A proposito del Giappone

 

  By: pana on Lunedì 16 Giugno 2014 01:50

incredibile! i livelli di radiazione allontandosi da Fukushima salgono invece di scendere ! http://fukushima-diary.com/2014/06/2000-bqkg-from-marine-soil-6km-offshore-fukushima-over-1000bqkg-at-20-locations-the-further-the-higher/

 

  By: pana on Giovedì 05 Giugno 2014 02:46

una nuova varieta di asparago l asparago gigante di Minami, chissa magari diventera una prelibatezza molto ricercata http://fukushima-diary.com/2014/06/enormous-white-asparagus-harvested-in-minami-aizu-machi/

 

  By: shabib on Giovedì 29 Maggio 2014 03:20

si caro PANA , e' una catastrofe e data solo da una centrale in tilt ... se la gente capisse il pericolo che corre forse preferirebbe buoi e aratro ...

 

  By: pana on Giovedì 29 Maggio 2014 02:24

il problema non riguarda solo i giapponesi ma purtroppo oramai anche tutti i paesi prospicienti il Pacifico http://www.youtube.com/watch?v=ICgo1dpC0cc

 

  By: shabib on Mercoledì 28 Maggio 2014 03:33

si scelse il nucleare perche' piu' pulito ed economico .... andatelo a dire ai giapponesi , i quali non ne sanno piu' uscire ... non succede mai , ma quando si rompe il giochino costa immensamente in salute e soldi... Fukushima, un muro di ghiaccio alto 1,5 km conterrà l'acqua radioattiva PER APPROFONDIRE giappone, inquinamento, scorie, fukushima, radiazioni di Costanza Ignazzi Un muro di ghiaccio sotterraneo alto un chilometro e mezzo, costruito sottoterra alla profondità di circa 30 metri. Non è fantascienza ma realtà a Fukushima, in Giappone, dove l’opera, che ha appena ricevuto il via libera dall’Autorità di regolazione dell’energia nucleare, sarà costruita a giugno intorno alla centrale nucleare di Dai-ichi, danneggiata dal terremoto del 2011. Il muro ghiacciato servirà a impedire le fuoriuscite di acqua radioattiva, che dalla centrale va a finire direttamente nell’Oceano Pacifico. L'impianto è infatti costruito in pendenza e 400 tonnellate di acqua sotterranea provenienti ogni giorno dal vicino altopiano di Abukuma si vanno a mischiare a quella radioattiva usata per raffreddare i reattori devastati dal terremoto. L’agenzia giapponese per le Risorse nazionali e l’energia stima che 300 tonnellate di acqua contaminata vadano poi a finire nel mare. E’ per risolvere questo problema che la Tepco (Tokyo Electric Power) comincerà a giugno a costruire il grande muro ghiacciato, formato da tubi all’interno dei quali verrà fatto scorrere un liquido congelante che creerà una barriera ghiacciata per impedire le fuoriuscite d’acqua. Non è la prima volta che opere del genere vengono realizzate, ma mai era stato costruito un muro di tali dimensioni: tra le varie paure, c’è anche quella che il suolo possa franare, facendo affondare parte della centrale. Senza contare le difficoltà di costruzione dovute all’ambiente radioattivo. mah ! http://www.ilmessaggero.it/PRIMOPIANO/ESTERI/fukushima_muro_ghiaccio_acqua_radioattiva/notizie/712311.shtml

 

  By: Trucco on Venerdì 25 Aprile 2014 10:09

Gianlini: PS domanda....se tu avessi una figlia a casa e dovessi scegliere se morire per tentare di salvare (mica sei sicuro di riuscirci) qualche centinaio di sconosciuti e lasciare probabilmente tua figlia orfana, e metterti in salvo, abbandonando al loro destino gli sconosciuti ma conservando un padre per tua figlia, quale sceglieresti? ----- Va be che c'entra? Mica sono coreano io!

 

  By: Trucco on Venerdì 25 Aprile 2014 10:09

Doppio invio pardon

 

  By: foibar on Martedì 22 Aprile 2014 15:24

Stando in tema riporto una bella clips riguardante il futuro dei giovani "giappoccidentali" http://www.youtube.com/watch?v=pUUQXedtfwo Buona settimana

 

  By: foibar on Martedì 22 Aprile 2014 15:23

 

  By: gianlini on Lunedì 21 Aprile 2014 21:46

foibar...il tuo nick per caso è un anagramma di fobia? perchè solo chi è un po' fobico può sostenere che oggi i 40enni o 50enni non presumono di campare ancora 40 anni...e sulla base di questo, rivoltano le proprie vite, si danno ad attività quasi inverosimili per la loro età, si iscrivono in palestra, generano figli ecc.ecc. ovviamente 50enni che fanno figli era riferito a maschi e non donne,

 

  By: foibar on Lunedì 21 Aprile 2014 18:51

la maggior parte dei 40enni di oggi non "pensano" sono solo mediadiretti. la natura, l'unica legge da prender ad esempio, raramente concede un figlio a 50anni (tranne nel paese di piter pan dove va sempre tutto bene e il tunnel è illuminato) Poi vedi per strada molte carrozzine gemellari e ti chiedi se "è scoppiata un'epidemia"?! saluti

 

  By: gianlini on Lunedì 21 Aprile 2014 16:36

foibar,...secondo te i 40enni di oggi non pensano che arriveranno tranquillamente a 80 anni? e allora perchè è pieno di 50enni che fanno figli? cioè..anzi! di 50enni che fanno il primo figlio a quell'età....

 

  By: foibar on Lunedì 21 Aprile 2014 16:30

Sono di una generazione diversa dalla nostra, sono più duri perchè temprati da anni difficili dove o eri sano e forte o passavi a miglior vita. Le generazioni successive hanno consumavano antibiotici, antiinfiammatori, analgesici e "pastiglie" varie in abbondanza. Passati una mezza giornata in un reparto oncologico e poi facci sapere. Buona giornata

 

  By: gianlini on Lunedì 21 Aprile 2014 12:04

bearth? cosa dici? qui in paese i necrologi di gente che muore giovane recitano 79, 83 anni....un sacco di gente muore solo dopo aver superato e anche abbondantemente i 90 la stragrande maggioranza delle persone pensa di arrivare tranquillamente a 75 anni la zia del mio amico, 93 anni, sta progettando le vacanze a maggio a Taormina, ieri mia mamma 87 anni ha ricevuto gli auguri di un amico, 89enne che era in partenza per Venezia (lamentava un po' di mal di schiena, ma niente di che), Napolitano ma lo vedi come è? il 78enne Berlusconi va a fare serviizio per gli ultra90enni....Cirino Pomicino si è sposato settimana scorsa, a 74 anni, De Mita è ancora un galletto incredibile, ne ha 84....il fratello di una mia collaboratrice lavora per Ferrero, alla guida c'è ancora lui, ha 90 anni...

 

  By: bearthatad on Lunedì 21 Aprile 2014 01:02

Uhm, beh Gian non è così automatico. Circa metà della popolazione arriva a vedere gli 80 anni. Quanti siano, tra questi, quelli che ci arrivano in salute su due piedi non saprei, ma credo non siano più della metà...