God bless America

Re: God bless America  

  By: pana on Martedì 14 Novembre 2017 13:15

ma gianlini, fatti un mba e cosi ripercorri le orme del mitico

( o senno potevi farti bocciare apposta agli esami cosi il babbo ti faceva passare ad economia?

paolo pellegrini

I segreti di Paolo Pellegrini l'ingegnere italiano che fa sognare Wall Street

i Paolo Pellegrini, prima della tempesta, si parlava ben poco a Wall Street. Sì, chi lo aveva conosciuto da vicino, come William Michaelcheck, iol brillante fondatore e presidente di Mariner Investments, un gruppo di hedge funds, lo descriveva con toni entusiasti. "Paolo - diceva è un vero pensatore, con una straordinaria capacità di vedere quello che altri non vedono". Ma c' è voluta la bufera dei mutui subprime, che Pellegrini ha previsto prima di ogni altro,

Re: God bless America  

  By: gianlini on Martedì 14 Novembre 2017 11:01

Io mi ricordo perfettamente che al primo anno di ingegneria avevo avuto la percezione che sarei stato un mediocre ingegnere. Non ero fra i peggiori, ma i migliori avevano tutt'altra stoffa e interesse per la materia. Ovviamente è una cosa che mi sono tenuto per me. Con tutta probabilità sarei stato un mediocre anche come laureato in economia, ma almeno per i mercati finanziari avevo già una passione, e avrei studiato con tutt'altro impegno. Ma me ne sono stato zitto e l'unica volta che ho portato la discussione in casa, sono stato accusato di essere un vile che cerca la via più facile e comoda.

 

Mia figlia invece, arrivando finanche a stupirmi per la sua sincerità, mi confida quando non si sente sicura in una materia, o quando una prova la considera troppo difficile. Oppure quando avrebbe voluto prendere un voto migliore, oppure una cosa proprio non la capisce. E' questa sincerità della generazione FB che non mi sento di biasimare.

 

 

 


 Last edited by: gianlini on Martedì 14 Novembre 2017 11:07, edited 3 times in total.

Re: God bless America  

  By: gianlini on Martedì 14 Novembre 2017 10:28

Anti, nella vita è come nel trading. Devi cercare di non avere idee precostituite.

Ma non c'è dubbio che i ragazzi di oggi crescano con molta più consapevolezza di sè rispetto a noi.

In realtà loro ti toglievano responsabilità, perchè non essendo una tua scelta quello che facevi, era poi colpa loro se sbagliavi, mica tua.

 

"Tanto quello lo sapeva (che facevo strnzate). " - ma va!  non si immaginavano nemmeno lontanamente - io sto parlando di condotte da codice penale, non di pomiciate o roba del genere

 


 Last edited by: gianlini on Martedì 14 Novembre 2017 10:35, edited 3 times in total.

Re: God bless America  

  By: antitrader on Martedì 14 Novembre 2017 10:17

Fare le cose di nascosto implica un'assunzione di responsabilita'.

Quando invece vuoii far le cose (anche le put.tanate) coram populo allora pretendi di condividere le responsabilita'.

Tanto quello lo sapeva (che facevo strnzate).
La storia che i genitori debbano sapere tutto e' na' boiata pazzesca.

 

Re: God bless America  

  By: gianlini on Martedì 14 Novembre 2017 10:03

No, padre prigioniero nella prima e fratello morto nella seconda - la famosa brigata julia e il Don - mio padre era del '28

Quello che io vedo è che questi ragazzi di oggi hanno il coraggio di ribattere ai genitori, propongono (talvolta magari impongono, e questo non sempre va bene, ovviamente) le loro ragioni. Non stanno zitti, facendo poi tutto di nascosto....e quando saranno grandi dovranno imporre le loro idee nell'ambiente lavorativo, e sono già allenati a farlo..

 


 Last edited by: gianlini on Martedì 14 Novembre 2017 10:14, edited 6 times in total.

Re: God bless America  

  By: gianlini on Martedì 14 Novembre 2017 08:03

Shera, mio padre mi ha mangiato vivo perché anziché ingegneria volevo fare economia. 

Ma soprattutto non solo io ma mi sembra tutti, avessimo pochissima confidenza con i genitori. Io al GF ci sarei magari andato, ma sicuramente mio padre l'avrebbe scoperto dalla televisione, non certo da me.

Ma non è ingegneria o economia il punto. Il punto è che le tue idee, volontà, desideri non avevano lo stesso valore delle loro. Erano automaticamente peggiori. Non eri né stimolato né allenato a difenderle. Le nuove generazioni non avranno letto Bulgakov ma sono molto più toste nel difendersi. Nel credere nella propria persona.

Ogni generazione ha probabilmente i suoi problemi e i suoi vantaggi.  


 Last edited by: gianlini on Martedì 14 Novembre 2017 08:48, edited 4 times in total.

Re: God bless America  

  By: shera on Martedì 14 Novembre 2017 07:47

Genitori diventati adulti pre 68: I tuoi

Genitori diventati adulti post 68: Travaglio

 

Genitori diventati adulti post 68 pre facebook: Travaglio

Genitori diventati adulti post 68 post facebook: c'è da cagarsi addosso

 

In ogni caso Travaglio mi sembra una persona molto intelligente, consapevole del proprio valore e un ottimo padre, al di là della forma... considera che è uno che fa il comico parlando seriosamente di cose come politica, processi, mafia... non te ne rendi conto ma è edutainment che nemmeno con i budget miliardari di holliwood riescono ad eguagliare

 

Tu sei/eri un accanito lettore del corriere della sera, per questo facebook ti sembra acqua di rose

 

 


 Last edited by: shera on Martedì 14 Novembre 2017 07:55, edited 1 time in total.

Re: God bless America  

  By: gianlini on Lunedì 13 Novembre 2017 18:18

Sthera, a proposito di nuove generazioni....avete visto il video di Travaglio e del figlio?

Trovo i dialoghi incredibili.....noi eravamo abituati a stare zitti e tutto quello che non piaceva ai genitori toccava farlo di nascosto.....questi dialogano come fossero due compagni di liceo...

(però la figlia di Travaglio non è male....)

http://www.adnkronos.com/intrattenimento/spettacolo/2017/11/13/papa-vado-grande-fratello-scherzo-delle-iene-travaglio_SOrTqJjHY3uwpxwjMHGerN.html

Re: God bless America  

  By: shera on Lunedì 13 Novembre 2017 16:36

in effetti noi avevamo il corriere e la massoneria, roba che negli usa hanno dovuto inventare facebook per colmare il gap

Re: God bless America  

  By: gianlini on Lunedì 13 Novembre 2017 10:58

Shera, ma è grazie ad internet che gli islandesi possono avere accesso a tutti gli schemi, tattiche, movimenti, preparazione atletica, dieta ecc.ecc da fare per essere allo stesso livello delle altre squadre.

E non vedo perchè invece questo non debba valere anche per i ragazzi che usano internet (e non leggono Bulgakov).

 

Per il me li gap fra 2 % top e 98 % bottom si è ridotto, non aumentato grazie ad internet.


 Last edited by: gianlini on Lunedì 13 Novembre 2017 10:59, edited 1 time in total.

Re: God bless America  

  By: shera on Lunedì 13 Novembre 2017 10:26

Gianlini sono dei bamboccioni, gente che si fa il mental coach e credono che con la forza del pensiero marcano gli avversari (TUTTO VERO)

 

Gli islandesi vincono perchè la federazione ha programmato tutto, in passato l'italia vinceva perchè i bambini giocavano nel cortile e sognavano di diventare dei bomber


 Last edited by: shera on Lunedì 13 Novembre 2017 10:28, edited 2 times in total.

Re: God bless America  

  By: gianlini on Lunedì 13 Novembre 2017 10:02

Se parliamo strettamente di Facebook, sinceramente non so.

Ma se parliamo del complesso di strumenti del web, da internet ad instagram a youtube, tutto questo ha DIMINUITO il divario fra il 98 % e il 2 %, non lo ha aumentato. Esattamente come ora l'Islanda si qualifica per i mondiali e l'Italia rischia di non farlo. Tutto merito di internet, che rende fruibile conoscenze ed informazioni a tutti in tempi rapidissimi.

Certamente se il parametro di giudizio è la lettura de il Maestro e Margherita il divario può sembrare aumentato, ma si tratta di una visione estremamente parziale.

 

 

 


 Last edited by: gianlini on Lunedì 13 Novembre 2017 10:03, edited 1 time in total.

Re: God bless America  

  By: gianlini on Lunedì 13 Novembre 2017 09:54

Shera, tu mi stai citando le eccezioni eclatanti (che rispetto a 40 anni fa, ora emergono)....ma sono statisticamente irrilevanti....la maggioranza è costituita da ragazzi e ragazze fin troppo ligi e bravi...

 

 


 Last edited by: gianlini on Lunedì 13 Novembre 2017 09:56, edited 1 time in total.

Re: God bless America  

  By: shera on Lunedì 13 Novembre 2017 09:48

Gianlini non ti fidare delle apparenze, pensa alle ragazze di roma che frequentavano i rom, oppure fai un salto al parco dove vedi ragazzine italiane con i pusher africani... i genitori non ne sanno nulla

magari vai sui siti di webcam e troverai la tua vicina di casa, ma con un proxy estero, perchè le ragazzine italiane disabilitano gli utenti con indirizzi ip italiani.... tu mi dirai che le ragazzine non sono hackers... ma basta spuntare il flag "blocca clienti nel mio paese di origine

e poi ci sono quelle che la danno via nei cessi del liceo in  cambia di una ricarica del telefonino

 

le nuove generazioni appena ti volti fanno quello che vogliono, senza capire cosa è giusto o sbagliato

non rompono le regole perchè nemmeno le considerano, sono come i gatti

stiamo dicendo fondamentalmente la stessa cosa, ma tu rimani in superficie perchè non li conosci 

Re: God bless America  

  By: gianlini on Lunedì 13 Novembre 2017 09:37

Shera, perdonami ma non sono d'accordo.

Anzi, direi che questi ragazzi sono ossessionati, fin troppo, dalla stigmatizzazione dei comportamenti fuori luogo. Per qualcuno che fa gesti eclatanti, ce ne è una miriade che non fa proprio niente.

Adesso è saltata fuori tutta questa storia delle molestie alle donne....comportamenti che per la nostra generazione erano "normali" adesso passano per essere criminali.

Anche osservando mia figlia (quasi 18 anni) e le sue amiche, mi sembra anzi che il problema di FB (e Internet in generale) è che satura subito i desideri, le curiosità, il gusto del proibito, la trasgressione ...

 

"chi vede i video dell'11 settembre dice che è stato un complotto, ma non è libertà dim opinione e intelligenza

perchè sono gli stessi che vedono scie chimiche e rettiliani: "

scusa, ma non sono i 50 e 60enni che credono a scie chimiche, rettiliani e al complotto ebraico dietro l'11 settembre? alcuni scrivono anche regolarmente su questo forum....e sono sicuro che quasi tutti se non Bulgakov, hanno letto Dostojevski e Thomas Mann


 Last edited by: gianlini on Lunedì 13 Novembre 2017 09:39, edited 2 times in total.