God bless America

Re: God bless America  

  By: gianlini on Sabato 24 Dicembre 2016 11:10

Non dico che Trump abbia torto, Gano.

Devi capire che cerco i punti deboli delle sue guasconate anche per scaricare la frustrazione per i soldi persi con il Trump rally (non puoi sperare che a causa di questo non abbia il dente avvelenato nei suoi confronti e viva con un certo fastidio la tua allegria a proposito!)

PS A me sembra che l'economia in USA vada discretamente bene e che non fosse affatto necessario stimolarla ulteriormente. Andavano però sanate certe assurdità e divari eccessivi, ad esempio i costi dei college elevatissimi, le paghe dei manager rispetto ai lavoratori normali, i bonus aziendali, ecc.ecc. Mi sbaglierò ma finora niente di quello che ha fatto Trump va in queste direzioni. Ma forse per adesso si è concentrato su quelli che pensa siano i suoi nemici (la Cina, la Lockheed, la lobby del nucleare)

 

 

 

 

 

 

 


 Last edited by: gianlini on Sabato 24 Dicembre 2016 11:22, edited 4 times in total.

Re: God bless America  

  By: Gano di Maganza on Sabato 24 Dicembre 2016 11:04

Anche se la Lockheed licenziasse perché non può più fare la cresta sulle commesse statali, la cosa non mi sembrerebbe poi così scandalosa, ma probabilmente utile per l'economia

 


 Last edited by: Gano di Maganza on Sabato 24 Dicembre 2016 11:15, edited 4 times in total.

Re: God bless America  

  By: gianlini on Sabato 24 Dicembre 2016 10:59

Nello, la sezione aereonautica della Lockheed fa vendita per 15 miliardi di USD annualmente, non 46.

forse visti questi numeri (su 15 miliardi, 1 miliardo forse lo risparmi senza lasciare a casa nessuno) avete ragione voi, non lascia a casa nessuno...-

Lockheed Martin's operating units are organized into broad business areas.

  • Aeronautics, with approximately $15.5 billion in 2015 sales, which includes tactical aircraft, airlift, and aeronautical research and development lines of business.
  • Missiles and Fire Control, with approximately $6.8 billion in 2015 sales that includes the Terminal High Altitude Area Defense System and PAC-3 missiles as some of its high-profile programs.
  • Rotary and Mission Systems with approximately $9.1 billion in 2015 sales, which includes Sikorsky military and commercial helicopters, naval systems, platform integration, simulation and training and energy programs lines of business.
  • Space Systems, with approximately $9.1 billion in 2015 sales which includes space launch, commercial satellites, government satellites and strategic missiles lines of business. 

 

 

 

 

Re: God bless America  

  By: Gano di Maganza on Sabato 24 Dicembre 2016 10:49

Concordo con NelloManga la Lockheed non licenzierà proprio nessuno. Nello, Gianlini ci mette un po' a capire, ci vuole pazienza. "Aggressive cost cutting" significa semplicemente "smettere di fare la cresta" sulle commesse dello stato.

 

Se poi smettere di fare la cresta per produrre il caccia più costoso della storia che si è rivelato pure essere una sola significasse pure tagliare delle teste, direi che la cosa sia benvenuta, no? Non credo che in un' economia che vuoi sanare sia "sano" avere aziende che funzionano solo facendo la cresta sulle commesse statali.

 

Nello, quando dico che con Gianlini ci vuole pazienza è come per esempio ora: se fa un piano di armamento ti dice che spende troppo per le armi, se fa un piano di risparmi e taglio dei costi ti dice che butta i dipendenti della Lockheed per la strada. Con Gianlini non hai scampo. Ha sempre ragione lui... :)))))


 Last edited by: Gano di Maganza on Sabato 24 Dicembre 2016 11:01, edited 2 times in total.

Re: God bless America  

  By: gianlini on Sabato 24 Dicembre 2016 10:49

Nello, quando un CEO soprattutto americano parla di "aggressive cost cutting" secondo te a cosa si riferisce? 

al fatto che smette di far tagliare il prato della sede centrale? (anche, forse....ma soprattutto il cost cutting in  america (e gli europei questo glielo hanno sempre rinfacciato agli americani) è un brutale taglio di teste)

 

 

 

 

Re: God bless America  

  By: NelloManga on Sabato 24 Dicembre 2016 10:30

La Lockheed non licenzierà proprio nessuno, in America: Trump non lo permetterebbe, non foss'altro che per evitare che ogni siNgolo posto di lavoro perso gli venga immediatamente rinfaccato (e qualcuno, difatti, ha già iniziato ...).

E Trump può permettersi di non permetterlo: la Lockheed-Martin ricava il 78% del proprio volume complessivo di vendite da forniture al Governo degli Stati Uniti; e del restante 21% di commesse che proviene da clienti esteri c'è una bella quota che deriva da contratti ottenuti tramite il governo americano (basti pensare agli F 35 che deve acquistare l'Italia):

 

 

In queste condizioni, è comprensibile che la Lockheed ci tenga a mantenere buoni rapporti con il Presidente degli Stati Uniti.

 

NOTA: la Lockheed-Martin è un colosso da decine di miliardi di fatturato annuo e ricava almeno l'80% del proprio fatturato direttamente da contratti, o sub-contratti, con il governo; tutto regolare? tutto libero mercato? nessun intervento, nessun sussidio dello stato? nessuna zona grigia? nessuna commistione fra gli altisssimi gradi della Difesa e l'alta dirigenza della Lockheed? tutto limpido nei rapporti fra la Lockheed e i politici, senatori in testa?


 Last edited by: NelloManga on Sabato 24 Dicembre 2016 15:13, edited 2 times in total.

Re: God bless America  

  By: DOTT JOSE on Sabato 24 Dicembre 2016 10:07

non dovevamo aspettare Trump per osservare un abuso di sostanze, sono anni che le overdosi di eroina dilagano negli States,

segno che questa ripresa è una narrazione dei media schierati dei padroni

https://www.rt.com/usa/348799-unprecedented-heroin-use-overdose/

Re: God bless America  

  By: gianlini on Sabato 24 Dicembre 2016 08:54

Gano ci hai preso in pieno.

Le vendite di ansiolitici esploderanno in US, a partire dai licenziati che l'aggressivo piano di cost-cutting della CEO di Lockheed procurerà....;) -  devo cercare il titolo farmaceutico che ne dovrebbe beneficiare di più...;)

Una cosa interessante è che ha tenuto celato il suo piano per tutta la campagna elettorale, e si è messo a twittare solo dopo essere stato eletto....quello che scrive GZ nel bel pezzo di qualche giorno fa è interessante....la molla che lo muove potrebbe essere proprio questo disprezzo verso gli inefficienti, i deboli, i poco ambiziosi, i parassiti governativi, del cui voto però aveva bisogno...ecco perchè su molte cose è stato zitto zitto in campagna elettorale


 Last edited by: gianlini on Sabato 24 Dicembre 2016 09:43, edited 4 times in total.

Re: God bless America  

  By: Gano di Maganza on Sabato 24 Dicembre 2016 07:37

Trump Wins Again - Lockheed CEO Gives "Personal Commitment" To Cut F-35 Costs "Aggressively"

 

Non per fare il primo della classe... :)))))

 

Scusate ragazzi, ma non capite una sega...  😆😆😆😆😆

 

Zerohedge> Maybe having a "dealmaker" in The White House won't be so bad after all?

 

Gianlini> e aggiungerei io, un pelino debordante

 

Eh beh, un pochino, l' ho paragonato a Don Corleone...  


 Last edited by: Gano di Maganza on Sabato 24 Dicembre 2016 07:44, edited 5 times in total.

Re: God bless America  

  By: gianlini on Sabato 24 Dicembre 2016 01:23

Gano, sono d'accordo sul tratto che hai delineato, e cioè di un Trump abile (e aggiungerei io, un pelino debordante) negoziatore.

Non sono invece per niente d'accordo sul discorso delle testate atomiche che costerebbero meno degli F35 o delle portaerei. In realtà le testate atomiche costano tantissimo se rapportate alla loro effettiva possibilità di essere utilizzate, che è zero. E qualsiasi numero diviso per zero fa infinito.

Viceversa gli armamenti convenzionali, come gli F35 o le portaerei hanno una loro utilità, in piccoli o medi conflitti. Se la Russia, come esempio ipotetico, domani invadesse la Lettonia, mai più utilizzeresti un'arma nucleare, ma sicuramente qualche carrarmato, qualche jet militare e qualche unità navale le manderesti sul posto. E questo finchè non fossi davvero vicino a soccombere.

Le armi nucleari è implicito non vengano mai utilizzate, se non come ratio estrema del tutto improbabile. Per questo è un costo inutile.E'' viceversa inderogabile possedere molti e buoni armamenti convenzionali

 

Re: God bless America  

  By: Gano di Maganza on Venerdì 23 Dicembre 2016 19:23

Εὕρηκα!!!

 

La spiegazione ora mi è chiara ed è questa. Trump è un figlio di buona donna, non è stato capito quasi da nessuno, perché tutti cercano di inquadrarlo nella logica del politico, Pana per primo e Gianlini per secondo, ma capirlo quando esci da questo schema mentale in realtà è semplice. Trump è una bestia strana. Va visto nell' ottica del gran negoziatore. Ma non di un negoziatore qualsiasi. Di un Don Corleone, che ti fa le offerte che non puoi rifiutare (porto ovviamente il concetto al limite, ma siccome siete un po' duri spero che in questo modo capiate meglio).

 

An offer he cannot refuse (1)

An offer he cannot refuse (2)

 

Mi spiego: Il Trumpone minaccia di riconoscere Taiwan, minaccia tariffe del 10% sui prodotti cinesi, poi si mette al tavolo della trattativa e dice: "Allora? Che lo si rivaluta un pochino questo yuan?". Oppure, minaccia di togliere l' appalto degli F-35 alla Lockheed - Martin perché troppo cari per darlo alla rivale Boeing, gli fa cadere le azioni del 5% in una seduta, poi si siede al tavolo e dice: "un po' di prezzo ci si riesce a limarlo o no su queste sòle di F-35???" e sono convinto che dopo queste offerte difficilmente rifiutabili tutti si siederanno al tavolo desiderosi di trovare un accordo.

 

Perché quindi Putin ha parlato proprio ora di riarmo nucleare russo? I russi hanno dimostrato di non essere stupidi. Una possibilità è che abbia voluto anticipare Trump proprio su questo terreno in modo da trovarsi domani al tavolo delle trattative da un punto di forza, o per lo meno non di debolezze (come ogni buon negoziatore Trump non fa sconti a nessuno, nemmeno a Putin). Al che Trump ha ovviamente risposto "Anche noi! anche noi!" e si è messo al lavoro per non restare indietro :))))

 

Mi piacciono. I due (Trump e Putin) hanno trovato vicendevolmente pane per i propri denti. Sono tutti e due grandi negoziatori, anche se seguonmo strategie completamente differenti. Molto più sottile Putin, da judoka, molto più americano e Don Corleone Trump. Di fronte a tutte le nostre mezze calzette, dalla Hillary alla Merkel a Juncker a Hollande a Gentiloni a Kerry questi sono due giganti. Col senno del poi era impossibile che la Clinton potesse vincere. Ripeto: col senno del poi. Anch'io ci ho messo a capirlo.

 

Gianlini, Trump è un gran negoziatore, che non fa sconti a nessuno. Sotto questa luce si capisce Trump. Scrivitelo, così eviti di farmi altre domandine.  

 


 Last edited by: Gano di Maganza on Venerdì 23 Dicembre 2016 20:39, edited 11 times in total.

Re: God bless America  

  By: Gano di Maganza on Venerdì 23 Dicembre 2016 13:55

capziosamente....

 

Che bell' aggettivo. Si sente poco, uno per usarlo deve essere un po' paranoico, pensare magari che gli altri tramino alle sue spalle. Anche sui forum... ;-)

 

Non penso che ne' Trump ne' Putin pensino di usare le armi nucleari. Quindi perche'? Probailmente perche' se la pace e' garantita dal MAD (mutual assured destruction) probabilmente risparmi molto di piu' che costruirti portaerei, flotte di F-35, basi militari in Giappone e in Germania etc. etc. Un ICBM montato di testata nucleare costa dai 10 ai 70 milioni di euro. Un F35 costa 100 milioni di Euro. Gli Stati Uniti hanno circa 500 ICBM con 2000 testate nucleari e pianifica di comprare in tutto 1700 F-35. Fai te i tuoi conti (*)

 

A proposito lo avete letto l' ultimo tweet di Trump?

 

Based on the tremendous cost and cost overruns of the Lockheed Martin F-35, I have asked Boeing to price-out a comparable F-18 Super Hornet!

 

E ha fatto crollare le azioni della Lockeed ...   :)  Donaldone e' un mito :)))))  Oramai rimane solo la Pinotti che ci fa comprare gli F-35.

 

(*) Poi ci sono le portaerei, la flotta, gli altri aerei, l' esercito, le basi all' estero, la logistica, gli stipendi, i marines...  Ma e' un altra la domanda che pensavo tu avresti fatto, e che invece inspiegabilmente ti sei tenuto per te: perche' se Putin e Trump vogliono davvero la distensione non fanno anche il disarmamento nucleare, OLTRE a quello convenzionale? Non sei curioso di saperlo? E' una domanda cui avrei avuto difficolta' a risponderti, perche' NON LO SO. Evidentermente non si fidano? A livello personale o come e' molto piu' probabile a livello di deep state? faccio notare che e' stato Putin il primo a parlare di riarmamento nucleare cui Trump ha semlplicemente risposto "lo faremo anche noi"". 


 Last edited by: Gano di Maganza on Venerdì 23 Dicembre 2016 14:22, edited 6 times in total.

Re: God bless America  

  By: gianlini on Venerdì 23 Dicembre 2016 09:29

 in questo thread non si parla di euro e capziosamente tenti di cambiare argomento,

 

Trump non era quello che dirottava spese militari inutili all'estero per sostenere l'economia interna americana?

 


 Last edited by: gianlini on Venerdì 23 Dicembre 2016 09:30, edited 1 time in total.

Re: God bless America  

  By: Gano di Maganza on Giovedì 22 Dicembre 2016 23:21

Appunto. E a te e a quegli altri fa paura la fine dell' Euro? Ma dai...


 Last edited by: Gano di Maganza on Giovedì 22 Dicembre 2016 23:23, edited 1 time in total.

Re: God bless America  

  By: gianlini on Giovedì 22 Dicembre 2016 21:46

finalmente una saggia proposta di pace...

http://www.reuters.com/article/us-usa-trump-nuclear-idUSKBN14B1ZZ

Trump said, "The United States must greatly strengthen and expand its nuclear capability until such time as the world comes to its senses regarding nukes."

(CNN)President-elect Donald Trump signaled Thursday that he will look to "strengthen and expand" the US's nuclear capability, tweeting just hours after Russian President Vladimir Putin called for enhancing his country's nuclear program.

http://edition.cnn.com/2016/12/22/politics/donald-trump-strengthen-expand-nuclear-capability/


 Last edited by: gianlini on Giovedì 22 Dicembre 2016 21:50, edited 1 time in total.