God bless America

Re: God bless America  

  By: antitrader on Giovedì 16 Febbraio 2017 12:06

Un'altra leggenda da sfatare e' che gli indici si possano tradare solo a leva. Lo so che di fatto e' cosi' ma e' una tua scelta.

Se vuoi investire 120.000 eur ti compri 2 minidax lasci un po' di liquidita' per i margini e ti investi anche il resto in BOT.

Hai a tutti gli effetti comprato 120.000 euro di titoli tedeschi, senza commissioni e senza qualche gestore ladro di mezzo che e' come mandare la cameriera al casino'.

Il fatto che poi la gente si va a comprare i fondi invece del daxfuture e' solo perche' gli han messo nella crapa che i futures son pericolosi, in realta' lo sono moloto meno dei fondi e, soprattutto, hai la massima trasparenza e sei esente da spese e commissioni pittoresche.

 

 

Re: God bless America  

  By: gianlini on Giovedì 16 Febbraio 2017 12:04

Se uno voleva negli anni '80 fare affari nell'immobiliare, avrebbe dovuto comprare ad esempio a Tel Aviv.

Una delle città più care al mondo attualmente.,

Ma a qualcuno sarebbe mai venuto in mente???

Incredible Luxury in One and Only G Tower 1000 mq
  • $40,036,300 DOLLARI AMERICANI

http://www.sothebysrealty.com/ita/vendite/dettaglio/180-l-2513-ryhe8q/incredible-luxury-in-one-and-only-g-tower-tel-aviv-il

Wonderful seafront apartment in Tel Aviv 170 mq 6,500,000 USD

 

https://www.luxury-realestate-israel.com/953_76_Wonderful-seafront-apartment-in-Tel-Aviv.htm


 Last edited by: gianlini on Giovedì 16 Febbraio 2017 12:09, edited 3 times in total.

Re: God bless America  

  By: pana on Giovedì 16 Febbraio 2017 11:51

m come gianlini?? con la lira sovrana a trento citta ricca il cesso era in comune??

ohh vallo a dire ai sovranisti del forum a quelli che "e tutta colpa dell euro"
 

Re: God bless America  

  By: antitrader on Giovedì 16 Febbraio 2017 11:48

" Infatti ne mise 50 su Unicredit e 50 su MPS (tutto il contrario). Credo non abbia più nulla di quei 100mila "


Fosse solo quello, se ha fatto gli aumenti di capitale ce ne ha lasciati 150 solo su MPS e almeno altri 100 su unicredit. Dal 2007 unicredit e mps han bruciato, tra capitalizzazione iniziale e aumenti di capitale qualcosa come 120/140 miliardi.

Sembra facile, certo, se ti compravi feisbuc andava bene, ma anche li', finiva che ti compravi twitter e pigliavi lo stesso le mazzate.

Quella roba li' la fa, in modo efficace, Buffett, ma non perche' e' piu' bravo degli altri gestori, ma solo perche', avendo un flusso continuo di capitali, compra centinaia di titoli per cui, di fatto, gioca sugli indici (seppure a sua insaputa).

Ciao ragazzi!

 

 

Re: God bless America  

  By: gianlini on Giovedì 16 Febbraio 2017 11:44

non bisogna lasciarsi ingannare dai numeri.

se compravi un BTP trentennale nel 1990 adesso avevi triplicato i soldi! altro che Generali!

Ma ora siamo nel trend opposto....


 Last edited by: gianlini on Giovedì 16 Febbraio 2017 11:45, edited 1 time in total.

Re: God bless America  

  By: gianlini on Giovedì 16 Febbraio 2017 11:35

Io posso fare il caso dell'immobile di mia mamma di Trento, che era l'immobile della famiglia fin dal 1800 e in posizione abbastanza centrale: in 50 anni è triplicato di valore (al netto dell'inflazione).

Mai nessuno l'avrebbe potuto immaginare.

Infatti Trento, è passata dall'essere abbastanza povera (quando ero piccolo c'era ancora la "ritirata" in comune per tutti gli appartamenti che si affacciavano sul ballatoio e gli stipendi erano la metà di quelli che potevi prendere a Milano) ad essere una delle città più ricche d'Italia (dove ora gli stipendi sono allineati se non più alti che a Milano).

Non è stata nè bravura nè intelligenza. Semplice fortuna.

A Milano ora mi sembra francamente impossibile comprare bene. Ho visto ieri un immobile in zona Brera, che all'asta (cioè dopo fallimento) è a 9000 euro al mq. La perizia indica come valore di mercato 12.000 euro.

 

 

 


 Last edited by: gianlini on Giovedì 16 Febbraio 2017 11:42, edited 3 times in total.

Re: God bless America  

  By: Gano di Maganza on Giovedì 16 Febbraio 2017 11:30

Antitrader, i tempi devono essere lunghi e il paniere delle azioni sufficientemente ampio: non puoi fare il discorso su un solo titolo. Su tempi di 30 o 40 anni il discorso di Morphy e' perfetto. Se leggevi piu' sotto anche io avevo fatto il conto delle Generali se fossero state comprate nel 2000: oggi probabilmente sarebbero in perdita (non ho fatto il calcolo ma ad occhio e' cosi'). E' lo stesso identico discorso che vale per gli immobili. Scommetti su Firenze (centro)? Ok. Su Venezia (centro)? Ok. Su Roma( centro)? Ok. Scommetti su Lambrate? Beh, i soldi salutali.

 

D' altronde i soldi facili non esistono. Per guadagnare ci vuole una grande competenza. Oppure una grande pazienza.


 Last edited by: Gano di Maganza on Giovedì 16 Febbraio 2017 11:32, edited 1 time in total.

Re: God bless America  

  By: gianlini on Giovedì 16 Febbraio 2017 11:28

Se uno si studia i dati demografici capisce che c'è una differenza abissale fra l'Europa (e il Giappone) e gli Stati Uniti.

Gli Stati Uniti, grazie all'immigrazione, hanno conservato una interessante stabilità di nascite annuali (intorno ai 4 milioni, stabili da 60 anni), con addirittura un punto di minimo relativo (intorno ai 3,5 milioni) negli anni dal 1965 al 1975, che invece da noi in Europa hanno coinciso con il boom di nascite da cui poi si è scesi in alcuni casi arrivando al dimezzamento.

Questo garantisce una costante crescita demografica (nati stabili + nuovi immigrati) che fa girare l'economia a regime sostanzialmente di crescita costante. Tant'è che in US ogni mese vengono creati, mediamente 250-300.000 nuovi posti di lavoro (esattamente quelli che sono necessari per assorbire i nuovi ingressi nel mondo dati dalla demografia e dall'immigrazione.

 

 

 


 Last edited by: gianlini on Giovedì 16 Febbraio 2017 11:31, edited 1 time in total.

Re: God bless America  

  By: antitrader on Giovedì 16 Febbraio 2017 11:26

Morphy, ti prendo un titolo a caso, non l'ho scelto di proposito, il primo che mi e' venuto in mente e, per carita' di patria, ho evitato p.zza affari, li' sarebbe stato come sparare sulla croce rossa.

Questa e' la Grande Ford (non certo una penny stock). Praticamente vale la meta' di 17 anni fa (dopo essere passata molto vicino allo zero) con gli indici che si son moltiplicati.

Ciao ragazzi!

Re: God bless America  

  By: Gano di Maganza on Giovedì 16 Febbraio 2017 11:13

A conferma di quanto detto da Morphy ho ancora delle generali comprate da mio padre, mi sembra nel 1975 (o 1965? Lo sapete che non me lo ricordo piu'? Vedo solo gli estratti che mi arrivano e so che ce le abbiamo praticamente da sempre), cui sono stati regolarmente fatti gli aumenti di capitale. Purtroppo non c'e' memoria di quanto siano state pagate. Pero' con un rapido conto penso di averci guadagnato, anche rispetto all' inflazione. Se le avesse comprate nel 2000 cosa sarebbe successo? Probabilmente ora sarebbero in perdita. I grafici di Morphy sono reali, ma il tempo che abbracciano deve per forza essere molto lungo e abbracciare un paniere molto grande di azioni.

 

E in piu' ci sono i dividendi, sempre regolarmente incassati.

 

Se qualcuno ha uno storico che va indietro a quei tempi mi farebbe piacere se lo postasse.

 

Lo stesso vale per gli immobili. Se tu hai un immobile bello in una bella zona (per es. centro di Firenze o di Roma) in 40 o 50 anni il prezzo ti e' aumentato molto piu' dell'inflazione. Di multipli dell'inflazione. Chiaramente i tempi sono quelli e il discorso non e' ovviamente applicabile alle ciofece, come le azioni Olivetti o l'appartamento nella bassa padana o nelle risaie piemontesi. Ma se hai comprato in centro a Roma, Venezia e forse anche Milano hai fatto un affare. Ho visto degli attichini a Roma e il prezzo e' nei milioni di euro. Quanto lo pagavi negli anni 80? Milioni forse, ma di lire. Ora secondo me e' tornato il momento di comprare gli immobili, ricordandosi di tre regole:

Devono essere in una bella zona (location! location! location!)

Devono essere belli

Non devono essere troppo grandi (max 100 - 120 mq).

 

 


 Last edited by: Gano di Maganza on Giovedì 16 Febbraio 2017 11:27, edited 6 times in total.

Re: God bless America  

  By: antitrader on Giovedì 16 Febbraio 2017 10:59

Andatelo a chiedere a chi fa cassetta sulle azioni se i mercati salgono o scendono. Quando guardi il grafico, su lungo periodo, di un indice e vedi un missile che sale di continuo rimani vittima di un effetto alucinogeno che puo' far danni a chi gioca effettivamente sugli indici, ma raramente porta sollievo a chi compra le azioni da "bravo investitore di lungo periodo".

I panieri degli indici cambiano nel tempo, ma c'e' di peggio, il peso dei titoli che salgono aumenta mentre quello che dei titoli che scendono diminuisce e cosi' si crea il gico di prestigio, praticamente la salita continua degli indici all'insaputa dei possessori dei titoli.

Insomma, o hai il fegato di comprare AAPL a 1000 USD (ha fatto uno split 1 a 7) quando appena nel 2007 era a 20, o AMZN a 170 volte gli utili, oppure MSFT (pera matura) a un P/E da  startup (oltre 30) oppure ciccia.

Gli strambi individui che fanno un tifo da stadio per il rialzo e' perche' hanno il dossier devastato da titoli in carico a prezzi storici che sono un multiplo di quelli attuali. Quelli sono individui che non vendono mai in perdita nella fanciullesca convinzione che "finche' non vendi non hai perso" e cosi' restano col ciofegone in mano nei secoli dei secoli (mentre gli indici volano).

Quanto alle tasse del trampanaro credo che finira' a mo' di una berlusconata della serie, ti tolgo l'IMU ma durante il 20ennio ti porto la pressione fiscale ai massimo storici mondiali a tua insaputa. Quando il debito americano raggiunge il limite stabilito ci vuole l'approvazione del congresso per aumentarlo ulteriormente, ergo, il trampanaro ha poco da far lo spiritoso, quello che puo' fare piu' danni ai ribassisti e' lo scudo fiscale (a mo' di un tremonti qualsiasi) per il rientro dei capitali che magari finiscono in gran parte in buy back.

 

 

 

Re: God bless America  

  By: gianlini on Giovedì 16 Febbraio 2017 10:56

Solo perchè mio padre mi di fatto costretto a fare quel percorso di studi; ma sicuramente non ho la minima curiosità verso temi sia tecnologici che produttivi.

 

Re: God bless America  

  By: DOTT JOSE on Giovedì 16 Febbraio 2017 10:50

mai costruire o aggiustare, che ingegnere sei ??

rob de matt

 


 Last edited by: DOTT JOSE on Giovedì 16 Febbraio 2017 10:55, edited 1 time in total.

Re: God bless America  

  By: gianlini on Giovedì 16 Febbraio 2017 10:47

Morphy!

come fai a sapere che uno dei tre tennisti con cui mi diletto il sabato si chiama proprio Pino!?????

A parte questo (che però mi devi spiegare come hai beccato un nome tutto sommato così raro...;) ) noi siamo totalmente diversi. Io farò sempre solo e soltanto gli indici perchè della vita di tutti i giorni (e quindi di tutte le singole società che vorresti che io comprassi) non capisco niente.

L'esempio più lampante è che a me non verrebbe MAI in mente di costruire qualcosa, aggiustare qualcosa, realizzare qualcosa. Non appendo nemmeno un quadro, tale è la mia idiosincrasia con il mondo della realtà.

Tu invece si capisce che sei un praticone, uno che smanetta con sega, saldatore e cacciavite, uno che si immagina anche un bisogno, una necessità da colmare.

Pertanto è meglio che io resti sugli indici, che rappresentano una idealizzazione, piuttosto che su singoli titoli che rappresentano delle sfumature di realtà che non colgo.

Re: God bless America  

  By: hobi50 on Giovedì 16 Febbraio 2017 10:39

Gianlini,infatti è già una decina di giorni che cazzeggio.

Il punto che ho guadagnato poco.

Gianlini ,hai visto la vola a marzo ?

Sempre più bassa.

Domani traferirò la mia posizione da un'altra parte.

Non so quando sarò ancora operativo.

Sono per la prima volta contento di non poter operare.

Con un cambio di vola succede un disastro a parità di operarività.

 

Hobi