Matrimonio Gay e Altre Stupidaggini

 

  By: pana on Giovedì 07 Gennaio 2016 16:12

times they are changing, i romani dicevano o tempora o mores pensate se nel corano c e scritto che se un islamico viene ucciso da un ay nonva in paradiso potrebbero costituire armate di soli ghei per combattere isis pensate a come arretrerrebero alla visita dei marines mano nella mano..

 

  By: gianlini on Giovedì 07 Gennaio 2016 16:11

Nello, e se invece che nella coppia di gay finiscono in una coppia di comunisti??? non sarà mica peggio? PS prima che mi si accusi inutilmente, non conosco personalmente alcuna coppia di gay o di lesbiche per cui alla domanda di Nello faccio una gran fatica a rispondere. Conosco invece coppie di comunisti e non vorrei mia figlia finisse con una di loro....quella è gente che crede alle scie chimiche!!

 

  By: traderosca on Giovedì 07 Gennaio 2016 15:58

"Gianlini, si tratta di verità assiomatica. I gay, e le coppie gay non possono adottare minorenni." io invece sono favorevole,chissà che il mondo non migliori.....

 

  By: XTOL on Giovedì 07 Gennaio 2016 15:58

si tratta di stabilire se uno stato abbia o no il diritto/dovere di tutelare chi non ha il pieno possesso delle proprie facoltà mentali (non solo i bambini, anche i pazzi, per es). l'argomento è delicato, e lo diventa ancor più con un cesso di stato come il nostro, dove la tutela si esprime automaticamente in tasse e corruzione (ricordate il giudice del tribunale dei minori che assegnava a piene mani i "tutelati" alla cooperativa sociale del suo coniuge?). il principio della tutela è comprensibile e inevitabile, la declinazione che se ne fa qui, devastante

 

  By: Tuco on Giovedì 07 Gennaio 2016 15:52

Gianlini, si tratta di verità assiomatica. I gay, e le coppie gay non possono adottare minorenni. Non c'è necessità di sforzarsi a dimostrare alcunchè, visto che è un fatto largamente condiviso e condivisibile. Potrei fare una deroga per quanto riguarda lesbiche e coppie lesbiche.

 

  By: gianlini on Giovedì 07 Gennaio 2016 15:35

e invece ai mafiosi, di avere figli non glielo vuoi proibire, Nello? quello va bene, no? finchè un bimbo nasce nel clan dei casalesi, tutto ok, ma se cresce con due gay!! oddio! che disastro sicuro! ah, già ! i gay non sono mica uomini, sono qualcos'altro.....non potremo mai discutere finchè per voi hanno qualcosa di anormale che li pone al di fuori del gruppo degli "altri". Dei mezzi mostri insomma.

 

  By: gianlini on Giovedì 07 Gennaio 2016 14:39

accidenti se siete gnucchi!! io non ho detto che mi piace l'idea della coppia gay (magari di maschi) che adotta o che fa nascere bambini su commissione! ho detto che è una scelta che lascerei a loro e non imporrei dall'alto!

 

  By: Morphy on Giovedì 07 Gennaio 2016 14:29

Risè è bravo. Il divorzio è cosa corretta ovvio mentre è scorretto il modo in cui si gestisce questa cosa. Sappiamo che 2 volte su 3 è la donna che abbandona e che per il 90% delle volte i figli vengono assegnati alla madre (abbiamo applicato tardi l'affido condiviso). In questo modo, già negli anni 70, la figura del padre viene estromessa (deve alzare i tacchi ed uscire di casa) e demandata alla madre tutta l'educazione. Il papa diventa in pratica l'amministratore delegato della famiglia. In parole povere un bancomat. Con la figura del padre cade per il figlio la possibilità di esplorare mondi di libertà e di diventare così un anarchico del kazzo. E' costretto più che mai a rimanere chiuso in casa in balia della mamma che notoriamente ha un cervello piccolo. Da cui nascono gli squadroni di bamboccioni ed il frocismo dilagante. In tutto questo marasma non dimentichiamoci mai l'intreccio perverso tra i tribunali, gli avvocati, gli psicologi, gli assistenti sociali e le case di accoglienza del bambino. Tutta gente che ha bisogno di lavorare per poter così attingere agli ingenti finanziamenti che pantalone gli concede.

 

  By: MR on Giovedì 07 Gennaio 2016 13:55

Esatto.

 

  By: Gano di Maganza on Giovedì 07 Gennaio 2016 13:53

#i#MR> C'è un bel libro di risè al riguardo"#/i# "Il Padre?"

 

  By: MR on Giovedì 07 Gennaio 2016 13:52

#i#Non è quello il problema. Forse non hai ancora capito bene. Eppure ne abbiamo parlato in diversi post del ruolo dell' identificazione dei figli nel genitore maschile e nel genitore femminile.#/i# C'è un bel libro di risè al riguardo.

 

  By: MR on Giovedì 07 Gennaio 2016 13:51

#i#ora si può anche immaginare un paradigma diverso, non credi?#/i# Quindi il "paradigma diverso" sarebbe che due froci (e perchè non una comune allora) pagano una poveraccia per scodellarle un figlio da costringere a chiamare "mamma" Franco e papà Davide?

 

  By: MR on Giovedì 07 Gennaio 2016 13:49

#i#quindi la coppia una macchina per procreare?#/i# La FAMIGLIA (e dajie con sta cazzata della coppia) esiste come strumento per regolamentare la trasmissione ereditaria. Punto. Cosa c'entra il paragone che hai fatto te non si capisce.

 

  By: gianlini on Giovedì 07 Gennaio 2016 13:44

Due genitori dello stesso sesso occupano di prepotenza "le due caselline" che il bambino dovrebbe riempire con due persone di sesso diverso ------ mi arrendo....evidentemente gli esempi di bambini cresciuti orfani da piccolissimi (o solo con uno dei genitori perhcè l'altro si è dileguato) non ti bastano per cancellare questa tua verità assoluta.... Insisto nella discussione non perchè voglia essere politically correct, ma perchè secondo me la paternità e maternità attengono strettamente alla sfera della responsabilità personale. Anche un padre e madre normale si assumono dei rischi da bassi ad altissimi quando decidono di procreare (e forse ancor di più di adottare). Ritengo quindi che si debba e possa lasciare la scelta al singolo (o alla coppia) e non imporla ex lege.

 

  By: gianlini on Giovedì 07 Gennaio 2016 13:39

stiamo parlando di adozione pura e semplice o magari di utero in affitto? credo che i gay si rivolgano prevalentemente a questa seconda opzione, perchè sanno bene anche loro che adottare è difficilissimo (paesi come la bielorussia ad esempio crea enormi problemi ora) in ogni caso le adozioni ormai riguardano, per lo più, ragazzi già grandicelli, dai 5 anni in su....tutta la fase di identificazione "sessuale" dei genitori ampiamente trascorsa, credo.... PS le adozioni ormai sono un tema delicato, i bambini vengono adottati che hanno anche 10 o 12 anni, se sono femmine in genere fila abbastanza liscio, ma i maschi, tanti maschi, danno un sacco di problemi...più facile l'affido dell'adozione...di bambini adottabili in Italia ce ne sono pochissimi