Draghi è un domatore di serpenti

Re: Draghi è un domatore di serpenti  

  By: NelloManga on Martedì 16 Maggio 2017 07:16

Se parliamo dell'Italia, il trading immobiliare di breve come lo decrivi tu ("comprare - ristrutturare- rivendere, entro 9-12 mesi") non esiste.

O compri e rivendi, senza ristrutturare, ed allora in 9-12 mesi chiudi (forse) l'operazione; o compri, ristrutturi e rivendi, ed in tal caso devi mettere in conto anni. Non so all'estero come vadano le cose.


 Last edited by: NelloManga on Martedì 16 Maggio 2017 07:17, edited 1 time in total.

Re: Draghi è un domatore di serpenti  

  By: gianlini on Lunedì 15 Maggio 2017 22:05

Nell'ottica di fare trading immobiliare di breve (comprare - ristrutturare- rivendere, entro 9-12 mesi) la presenza di migranti non è il fattore principale e piu' importante.

A Budapest in particolare l'idea era quella di intercettare il denaro in uscita dal mercato tedesco, che ormai appariva tirato. Quindi anticipare questo flusso.

Non mi sembrava però che il tuo desiderio di investimento fosse a breve, ma a medio lungo, o sbaglio?


 Last edited by: gianlini on Lunedì 15 Maggio 2017 22:10, edited 2 times in total.

Re: Draghi è un domatore di serpenti  

  By: Gano di Maganza on Lunedì 15 Maggio 2017 20:42

L' Olanda è già carissima Gianlini. A me interessa Bruxelles, proprio per via dell' Europa.

 

Curioso, hai investito a Budapest, che forse resterà l' unica capitale europea senza migranti (o comunque con un numero molto trascurabile). Ti contraddici.

 

Gianlini> "sulla Germania ho grossi dubbi per il motivo che ti dicevo, e cioè che spesso la municipalità interviene a calmierare i prezzi dove lo ritenga opportuno. "

 

Non solo. Da quello che ha postato Nello si direbbe che stia cominciando anche ad espropriare gli immobili per metterci i migranti.


 Last edited by: Gano di Maganza on Lunedì 15 Maggio 2017 20:47, edited 5 times in total.

Re: Draghi è un domatore di serpenti  

  By: gianlini on Lunedì 15 Maggio 2017 20:30

Nello, avevo capito che il tuo tono era ironico, e quindi ho interpretato al contrario la tua affermazione. Chiedo venia.

MA sulla Germania ho grossi dubbi per il motivo che ti dicevo, e cioè che spesso la municipalità interviene a calmierare i prezzi dove lo ritenga opportuno. 

In ogni caso i prezzi sembrano già ora molto alti a quanto ho sentito anche recentemente e non so se hanno ancora spazio per crescere molto.

Quello a cui ho finora guardato (comprando in società due trilocali) è Budapest, mentre per i prossimi mesi pensavo di indagare Varsavia, Danzica e Cracovia da una parte, e la costa Dalmata dall'altra.

Per l'Olanda, Gano, piuttosto che immobiliare, non pensi che potrebbe essere interessante investire in terreni?

 

Re: Draghi è un domatore di serpenti  

  By: NelloManga on Lunedì 15 Maggio 2017 19:50

Gianlini> "Nello, caso mai la presenza di migranti è uno dei fattori per cui investire, non il contrario!!"

Gano> Guarda che e' quello che diceva Nello.​

 

Infatti è proprio quello che intendevo dire e di cui resto convinto.

Ma nello specifico caso della Germania, a quel che pare, non è così, non se uno vuol investire nell'immobiliare: e sei tu che lo hai detto, Gianlini - e con te Gano -; io credevo l'opposto.

Non sarà che, pur di far polemica, ti metti a darmi torto, per una volta che ti dò ragione? (e che te la danno anche i fatti, a giudicare dall'articolo che ho postato).

Re: Draghi è un domatore di serpenti  

  By: Gano di Maganza on Lunedì 15 Maggio 2017 19:31

Gianlini> "Nello, caso mai la presenza di migranti è uno dei fattori per cui investire, non il contrario!!"

 

Guarda che e' quello che diceva Nello.

 

Da quello che ho visto io i migranti nelle grandi citta' dove ce ne sono tanti fanno schizzare i prezzi dei quartieri dove non ci sono (migranti). Dei quartieri di lusso, tanto per intenderci.

 

Amsterdam e' gia' carissima. Sulle grandi citta' punterei su Bruxelles, che ha ancora tutto da guadagnare dalla strada che ha preso l' Europa. Assolutamente da evitare la Francia, che con l'Euro e' messa male come noi, ma noi almeno nelle citta' d' arte abbiamo il turismo e airbnb. Leuven e' ottima cosi' come anche Maastricht.

 

 


 Last edited by: Gano di Maganza on Lunedì 15 Maggio 2017 19:48, edited 5 times in total.

Re: Draghi è un domatore di serpenti  

  By: gianlini on Lunedì 15 Maggio 2017 19:25

Nello, caso mai la presenza di migranti è uno dei fattori per cui investire, non il contrario!! Capisco che ad uno possano non piacere, ma che rappresentino un indice di ricchezza economica e non il contrario dovrebbe essere ormai acclarato!

Non ovviamente nei sobborghi in cui ce ne è tanti, ma altrove nelle grandi città; la presenza di migranti è sicuro indice di valori dell'immobiliare elevati.

Gano, non i piccoli centri, sempre e solo quelli grandi, quindi in Olanda solo Amsterdam e Rotterdam prenderei in considerazione.

Re: Draghi è un domatore di serpenti  

  By: Gano di Maganza on Lunedì 15 Maggio 2017 19:02

Gianlini> "Amsterdam?"

 

Bruxelles, Leuven, Amsterdam. Ma anche piccoli centri come Maastricht. Sei interessato?

 

Con la Germania e' sempre meglio averci poco a che fare.


 Last edited by: Gano di Maganza on Lunedì 15 Maggio 2017 19:03, edited 2 times in total.

Re: Draghi è un domatore di serpenti  

  By: NelloManga on Lunedì 15 Maggio 2017 18:11

Gano > Non so perche' ma non metterei soldi nell' immobiliare in Germania.

Gianlini > Hai ragione Gano. In Germania l'immobiliare è, dove possibile, calmierato dalle autorità.

 

Stavo per rispondervi: “Sì, sì, dite quel che volete, ma in Germania sono arrivati in due anni più di un milione di immigrati e da qualche parte dovranno pur metterli, no?”

Poi, del tutto casualmente, ho letto questo:

 

 

Beh, signori ... complimenti!

 

Re: Draghi è un domatore di serpenti  

  By: gianlini on Lunedì 15 Maggio 2017 17:16

Hai ragione Gano. In Germania l'immobiliare è, dove possibile, calmierato dalle autorità., Inoltre non hanno una gran propensione alla proprietà.

Gli olandesi invece hanno uno spirito molto più "avventuroso" e data anche la limitatezza della terra disponibile (e forse anche la natura della stessa, che impedisce di costruire molto in altezza) può essere una bella scommesa.

Amsterdam?

Re: Draghi è un domatore di serpenti  

  By: Gano di Maganza on Lunedì 15 Maggio 2017 17:11

Visto che e' diventato ovvio che si rimane nell' Euro, la mia idea e' di investire nell'immobiliare nelle zone maggiormente avvantaggiate dall' Euro e dall' Europa. Olanda e Bruxelles (non Belgio, proprio Bruxelles). Non so perche' ma non metterei soldi nell' immobiliare in Germania.

Re: Draghi è un domatore di serpenti  

  By: pana on Lunedì 15 Maggio 2017 16:39

German economy grew unexpectedly strongly in Q1 with an annualised rate of 2.5%. Eurozone lagging behind at 1.7%.

Re: Draghi è un domatore di serpenti  

  By: gianlini on Lunedì 15 Maggio 2017 13:58

Non bisogna lasciarsi fuorviare dalle cifre che sembrano elevate in valore assoluto:

540.000 compravendite l'anno vuol dire che gli italiani in media comprano (o vendono) casa ogni 102 anni (siamo in 55 milioni) - lo so che è un po' il calcolo dei polli di Trilussa, ma rende l'idea sul fatto che siano numeri ancora piuttosto bassi

 


 Last edited by: gianlini on Lunedì 15 Maggio 2017 14:00, edited 2 times in total.

Re: Draghi è un domatore di serpenti  

  By: Gano di Maganza on Lunedì 15 Maggio 2017 13:54

Nelle statistiche non compaiono gli italiani che comprano le case all'estero. E credetemi, sono veramente tanti.

Re: Draghi è un domatore di serpenti  

  By: gianlini on Lunedì 15 Maggio 2017 13:44

Sempre più gente è stufa di avere soldi investiti in obbligazioni che non rendono nulla, e preferiscono comprarci una casa.

Soprattutto se hai un figlio adolescente o in età di università, diventa una scelta quasi automatica

 

 


 Last edited by: gianlini on Lunedì 15 Maggio 2017 13:53, edited 1 time in total.