God bless America

 

  By: Andrea on Martedì 26 Luglio 2011 16:00

Polipolio > non ci faresti una breve sintesi ? (5 righe bastano) Polipolio > (elementi di preoccupazione, mantra, ragioni di disgusto) Del discorso di Obama mi sono piaciuti certi attacchi diretti a uno status quo insostenibile, senza girarci intorno. Quando, ad esempio, dice che è arrivato il momento di pagare i conti, che per farlo occorrerà mettersi le mani in tasca e toccare il portafoglio, che non è certo un sacrificio che si possa chiedere ai vecchi che campano del modesto assegno del Social Security né ai giovani che, per andare in un college (pubblico) mediocre già si indebitano per decine di migliaia di dollari. Ha detto che chi guadagna molto deve fare la propria parte e siccome ha usato se stesso come esempio non era un generico riferimento ai fantagazillionari (che tanto non li tocchi mai, nessuno di loro sembra essere residente fiscalmente in alcun posto...) ma a tutti coloro che guadagnano dai 250/300mila dollare l'anno in su. Mi è piaciuto anche perché ha detto che è inutile raccontarsi delle chiavate e la genesi del debito è la seguente: un'amministrazione ha deciso che andassero, contestualmente, concessi innumerevoli tagli fiscali nonostante l'economia stesse già tossendo e poi, con un budget già ridotto, ha pensato bene di impegolarsi in due guerre costosissime. Mi ha preoccupato invece il fatto che fisicamente, in volto, sembrasse uno preso a schiaffi. L'ho visto provatissimo. Il che significa, io credo, che l'hanno veramente in pugno, sostanzialmente non è più libero di fare nulla. Del discorso di Boehner, sarò breve, mi ha fatto schifo tutto. Con un minimo di onestà intellettuale mi chiedo come uno possa dire che la situazione attuale è frutto delle riforme scellerate di Obama, come quella della Sanità, che nessuno voleva. E mi chiedo anche come si possa dire che la ricetta per la crescita dell'America è una sola e sempre quella: meno tasse e i nostri businessman creeranno posti di lavoro per tutti. E' un'affermazione PRIVA di un supporto e, anzi, sembrerebbe vero il contrario, sia in America che altrove. A questo aggiungi il tentativo, goffissimo, di bucare la telecamera da parte di uno che non ne ha le doti. Sembrava di essere a una recita parrocchiale, con un dilettante che prova a imitare Carmelo Bene. Immagina un dibattito Prodi/Berlusconi, con più rispetto (solo formale e apparente) tra i due contendenti, altrettanto poco rispetto per l'intelligenza del pubblico e le stesse manfrine, a mio avviso esauste. Come nota a margine... gli appartenenti al Tea Party (che sono poi quelli che impediscono l'accordo) sono quelli che vogliono le indagini per scoprire la verità sulle intercettazioni del gruppo di Murdoch, ecc. Ma c'è qualcuno che ricorda che il Tea Party, in sostanza, è una creazione di Fox News, di proprietà di Murdoch? No, perché viene il dubbio che, ascoltandoli, siano acerrimi nemici mentre la verità è che il fieno, fino a oggi, gliel'ha servito lui.

 

  By: Gano* on Martedì 26 Luglio 2011 13:33

> Ti consiglio di fare ogni giorno un sacrificio a Giove Provvedero'. Ho giusto un paio di camini in pietra serena dove posso farci un' intera ecatombe.

 

  By: antitrader on Martedì 26 Luglio 2011 13:24

"palazzi del '500" Ti consiglio di fare ogni giorno un sacrificio a Giove implorandolo affiche' non succeda che si rompa qualche tubo. Basta che si rompe un tubo e ti devi vendere un bilocale per aggiustare il tubo dell'altro, sempre che quello di sotto non e' cosi' stronzo da chiederti i danni. In tal caso te ne devi vendere 2 di bilocali (con cucina a vista).

 

  By: Gano* on Martedì 26 Luglio 2011 13:11

Il problema pero' e' riuscire a vendere i cessi di bilocali (con cucina a vista) che hai rastrellato sul mercato, impresa praticamente impossibile per le prossime 3 generazioni. -------------------------------------------------------------------------------------------- Proprio bilocali non mi sembrano. Forse intendevi dire in palazzi del '500. Amene discussioni a parte, torno al tema principale del discorso: se alcune cose si allineano come sembrano allinearsi, la crisi sara' tale che per chi ha euro a disposizione sara' un' occasione ghiotta. Una di quelle occasioni che si ripetono forse una volta ogni 50 anni. Quindi siate preparati > Alla fine le cose migliori son sempre le attivita' finanziarie, solo che siamo in > pochissimi a saper tutelare attivita' praticamente liquide Occhio a non bruciarti anche gli ultimi risparmi che ti sono rimasti, che dopo questa non credo che il destino ci dara' un' altra chance. Gli euro ora mettili sotto il materasso, che e' meglio. Fuori ci sono i pescecani, tipini come te (anche me se e' per questo, eh!) quelli se li bevono a colazione. Colla brioche.

 

  By: antitrader on Martedì 26 Luglio 2011 13:07

"Da questa crisi vince chi ha ancora gli euro in mano" Ecco, bravo! Finalmente ci sei arrivato, dovrebbe essere cosi', pero' siccome il fato e' sempre cinico e baro potrebbe anche succedere che gli euro made in italy non sono piu' buoni e allora la prendi in quel posto. Il problema pero' e' riuscire a vendere i cessi di bilocali (con cucina a vista) che hai rastrellato sul mercato, impresa praticamente impossibile per le prossime 3 generazioni. Alla fine le cose migliori son sempre le attivita' finanziarie, solo che siamo in pochissimi a saper tutelare attivita' praticamente liquide, non e' roba per portinaie e (ex) rastrellatori di bilocali.

 

  By: Gano* on Martedì 26 Luglio 2011 10:35

Che reagan (il vaccaro) e tatcher (la badante) posero le basi della catastrofe non ho mai avuto alcun dubbio. Il resto della catastrofe lo ha fatto la caduta della Grande Unione Sovietica. -------------------------------------------------------------------------------------------- Ancora con sto disco rotto se e' meglio Reagan o e' meglio Clinton, e' piu' bravo Prodi o Berlusconi, e' piu' forte la Cosa o l' Uomo Ragno? Sveglia ragazzi! Ma quanti anni ci avete? Da questa crisi vince chi ha ancora gli euro in mano e soprattutto li avra' pronti per usarli quando la crisi avra' morso per davvero. In Grecia con gli euro gia' si comprano le isole. Se tanto mi da' tanto fra poco da noi con gli euro si compreranno intere citta'. A proposito Anti, hai visto l' argento? Altro che a 25 dollari....! Uhuh! ;-)

 

  By: polipolio on Martedì 26 Luglio 2011 10:33

Andrea, non ci faresti una breve sintesi ? (5 righe bastano) (elementi di preoccupazione, mantra, ragioni di disgusto) ---- c'è da preoccuparsi eccome... e mica solo per il default. La sensazione di disgusto comunque è forte. Soprattutto pensando che se certi mantra vengono (ancora) ripetuti è perché non mancano i boccaloni che ci cascano.

 

  By: lmwillys on Martedì 26 Luglio 2011 07:51

questa pantomima del debt ceiling ... che palle io ho messo il probabile futuro discorso di Obama http://www.cobraf.com/forum/topic.php?topic_id=6303&reply_id=303881#303881 si vuole tagliare diritti, medicare, medicaid, privatizzare ... la solita solfa qualche tassa bisogna pur metterla ... Roubini: 'Federal taxes were 20% of GDP at time of a balanced budget. Now down to 14% the lowest in 60yrs. So any deficit reduction requires tax hikes' ora si spolpa per bene la Grecia prima dell'inevitabile default greco ... http://phastidio.net/2011/07/25/il-default-greco-quando-le-banche-saranno-pronte/ su http://michael-hudson.com/ uno può leggersi tanto per dire il post 'Greece now, US soon' magari si finisce come diceva tempo fa Hal Turner, quello definito pazzo razzista finché venne fuori che era un agente infiltrato ... cioè con l'Amero o come cavolo si chiamerà, la fed cancellata con tutti i suoi treasuries, nuova moneta emessa dagli Stati, cambio sfavorevole (per chi li ha) dei dollari con la nuova valuta con qualche Paese classificato magari 'canaglia' ... ecc. ecc. .... tranquilli, scherzo

 

  By: Andrea on Martedì 26 Luglio 2011 05:25

Poi ho ascoltato Boehner e ho capito che c'è da preoccuparsi eccome... e mica solo per il default. La sensazione di disgusto comunque è forte. Soprattutto pensando che se certi mantra vengono (ancora) ripetuti è perché non mancano i boccaloni che ci cascano.

 

  By: Andrea on Martedì 26 Luglio 2011 05:17

Ho appena seguito il discorso di Obama. Molta retorica ma anche begli spunti. Ma quello che mi ha colpito è l'espressione: sembrava che, prima di andare in onda, gli avessero rifilato due pugni sugli occhi. L'effetto di questo discorso è stato preoccuparmi...

 

  By: antitrader on Martedì 26 Luglio 2011 03:47

Che reagan (il vaccaro) e tatcher (la badante) posero le basi della catastrofe non ho mai avuto alcun dubbio. Il resto della catastrofe lo ha fatto la caduta della Grande Unione Sovietica. Fu proprio ai tempi di reagan che prese piede la fesseria incredibile che se abbassi le tasse (ai ricchi) il gettito fiscale aumenta. Aumenta un xazzzzzz, il gettito aumento' solo perche' ci fu un boom economico non certo dovuto alle politiche del vaccaro. Come ben sa chiunque abbia trafficato con i mercati finaziari l'economia fa quel xazzzzz che vuole e in genere i periodi di boom coincidono con l'affermarsi di nuovi prodotti quali il pc negli anni 80 o i telefonini negli anni 90. Liberi dallo spauracchio dell'orso sovietico i capitalisti hanno perso ogni freno, prima ci andavano calmi se non altro perche' avevano una paura fottuta dei missili intercontinentali a testata multipla sovietici. Il resto e' storia dei nostri giorni, un mondo divorato dalla corruzione, dalle ruberie e dalle scorribande di orde di criminali in giacca e cravatta fino alle assurdita' di queste ore quando in america una banda di delinquenti (li chiamano i tea party) si ostinano a rifiutare un piccolo aumento di tasse per i piu' ricchi che negli ultimi decenni si sono ingozzati fino a scoppiare. Resta solo la rivoluzione per mettere le cose un po' a posto tenendo ben presente che le rivoluzioni poi portano sempre alla ghigliottina o marchingegno equivalente.

 

  By: Andrea on Martedì 26 Luglio 2011 03:19

La notte scorsa ho ascoltato una trasmissione dove uno degli ospiti, un economista, diceva che dai tempi di Reagan a oggi la ricchezza detenuta dai privati negli USA e’ raddoppiata. Pero’ il top 2% (in termini di redditi) ha assorbito tutto questo aumento e anche un po’ di piu’. In soldoni, il 98% degli americani e’ meno ricco adesso di quanto non lo fosse ai tempi di Reagan, mentre i rimanenti si sono fatti, come si suole dire a Modena, le budella d’oro. Qualcuno ha a disposizione la fonte a cui faceva riferimento questo economista? Mi piacerebbe leggere quei numeri e approfondire.

 

  By: pana on Venerdì 22 Luglio 2011 12:49

Questa agenzia di rating che ha abbassato a AA il rating usa ha un track record impressionante..colonna a destra "hits and misses" http://www.egan-jones.com/

 

  By: pana on Giovedì 21 Luglio 2011 12:01

Secondo questo ed Mills di FBR capital esiste un 25% di possibilita che per motivi elettorali gli usa vadano in default,i repubblicani saranno felici perche schianteranno l'economia mandando via Obama nel 2012 attenzione, come dice il proverio " mai sottovalutare la potenza della stupidita umana"... ---------- NEW YORK (CNBC) -- Investors and analysts say there is a possibility that some members of Congress would knowingly let the U.S. default on its debt, causing a market collapse that would provide political cover for them to compromise on the deficit without upsetting their constituents. "Without a clear pathway to agreement on raising the debt ceiling, we note the increasing likelihood that Congress may need a catalyst, such as a negative market reaction to the debt ceiling debate, to force it to cut a deal," said FBR Capital's Ed Mills, who puts a 25% chance at a deal not being Click here for full story.

 

  By: Cures on Lunedì 18 Luglio 2011 08:55

In sintesi: Obama ha fatto il bravo ragazzo e ci ha sostenuto contro Main Street, nonostante le sue dichiarazioni iniziali. Perciò lo sosteniamo. Ho visto il film “Charlie Wilson’s War” a suo tempo. E’ stato interessante. Mi hanno stupito molto alcune scene che rivelano una conoscenza reale di certi dettagli noti in pratica solo fra gli addetti ai lavori in un certo settore.