God bless America

Re: God bless America  

  By: Gano di Maganza on Venerdì 23 Giugno 2017 10:31

E allora il Brandeburgo orientale, l' Alta Slesia, la Pomerania...? Tutti dovrebbero tornare alla Germania?

Re: God bless America  

  By: gianlini on Venerdì 23 Giugno 2017 09:34

sei tu che dai sempre giudizi di merito (è fesso non è fesso, fa bene non fa bene, che bravo che è Putin, che idiota è la Merkel) relativamente a questioni storiche e politiche

per me è sempre questione di rapporti di forza

i russi finchè eranoi più forti dei loro vicini europei li hanno vessati in ogni modo (chiedi ai baltici, agli ucraini, ai polacchi, ai rumeni, ai cechi e agli ungheresi)....adesso che non sono più così forti, fanno finta di voler essere loro amici....

 

PS senza che apriamo una discussione che sarebbe infinita e senza senso, in istria e dalmazia, la popolazione era di origine molto mista, ma a prevalenza balcanica-rumena con frazioni minoritarie di italiani (culturalmente erano territori con influsso italiano, ma etnicamente non erano certo omogenei), mentre a Konigsberg, ops! kaliningrad, il primo russo lo videro nel 1945....

 


 Last edited by: gianlini on Venerdì 23 Giugno 2017 09:46, edited 6 times in total.

Re: God bless America  

  By: DOTT JOSE on Venerdì 23 Giugno 2017 09:28

ecco ilmotivo per tenere sù a tutti i costi i mercati, i fondi pensioni di tante aziende andrebbero sotto di circa 3000 miliardi di $

poveri dipendenti , hanno riposto la loro fiducia nelle bische dei padroni, e finiranno come i dipendenti Enron, cornuti e mazziati da una banda di cravattari incravattati

Some very simplistic math from Moody's helps to shed some light on just how inevitable a public pension crisis is in the United States.  Analyzing a basket of 56 public plans with net liabilities of $778 billion, Moody's found that just a modest downside return scenario over the next three years (2017: +7.2%, 2018: -5.0%, 2019: 0%) would result in a 59% surge in new unfunded liabilities.  Moreover, given that total unfunded

http://www.zerohedge.com/news/2017-06-22/moodys-modest-downside-scenario-could-spark-59-surge-net-public-pension-liabilities-

Re: God bless America  

  By: Gano di Maganza on Venerdì 23 Giugno 2017 09:26

Per me la Russia e' un paese europeo, al pari della Polonia o della Pepubblica Ceka , quindi la cosa non mi preoccupa piu' di tanto. Basta che gli USA la smettano di soffiare sul fuoco ed di usare i vassalli europei per mettere gli uni contro gli altri

 

Gianlini> storicamente è stato tedesco per secoli, fino al 1945.....Koenigsberg....

 

La Germania ha provocato una guerra terribile. Poco male che abbia perso Koenigsberg. Invece di guardare la pagliuzza nell'occhio del vicino, guarda la trave nel tuo. Noi abbiamo perso l' ISTRIA, che e' ITALIANA. E tu ti preoccupi per la TEDESCA Koenigsberg e non per le ITALIANE Pola, Zara e Fiume???


 Last edited by: Gano di Maganza on Venerdì 23 Giugno 2017 09:31, edited 4 times in total.

Re: God bless America  

  By: gianlini on Venerdì 23 Giugno 2017 08:51

si tratta sempre di rapporti di forza

Mosca non è più abbastanza forte da contrastare gli Stati Uniti, e non può nemmeno immaginare di portare la sua influenza (come è avvenuto fino agli anni '80) nelle Americhe

gli Stati Uniti sono forti (nonostante la propaganda trumpiana ti volesse far credere il contrario) e possono permettersi di portare la minaccia fin quasi sotto le mura del Cremlino (quasi 1000 km separano la Lettonia o la Ucraina da Mosca, meno di quanto separino l'enclave di Kailingrad da Berlino, ma evidentemente sono chilometri che per la tua sensibilità valgono molto di più)

Probabilmente mi sono perso il tuo intervento in cui biasimavi la Russia per aver armato un territorio a due passi dalla UE, e in particolare da Germania e Polonia,....sarò stato disattento e non avrò letto la tua aspra critica per l'occupazione di un territorio che storicamente è stato tedesco per secoli, fino al 1945.....Koenigsberg....

Kaliningrad, l'enclave russa per contrastare la Nato

Strutturata per un unico scopo: proteggere il lancio dei missili nucleari contro le strutture di comando in Europa

I russi hanno schierato a Kaliningrad probabilmente il meglio della loro attuale tecnologia militare: dagli S-400 Triumph ai missili balistici Iskander-M. Sistemi integrati quindi, per un asset A2 / AD (anti-accesso/area di diniego). Il sistema stratificato ed integrato di difesa aerea e missilistica schierato prevede radar di allarme precoce e battaglioni armati con sistemi S-300/S400. Quest’ultimo, se entrasse in servizio attivo, potrebbe imporre una no-fly zone tale da coprire un terzo dello spazio aereo polacco.

http://www.ilgiornale.it/news/mondo/kaliningrad-lenclave-russa-contrastare-nato-1214611.html

 


 Last edited by: gianlini on Venerdì 23 Giugno 2017 09:17, edited 7 times in total.

Re: God bless America  

  By: Gano di Maganza on Giovedì 22 Giugno 2017 20:15

Il Messico non lo farà mai. Ha visto cosa succede ai paesi sudeamericani (e soprattutto ai loro leader) che non rispettano l' egemonia USA. In passaro Cile, Panama, Nicaragua, Cuba e ora anche Venezuela  e direi anche Dilma Rousseff in Brasile. E che se lo piglia a fare il rischio il presidente messicano?

Re: God bless America  

  By: gianlini on Giovedì 22 Giugno 2017 16:51

sarebbe interessante sapere cosa si attendeva Trump dalla Cina....

ma Cuba ha ancora legami con i russi?

secondo me è più facile che la Russia convinca ora il Messico ad ospitare qualche base missilistica....


 Last edited by: gianlini on Giovedì 22 Giugno 2017 16:58, edited 3 times in total.

Re: God bless America  

  By: Gano di Maganza on Giovedì 22 Giugno 2017 16:51

Gli interessi strategici restano quelli, anche dopo sessantánni. Non so come Trump reagirebbe se Putin mettesse ora dei missili nucleari a Cuba (che fra l'altro resta sotto sanzioni dopo 55 anni dalla crisi).

Re: God bless America  

  By: gianlini on Giovedì 22 Giugno 2017 16:46

Gano, stiamo parlando di 60 anni fa....non credo sia possibile fare un confronto....dandoti cmq parzialmente ragione, il problema è che una volta che la Corea del Nord non fosse più sotto dittatura, ci sarebbero troppi appetiti per metterci le mani sopra, quindi il conflitto è assicurato

 

In ogni caso, questa è fresca...

Tesla Reaches Pact With Shanghai for China Production

https://www.bloomberg.com/news/articles/2017-06-22/tesla-said-to-reach-accord-with-shanghai-to-explore-production-j487v0b0


 Last edited by: gianlini on Giovedì 22 Giugno 2017 16:49, edited 2 times in total.

Re: God bless America  

  By: Gano di Maganza on Giovedì 22 Giugno 2017 16:44

Gianlini> Detto questo, non credo che i 200 km di Corea del Nord (tanto intercorre fra il confine Corea del Sud - Corea del Nord / Corea del Nord-Cina) siano fondamentali per la sicurezza della Cina. Peraltro, la Corea è di sbieco, per cui sono messi in modo tale che Seoul è più vicina a Shanghai di quanto sia Pyongyang.

 

Non lo credi ma sbagli a non crederlo. Nella guerra di Corea la Cina mando' in campo quasi un milione di uomini, e per evitare la guerra nucleare fu firmato un accordo di armistizio sul 38 parallelo. Non credo che la Cina lo facesse per evitare che la Corea al tempo producesse stuzzicadenti "samurai".

Re: God bless America  

  By: pana on Giovedì 22 Giugno 2017 15:49

eheh che vi dicevo sul blocco anti usa che trump sta creando??

anche panama sta coi cinesi

TAIPEI, Taiwan — Panama has severed diplomatic relations with Taiwan in favor of recognizing China, the latest in a series of developments adding to the island’s isolation on the world stage and raising questions about waning American influence under President Trump.

Re: God bless America  

  By: gianlini on Giovedì 22 Giugno 2017 15:32

La Corea del Nord confina anche con la Russia.

Sostanzialmente non conviene a nessuno modificare lo status quo, in questo momento la situazione è di stallo e nessun pericolo concreto. Il giorno che dovesse cadere il regime, potrebbe davvero scoppiare un casino fra Cina, Russia, Corea (USA), Giappone....

tutti sarebbero infatti interessati a metterci le mani sopra....

 

 


 Last edited by: gianlini on Giovedì 22 Giugno 2017 15:35, edited 1 time in total.

Re: God bless America  

  By: Tuco on Giovedì 22 Giugno 2017 15:25

Esatto Gano, Korea N è uno stato cuscinetto, di estrema rilevanza strategica.

Le cose più importanti son quelle non dette, il pericolo grande per gli USA è la Cina, e non la Russia...

Re: God bless America  

  By: gianlini on Giovedì 22 Giugno 2017 15:24

Non è questione di essere fessi, ma sufficientemente potenti.

Detto questo, non credo che i 200 km di Corea del Nord (tanto intercorre fra il confine Corea del Sud - Corea del Nord / Corea del Nord-Cina) siano fondamentali per la sicurezza della Cina. Peraltro, la Corea è di sbieco, per cui sono messi in modo tale che Seoul è più vicina a Shanghai di quanto sia Pyongyang.

Ma 40 mililioni di coreani che d'improvviso diventano produttivi (ad un costo presumibilmente inferiore a quello dei cinesi) è un pericolo molto più serio.


 Last edited by: gianlini on Giovedì 22 Giugno 2017 15:25, edited 2 times in total.

Re: God bless America  

  By: Gano di Maganza on Giovedì 22 Giugno 2017 15:10

Tuco> "per la Cina, la N. Corea è come il nipote matto che non riesce a raddrizzare, ma in realtà potrebbe e non lo fa, perché evidentemente fa comodo: a quale scopo non lo so."

 

Probabilmente perche' la Cina non vuole avere ai suoi confini una Corea unificata, vassallo degli USA e magari con pure le basi americane. Gli stati cuscinetto esistono per questo. D' altronde le ragioni delle sanzioni a Cuba sono state proprio perche' si trattava di avereun paese filosovietico quasi ai suoi confini, cosa indigeribile per gli USA. L'unico fesso che deve accettare le basi NATO e le rampe missilistiche ai confini di casa sembra essere la Russia. Poi uno si meravigla se fa casino in Ucraina. Io avrei fatto la stessa identica cosa.


 Last edited by: Gano di Maganza on Giovedì 22 Giugno 2017 15:11, edited 2 times in total.