Matrimonio Gay e Altre Stupidaggini

legge per l'importazione di uomini gay - Moderatore  

  By: Moderatore on Mercoledì 24 Aprile 2013 14:42

Per distrarre il popolo dallo sfruttamento ad opera della finanza e multinazionali in America da decenni i grandi mass media (che appartengono a cinque corporation) agitano le questioni dei matrimonio/adozioni gay o aborto e le legislazioni e supposte discriminazioni delle minoranze. E' un sistema che funziona bene per distrarre la massa della popolazione (unitamente alla guerre in medio oriente), come dimostrato dal fatto che oggi in America l'^82% della ricchezza si è concentrata nel 10% della popolazione#http://cobraf.com/forum/coolpost.php?topic_id=4226&reply_id=123516154#123516154^. In Europa pure si usa ora questo approccio, ma perlomeno in Francia incontra opposizione. --------- (^da : Israel Shamir, tradotto su ComeDonChischiotte#http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=11766&mode=&order=0&thold=0^) ...Il nuovo disegno di legge approvato in Francia per il matrimonio gay ha dei beneficiari: giovani uomini immigrati in cerca di cittadinanza francese. Finora hanno dovuto cercare una donna francese disponibile a fare un matrimonio falso per un compenso dai 5.000 ai 20.000 euro. Ora possono “sposare” un uomo francese, magari spendendo meno. Benché i gay francesi non intendano sposarsi tra di loro, vogliono usare la nuova legge per importare giovani partner sessuali da Tangeri, la capitale omosessuale del Nord Africa, come loro legittimi sposi. Anche le agenzie di adozione sono contente. Ogni adozione porta decina di migliaia di dollari alle agenzie ed ora avranno nuovi clienti, dato che il disegno di legge permette esplicitamente alle coppie gay di adottare un bambino. Le guerre mediorientali, come quella civile in Siria, incoraggiate dalla Francia forniranno gli orfani desiderati. O non necessariamente orfani: c’è stato un famoso scandalo quando le agenzie importavano bambini da adottare dal Darfur. I bambini venivano rapiti o portati via dai loro genitori. Secondo quanto riportato, alcuni di loro sono finiti in cliniche per il trapianto di organi. La nuova legge darebbe una botta di vita anche agli intermediari che forniscono surrogati di madri dalle vecchie colonie e dai Paesi poveri del Terzo mondo; le corti applicano contratti che fanno in modo che queste donne si separino dai loro figli, che lo vogliano o no. Naturalmente, la nuova legge neoliberale riporta il commercio di schiavi nella posizione persa nel 19° secolo.... Il partito socialista ed i suoi alleati, tra cui verdi e comunisti, insistono ancora sul malvisto progetto di legge. Sono interessati ai loro sostenitori, i ricchi gay che avranno il diritto di comprare bambini o ordinarli a surrogati di madri a spese dello Stato, piuttosto che preoccuparsi delle famiglie francesi ordinarie che a mala pena possono sfamare i loro di figli, dicono gli oppositori. Questa stessa rabbia ora li ispira e li porta a reagire contro le famiglie di lavoratori. La Chiesa ha imparato la lezione, stavolta appoggia la causa popolare e non è da sola. La grande manifestazione del 24 marzo contro il progetto di legge ha raccolto più di un milione di partecipanti solo a Parigi. La polizia francese ha dichiarato che c’erano “solo” trecentomila manifestanti. Hanno imparato dalla repressione del movimento americano Occupy ed hanno falsificato le foto della dimostrazione. Sul sito dei manifestanti si possono tranquillamente vedere le foto trattate con Photoshop: per poter rientrare nel loro numero, la polizia ha cancellato non solo quelli che marciavano, ma anche gli spartitraffico e gli alberi della Avenue de la Grande Armée vicino all’Arc de Triomphe. Il popolo francese ... timpradizionalmente estremamente tolleranti verso qualsiasi inclinazione sessuale, rifiutano giustamente di vederlo come una “lotta per i diritti dei gay”. Per loro, è un attacco ai valori della famiglia, un nuovo passo verso il Mondo Nuovo di bambini fatti in provetta, verso un capitalismo disumano dove il denaro compra tutto e la gente normale che lavora viene privata di qualsiasi cosa: un lavoro stabile, il rispetto, la famiglia, la casa e persino i figli. I sostenitori della legge insistono sulla loro solita agenda un po’ di sinistra di interessarsi a tutti : gay, lesbiche, ebrei, immigrati; tutti tranne la maggior parte della classe lavorativa che viene etichettata come “bigotta, omofoba e antisemita”. Di certo hanno preso qualcosa dai sostenitori di Israele (che difendono sempre la loro insostenibile posizione gridando “antisemitismo”) ed hanno lamentato “l’omofobia” dei manifestanti. Hanno dichiarato che alcuni gay erano stati picchiati e che i manifestanti (sic!) erano colpevoli di incitamento, sebbene una porzione notevole e ben pubblicizzata di gay contro il disegno di legge si sia unita alla dimostrazione ed abbia lottato insieme al resto dei francesi.... ...La nuova mascotte del governo per il "marriage pour tous", una grossa donna nera delle Antille francesi, ministro della giustizia, Christiane Taubira, mandata avanti da Hollande come sostenitrice del progetto di legge...

 

  By: TotoTruffa on Mercoledì 27 Marzo 2013 13:10

Andiamo tutti a Londra il nuovo paradiso terrestre GENERAZIONE LOW COST https://www.youtube.com/watch?v=MoRYOF5phWk&feature=player_embedded guardatelo fino in fondo.

 

  By: gianlini on Mercoledì 27 Marzo 2013 11:14

a me sembra un po' assurdo avercela con le elites da parte di chi propone di trasferire all'estero disponibilità finanziarie e magari anche residenza proprio grazie alle elites è abbastanza sicuro trasferire soldi in UK o USA o CH o HK.... sono sicuro che i cittadini di quei paesi sarebbero nella maggioranza dei casi d'accordo nel sequestrare i tesori di soggetti stranieri presenti nelle loro banche....;), per lo meno in occasione del primo momento di crisi....

 

  By: Bullfin on Mercoledì 27 Marzo 2013 02:18

E che tempo che fa....l'altro giorno Fazio e un altro a dire " Lo stato ha prestato dei soldi a Mps sono persi?....no perchè ottiene un interesse che con il passare del tempo è sempre piu' alto e se la banca non paga tale prestito divanta azione della banca...." MA ROB DE MAT!!!.

 

 

 

  By: Fr@ncesco on Mercoledì 27 Marzo 2013 02:10

La cosa davvero stupefacente di Ballarò è la loro professionalità. Non esiste nient'altro del genere in Italia, Vespa, Santoro, Paragone, Formigli (un pochino Paolo Del Debbio... ma siamo ancora lontani)... nessuno tranne Ballarò è capace di costruire trasmissioni così perfettamente aderenti a uno storyboard preciso, studiato sin nei minimi termini... una vera e propria macchina del consenso politico. E' veramente una trasmissione impressionante... quando la osservi con occhio critico, percepisci proprio in modo palpabile la forza di queste élite capaci di comprare i migliori esponenti dell'informazione al fine di plasmare il pensiero delle masse... si tratta di lavaggio del cervello allo stato puro.

 

  By: Bullfin on Mercoledì 27 Marzo 2013 01:32

Gano era Salvatore della NYU se non erro, collabora con FMI, Banca Mondiale...insomma un ipocrita....prima ti ammazzano poi danno la colpa agli altri dell'omicidio...

 

 

 

  By: Gano* on Mercoledì 27 Marzo 2013 01:23

A Ballarò c'era un economista piemontese che ha parlato (inaspettatamente) contro il cambio Lira/euro di ingresso troppo alto e contro l' Europa della Merkel. Floris ha mandato immediatamente la pubblicità...

 

  By: Moderatore on Mercoledì 27 Marzo 2013 01:03

...

Le Elites e la maggioranza - Moderatore  

  By: Moderatore on Mercoledì 27 Marzo 2013 01:02

[gianlini] come si fa a dire che le elites hanno idee diverse dalla maggioranza della società?? si può senz'altro pensare che manipolino le opinioni incrementando così il numero di persone che la pensa come loro, ma non credo proprio che ad esempio sul matrimonio gay ci sia una maggioranza contraria fra le persone che frequento io, non più del 20 % (e già mi sembra di esagerare) sarebbe contraria; così come non ne conosco nessuna che sia contro l'immigrazione ------------------------- Io guardo i sondaggi pubblicati in giro nel mondo per quanto riguarda la maggioranza della gente. EURO le elites sono al 95% a favore della moneta unica e quando lo hanno adottato la maggioranza delle popolazioni europee era contro praticamente ovunque. Adesso la maggioranza della gente è contraria nel nord-europa, mentre c'è una maggioranza a favore nel sud-europa dovuta più che altro alla paura, ma comunque molto inferiore a quella granitica che trovi tra le elites per le quali "o l'euro o morte" IMMIGRAZIONE la maggioranza della popolazione è ovunque, dico ovunque, in occidente per ridurre l'immigrazione ogni volta che ci si degna di fare un sondaggio sul tema (non sotto elezioni! perchè se noti in America come in Inghilterra come in Italia praticamente nessuno la agita come tema elettorale). Alla domanda "occorre ridurre l'immigrazione...?" hai ovunque maggioranze schiaccianti che rispondono sì. Al contrario le elites, se leggi i loro giornali dal Corriere al Financial Times a LeMonde a Repubblica al NY Times alle TV di tutto l'occidente, sono a favore dell'immigrazione con percentuali bulgare, del 98% GLOBALIZZAZIONE/DELOCALIZZAZIONE ...... la maggioranza della gente sarebbe (in modo confuso) contraria, il 99% delle elites favorevole. Anzi sulla globalizzazione trovare qualche personaggio nella politica, nelle istituzioni o nei grandi mass media che sia contrario è quasi impossibile SALVATAGGI BANCARI (stampando moneta... senza nazionalizzarle...) ...... la maggioranza della gente era in qualche modo contraria, il 90% circa delle elites favorevole MATRIMONIO GAY .... la gente è ora circa 50% a favore e 50% contro nei sondaggi nei vari paesi OCCIDENTALI, con una maggioranza netta contro le adozioni gay. Le elites sono al 90% circa a favore (tutti i CEO della multinazionali da Google a Goldman Sachs si sono esposti con campagne pubblicitarie a favore) Tutto questo in Occidente però. In Oriente invece elites e popolazione sono più in sintonia: EURO non adottano una moneta unica IMMIGRAZIONE mettono barriere severissime contro l'immigrazione, anche quando la popolazione è più vecchia della nostra, come in Giappone GLOBALIZZAZIONE ostacolano la globalizzazione quando è contro i loro interessi, manipolando il cambio e mettendo ostacoli amministrativi alle aziende estere, in barba ai trattati WTO SALVATAGGI BANCARI nazionalizzano o prendono sotto lo stato le banche invece di farle comandare... MATRIMONIO GAY non discutono nemmeno del matrimonio e adozioni gay, lo lasciano ai serial di Hollywood (che negli ultimi dieci anni avevano inserito in quasi ogni show coppie modello lesbiche e gay una più carina dell'altra, in uno sforzo esplicito e dichiarato più volte di educare la popolazione mentalmente arretrata...) questa comunque è la mappa del matrimonio gay nel mondo, come si vede una tematica non molto sentita in Asia e anche Europa dell'est...

 

  By: gianlini on Lunedì 25 Marzo 2013 14:58

come si fa a dire che le elites hanno idee diverse dalla maggioranza della società?? si può senz'altro pensare che manipolino le opinioni incrementando così il numero di persone che la pensa come loro, ma non credo proprio che ad esempio sul matrimonio gay ci sia una maggioranza contraria fra le persone che frequento io, non più del 20 % (e già mi sembra di esagerare) sarebbe contraria; così come non ne conosco nessuna che sia contro l'immigrazione

 

  By: TotoTruffa on Lunedì 25 Marzo 2013 14:39

su tutte le questioni importanti, le guerre in afganistan e medio oriente, l'adozione dell'euro, i dazi alla Cina, i salvataggi alle banche, il matrimonio e adozioni gay... la maggioranza della gente ha un opinione opposta a quella dell'elite --- Appunto è per questo che ci vuole più democrazia diretta e non elitaria.

 

  By: GIP on Lunedì 25 Marzo 2013 14:38

le leggi possono essere fatte,modificate,abrogate secondo la "convenienza momentanea" dei destri o dei sinistri di turno quelle universali sono/dovrebbero restare immodificabili dai "sinistri" e dai "destri"

 

  By: Gano* on Lunedì 25 Marzo 2013 14:35

Anch'io la penso come GIP. Per Gianlini: io non sono contrario ai diritti dei gay di sposarsi. Dico soltanto che la cosa mi tange poco e preferirei che le sinistre si occupassero di cose più concrete e più importanti invece di nascondersi dietro la . Ma mi sembrava che anche tu Gianlini fino a cinque minuti fa la pensassi così (*). Per le adozioni è un discorso diverso, perché non riguarda più i diritti dei gay, persone maggiorenni che se voglioni sposarsi non danno noia a nessuno, ma i diritti dei bambini, che quando possibile vanno preservati. (*) [Gianlini] "Sinceramente io sono più contrario alla sosta a pagamento in città". Io all' IMU, alla TARES, all' IRES, al blocco dei pagamenti oltre ai 1000 euro in contanti, al fiscal compact, alla BCE che non assolve le sue funzioni di prestatore di ultima istanza, ai prelievi forzosi dai conti correnti, al depredare i risparmi privati per ripagare le banche e infine all' euro, grande depressore della nostra economia. Guarda quante cose potrebbero fare invece.

 

  By: gianlini on Lunedì 25 Marzo 2013 12:59

diritto del Bambino a vivere la sua infanzia" in una famiglia composta da una madre e un padre. .-------------- vedete che anche a destra non trovate di meglio che parlare di diritti? non esiste un tale diritto, la natura o il caso avverso ha spesso calpestato tale situazione con morti improvvise o vicende tragiche, se fosse un diritto di legge dovresti esonerare tutti i padri e madri da lavori potenzialmente pericolosi, obbligarli a test clinici e medici ogni 3 mesi, adoperarti per impedire che entrino in contatto con malattie contagiose, vietare pratiche sportive rischiose (quasi tutte, tranne forse il ping-pong e il nuoto in piscina dei bambini, ecc.ecc. e questo fino a che età? 18 anni? o magari 25? io non sono contrario all'adozione di bimbi da parte di gay più di quanto possa essere contrario all'adozione tout court

 

  By: GIP on Lunedì 25 Marzo 2013 10:42

una cosa è il matrimonio tra gay (i gusti personali non si discutono). altra cosa è dare ai gay la possibilità di adottare dei bambini ! con l'adozione si pensa più all'egoismo dei "Grandi" a discapito del "diritto del Bambino a vivere la sua infanzia" in una famiglia composta da una madre e un padre. va bè che nelle famiglie cani e gatti oramai sono più considerati dei bambini.