God bless America

Re: God bless America  

  By: pana on Mercoledì 13 Marzo 2019 08:13

ma come ? ma davvero??

ma nonci posso credere, la prima volta che eltrumpo non mantiene le promesse ??

aveva promesso di non tagliare ilmedicare e medicaid? aveva promesso anzi di migliorarli molto rispetto ad obama..e invece....

 

Remember when Trump said he wouldn’t cut Medicare and Medicaid? Well he broke that promise. He’d rather give Lockheed and the Saudis money for missiles.

 

ma davvero strano, le promesse le ha tutte mantenute

ha nazionalizzatola fed, arrestato la clinton, riaperto le indagini sull11 settembre, rimesso il glass stagall etc..etc..

pagliaccioooooooooooo

Re: God bless America  

  By: gianlini on Giovedì 07 Marzo 2019 00:49

Interessante dato dalla pagina di Forbes sui miliardari 2018, dopo due anni di presidenza Trump, quello che era per Main Street e non Wall street...;:

The Americas, driven by a resurgent Brazil, and the U.S. are the only two regions that have more billionaires than they did a year ago. There are now a record 607 in the U.S. That includes 14 of the world’s 20 richest. Jeff Bezos is again number 1 in the world, followed by Bill Gates at number 2.

 

Interessante la storia della Ferragni d'oltre oceano, Kylie Jenner,  a 21 anni la più giovane miliardaria self made della storia:

https://www.forbes.com/profile/kylie-jenner/#121a585555b5


 Last edited by: gianlini on Giovedì 07 Marzo 2019 00:55, edited 2 times in total.

Re: God bless America  

  By: pana on Mercoledì 06 Marzo 2019 19:50

tracollo della popolarita del trampo in  florida

Donald Trump is in trouble in Florida, a state that’s crucial to his reelection hopes.

Just 40 percent of Florida voters said they believed the president should be reelected, while 53 percent were opposed to a second term, according to a new Bendixen & Amandi International poll.

Re: God bless America  

  By: gianlini on Mercoledì 06 Marzo 2019 17:47

Usa: deficit commerciale 2018 record

E' salito a 621 mld dollari. Da quando Trump presidente +119 mld

Re: God bless America  

  By: gianlini on Mercoledì 06 Marzo 2019 12:12

Gano, dei desideri isolazionisti degli USA se ne parla da vent'anni. Dopo la seconda guerra del Golfo e con Clinton che firma gli accordi di pace Israele-Palestina. Ricordo un articolo di GZ a proposito, proprio di quegli anni.

Ma poi Israele ha sempre fatto in modo da far saltare i piani degli statunitensi.

Perchè questa volta dovrebbe essere diverso e pensi che ci riusciranno?

 

 

 


 Last edited by: gianlini on Mercoledì 06 Marzo 2019 12:14, edited 2 times in total.

Re: God bless America  

  By: Gano di Maganza on Mercoledì 06 Marzo 2019 12:10

Il tuo è un altro discorso e fai domande cui né io né tu siamo in grado di rispondere.

 

Io ho solo detto che i prossimi presidenti americani faranno politiche tendenzialmente isolazionistiche e non interventistiche, e quindi anti-war, indipendentemente da chi verrà eletto. E ho preso quell'articolo di Intercept come esempio. Se poi ci riusciranno perché il deep state, la lobby delle armi, gli interessi politici e petroliferi in MO etc. etc. non lo so e non sono in grado di dirlo. 

 

Mi fai continuamente domande cui forse solo Mike Pompeo è in grado di rispondere. 


 Last edited by: Gano di Maganza on Mercoledì 06 Marzo 2019 12:17, edited 5 times in total.

Re: God bless America  

  By: gianlini on Mercoledì 06 Marzo 2019 12:02

Ho letto. Ma rimane la mia domanda: Israele glielo permetterà? e se sì, secondo te perchè? perchè la nuova guida saudita si porrà alla guida di un nuovo fronte arabo se non filo-israleiano, almeno non antisemita? con l'Iran tenuto a cuccia da Mosca?

 

Re: God bless America  

  By: Gano di Maganza on Mercoledì 06 Marzo 2019 12:00

Sì, ho capito, ma non è questo che volevo dire. Leggi sotto.

Re: God bless America  

  By: gianlini on Mercoledì 06 Marzo 2019 12:00

Trump ha sottolineato dettagli che la Cllinton non sottolineava.

A parità di sondaggi c'è l'abilità ad usare certi argomenti rispetto ad altri, e in questo Trump è stato nettamente migliore dei suoi avversari.

C'è poi la capacità di convincere della propria linea che i grandi comunicatori hanno.

Salvini direi che è stato il migliore di tutti, a livello mondiale, su questo.  E chi mai pensava che la maggioranza degli italiani fossero contro gli sbarchi?  Adesso siamo a percentuali bulgare su questo punto. Grazie a Salvini.

 

 

 


 Last edited by: gianlini on Mercoledì 06 Marzo 2019 12:01, edited 1 time in total.

Re: God bless America  

  By: Gano di Maganza on Mercoledì 06 Marzo 2019 11:56

Trump ha azzeccato completamente quello che gli americani volevano, infatti ha vinto.

 

Se poi sia stato merito suo, del suo staff, di Bannon, di Kelly o di Kushner non lo so, e né io né te siamo in grado di dirlo.

 

Penso solo che un grande presidente si scelga un grande staff e che il gioco sia stato di squadra.

 

Detto questo, gli stessi sondaggi li aveva in mano anche la Clinton, il suo staff e il partito Democratico, ma evidentemente non ne hanno capito il messaggio e il vero significato. Come sempre è necessario il genio. Quello che è "avanti".

 

Ma torno al tema originale, altrimenti si perde la strada di casa: questo desiderio di "entrenchment" che si sta facendo strada tra gli americani è stato fatto proprio anche dagli altri candidati, e penso che un ritiro dalle guerre e dal coinvolgimento negli affari esterni sia inevitabile e irreversibile, chiunque venga eletto. Forse vedremo anche un inasprimento dei dazi e dell'isolazionismo economico. Forse.


 Last edited by: Gano di Maganza on Mercoledì 06 Marzo 2019 12:00, edited 3 times in total.

Re: God bless America  

  By: gianlini on Mercoledì 06 Marzo 2019 11:47

Nel 2019 non credo al fiuto dei politici.

Quelli accorti (diciamo che escludo Montalbano votato dai pensionati, ma probabilmente anche lui sceglie dove stare in base a dove è il consenso) hanno in mano precisi sondaggi di opinione sulla base dei quali si muovono.

Tanto più quando hai un mago dell'audience come Bannon a consigliarti.

 


 Last edited by: gianlini on Mercoledì 06 Marzo 2019 11:49, edited 2 times in total.

Re: God bless America  

  By: Gano di Maganza on Mercoledì 06 Marzo 2019 11:43

Ho rapporti continui con gli USA e un po' il polso lo sento. Gli americani oggi hanno un grandissimo desiderio di rinchiudersi in se stessi e migliorare il loro paese piuttosto che "migliorare" il mondo là fuori.

 

Trump col suo fiuto eccezionale ha quasi anticipato i tempi, ora anche tutti gli altri possibili presidenti salgono sullo stesso carro.

Re: God bless America  

  By: gianlini on Mercoledì 06 Marzo 2019 11:33

direi che sostanzialmente concordo.

Mi viene in mente un'altra cosa a proposito di tutto questo. Da bambino noi si giocava ai soldatini, io ne avevo di piombo e di plastica, oltre che vari plastici,  carrarmati e la immancabile pistola giocattolo che usavi con le cartucce rosse che facevano davvero il botto e un po' di fumo.

Adesso credo che questi giochi siano completamente scomparsi dall'infanzia dei bambini.

Ai nostri tempi si giocava ancora a qualcosa che aveva una qualche probabilità di verificarsi nella vita da adulto. (come giocavi alle macchinine, le bimbe alle bambole e alla casa). Adesso non più.

 

 

Re: God bless America  

  By: Gano di Maganza on Mercoledì 06 Marzo 2019 09:42

Io veramente a proposito di Obama parlavo della Libia più che dell'Iraq, che risale all'era dei Bush.

 

Ma di queste guerre, dal Kossovo alla Siria alla Libia all'Iraq all'Afghanistan, non ne faccio "una colpa" ad Obama in particolare, o alla Clinton o ai Bush. Erano i tempi dell' interventionism (si dice così?). Non leggere le cose dal punto di vista sbagliato. Sono i tempi che sono cambiati. I presidenti c'entrano solo fino ad un certo punto.

 

C'è ora in America un desiderio di "entrenchment". Con il suo fiuto eccezionale Trump lo ha sentito per primo, e fa di tutto per uscire da Siria ed Afghanistan, ma anche dall'impegno militare (gravoso) che gli USA hanno in Corea. E questo stesso desiderio di "entrenchment" lo sentirà qualsiasi presidente verrà eletto nel 2020, anche se non sarà Trump. È un processo irreversibile e bipartisan.


 Last edited by: Gano di Maganza on Mercoledì 06 Marzo 2019 09:45, edited 2 times in total.

Re: God bless America  

  By: gianlini on Mercoledì 06 Marzo 2019 08:55

Gli USa in Iraq c'erano per la storia delle Torri Gemelle.

Obama è arrivato dieci anni dopo. E se fosse rimasto in Iraq con tutte le forze, forse non ci sarebbe mai stato l'ISIS. O forse si è ritirato apposta per dare la scusa a Daesh di formarsi. Adesso se ne vanno dall'Afghanistan. Vedremo cosa succederà lì. Io non sono molto ottimista.

In ogni caso tutto parte sempre da Israele, forse adesso ritengono di poter fare a meno delle guerre in M.O.. Vedremo.

 

Intanto Gano-Gianlini 1-0 (siamo al 14esimo del primo tempo).

Usa 2020, lʼex sindaco di New York Michael Bloomberg non si candida


 Last edited by: gianlini on Mercoledì 06 Marzo 2019 09:00, edited 3 times in total.