Sudamerica

 

  By: shabib on Domenica 18 Ottobre 2015 10:34

Telesma caro , seguo con molta calma gli avvenimenti ...do più tempo alla famiglia ed i progetti e realizzazioni inerenti... non sono cambiato ma quando la nausea che mi da il sistema è forte , come vedi , mi eclisso....ti abbraccio.

 

  By: (telesma) on Domenica 18 Ottobre 2015 02:47

in effetti ci stiamo confrontando fin dalle prime battute su un terreno che ha diviso la comunità scientifica per molto tempo. Tesi ereditarista (Nella storia della psicologia, tesi sostenuta da Piaget). Il QI di una persona dipende dal suo genotipo (dunque è immutabile e non dipende dal tempo ontologico della persona). Tesi ambientalista (Nella storia della psicologia, tesi sostenuta da Vygotskij). Il QI di una persona dipende dall'ambiente culturale in cui è nata, cresciuta e in cui vive (dunque è mutabile e dipendente dal tempo ontologico della persona). ..per poi approdare al compromesso tra le due! più che altro rispondendoti prima meditavo sul genio di leonardo, a cui viene attribuita una "malformazione" genetica, in contrapposizione per opposto all' anomalia del cromosoma 21.

 

  By: Morphy on Sabato 17 Ottobre 2015 22:23

Nello specifico la matematica è un "linguaggio" complesso da apprendere nella sua essenza ma non perché è intrinsecamente difficile ma perché la si apprende troppo in ritardo. Credo che il linguaggio comune che utilizziamo tutti per comunicare sia invece molto ma molto più complesso. La differenza è che ci abituiamo al suo utilizzo sin dai primi giorni di vita. E forse anche prima! Tantè che riuscimao a costruire ottimi modelli di calcolo ed invece, riguardo ai traduttori linguistici, lasciamo un po' a desiderare.

 

  By: Morphy on Sabato 17 Ottobre 2015 22:15

Telesma questo è un argomento dove sono inamovibile e convinto. L'intelligenza non ha nulla a che vedere con la genetica. E' una questione culturale cioè di educazione. Purtroppo dopo i 5 anni il cervello arranca nell'apprendimento.

 

  By: (telesma) on Sabato 17 Ottobre 2015 20:00

morphy l' intelligenza è un fattore genetico; ce l' hai o non ce l' hai. applicarsi per svilupparla nel tempo è tutt' altra faccenda. di istinto, se mi fossi trovato nella circostanza di gianlini, sarei intervenuto partecipando giocosamente con quei ragazzi alla banale soluzione. rimango anch' io basito, talvolta, di fronte all' incapacità di fare semplici ragionamenti, ma caratterialmente se posso contribuire ad un miglioramento dell' altra persona mi sento anche meglio.

 

  By: Morphy on Sabato 17 Ottobre 2015 01:27

L'intelligenza la acquisisci entro il quinto anno di età. Dopo è tutto tempo sprecato. Ma si, puoi diventare utile alla società, essere qualcuno che ricopre cariche importanti, addirittura un illuminato. Ma non sarai mai uno brillante...

 

  By: Morphy on Sabato 17 Ottobre 2015 01:20

Gianlini, semplicemente non sanno la matematica. Il problema di non saper la matematica in quinta liceo non significa che al liceo non l'hanno studiata. Significa solo che al liceo hanno perso già il treno che è partito, qualche anno prima, alle elementari. La matematica la impari alle elementari. Peccato che li, alle elementari, non c'è nessun insegnante che la conosca, la matematica.

 

  By: (telesma) on Sabato 17 Ottobre 2015 00:27

uno di questi giorni se nevica ci vediamo ...shabib che fine hai fattooo??????

 

  By: shabib on Mercoledì 29 Gennaio 2014 13:15

GIAN , purtroppo ne conosco ... sono i frutti dell'atrofia mentale voluta dal sistema ... uno di questi giorni se nevica ci vediamo sul treno anche noi ...

 

  By: gianlini on Mercoledì 29 Gennaio 2014 12:58

stamattina in treno avevo a fianco 5 ragazzi di ultimo del liceo (dall'aspetto particolarmente aggraziato avrei detto liceo classico, ma non hanno mai citato il greco, mentre erano piuttosto preoccupati dell'interrogazione di latino e fisica di domani, per cui a tutta evidenza facevano lo scientifico) tutti diciottenni patente-e automuniti, stavano disquisendo delle rispettive automobili e si trovavano davanti a questo problema che non sono riusciti a risolvere ! uno affermava che la sua auto faceva 15,8 km con un litro (dato dedotto dal computer di bordo), l'altro ribatteva che la sua invece utilizzava 6,4 km per fare 100 km (dato sempre dedotto dall'immancabile computer di bordo) cercavano di stabilire quale delle due auto fosse più parca....non ci sono riusciti!!....nonostante l'uso della calcolatrice (del cellulare)....non ne sono venuti a capo...a nessuno è venuto in mente di fare 100 / 6,4 e si trattava di ragazzi molto carini, tranquilli, educati, seri, quasi nemmeno una parolaccia han detto,....

 

  By: antitrader on Mercoledì 29 Gennaio 2014 12:25

Gian, grande e' la confusione sotto il sole. Una volta si diceva: andate a laura', adesso invece si tuona: stampiamo la moneta! Ma rob de matt! Ciao ragazzi! P.S. non comprate niente, a febbraio i mercati finiranno direttamente dentro un dirupo.

 

  By: gianlini on Mercoledì 29 Gennaio 2014 11:38

ricorda molto quelli che ....il comunismo non è fallito perchè in Unione Sovietica non è che applicassero quello giusto...

 

  By: shabib on Mercoledì 29 Gennaio 2014 09:46

ARGENTINA.....nulla accade per caso.... paolobarnard.info La fonte è argentina e di altissimo livello, ma deve rimanere anonima. Lo so che storcete il naso, ma per ora è così. Prima cosa: l’Argentina ha applicato un quarto di Mosler Economics MMT dal 2002 in poi e per pochissimo. Poi l’ha abbandonata dopo aver però ridato lavoro e speranza a una montagna di persone. Quindi l’associazione destino Argentina-MEMMT oggi è assurda. L’avessero veramente applicata sarebbero su Giove. Cosa accade in Argentina: come sempre nei media ci raccontano mezze verità e piene balle. Il governo sta tentando volontariamente di rilassare il tasso di cambio del peso perché gli argentini stanno importando troppo e questo sta colpendo pesantemente molte aziende nazionali che di conseguenza vendono poco e licenziano. (nota: se il gov argentino applicasse la ME-MMT se ne potrebbe sbattere del danno delle importazioni, e farebbe piena occupazione. Ma non la applica, come già detto). I black-out elettrici sono dovuti al fatto che il governo ha per anni speso sussidi all’energia per tutti, e ora ha deciso di toglierli alle famiglie più ricche. In estate queste consumano un’esagerazione e ciò ha portato ai black-out. Ma la cosa più grave è la manovra volontaria delle multinazionali dell’export argentine, soprattutto quelle del grano, tutte di estrema destra, che odiano il governo populista e lo vogliono abbattere. Il metodo è di bloccare i dollari che incassano aspettando che il peso si svaluti di conseguenza sempre più. Sanno che questo affosserà il governo e ci speculano. Quindi si tratta di un ‘golpe’ politico, non di un vero problema di economia argentina. L’Argentina è riuscita e respingere gli effetti della crisi finanziaria del 2008 per sei anni in più rispetto a tutti noi e questo la dice lunga sull’efficacia di quel governo. Per ora questa è una verità in più. Paolo Barnard Fonte: http://paolobarnard.info Link: http://paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=767 25.01.2014 Pubblicato per gentile concessione dell'autore http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=12862

 

  By: alberta on Venerdì 24 Gennaio 2014 15:32

I risultati di PeG e di MSFT sembra proprio che pesino di più di tutte le paure, BUND in crollo di mezza figura..... bene bene bene..... Ora vediamo dove rientrare.......

 

  By: alberta on Venerdì 24 Gennaio 2014 14:39

Sin qui compricchiare sulle fasi di panico è stato MOLTO premiante...... Intanto una bella posizione short sul BUND da tenere, poi vediamo in corso di giornata come butta sull' azionario, se il minimo di oggi è fatto oppure se ci sono saldi maggiori nel pomeriggio......