S&P Dax Mib.. trading

Re: S&P Dax Mib.. trading  

  By: gianlini on Martedì 19 Settembre 2017 16:24

Devono leggerci anche nella terra del Sol Levante....

Scrivevo ieri:

By: gianlini on Lunedì 18 Settembre 2017 11:43

diverso è il discorso per il Nikkei

qui andrei long sulla rottura di 20.000

E oggi puntualmente:

Nikkei 225
INDEXNIKKEI: NI225 - 19 set, 15:15 GMT+9
20.299,38389,88 (1,96%)

 Last edited by: gianlini on Martedì 19 Settembre 2017 16:26, edited 1 time in total.

Re: S&P Dax Mib.. trading  

  By: traderosca on Martedì 19 Settembre 2017 16:06

Alberta,la statistica non può mentire...................

Re: S&P Dax Mib.. trading  

  By: alberta on Martedì 19 Settembre 2017 15:57

Gian, ma tu non vai a fare acquisti, vai a fare salotto, struscio etc.....

Re: S&P Dax Mib.. trading  

  By: alberta on Martedì 19 Settembre 2017 15:54

La correzione dai massimi iniziali è durata ben 15 Minuti sul NQ100 !!!!!

Vediamo ora dove rientrare al rialzo......

Re: S&P Dax Mib.. trading  

  By: gianlini on Martedì 19 Settembre 2017 15:12

Io sono un caso strano allora...

ho usato amazon 20 anni fa per comprare un po' di libri di trading americani, ....poi mai più usata.....

ma a me piace andare a fare la spesa, e ammirare tutte quelle femmine che si aggirano per gli scaffali....oppure quelle rare volte che posso spendere, andare a comprare scarpe o qiualche vestito e civettare un po' con la commesssa....(purtroppo è più di due anni che complice questo mercato toro bastardo mi perdo questi piaceri)


 Last edited by: gianlini on Martedì 19 Settembre 2017 15:14, edited 1 time in total.

Re: S&P Dax Mib.. trading  

  By: alberta on Martedì 19 Settembre 2017 15:10

AMZN adesso si è organizzata anche per il non-food e pur avendo un Ipercoop quasi a due passi, spesso è più comodo e molto conveniente far fare spese on-line. Zero costi Auto, code, mal di stomaco, tempo libero nel WE. Solo gli hard discount hanno maggiore convenienza...

Re: S&P Dax Mib.. trading  

  By: defilstrok on Martedì 19 Settembre 2017 15:05

Sono d'accordo Gianlini. Ma solo se pensi a te a Milano. Prova a pensare a chi abita in un paesino dell'Umbria, Sardegna o Molise (ma l'esempio vale per tutto il mondo, USA inclusi) e "desidera tanto" comprare una maglietta di Primark o semplicemente un libro o un paio di scarpe da ginnastica, ma vive in un paese dove c'è solo il tabaccaio il panettiere e il pizzicagnolo. Per quelli l'acquisto con Amazon è una manna dal cielo. E conosco anche un tizio di 70 anni, che abita in montagna, che fa acquisti di abbigliamento con Amazon. E' a quel bacino che bisogna pensare


 Last edited by: defilstrok on Martedì 19 Settembre 2017 15:06, edited 1 time in total.

Re: S&P Dax Mib.. trading  

  By: alberta on Martedì 19 Settembre 2017 15:03

Personalmente, acquisto e faccio acqistare anche articoli sanitari e farmaceutici on-line. Comodissimo, veloce, a Milano consegnano in giornata e ovviamente trovi una convenienza enorme: il 10% è il minimo, ma arrivi facilmente al 30/40% , hai offerte periodiche. La farmacia tradizionale rimane solo per i farmaci con ricetta obbligatoria.

Re: S&P Dax Mib.. trading  

  By: Morphy on Martedì 19 Settembre 2017 15:03

Personalmente odio andare a fare spesa per cui avere un signore che il giorno dopo l'ordine ti consegna la merce che ti serve, è il massimo della vita. Io sono un loro cliente abituale per cui i corrieri mi lasciano la merce dentro il cancello anche se non sono a casa (anzi adesso devo fare un contenitore apposta per i casi di pioggia). Non vedo l'ora che si organizzino con gli alimentari. A quel punto avrò risparmiato ore preziose che invece avrei dovuto sprecare per lo shopping. Può darsi che Amazon non abbia i conti a posto per cui magari fallisce (non so) oppure cederà sotto il peso della concorrenza (anche se la vedo difficile), ma non fallirà di certo per il modello di business che ha "inventato". Amazon se non trova competitor finirà per monopolizzare il mercato. Non c'è motivo che una persona debba andare da Euronics piuttosto che da Mediaworld quando può acquistare da un catalogo immenso come quello di Ama, senza costi di shopping e a prezzi netti inferiori. Credo che fra 20anni la distribuzione attraverso negozi fisici sarà ricordata solo sui libri di storia. E comunque ci sarà un'integrazione sinergica tra il commercio elettronico e quello fisico.

 

Dico la verità, piuttosto di mollare Ama, sono disposto a spendere due lire in più ma comprare da loro. Annifa si diceva che siamo tutti figli di Ikea, già oggi si può dire lo stesso di Amazon. Il cliente Amazon è un cliente molto fidelizzato.

 

 

Re: S&P Dax Mib.. trading  

  By: gianlini on Martedì 19 Settembre 2017 14:17

A me stupisce molto che tanta gente preferisca fare acquisti online rispetto ad andare fisicamente in un negozio.

Tutto il gusto dello shopping si perde, ....

Re: S&P Dax Mib.. trading  

  By: alberta on Martedì 19 Settembre 2017 13:34

Il fallimento di Toys, che 15 anni fa sembrava fantascienza, è solo l'ultima di una lunga serie di fallimenti oppure di chiusure di migliaia di punti vendita in USA e altrove da parte di giganti della Grande e Media distribuzione, tutti fenomeni che Amazon provoca (in parte) e sfrutta (in pieno ), per crescere esponenzialmente.

Ma gli utili verranno dagli altri business, visto che la cassa che fanno girare ha una potenza di fuoco colossale, con azzeramento sostanziale di ogni fiscalità.... non dimenticare che certi business a bassa marginalità, hanno nella fiscalità l'unica ragione di vita......

Il resto già scritto prima.... vedremo come andrà

Re: S&P Dax Mib.. trading  

  By: hobi50 on Martedì 19 Settembre 2017 11:33

Anti ,a torto o a ragione ( per me a ragione ) il mercato pensa che gli utili futuri di Amazon non siano paragonabili agli utili attuali.

Ora che Amazon possa moltiplicarli per 10 in futuro è una cosa possibile anche se non so quanto probabile

Escluderei che una simile performance possa farla Apple ..

Per questo i multipli attuali delle due società sono imparagonabili.

 

Hobi


 Last edited by: hobi50 on Martedì 19 Settembre 2017 11:33, edited 1 time in total.

Re: S&P Dax Mib.. trading  

  By: antitrader on Martedì 19 Settembre 2017 10:36

Hobi, se applichi i multipli di AMZN ad AAPL questa dovrebbe valere circa 10.000 (diecimila) miliardi.

In realta' AAPL ha gia' subito il processo di riallinemento del prezzo agli utili (e viceversa) e adesso scambia a valori da old economy, stessa cosa GOOG il cui prezzo sta convergendo verso valori normali. La stessa FB scambia a 40 volte gli utili, basta raddoppiarli e i prezzi ci stanno.

AMZN scambia a 250 volte gli utili, secondo me si e' formato una sorta di cartello su quel titolo li', quando il prezzo e' tale che per comprare 1000 azioni devi sborsare un milione di dollari allora il titolo finisce in mano solo ai grandi operatori e si e' stabilito una specie di "accordo", seppure in maniera spontanea (praticamente a loro insaputa) per far finta che il prezzo sia giusto. Alla fine fa comodo a tutti gonfiare il valore della quota dei loro fondi.

D'altra parte nessun analista si azzarda ad emettere giudizi negativi su un titolo che dai 3 USD del 2001 e' arrivato a quasi 1.100, e il gioco continua. Gia' molti nell'ultimo decennio han fatto una figura da pirla.

Ciao ragazzi!

 

 

 

Re: S&P Dax Mib.. trading  

  By: hobi50 on Martedì 19 Settembre 2017 10:05

Io penso che Amazon possa valere molto di più di quanto dicano i numeri attuali.

Il motivo è questo.

Al contrario di molte aziende tecnologiche il cui successo è legato alla loro capacità di innovazione ,Amazon no.

Ha già tutto quello che serve per vendere quasi tutto nel mondo.

E' solo questione di tempo per piazzare world wide nuovi prodotti.

Il rischio che corre è il legislatore ( o l'assessore ...questo è il dilemma )che riconosca nel suo business una qualchenuova forma di monopolio e   ...gli tarpi le ali.

 

Hobi

Re: S&P Dax Mib.. trading  

  By: defilstrok on Martedì 19 Settembre 2017 09:42

Non è questione di prezzi. Amazon non dovrebbe avere le dimensioni che ha. E' un altro elemento di distorsione dei mercati. Acquistando una catena alimentare il giorno dopo aveva già abbassato i prezzi del 60%. Con godimento degli acquirenti, certo. Ma massacrando i venditori al dettaglio e i produttori, che già da anni vedono calare i prezzi del 30% A/A. Amazon non può mettere in vendita un libro anche una settimana prima dell'uscita ufficiale, scontato del 40%. Così massacra librerie ed editori. Non è una questione di etica morale. Ma di etica economica. Così si distruggono letteralmente meccanismi e attori dell'economia

Tornando ai mercati, tutto è iniziato il 24 aprile con l'ascesa di Macron vs Merkel alle primarie. Da quel giorno l'€uro non ha fatto che salire vs tutti i cross. Ma se guardate in particolare alla dinamica vs Yen e in particolare vs $ si capisce perché le borse non stornano mai. Quelle americane perché il dollaro svaluta; quelle europee perché è lì vanno a investire gli euro comprati a fronte della vendita di dollari. Finché (e solo se) i cambi non cederanno (lo vedremo domani sera) non c'è molto da fare: