La nuova civiltà

Re: La nuova civiltà  

  By: Gano di Maganza on Domenica 31 Marzo 2019 18:16

La donna, ma trattandosi di omicidio il Parlamento deve permetterlo, in deroga alle leggi consuetudinarie sull'omicidio. Forse non ci siamo capiti, a me sta bene che sia permesso per legge, anche se in determinate circostanze.

 

Per altro il Parlamento deve anche regolamentare questa deroga e fissare le circostanze. Non puoi per es. abortire all'8° mese, a meno che non vi siano ragioni più che valide (generalmente di vita o di morte).

Re: La nuova civiltà  

  By: XTOL on Domenica 31 Marzo 2019 17:47

? non ho capito.

la questione è:

se qualcuno deve decidere se abortire, è meglio che sia la singola donna o un parlamento?

Re: La nuova civiltà  

  By: Gano di Maganza on Domenica 31 Marzo 2019 17:32

XTOL> "x Gano  Pensa se ritieni di poter veramente arrogarti il diritto di terminarlo.


e tu pensa: hai tu (o una maggioranza parlamentare) il diritto di impedirlo? e chi sei/siete? dio?"

 

 

Leggi i post prima di rispondere.

 

 

 ----------------------------------------------

 

By: Gano di Maganza on Domenica 31 Marzo 2019 11:35

 

Le cose vanno chiamate con il loro nome. Un omicidio è un omicidio, e l' aborto è un omicidio

Che poi lo stato nelle sue leggi possa fare dei distinguo che in certi casi giustifichino l'omicidio (es. la legge sull'aborto) ci può stare. Io non abrogherei la legge.

 

Ma odio le ipocrisie mefitiche dei politically correct e dei sinistroidi.


 Last edited by: Gano di Maganza on Domenica 31 Marzo 2019 17:34, edited 2 times in total.

Re: La nuova civiltà  

  By: XTOL on Domenica 31 Marzo 2019 16:08

La famiglia è...

Bull, è fin troppo facile smontare le tue granitiche convinzioni: la famiglia che hai in mente tu è solo quella che piace a TE (e anche a me, se è per questo), ma non è affatto un modello naturale o universale.


La  poliginia (un uomo con più mogli) è  ammessa  non  solo dall’Islam, come comunemente si crede, ma anche dalla più antica tradizione ebraica; troviamo invece esempi  di  matrimonio  poliandrico (una donna con più mariti) soprattutto  presso  alcune  popolazioni  dell’India,  del  Tibet  e  del  Nepal,  presso  le  quali  un  gruppo  di  fratelli  vive  con  una  sola  moglie. La  famiglia  nucleare  monogamica  e  la  famiglia  poligamica  non  sono  le  sole  forme  studiate  dall’antropologia:  presso  i  Na  (Cina  meridionale)  e  i  Nayar  (India  meridionale)  la  “famiglia”  è  costituita da un gruppo molto coeso e solidale di fratelli e sorelle che convivono nella stessa casa e collaborano  per  tutta  la  vita  in  campo  economico  e  nell’allevamento  dei  figli  delle  sorelle,  nati  da  libere  relazioni  con  uomini  di  altri  gruppi;  ovviamente  i  fratelli  maschi  della  famiglia  che  stiamo  descrivendo  avranno  figli  da  relazioni  con  donne  di  altri  gruppi.    In  queste  società  a  discendenza  matrilineare  (è  riconosciuta  la  parentela  solo  attraverso  la  madre)  non  esiste,  propriamente,  il  legame marito-moglie, ma solo quello tra fratelli e sorelle (siblings) e figli delle sorelle. Per quanto lontane  dai  modelli  più  diffusi  e  fortemente  combattute  dalle  autorità  queste  “famiglie”  appaiono  dotate di una forte stabilità nel tempo, che non troviamo nella famiglia nucleare. Concludendo questo breve excursus potremmo dire che le società umane non hanno ricevuto dalla natura  un  unico  modello,  ma  hanno  inventato  soluzioni  molteplici,  per  certi  aspetti  opposte  e  per  certi altri simili e sovrapponibili.

 

Le leggi della coscienza, che noi diciamo nascere dalla natura, nascono dalla consuetudine ... E le idee comuni che vediamo aver credito intorno a noi sembra che siano quelle generali e naturali. Per cui accade che quello che è fuori dei cardini della consuetudine lo si giudica fuori dei cardini della ragione; Dio sa quanto irragionevolmente, perlopiù.” (Michel de Montaigne, Saggi, 1580)

 

quindi lo ribadisco: l'unica bussola è la libertà personale

 

x Gano  Pensa se ritieni di poter veramente arrogarti il diritto di terminarlo.


e tu pensa: hai tu (o una maggioranza parlamentare) il diritto di impedirlo? e chi sei/siete? dio?

 


farsi una sega è strage    No Xtol, è diverso.

 

c'era lo smile! ma dov'è lo spiritaccio toscano?

 


 Last edited by: XTOL on Domenica 31 Marzo 2019 16:16, edited 5 times in total.

Re: La nuova civiltà  

  By: Morphy on Domenica 31 Marzo 2019 15:29

No non ho contestato nulla. Ti faccio notare che ci potrebbe essere qualcosa che unisce in una classe le cattegorie di persone che hai elencato. Secondo me sono tipicamente persone che non c'hanno un caz di problemi in testa, ed è questo il filo conduttore. Sono benestanti, borghesucci, nipoti che campano con la pensione della nonna. Classi agiate che vivono più o meno di rendita. Rendita intesa come lavori sicuri mantenuti per descreto, pensioni elevate, diritti acquisiti, politici e infiltrati comunali vari. E allora questi qua che non hanno problemi, devono scavare e scavare fino a che qualche problema lo trovano. E poi la famiglia fa figo, fa chiesa, fa tradizione, fa molto mulino bianco felice. Per me fa molto coglione.

 

Insomma, chi si schiera a favore o contro la famiglia, a mio avviso sono persone che hanno del tempo da perdere. E' tutta una discussione iutile, poi alla fine ognuno di loro, al momento opportuno se ne fotte dei concetti e fa un pò quello che gli conviene...

 


 Last edited by: Morphy on Domenica 31 Marzo 2019 15:45, edited 1 time in total.

Re: La nuova civiltà  

  By: gianlini on Domenica 31 Marzo 2019 15:15

Concordo totalmente, Morphy. Ma ho detto qualcosa che ti contraddica?

Quando avrò tempo scriverò un libro intitolato "si fa presto a dire vegetariano!" In cui tratterò tutte le conseguenze di un mondo 100% vegetariano

Re: La nuova civiltà  

  By: Bullfin on Domenica 31 Marzo 2019 15:13

Il feto non piange, e come potrebbe farlo in mezzo se è immerso dentro un liquido...pero' si muove Gian, pero' si muove.

 

La famiglia non è soppravvivenza, troppo semplicistico, è vita e procreazione. Il fatto è che la societa' moderna ha messo altri valori davanti  a questo.

 

E' di certo una societa' misera e malata in questo senso.

 

 

 

Re: La nuova civiltà  

  By: Morphy on Domenica 31 Marzo 2019 15:05

Gianlini, le cose sono come sono per natura. Io reputo che la famiglia, sia vista da una parte sia vista dall'altra, alla fine è quella che deve essere. La famiglia si sta disgregando semplicemente perchè non sussistono (per ora) più le condizioni che la tengono in piedi. E tipicamente le condizioni che obbligano le persone a stare unite in gruppo sono sempre condizioni di sopravvivenza, di problemi contingenti e seri da risolvere. Se mancano le condizioni è anche un pò inutile e forse stupido dibattere sul concetto di famiglia al punto da farci addirittura delle manifestazioni. Che senso ha sbandierare il concetto di famiglia? Tutta propaganda, anche perchè se si va a vedere tra i sostenitori della famiglia ci sono dei pluri divorziati e magari pure dei puttanieri incalliti.

 

 


 Last edited by: Morphy on Domenica 31 Marzo 2019 15:10, edited 1 time in total.

Re: La nuova civiltà  

  By: gianlini on Domenica 31 Marzo 2019 14:02

Molto interessante Morphy.

Trovo sempre curioso che chi protesta oggi contro il congresso di Verona, sia poi in genere vegetariano, vegano, ambientalista, naturalista, ecc.ecc. perchè è nella civiltà industriale e del terziario avanzato, scollegata da tutto ciò che è naturale, che è possibile rivedere il ruolo della donna ed emanciparla dal suo ruolo tradizionale.

Re: La nuova civiltà  

  By: Morphy on Domenica 31 Marzo 2019 13:34

https://www.youtube.com/watch?v=appkkdo3Elw

 

Re: La nuova civiltà  

  By: gianlini on Domenica 31 Marzo 2019 13:18

Stavo per scrivere più o meno le stesse cose di Gano per cui mi trova pienamente d'accordo, anche se lo chiamerei feticidio e non omicidio.

L'aborto è un feticidio.

E' interessante notare a proposito di questa distinzione, che nessun feto piange fintanto che è nella pancia materna.

 

 

Re: La nuova civiltà  

  By: Bullfin on Domenica 31 Marzo 2019 11:46

per Gano...

 

 

 

Re: La nuova civiltà  

  By: Gano di Maganza on Domenica 31 Marzo 2019 11:35

Le cose vanno chiamate con il loro nome. Un omicidio è un omicidio, e l' aborto è un omicidio

 

Che poi lo stato nelle sue leggi possa fare dei distinguo che in certi casi giustifichino l'omicidio (es. la legge sull'aborto) ci può stare. Io non abrogherei la legge.

 

Ma odio le ipocrisie mefitiche dei politically correct e dei sinistroidi. 

Re: La nuova civiltà  

  By: Bullfin on Domenica 31 Marzo 2019 11:30

Bullfin, scantati !!!! Parte da Verona l’assalto alla legge 194: “L’aborto è omicidio” Al Congresso delle famiglie polemiche per il feto di gomma in regalo ai partecipanti.

 

 

 

a) mettere il link grazie

b) fanno benissimo, è una costruzione mentale dire che quell'ammasso di cellule puo' morire, ma gia' usare il termine morire vuol dire che prima vi era vita e se vi è vita (ovvero delle cellule che si riproducono tu commetti un OMICIDIO, voi radicali, sinistroidi vari siete degli ASSASSINI!!! punto e questo non è in punto di diritto, ne in punto religioso, ma in punto di buon senso.

Tutte quelle che abortiscono avranno a che vedere in punto di morte con la propria coscienza se ne hanno.

c) per altro l'unico problema è che se te vieti l'aborto sorgeranno sovrastrutture illegali un po' come la droga.

 

 

 

 

per Xtol: lascia stare le tue seghe mentali sullo Stato... la famiglia è un qualcosa che esula dal diritto, dalla sociologia, etc. è concretezza e buon senso. La famiglia è il proseguire nell'andivenire umano. Se metti due froci figli non ne fai punto. E la vita non continua con discendenti etc.

Per questo io, esulando dal diritto, dal pensiero religioso sono estremamente favorevole a lasciare un privilegio alle famiglie e non alle coppie di fatto. Punto.

 

 

Usate quell'unico neurone che vi è stato dato e capirete che quello che ho scritto è incontestabile.

 

 


 Last edited by: Bullfin on Domenica 31 Marzo 2019 11:31, edited 1 time in total.

Re: La nuova civiltà  

  By: Gano di Maganza on Domenica 31 Marzo 2019 11:30

Tradeosca, lo dico da completo miscredente. Il fatto che sia omicidio non ha niente a che vedere con la religione.

 

Mi piacerebbe ricevere risposte più intelligenti, e che tu ragionassi un po' di più. Pensa se ritieni di poter veramente arrogarti il diritto di terminarlo.


 Last edited by: Gano di Maganza on Domenica 31 Marzo 2019 11:32, edited 1 time in total.