God bless America

vittoria populista in America ! - Moderatore  

  By: Moderatore on Martedì 10 Giugno 2014 22:19

Il leader del partito repubblicano al Congresso, ^David Cantor, numero due del partito e candidato a diventarne il numero uno, è stato battuto oggi#http://www.slate.com/blogs/weigel/2014/06/10/the_official_live_thread_of_the_south_carolina_and_virginia_primaries.html^ nelle primarie del suo stato da uno sconosciuto professore di economia senza una lira, Dave Brat che lo ha inchiodato sull'immigrazione, di cui Cantor è uno sosostenitore. Brat aveva 40mila dollari e Cantor 2 milioni di dollari nonchè l'appoggio dell'intero apparato del partito, Brat aveva solo ^la tremenda Laura Ingraham#http://www.breitbart.com/Big-Government/2014/06/04/Laura-Ingraham-and-David-Brat-Blast-Eric-Cantor-on-Amnesty-Flip-Flops-at-Campaign-Rally^ (a destra nella sua foto) che lo sosteneva con il suo programma radio. Nessuno si aspettava che Cantor potesse perdere, i media parlano di "terremoto", era dal 1899 che il leader di un partito a livello nazionale perdeva nelle primarie Nessuno conosceva lo sfidante Brat e che non fosse un politico lo si vedeva dal fatto che saltava i meeting con i sostenitori perchè doveva fare gli esami agli studenti al college. Due mesi fa Dave Brat era sotto di 34 punti percentuali e ieri ^ha stravinto di 15 punti, 57% a 42%#http://twitchy.com/2014/06/10/truly-stunned-eric-cantor-getting-clobbered-in-virginia-dave-brat-shows-early-lead/^ parlando dell'immigrazione, attaccando Cantor perchè con 20 milioni di disoccupati in America vuole far entrare altri milioni di immigrati, al soldo delle corporations che vogliono ridurre sempre di più i salari. Nella foto lo spot elettorale di Brat sul tema, in cui raffigura Cantor assieme al mega miliardario di Facebook, Zuckenberg, che sta spendendo milioni per sostenere tutti i candidati che fanno passare leggi pro-immigrazione e incoraggiano l'attuale ultima ondata di decine di migliaia messicani e ecuadoregni che passano il confine ogni giorno.. Ma basta fare il discorso che milioni di americani sono disoccupati e lo stesso le multinazionali fanno entrare milioni di immigrati, "Stop Immigration", "Take Your Country Back" e si vince contro tutti i pronostici... E' poi una coincidenza sicuramente, ma sia Cantor che Zuckenberg appartengono ad un gruppo etnico in cui, sia quando siano "di destra" (repubblicani in questo caso), che di sinistra, sono sempre globalisti e pro-immigrazione (ma non quando hanno il loro stato in Palestina, perchè li al contrario tirano su persino un muro come a Berlino...) Purtroppo Brat in economia è un classico "tea party" che capisce il lato dello spreco del denaro pubblico da parte dello stato, ma non capisce la funzione del debito pubblico e del deficit pubblico ed è troppo "free market" (un ammiratore di Ayn Rand), ma oltre che economista si interessa di etica e teologia ed è una persona palesemente benintenzionata. E' diverso quindi in economia dalla LePen ad esempio, ma quello che contava per vincere è stata l'immigrazione, chi ne parla in modo chiaro, negli stati dove i bianchi sono ancora la netta maggioranza, vince "a sorpresa" anche se non ha soldi e ha contro l'apparato del Partito Repubblicano (venduto alle corporations). Sia in Europa che in America, i pochi politici come La LePen e in parte Farrage, che parlano di immigrazione in modo serio, ad esempio spiegando che sono le multinazionali e la finanza globale che la vogliono (e senza le idiozie alla Borghezio e Bossi), prendono voti "sorprendendo" i media. Il M5S ad esempio non sfonderà mai tra gli anziani, che sono la fascia elettorale chiave in Italia, fino a quando sarà pro-immigrazione (o farà finta che non esista il problema)

 

  By: GZ on Martedì 10 Giugno 2014 22:14

Il leader del partito repubblicano al Congresso, David Cantor, il numero due del partito e candidato a diventare il numero uno, è stato battuto oggi nelle primarie del suo stato da uno sconosciuto professore di economia senza una lira, Dave Brat che lo ha inchiodato sull'immigrazione di cui Cantor è uno sosostenitore. Brat aveva 40mila dollari e Cantor 2 milioni di dollari nonchè l'appoggio dell'intero partito, Brat aveva la tremenda Laura Ingraham (a destra nella sua foto) che lo sosteneva con il suo programma radio. Due mesi fa nessuno sapeva chi fosse Brat e che non fosse un politico lo si vedeva dal fatto che saltava i meeting con i sostenitori perchè doveva fare gli esami al college Ma Brat ha vinto sull'immigrazione, attaccando Cantor perchè con 20 milioni di disoccupati in America vuole far entrare altri milioni di immigrati perchè le corporations vogliono ridurre sempre di più i salari. Nella foto la pubblicità di Brat in cui raffigura Cantor assieme al proprietario di Facebook, Zuckenberg, che sta spendendo milioni di dollari per sostenere tutti i candidati che come lui fanno passare leggi pro-immigrazione. Purtroppo Brat in economia è un classico "tea party" che capisce il lato dello spreco e corruzione del denaro pubblico da parte dello stato, ma non capisce il debito pubblico e il deficit pubblico ed è "free market" (addirittura è un ammiratore di Ayn Rand), ma oltre che economista si interessa di etica e teologia. Quindi è diverso in economia dalla LePen ad esempio, ma quello che conta è stata l'immigrazione, che ne parla in modo chiaro negli stati dove i bianchi sono ancora la netta maggioranza vince. E' una coincidenza sicuramente, ma sia Cantor che Zuckenberg appartengono ad un gruppo etnico in cui sia quando sono di destra che di sinistra sono sempre globalisti e pro-immigrazione (ma non quando hanno il loro stato in palestina...)

 

  By: Trucco on Mercoledì 04 Giugno 2014 11:37

si è vero Pana il caro premio Nobel per la pace Obama ormai è lo spauracchio dell'industria petrolifera e dell'industria delle armi, chissà di quanto avrà ridotto il budget del pentagono questo sant'uomo. Ho letto che per mantenersi in salute beva acqua ionizzata alcalinizzata. Ero incerto sul da farsi se imitarlo o meno perché gli ionizzatori dell'acqua di qualità costano l'ira di dio e io non sono un presidente degli Stati Uniti e purtroppo nemmeno di una provincia siciliana (che guadagnano ancora di più), ci sarebbe mica un esperto della materia che sappia dirmi se si tratti di una mezza bufala oppure se l'acqua ionizzata alcalina sia effettivamente un toccasana? grazie.

 

  By: pana on Martedì 03 Giugno 2014 01:35

Obama taglia le emissioni di gas serra del 30% grande esempio di coscienza ecologica ora si fa nemiche le potenti lobby energetiche http://www.repubblica.it/ambiente/2014/06/02/news/obama_taglio_emissioni_2030-87910359/ e il 30% dell elettricita tdedesca fatta con le rinnovabili Renewables Meet Record 27 Percent of German Electricity Demand BUSINESSWEEK - Clean-energy sources such as solar and wind met a record 27 percent of demand in Germany in the first quarter because of additional installations and favorable weather, according to the BDEW utility lobby.

 

  By: gianlini on Sabato 31 Maggio 2014 09:36

l'esatto contrario di quello che hai scritto tu ma non chiederti di spiegare il perché, questo è proprio il caso in cui ho delle mere intuizioni, e non riesco a formularne una spiegazione razionale

 

  By: Gano di Maganza on Sabato 31 Maggio 2014 09:24

L' esatto contrario di cosa?

 

  By: gianlini on Sabato 31 Maggio 2014 09:03

gano, sai che io proprio ieri stavo pensando l'esatto contrario? è divertente come in modo del tutto indipendente arriviamo quasi sempre a conclusioni opposte!

 

  By: Gano di Maganza on Sabato 31 Maggio 2014 07:35

Obama oramai mi sembra abbastanza cotto...

 

  By: gianlini on Venerdì 30 Maggio 2014 06:09

l'altra sera ho visto un intervento di Obama nel giro di 10 minuti ha ripetuto almeno 20 volte la parole US, American citizens, e via dicendo fa ridere pensare che i suoi maggiori fan in Italia sono coloro che votano chi, in un discorso politico, probabilmente non citerebbero mai nè l'Italia nè gli Italiani....

 

  By: Bullfin on Venerdì 30 Maggio 2014 05:40

Ma che grande obama....GRANDE BEN E YELLEN!!! Poi cosa centra Bush con Lehman etc....boh???

 

 

 

  By: pana on Venerdì 30 Maggio 2014 02:21

la disoccupazione Usa potrebbe scendere dal 6,7% al 3,8 % e qua dobbiamo toglierci il cappello ,inspirare a pieni polmoni e urlare : GRANDE OBAMAAAAAAAA la sua cura da cavallo sta funzionando alla grande ! che abissale differenza col cowboy texano che ha sfasciato mezzo mondo http://blogs.wsj.com/atwork/2014/05/01/unemployment-may-soon-drop-to-3-8-but-dont-get-too-excited/ at’s the view of economists at the Conference Board, who argue in a new paper that the United States will soon enter a period of prolonged labor shortages that could drive the unemployment rate down to 3.8% or less in the next 15 years, lower than at any time since the 1960s. The current unemployment rate is 6.7%.

 

  By: DOTT JOSE on Sabato 24 Maggio 2014 06:15

ahah ma questo MIcalizzi inizia a piacermi ! la sede della società era una roulotte parcheggiata in Nevada ! il fatto che abbia fregato le cattedrali del capitalismo borghese poi mi esalta, ciliegina sulla torta, ha truffato pure il suo avvocato! MITICO Altro che carcere, lo dobbiamo fare ministro delle finanze ,col 6% al giorno ci sistema il debito in pochi anni OMA – La sede della società statunitense Asseterra, ritenuta la centrale operativa per mettere a segno truffe in serie attraverso un falso bond da 10 miliardi di dollari, era in una roulotte che si trovava in un parcheggio in Nevada. E’ quanto emerge dalle indagini che hanno portato in carcere l’ex ricercatore della Bocconi, Alberto Micalizzi, per associazione per delinquere, truffa e abusivismo finanziario. L’ex docente avrebbe anche truffato il suo avvocato inglese che lo seguiva in una causa in Gran Bretagna.

 

  By: DOTT JOSE on Giovedì 22 Maggio 2014 11:04

Centinaia di lavoratori Mcdonald protestano durate l'assemblea degli azionisti, e una cosa positiva la globalizzazione ce la regala, la nascita di una coscienza di classe proletaria globale, mondiale che spero si coalizzi per diventare sempre più forte (Ma quanto staranno a rosicare i destr..i di Foxbusiness ?? ahah godoooooo) http://www.foxbusiness.com/industries/2014/05/22/hundreds-workers-protest-at-mcdonald-shareholder-meeting/

 

  By: Roberto964 on Sabato 17 Maggio 2014 16:09

Nasser, nel 1956, nazionalizzava il canale di Suez. La Francia e la Gran Bretagna, per difendere i loro interessi, prima bombardano pesantemente il sito e poi lo occupano militarmente con le truppe. Il presidente egiziano chiede aiuto all'Unione Sovietica che si presta volentieri (e non senza interessi). Gli Stati Uniti, per paura di un'escalation militare che avrebbe portato ad una guerra certa, ordinano con perentorietà alle due potenze europee di ritirarsi immediatamente. Francia e Gran Bretagna obbediscono e, dopo pochi giorni dall'invasione di terra, abbandonano frettolosamente l'Egitto con la coda tra le gambe. Lo stesso anno l'URSS invade militarmente l'Ungheria nel silenzio totale dell'intera Europa. Il 1956 è l'anno in cui, da allora in poi, l'Europa ha preso coscienza di non avere più potenze militari e di non contare più nulla sullo scacchiere globale. Da quel giorno le decisioni importanti sono state prese sui fili di quella famosissima "linea rossa" che univa e allontanava la Casa Bianca e il Cremlino. Da allora molte cose sono cambiate è di attori principali ne è rimasto solo UNO: gli altri, tutti gli altri, sono delle comparse più o meno famose. Se la deflazione €Uro-pea aumenterà (e non vedo come potrà essere il contrario) le loro multinazionali perderanno molti soldi, TROPPI soldi e questo gli USA non lo possono permettere a nessuno. Se l'€Uro e la U€ sono dannosi per gli USA (e lo sono) saranno spazzati via nei tempi che essi stabiliranno. Chi pensa che il dollaro-centrismo sia malvisto da BRICS & Co. si sbaglia pesantemente: TUTTE le loro riserve valutarie, nonchè i patrimoni degli stessi oligarchi, boiardi, dittatori ecc. sono detenuti in dollari. Per i prossimi anni saranno ancora loro a comandare, almeno sino a quando non ci sarà lo shock che porterà tutti a sedersi attorno ad un tavolo per cercare nuove vie (stile bancor) che porteranno a far diventare più marginale il vero potere degli USA: il Dollaro, una moneta imposta con la più potente macchina da guerra mai esistita. Roberto Nardella

 

  By: DOTT JOSE on Sabato 10 Maggio 2014 11:24

il precedente segretario del Tesoro Geithner ha scitto un libro sulla crisi finanziaria del 2008 e rivela "il governo Obama era seriamente intenzionato a nazionalizzare le grandi banche come Citigroup" . Allora speriamo in una seconda ondata di crisi per avere tutte le banche nazionalizzate e tolte dal controllo della borghesia finanziaria neoliberale http://economictimes.indiatimes.com/news/international/business/us-considered-nationalising-banks-former-treasury-secretary-timothy-geithner/articleshow/34899219.cms