S&P Dax Mib.. trading

 

  By: Esteban. on Sabato 26 Gennaio 2013 13:00

"E quelli che ,come me, si trovano con posizioni fondamentali al ribasso hanno dure decisioni da prendere." in cosa sei a ribasso ? indice Italiano ? o altro ? opzioni o future ? "ovvero gli speculatori decideranno che il gioco si fa troppo rischioso." quando è che accade ? se hai liquidità via FED(BC centrali) e pure via carry trade il gioco dura sino a quando non alzano i tassi ! i numeri iniziano ad uscire verdi ... ma ai primi aumenti dei tassi i mercati salgono a razzo ! E' una immensa e colossale reazione nucleare ... ed il nocciolo sta per fondere , ma sino ad allora la temperatura (i prezzi) possono salire fuori scala ! se riescono a tener sotto controllo il sistema di raffreddamento(tassi) hai una bolla dei prezzi sostenibile . Si salvi chi può !

 

  By: hobi50 on Sabato 26 Gennaio 2013 12:41

Questo è un mercato trainato dalle BANCHE CENTRALI. Con il QE3 la FED ha comprato ,da settembre ,45 miliardi di RMBS al mese cedendo corrispondente liquidità. Secondo voi cosa ci fanno i venditori con questa liquidità ? Da gennaio 2013 la Fed ha deciso di comprare pure 40 miliardi di TBonds al mese. Ripeto la domanda :secondo voi cosa ci fanno i venditori con questa liquidità ? Da quando Abe ha annunciato il suo programma economico che implica il coinvolgimento della Boj per svalutare lo jen, si è creato un nuovo pasto gratis per la finanza più agile di cervello. Lo yen ,come moneta per il carry trade, è ritornato alla grande. Ancora per la terza volta la stessa domanda( un po modificata ) : secondo voi cosa ci fanno coloro che si indebitano in yen ( che mi sembra si sia svalutato di circa il 10 % in due mesi ) con questa liquidità ? E siamo a due banche centrali( Fed e Boj). E la Bce ? Qui non c'è liquidità in più : anzi ce n'è un po meno visto che il sistema( nelle sue banche core più solide ) ha cominciato a restituire un po di soldi della LTRO. Però ,con l'impegno di Draghi a tenere in piedi comunque l'Euro,ci sono delle buone opportunità di investimento per gli "altri".Avete visto come si è rivalutato l'EURO,patria degli stati zombies ? E la Bank of England ? Qui c'è un gran casino. Con buona pace del Dott. Zibordi che ,come al solito,pro domo sua ,gli è bastato ,tempo fa,un trimestre di Pil in aumento per dire che loro politica monetaria era buona perchè molto dovish,l'Inghilterra sta dando vita ad un nuovo "cunundrum". Ed i "cunundrum" nascondono sempre cose molto interessanti ( ricordate quello che assillò Greenspan ").I dati del Pil sono negativi ma l'occupazione è ai massimi. La discussione è terribilmente "cazzuta" ( complessa ) e la evito perchè si brancola nel buio.Comunque qualcosa di strano sta avvenendo dal combinato di politica monetaria "dovish" ed "economia" strutturalmente debole. Fatte queste premesse è evidente che il mercato continuerà a salire sintanto che o le banche centrali si ritireranno ovvero gli speculatori decideranno che il gioco si fa troppo rischioso. E quelli che ,come me, si trovano con posizioni fondamentali al ribasso hanno dure decisioni da prendere. Hobi

 

  By: Esteban. on Sabato 26 Gennaio 2013 12:25

Altro esempio di BOLLA ... Grande è il potere del lato oscuro della "FORZA" sulle menti deboli ... Un EPS di 0.29 ed un P/E a 584 ? se guadagnassero 10 volte tanto ad azione (EPS 2.9$) ci vorrebbero comunque 58 anni per giustificare questi prezzi ...

 

  By: Esteban. on Sabato 26 Gennaio 2013 12:07

Per capirsi, non fanno altro che VENDERE titoli tipo apple palesemente in BOLLA e comprare(tamponare su) quelli rimasti indietro ...per questo gli indici non crollano , anzi salgono ... fra un po vi convinceranno che APPLE deve andare a 1000 (tipo ANTI) ed allora magari faranno crollare i BOND per riempire ancora una volta APPLE ... Intanto chi aspettava i 1000$ su apple ...E' ritornato alla REALTA', aspetta e spera ... i soldi devono girare e velocemente perchè se capite come Vi stanno FOTTENDO ... la rapina finisce ... quindi si vendono le bolle e si tampona il "capitale nominale" in altri titoli a P/E prossimi allo ZERO ...non importa se disastrati o con i fondamentali pessimi TIPO NOKIA ... Tanto il "capitale nominale" ci deve restare qualche mese, sino a quando un altro assett , una nuova PALLA più credibile verrà partorita/creata per far salire il prossimo asset(PALLA/BOLLA) di riferimento ... avanti popolo ...

 

  By: Esteban. on Sabato 26 Gennaio 2013 11:29

Mazza ... questo sito si sta comportando come Adam Smith ha scritto ... "The market is a crowd, and if you've read Gustave Le Bon's "The Crowd" you know a crowd is a composite personality. In fact, a crowd of men acts like a single woman. The mind of a crowd is like a woman's mind. Then if you observed her for a long time, >>> you begin to see little tricks little nervous movements of the hands when she is being false."<<<< Il mercato è in BOLLA ...da sempre ... il solo pensare di SOVRApagare prezzi su titoli senza garanzie future (P/E) in multiplo dovrebbe far riflettere sul grado di DEMENZA di queste pratiche ... Ma questo è il gioco a cui avete deciso di partecipare . E' una bolla , semplicemente perchè è dal 2009 che via QE sostengono i mercati(balle ? no è la realtà) ... ed ora, come ci si aspettava, dopo 4 anni i primi dati escono in verde ... basta questo per definire un bull market ? Lo hanno pilotato in ogni modo, SOROS Vi spiega che hanno tamponato via "allentamento monetario" perchè funziona in tempo di crisi, in reltà la FED ha assorbito la spazzatura, quì la spazzatura sta ancora per le strade (austerity) e siamo l'esempio EVIDENTE di cosa è la realtà senza "stampa creativa"(pure noi stampiamo creativamente). Il resto è il prezzo ... che, contrariamente a ciò che dice HOBI(wan kenobi) , è tutt'altro che casuale ... Quindi voi tutti quà sotto O CI SIETE o CI FATE ... miglior consiglio che Vi posso dare... Tracciate il territorio ! tirate almeno una riga su ogni grafico (orizzontale) su questi livelli ,e non fate come le donne che si fanno condizionare dal rumore di fondo ...

 

  By: Esteban. on Sabato 26 Gennaio 2013 10:43

Su APPLE - 09:23 25/01/13 "Detto questo non pensavo ora che sfondasse 500 dollari" Lo dico io da una vita , si scende sino a 430 ma visti i dati se non regge neppure lì ...ed in genere accade alle BOLLE , si va anche sotto ...350/300 .

 

  By: regina74 on Sabato 26 Gennaio 2013 01:03

Crollo delle borse lo prevedono non solo faber e lombardi ma anche Zalauf felix Kyle bass Jeff gundlach I migliori guru al mondo...ma per ora nulla all'orizzonte Soltanto long long senza pietà ..... Il trading e' finito finché non aboliscono le macchinette! Può funzionare soltanto trading di qualche giorno settimana... Regina

 

  By: traderosca on Sabato 26 Gennaio 2013 00:59

siamo sicuri che i mercati siano in bolla?dall'incrocio di qualche mm o alchimie similari?oppure da un'accurato studio dei fondamentali?forse è meglio,ma i fondamentali sono roba passata.....allora le previsioni...ma le previsioni verranno confermate?a proposito il P/E del 2007 è uguale a quello attuale sul SEP?e sul nasdaq?.................. Allora Day trading!!! 1)bisogna togliersi dalla testa gli interrogativi suesposti 2)come diceva il Papa....... il prezzo non è mai troppo alto per comprare e non mai troppo basso per vendere.. Praticamente non fissiamoci con frasi tipo: è salito troppo, o questo prezzo è appetibile o cose del genere.. Se elimineremo questi preconcetti o limitazioni mentali che portiamo in eredità da quello che è stato il mercato precedente,faremo sicuramente un trading più produttivo e fruttuoso.

 

  By: LINK on Sabato 26 Gennaio 2013 00:31

esatto . Infatti se fa il 15% nei primi 3 mesi il problema su cosa fare è risolto per i restanti 9 mesi. Il problema è se febbraio chiude a -5% . Nei primi 2 mesi non avrebbe guadagnato nulla. L'altro anno a giugno l'indice americano era tornato ai valori di inizio anno.- Anno che fino a maggio era strepitoso.- Chi pensava al bull market di continuazione doveva entrare al rialzo pesante. Chi pensava ad inzio bear , avrebbe incrementato posizioni short o sarebbe uscito dal mercato. Ora abbiamo il miglior gennaio di sempre o quasi e tutto sembra giocare a favore del rialzo per il 2013 . Statistiche , gestori ed esperti . Su bloomberg sono tutti bullish di brutto. Ma veramente di brutto. Non sento nessuno, tranne il povero Faber che chiama la correzione da 6 mesi e l'affascinante Lombardi , che pensa ad un ribasso importante.- Per stare su questo mercato , bisogna avere cojones , senza cercare di esserlo , pero' . Il mercato facile , non esiste. E' DURISSIMA.

 

  By: specoletta on Sabato 26 Gennaio 2013 00:22

Tutto corretto Link, ma la borsa non è matematica pura.. Non esistono proiezioni statistiche perché se tu mi dici 5% da inizio anno = 60% all anno non regge, il problema e' sempre il timing ed il capitale, certo che chi entra short pensando alla statistica ci rimane scottato, mi spiego, Possono farti un altro 5% o anche 10% e tutto in due tre mesi per poi magari restare li fino a fine anno, quindi sarebbe una chiusura del 10-15% annua, niente di scandaloso.. Vaglielo a spiegare a quelli che vanno short pensando il mercato e' già salito di un 5% in 20 giorni.. Niente da fare e' una tirannia finanziaria e diventa quasi impossibile tradarla..

 

  By: LINK on Sabato 26 Gennaio 2013 00:15

IL BULL MARKET è VERO. Ma siamo vicini alla fine . tra l'altro dopo quello del 2003 / 2007 questo è uno dei piu' longevi della storia. Simile a quello che termino' nel 1937. Il punto è proprio quello segnalato da te. Cosa fare , ora ? Chi non ha posizioni in perdita , potrebbe tranquillamente aspettare che il mercato completi il processo di top e si schianti nei prossimi 18 mesi. Chi ha il portafoglio in gain puo' distribuire fin da ieri . Chi ha la liquidità potra' sicuramente fare grandi affari tra 18 mesi e nel frattempo far rendere la liquidità con qualche tasso du conti deposito o obbligazioni breve termine. cHI INVECE vuole cavalcare un presunto bear market prossimo deve mettere in conto anche altri 150 /200 punti potenziali di salita se sara' bolla ( per sp500 ). Per chi invece pensa ad una correzione per entrare long , deve mettere in conto che la prima GAMBA DI RIBASSO DEL 10% potrebbe essere la prima di una lunga serie.- Un bear market ha molteplici gambe di ribasso con rimbalzi nel mezzo anche poderosi . Tra l'altro le gambe di ribasso piu' violente avvengono sulla parte terminale del bear market. Ma una volta entrati al rialzo in un mercato bear è molto difficile uscirne- chi invece non vuole prendere posizioni pesanti di lungo termine , ha il trading giornaliero per poter cavalcare long short i movimenti dei mercati.Lavoro completamente diverso dall'operatività sopra descritta.

 

  By: regina74 on Sabato 26 Gennaio 2013 00:05

Ottime considerazioni In ogni modo fare trading intraday e' diventata durissima se non impossibile E per me che faccio come lavoro il trader dal 1997 ora e' dura continuare a tradare Regina

 

  By: defilstrok on Venerdì 25 Gennaio 2013 23:53

Link hai ragione. Tra l'altro, anche se fosse vero bull market, non è sana una salita fatta in questa maniera e i record storici meritano rispetto. Tuttavia quel che mi fa paura è che si replichi il Nasdaq dello scorso anno. Perché? Ma perché è evidente che c'è in atto una rotazione di portafogli da bond a indici, e questa è una motivazione (i flussi in arrivo) che non puoi fermare; e inoltre hanno inserito il pilota automatico, adoperando gli HFT non per far quattrini ma per rendere il mercato irrespirabile. Crollerà? boh! Ho shortato il crude a 105 pensando che dovesse crollare il giorno dopo, ma intanto è salito fino a 144. Lassù ho shortato il Natural Gas a 13 e dopo due mesi di torture mi son chiuso a 12... ed è andato giù fino a 2. Quel che voglio dire è che la price action da una parte non consente che in minimissima parte trading intraday, e dall'altra che, ingabbiata come, non offre alcuno spunto interpretativo. Infine la vicinanza dei record. Li vede che ha comprato, ed è long; chi avrebbe voluto comprare; chi è short; chi ci vuole andare; e, infine, Fed, BoJ, BoE, BCE, Bruxelles, FMI, Trilateral, e Bilderberg. Cosa voglio dire? Che in una situazione del genere o un bel giorno andiamo giù in picchiata prima di agguantarli o li andremo a sfondare. Siccome lo vedono tutti, e la price action è questa io mi tiro fuori

 

  By: LINK on Venerdì 25 Gennaio 2013 23:32

freddamente. Hanno optato per la bolla. Ma , SP500 da inizio mese è sopra del 5%. Ammesso che chiuda il mese a questo livello , avrebbe una proiezione annua del 60%. L'anno scorso ha fatto +13% ed è stato un ottimo anno. Quindi , dopo 20 gg . ora, ha fatto un terzo del rialzo di tutto il 2012 ! Credo che tra non molto il mercato , come dice Faber, punirà severamente chi ha deciso di alterarlo e manipolarlo. IL MERCATO alla fine è il piu' forte, anche se il mercato è la FED,BCE,FMI BOJ aLLE VOLTE CI SONO DEI NUOVI MASSIMI CHE HANNO IMPLICAZIONI BULLISH , MA ANCHE BEARISH.

 

  By: defilstrok on Venerdì 25 Gennaio 2013 23:20

Alcune considerazioni. Martedì a domanda il FMI ha risposto: non riteniamo che sia in corso la formazione di alcuna bolla. Hanno deciso di mollare i bonds. Il ripagamento di una parte di LTRO annunciato oggi è l'ulteriore conferma di una tonnellata di liquidità smaniosa di cercare rendimenti diversi dalle obbligazioni. Mercoledì è l'ultimo del mese, ma è anche la prima riunione 2013 del Fomc. In Giappone stanno considerando se abbassare i tassi dallo 0,10% allo 0,03% (non tre per,mille: tre per diecimila!) La Troika ha fatto quadrato. Il comportamento è dunque pilotato ma anche ottuso, tipico di un bull market o di una bolla. In altri tempi, quassù, Apple, MPS e il ritorno in recessione dell'Inghilterra avrebbero cappottato i mercati. Infine l'intenzione ritetutamente dichiarata da parte della Fed, della BoE e della BoJ (ma c'è da scommetterci che non l'hanno detto ma fanno parte del gioco anche BoE e BCE) di tirare su i listini sperando in un qualche effetto positivo sull'economia reale. In conclusione: o sterzano di brutto da lunedì mattina, o il rischio è che, una volta giunti ai record storici (tra l'altro già sfondati dal Russell) tirino dritti e ci appioppino un trend tipo quello del Nasdaq dello scorso inverno. In breve: fino a giovedì non ne voglio più sapere niente Nella foto il Nasdaq da gennaio 2012