Sudamerica

 

  By: antitrader on Lunedì 21 Gennaio 2013 10:08

In Venezuela e' anche peggio dell'Argentina, appena scendi all'aeroporto vieni assalito da orde di strambi individui che ti comprano dollari o euro a un cambio anche doppio rispetto a quello ufficiale. Chavez ha redistribuito i proventi del petrolio ma purtroppo questo ha contribuito a rendere il suo un popolo di smidollati (l'essere umano e' sempre peggio degli altri animali). Mi raccontano che la massima aspirazione di un abitante di Caracas e' quella di comprarsi il bleckberry e le terre distribuite da Chavez son rimaste tutte incolte. Per quanto riguarda l'argentina adesso i fans della mmt dovranno elaborare un supporto teorico per dimostrare che "l'Argentina e' un'altra cosa", la rete sara' invasa da migliaia di articoli con le solite fesserie su goldman sachs, i rettiliani e gli speculatori cattivi. Farsi accettare la moneta sovrana fresca di stampa dai propri concittadini puo' essere cosa relativamente semplice, farsela accettare nei commerci internazionali e' un po' piu' complicato e cosi' e' successo che nei recenti assalti ai centri commerciali in Argentina non sono state prese di mira le bistecche ma sopratutto i prodotti tecnologici e di importazione. In un contesto in cui qualsiasi nazione si mette a stampare come cazzzz gli pare si tornerebbe al baratto negli scambi internazionali ed e' quello che e' successo in Argentina dove se vuoi esportare qualcosa pretendono di pagarti in natura e se vuoi comprare un dollaro al mercato ufficiale devi chiedere il permesso al governo, all'esercito, alla marina e alle gerarchie ecclesiastiche.

 

  By: Trucco on Lunedì 21 Gennaio 2013 09:38

anche il Venezuela ha una valuta con cambio ufficiale che diverge sensibilmente dal cambio effettivo, e come in Venezuela anche in Argentina il business delle compagnie minerarie sta diventando molto ostico, che potrebbe anche sembrare un bene per il paese (obbligo chi produce un metallo a venderlo allo stato sotto il prezzo di mercato) ma in realtà è un male anche per l'interesse nazionale, poiché nessuna compagnia straniera ormai investirebbe più in esplorazione laggiù, e le riserve delle miniere esistenti non dureranno per sempre... qui però casca l'asino: non per ripetere quanto già detto da Vincenzo, ma GZ avrebbe l'onere di aggiungere un piccolo commento sul perché l'Argentina sia stata da lui indicata come modello da seguire di MMT applicata ed ora la fine del sogno sia vicina.

 

  By: VincenzoS on Lunedì 21 Gennaio 2013 09:00

x Moderatore Ho parlato venerdì sera con qualcuno che da quarantanni passa parte dell'anno in Uruguay e Argentina e diceva che ai primi di dicembre il peso sul mercato nero era ancora sui 6.50 peso per 1 dollaro (contro un cambio ufficiale del peso di 4.8), ma in un mese è andato oltre i 7.6 peso per un dollaro e in certi momenti paghi anche 7.8 peso per un dollaro. ------------------------ Ma l'Argentina non era quel posto dove il ritorno alla moneta sovrana e la MMT avevano fatto miracoli?

conto alla rovescia in Argentina - Moderatore  

  By: Moderatore on Domenica 20 Gennaio 2013 17:41

Ho parlato venerdì sera con qualcuno che da quarantanni passa parte dell'anno in Uruguay e Argentina e diceva che ai primi di dicembre il peso sul mercato nero era ancora sui 6.50 peso per 1 dollaro (contro un cambio ufficiale del peso di 4.8), ma in un mese è andato oltre i 7.6 peso per un dollaro e in certi momenti paghi anche 7.8 peso per un dollaro. Il Financial Times indicava 7.5 peso al mercato nero per un dollaro la settimana scorsa. Come si può vedere è dall'estate del 2012 che la situazione sta andando fuori controllo il cambio nero diverge orami del 50% dal cambio ufficiale. Il governo della Kirchner ha messo fuori legge comprare qualunque valuta estera e ha "pesificato" anche i conti in dollari rimasti. Anche le carte di credito per fare acquisti all'estero ora sono limitate, in pratica un argentino che vada all'estero deve negoziare con un ufficio governativo ogni dollaro o euro che voglia spendere. Come si sarà letto "la presidente" Cristina ora quando viaggia all'estero usa aerei di linea e non l'aereo presidenziale perchè i creditori dell'Argentina hanno avuto da New York un decreto ingiuntivo per sequestrarlo. L'interpretazione macroeconomica della situazione di questa persona, che ha interessi di famiglia in sudamerica dal dopoguerra, ":... i politici peronisti sono sempre stati e sono anche oggi dei ladri...". Comunque quando il cambio al mercato nero esplode così vuole dire che la fine è vicina (Nella foto in blu il peso sul mercato nero e in verde il peso al cambio ufficiale)

 

  By: temistocle2 on Lunedì 10 Dicembre 2007 02:07

si, in effetti ricontrollando dovrebbe essere sui 1600Miliardi.... mi pareva! Comunque bel cubo....

 

  By: Pitagora on Domenica 09 Dicembre 2007 20:39

Magari il debito pubblico dell'Italia fosse di 1 miliardo di euro. Credo che sia 150 o 200 volte più grande.

 

  By: temistocle2 on Domenica 09 Dicembre 2007 04:56

Sbaglio o è un cubo composto da circa 11 x 32 X 40 mazzette composte da 1000 pezzi da 100$ ?????????!!!!!!!!????????!!!!!!!! (senza contare le altre valute in prima fila) che sarebbe circa 1.4Billion $ ovvero 1Miliardo di Euro,quasi il debito pubblico dell'Italia?... non è che hanno messo le mazzette da cento tutte sopra per fare più impressione? o 1000 a mazzetta sono troppe?

C'è gente che non si trova bene con carte di credito e bancomat - gz  

  By: GZ on Domenica 09 Dicembre 2007 01:22

C'è gente che non si trova bene con carte di credito e bancomat e preferisce tuttora il contante. Questo dimostra comunque che esiste una certa domanda di dollari USA Può anche essere un segnale di acquisto sul Messico perchè qui sembra che la Narcotici messicana questa settimana abbia recuperato abbastanza dollari da ripagare il debito pubblico messicano

Un trilione di capitalizzazione non si nega a nessuno - gz  

  By: GZ on Lunedì 04 Giugno 2007 20:10

e anche il Brasile ha passato il trilione, cioè anche la borsa brasiliana, ^Bovespa, ha superato i 1.000 miliardi di dollari di capitalizzazione#http://www.bloomberg.com/apps/news?pid=20601087&sid=ag3ZBVSVB4pU&refer=home^ Quella russa li ha superati un mese fa, quella cinese è a 2 trilioni di dollari e rotti, quella di hong kong è a 2 trilioni da un tot... i coreani sono sopra il trilione, i giapponesi sui 4.5 trilioni... e alla fine nel mondo le borse valgono 45 trilioni (45.000 miliardi di dollari) insomma si sta creando un mucchio di ricchezza tutto in un colpo e come spiega il pezzo di Bloomberg qui è tutto merito della Cina "...``It's China that's responsible for all this,'' said Rodrigo Ferraz, steel and mining analyst at Brascan Corretora in Rio de Janeiro. ``China continues to grow enormously, and Brazil has a lot of reserves of materials it needs.'' Economic growth in China, the world's biggest consumer of nickel, accelerated to 11.1 percent in the first quarter from 10.4 percent in the previous three months. Brazil's economy is expected to grow 4.2 percent this year, compared with 2.9 percent in 2006 and 2.3 percent in 2005, according to the median estimate of about 100 economists in a June 1 central bank survey. Other Brazilian mining companies such as MMX Mineracao & Metalicos SA and Cia. Siderurgica Nacional benefited from demand for Brazil's metal commodities. The share price of MMX, the mining company controlled by Brazilian billionaire Eike Batista, has more than doubled since the beginning of the year. The company was worth 8.5 billion reais as of May 28. .."

 

  By: CORTO on Mercoledì 23 Maggio 2007 14:20

Grazie! vero per i bilanci... madre de dios! Corto

Pampa argentina ! - gz  

  By: GZ on Mercoledì 23 Maggio 2007 00:32

yes Cresud, simbolo ^CRESY#^ quotato a NY è uno dei pochi titoli emergenti raccomandati qui al momento e ovviamente essendo nel settore giusto e il concetto giusto va alla grande bisogna tenere presente che se guardi il bilancio ti spaventi un poco, vedi sotto ma qui ora quello che conta sono gli slogan tipo "trattori!...compra trattori" " fertilizzanti!...dai con i titoli dei fertilizzanti.." e ovviamente "terra, terreni, pampa..." così ora che hai il trattore e il fertilizzante hai anche il terreno da arare e concimare Sembra che scherzi ma è così al momento, il concetto che va è "agricoltura" e allora se compri ^CNH#^ che fa trattori e ^Potash#^ che fa fertilizzanti fai soldi Comunque ^qui ci sono notizie#http://stocks.us.reuters.com/stocks/fullDescription.asp?rpc=66&symbol=CRESY.O^

 

  By: moher on Martedì 22 Maggio 2007 21:39

http://www.cresud.com.ar/ Cresud, an agricultural REIT (real estate investment trust), is also one of Argentina's largest landowners (some 258,000 hectares). It raises beef and dairy cattle and cultivates grains, including corn, soybeans, sunflowers, and wheat. In addition, the company farms and ranches on leased lands. Cresud is in partnership with Cactus Feeders of Texas to raise cattle in feedlots rather than on pastures. It also has a 70% holding in agricultural Web portal fyo.com. The Argentine Elsztain family controls the company.

 

  By: CORTO on Lunedì 21 Maggio 2007 14:00

Buongiorno al forum un articolo del sole di ieri informa che in Argentina la terra si svende qualcuno conosce titoli terrieri interessanti???? thanks Corto

Mexico - gz  

  By: GZ on Mercoledì 16 Maggio 2007 03:04

il Messico è un paese che una volta beneficiava della delocalizzazione delle produzioni USA che ora vanno in Asia e la Cina gli fa concorrenza Ha il petrolio ma PEMEX che da il 40% del bilancio statale ha annunciato ieri un calo del -38% degli utili perchè il mega giacimento di Cantarelli è entrato in crisi Ha un boom di costruzioni stile USA che sta arenandosi e ieri il ^capo di Desarrolladora Homex, SAB si è venduto un pacco di 27 milioni di azioni#http://www.bloomberg.com/apps/news?pid=20601084&sid=aUPcv66tbJdM&refer=stocks^ della serie prendi i soldi e scappa ha 40 miliardi di rimesse di immgrati che sono già calate del 20% con la crisi immobiliare in Ammerica Oggi esce il dato di produzione e invece di +1% viene 0.2% mentre l'inflazione ufficiale è tra il 4 e 5% e stanno alzando i tassi Solo un anno fa ^EWW#^ (etf) stornò a 32 dollari e ora siamo sopra 58 a NY ed è un investimento al ribasso

Brazile e Real - gz  

  By: GZ on Lunedì 29 Gennaio 2007 01:08

..uno dei migliori gestori di fondi sui mercati Emergenti ^qualche giorno fa sul Brasile#http://webreprints.djreprints.com/1634421238488.html^ nota che è un paese in cui i fondi pensione hanno zero azioni la mia sensazione è che se il real comincia a scendere la borsa brasiliana può fare molto, finora sono entrati capitali che cercavano soprattutto il differenziale di interesse che era mostruoso e il carry trade, ma una volta che il trend inverte questi escono, il Real aveva fatto cedere il Dollaro US da 3.80 a 2.20 comincia a perdere e le azioni ne guadagnano --------------- ............Any other favorites? Korea and Brazil. Brazil has been a good performer for us, whereas we've had a big bet on Taiwan for the last year and that has hurt us. Brazil is a simple story: Two years ago nominal rates used to be 25% and real rates were 10%. It had a trade surplus but they had $10 billion in reserves coming out of the crisis. Today, rates have fallen from 25 to 13½, but real rates are still 9% because inflation has fallen to 3 or 3½%. On top of that, the trade surplus is much larger. The reserves have gone from $10 billion to $80 billion in three years, and the currency has appreciated significantly from 3.8 to the dollar to 2.18 now. One of the problems they have is also the opportunity: Real interest rates are too high and choking off growth and they will have to come down, and as they do there is going to be a massive expansion in all kinds of areas. People will be able to afford cars and build houses when real rates come down. What are you investing in? Everything across the board in Brazil. I don't want to be specific about names because we think it is a general story. There is one other telling statistic: Domestic pension funds have almost no equities. As those rates come down, domestic savers, including the pension funds, are going to put more and more of their money into equities. The market is trading at only eight or nine times earnings. But the caveat is that a big part of the Brazilian index is Petrobras [ticker: PZE], the national oil company, and a number of iron-ore producers like CVRD [RIO]. They are doing well because commodity prices are high. If there is a global slowdown or a slowdown in China and oil prices fall and steel prices fall and iron-ore prices fall, that will have a negative impact.