S&P Dax Mib.. trading

Re: S&P Dax Mib.. trading  

  By: traderosca on Lunedì 12 Giugno 2017 15:41

"Oscar ha un rapporto cose sensate/banalità molto alto.... non è un caso che scriva poco ed quasi sempre efficace....."

 

Alberta,un tempo scrivevo molto e pure con lenzuolate e quasi sempre cose sensate che facevano parte dell' inconfutabile storia:

politica-economica-sociale-del debito,ecc.ecc. del nostro paese.Ma aimè venivano o ignorate oppure contestate ferocemente,allora..........

Però ieri , con un atto di onestà inelettuale che è una virtù nobile in estinzione,Bullfin,uno dei miei maggiori detrattori ha fatto atto

di resipiscenza,e questo mi ha fatto molto piacere.

 

P.S. Quello che hai scritto sotto( che condivido) riferendoti al debito,l'avevo scritto ieri forse in modo più sintetico nel punto 1,però è il punto 2

la causa maggiore dell'origine dei nostri problemi.

 

 

 

 

 

 

 

Re: S&P Dax Mib.. trading  

  By: muschio on Lunedì 12 Giugno 2017 15:02

Il dato di fatto è che tra poco (perche' continuerà a scendere) il dax starà al livello di ingresso della copertura long fatta a suo tempo con gli esecrabili cfd (la ciofeca delle ciofeche: usati per la pima e ultima volta). Ma i cfd long li chiyusi a suo tempo in buon gain (e qui postata la chiusura).

Sintesi: grazie alla copertura mi sono prima assicurato e poi ho gainato.

Questo in memoria dei Soloni espertoni gestori di fondi multimiliardari che perkulavano :)

e soprattutto per il compagnuccio Anti che in merito sparo' piu' cassate del solito! ahahahahah ciao Anti, senza cattiveria. ;)

Re: S&P Dax Mib.. trading  

  By: alberta on Lunedì 12 Giugno 2017 14:27

Mi unisco, molto modestamente, al dibattito del WE, avendo letto e confrontato stamane le varie opinioni ed i vari dati inseriti.

Come spesso accade, ci sono cose molto sensate in quasi tutti i post, ed alcune banalità assolute .... su cui sorvolo.

Oscar ha un rapporto cose sensate/banalità molto alto.... non è un caso che scriva poco ed quasi sempre efficace.....

Una considerazione su tutte: il debito in sè non solo non è male, ma è quallo che fa girare l'economia da secoli, compreso il nostro recente boom egli scorsi anni 50/60, tutto basato su debito e cambiali.....

La chiave è cosa si fa con il debito accumulato, privatamente e soprattutto nel bilancio pubBlico.

Se un privato si è indebitato per fare un ottimo investimento, anche senza pescare l'AMZN nel mazz.... che lì ci vuole anche mazz..., allora è tutto OK, possima anche superare livelli "allarmanti" senza che non succeda nulla.

Se lo Stato si indebita per fare investimenti ad alto moltiplicatre economico, vedi anni '60, idem. 

Se invece il privato va a signorine o gioca a Bingo con soldi a debito ed il Pubblico mantiene una marea di cittadini per avere consenso elettorale.... allora il Debito è solo il Male assoluto.....

Ma il discorso è più lungo e articolato.....

Re: S&P Dax Mib.. trading  

  By: fultra on Lunedì 12 Giugno 2017 11:59

Infatti, non capisco perchè vogliano tenere un inflazione fissa a tot. L'inflazione dovrebbe essere un vaso comunicante con la quantità di moneta che si sta spendendo effettivamente nella società, ovvero "quanta ne gira effettivamente ", escludendo quella depositata in titoli che viene congelata ed è come se non ci fosse, se non che in mano di istituzioni finanziarie creano bolle finanziarie ma non lavoro, occupazione, benessere sociale, solo arricchimento di quel famoso 1% verso il 99% che sta a guardare e gli vengon le pezze al didietro.Se gira l'economia e si scalda troppo il mercato,chiudi il rubinetto moneta facile, viceversa  dai moneta facile se l'economia va in blocco per carenza di liquidità. I QE a mio avviso dando troppa moneta alla finanza hanno creato un tantino di bolla, mentre la parte produttiva va in affanno.E alla fine, anche dopo un bombardamento serve potere produttivo più che potere finanziario,anche se quello non può mancare del tutto. Quindi la parte produttiva DEVE sempre avere il sopravvento, cosa che non si sta verificando.Prendiamo la Cina che va in Africa e costruisce una ferrovia transregionale, questo è un esempio che con soldi stampati fai opere reali.La moneta stampata  va vista come "mezzo"  non come " fine", in un economia sana.

Re: S&P Dax Mib.. trading  

  By: Gano di Maganza on Lunedì 12 Giugno 2017 10:39

Quando hai un debito pubblico molto grosso ci sono due possibilita': a) stampi e riacquisti il debito, situazione italiana predivorzio, fai inflazione  continui a crescere e tieni sotto controllo il debito, anche se questo non succede obbligatoriamente, vedi il caso del Giappone ma li' le cause sono soprattutto demografiche. b) non stampi ma riduci la spesa e in uno stato normale rischi di andare in deflazione, in depressione economica e il debito continua comunque ad aumentare rispetto al PIL, con il default come esito finale.

 

La BCE ha evidentemente scelto per la soluzione a, probabilmente anche perche' per la Germania la tenuta dell' Euro ha un' importanza esistenziale maggiore del rischio inflazione. In una situazione come questa l'Italia e' salva: la BCE finanzia le banche italiane perche' riacquistino debito italiano, i tassi restano bassi e gli interessi restano in Italia. Lo stato pero' torna ad avere mano libera nella spesa e questo alla lunga porta ad inflazione, calmierata dal limite del 3% di sforamento del budget (chissa' poi perche' proprio 3%... e non 2,5 o 4%...) 

 

 


 Last edited by: Gano di Maganza on Lunedì 12 Giugno 2017 10:45, edited 3 times in total.

Re: S&P Dax Mib.. trading  

  By: fultra on Lunedì 12 Giugno 2017 10:30

Nel contesto del debito, se non capisci la differenza tra un DEBITO PUBBLICO, spiego:quello che fa uno stato verso se stesso , e un debito privato, spiego: quando compri la BMW a rate.

CONCETTO FONDAMENTALE, non ti ritroverai mai .

Antitrader lo sa che alla Bmw quando gli scadono un tot di rate non pagate gli tolgono l'auto.Mentre lo Stato quando gli scade la rata dei BTP, non fa altro che rinnovarsela. Il grosso problema è che lo stato attuale non può emettere rate a costo ZERO, non da oggi peraltro, è dal 1981 che ci stanno spennando con i titoli di stato.

E non può emettere titoli senza avere il beneplacito dall'esterno (BCE). 

Lo ammettono anche gli ex comunisti su repubblica, dove citano Micromega come dice anche  Zibordi.

Mi sa che qui si guarda la finanza al contrario, prima dai particolari poi (anzi mai) dall'insieme.


 Last edited by: fultra on Lunedì 12 Giugno 2017 10:34, edited 1 time in total.

Re: S&P Dax Mib.. trading  

  By: antitrader on Lunedì 12 Giugno 2017 10:21

Oggi sul DOW si gioca al buio, il book e' bloccato e non aggiorna i prezzi, pero' scambia lo stesso, molto divertente.

Nessun problema, basta vedere i prezzi su IG che fa da dealer per gli altri broker.

 

Re: S&P Dax Mib.. trading  

  By: Gano di Maganza on Lunedì 12 Giugno 2017 07:34

Ricordo che un giorno, ti parlo del 1989 più o meno, dovevo fare un fax all' Universita' di Singapore. Andai alle poste dove non avevano il FAX, ma ottime telescriventi OLIVETTI (forse perché erano indietro e ancora i fax non li producevano oppure avevano fondi di magazzino da smaltire.... chissà... ). Così telefonai a Singapore avvisandoli di attivare la loro vecchia cianfrusaglia perché gli avrei telescritto (con un' ottima Olivetti).


 Last edited by: Gano di Maganza on Lunedì 12 Giugno 2017 09:57, edited 4 times in total.

Re: S&P Dax Mib.. trading  

  By: antitrader on Lunedì 12 Giugno 2017 01:14

Oscar! (caprùn),

la tua conoscenza del computer si ferma al terminale, cosa c'e' dentro il computer e come funziona non lo puoi sapere senza ottime conoscenze di elettronica.

L'M24 era nettamente superiore al pc IBM per un motivo molto semplice: montava il processore 8086 (un vero 16 bit) che era nettamente superiore all'8088 montato da PC IBM e che era un 8 bit taroccato a 16.

In sostanza c'era la stessa differenza tra un motore BMW e uno della Trabant.

Ai tempi ero presso un concessionario IBM e il proprietario, quando ebbe l'occasione di provare un M24, si rese conto di quale razza di ciofega lo costringeva a vendere IBM.

 

Re: S&P Dax Mib.. trading  

  By: traderosca on Lunedì 12 Giugno 2017 00:45

Anti, (terun)

M24!!!!!! eheheheh una cagata pazzesca!!! costruiti per essere venduti nei diversi ministeri,ricordo che costrinsero tutti i catasti

d'italia ad acquistare M24 ecc.Ricordo che il bravo ed onesto ministro Formica il giorno prima delle dimissioni,firmò un contratto

con la olivetti per la sostituzioni dei modelli M24 in tutti i ministeri e catasti che erano appena stati installati.rob de matt

penso che gli scantinati siano ancora pieni di quella ferraglia............va dar via i ciap

Re: S&P Dax Mib.. trading  

  By: antitrader on Domenica 11 Giugno 2017 23:33

Bull, e' proprio come hai detto ed e' questo il motivo per cui la BCE ma messo in capo alle banche centrali nazionali l'80% dell rischio sui tutoli del QE.

Gli stampatori folli direbbero che una perdita in campo alla BCE non puo' esistere (perche' ha facolta' di stampa), in realta' la perdita ci sarebbe eccome e verrebbe ribaltata sui singoli stati tramite la riduzione dell'assegno relativo al signoraggio che ogni anno le banche centrali staccano a favore del tesoro.

 

Re: S&P Dax Mib.. trading  

  By: Morphy on Domenica 11 Giugno 2017 23:27

Comunque pure l'ING fa parte dei capitalisti senza capitale. Che è un po il difetto di tutta l'industria italiana (alcune eccezioni a parte). In realtà gli altri marchi stranieri non hanno chiuso baracca ma si sono ristrutturati. Gli industriali nord europei sono molto bravi a chiudere joint venture e fare accordi commerciali. I tedeschi, per esempio, sono grandi commercianti.

 

Il nostro è un paese consociativo dalle mille piccole botteghe, pettegolezzi tra i confessionali delle chiese e intrighi tra i mille campanili. Un paese bello e da girare in carrozza... come ai vecchi tempi. Non è adatto a fare industria.

Re: S&P Dax Mib.. trading  

  By: Bullfin on Domenica 11 Giugno 2017 23:16

Grazie Anti. Mi chiedevo. Ho cancellato il post sulla contabilita' dei titoli di Stato acquistati. Poniamo che la BC acquisti al mercato secondario i titoli (vn 100 vm 140) emette 140 banconote. Poi i titoli crollano per x motivo e vanno a 80. Si trova la BC con un loss che si avvicina a 60. Io credo che le banconote pari a 140 di valore facciale la gente e l'estero incominciano ad evitarle. Poi il titolo va a scadenza quindi 100 rimborsato, ma automaticamente la BC va sul mercato e acquista a 100 per esempio. poi i titoli cedono ancora e vanno a 80. Altro loss che si avvicina a  20. Insomma la BC diventa una stanza di accumulo di loss. Un discorso è se acquistava negli anni 70, un discorso ora a 130-160....

C'è qualcosa che non torna?.


 Last edited by: Bullfin on Domenica 11 Giugno 2017 23:30, edited 1 time in total.

Re: S&P Dax Mib.. trading  

  By: Morphy on Domenica 11 Giugno 2017 23:00

Si dice il mitico M24. Guardare ma non toccare... ero un ragazzotto squattrinato. Quando entravi in un concessionario olivetti sembrava di entrare in una banca.

Re: S&P Dax Mib.. trading  

  By: antitrader on Domenica 11 Giugno 2017 22:51

Bull,

Olivetti alla fine anni 70 era fallita e fu rilevata dall'Ing a poche centinaia di lire/azione. Il rilancio fu immediato e anche lo spettacolare rialzo dei titoli, dalle poche centinaia di lire della fine anni 70 alle 21.000 lire del maggio 1986.

Il prodotto di punta fu l'M24 che era una spanna superiore al PC IBM.

Poi scesero in campi i taiwanesi a sfornare pc comopatibili che costavano la meta'. Unico errore di Olivetti fu quello di sviluppare un suo sistema operativo il PCOS errore ricorrente che poi han ripetuto Nokia e Blackbarry (fallite anche quelle), mettersi contro gli standard americani e' sempre stato fallimentare.

alla fine anni 80 l'Ing capi' che per industria informatica euoupea era finita (defini' i computer delle commodities) e si butto' sulla telefonia. Purtroppo per pochi mesi dovette mollare Ominitel e Colaninno e Gnutti ne raccolsero i frutti.

Nessuna azienda di PC europea sipravvisse (nemmeno la SIemens, la Bull francese o la Icl inglese), ecco perche' chi sostiene che l'Ing distrusse l'informatica italiana e' un grandissimo SOMARO che si e' bevuto le stronzate lette sul giormale. Un po' quel che e' successo a D'Alema, la campagna dei fogliaci del cav ha avuto successo ed e' rimasto bruciato.

In conclusione: l'Olivetti era fallita sotto la guida dello stesso (tanto osannato) Olivetti, l'Ing la riporto' agli antichi splendori ma poi alla fine il mercato ha sempre ragione.

P.S Sulla Olivetti ci feci miagliaia di operazioni.