Cina vs. resto del mondo

 

  By: Giovanni-bg on Venerdì 08 Luglio 2011 20:15

Ovviamnte no che non palo il cinese al di là di qualche parola di corteisa non vado! Ho un amico cinese abbastanza fidato che mi fa da interprete (uno che veine spesso in Italia) Comunque i nomi delle persone li capisco e se uno si mette a parlare di Obama o di Hu Jintao in modo piuttosto animato senza che nessuno avesse toccato l'argomento lo capisco. Poi basta chiedere all'amico delucidazioni...

 

  By: Andrea on Venerdì 08 Luglio 2011 18:27

Polipolio, non ti e' sfuggito proprio nulla e, anzi, hai sottolineato esattamente le cose che mi hanno colpito. La stessa corporation che, in nome del proprio profitto, non si dispiace nell'importare qui negli USA tutto o quasi dalla Cina (dicendo che la globalizzazione e' buona, avantaggia tutti, ecc.) quando arriva in Cina scopre che e' meglio, molto meglio, essere local, sia come merci che come dipendenti. Curioso perche' pare che ci siano ormai moltissime cose prodotte a prezzi piu' bassi in Vietnam, ad esempio. Pero' qui arrivano quelle Vietnamite mentre nei Wal*Mart cinesi insistono a vendere quelle locali. Per non prendere calci in bocca dai politici locali.

 

  By: gianlini on Venerdì 08 Luglio 2011 14:57

giovanni, ma tu parli e capisci tanto bene il cinese? complimenti!

 

  By: Giovanni-bg on Venerdì 08 Luglio 2011 13:14

Di ipo direi che non si discute per lo meno tra la gente comune. Tra la gente comune la borse è ancor aun qualcosa di molto molto lontano, riservato a pochi eletti. Sono stato a pranzo invitato da un direttore e proprietario di uno stabilimento e con mia sopresa l'ho visto discutere animatamente di politica con altri commensali (cinesi). Il tutto alla presenza di estranei (camerieri) La cosa interessante è che tutti criticavano fortemente il governo per la spesa pubblica per investimenti e ce l'avevano a morte con Obama (non sono risucito a capire il perchè) Dicevano anche che il successore di Hu Jintao non promette nessun cambiamento ed erano preoccupati. Mi ha stupito sta cosa perchè penso solo 3-4 anni fa era imepnsabile c'0er auan specie di paura sacra a discutere di politca e tutto andava sempre benissimo. Mi pare quasi che i cinesi abbimo scoperto la politica tutto di un botto, anche il fatto che si spargono voci su fatti di corruzione prima che i giornali ne parlino è indice che qualcosa si muove. E da notare che il diettore era uno che sulla scrivania (gigantesca 3,5 m x 2 m) aveva una vetrinetta con una stauetta dorata di Mao.

 

  By: polipolio on Venerdì 08 Luglio 2011 11:16

Andrea, dici ^qui#http://www.wal-martchina.com/english/walmart/index.htm^? Mi pare che non ci sia niente di speciale salvo che solo l'1 per mille dei dipendenti sono non cinesi. Interessante se sono meno di 10mila, meno se hanno chessò 50k persone (il 3% del totale worforce) vuol dire che ci son 50 americani che governano il business cinese. Il 95% del sourcing è cinese. Beh, a battuta si potrebbe dire che è perfino meglio che in USA dove la roba cinese di WM è il 99%... O mi è sfuggito qualcosa?

 

  By: alberta on Giovedì 07 Luglio 2011 23:53

Grazie a Giovanni, sempre stimolante con le sue testimonianza dall' estremo... occidente (è una citazione). ma a proposito della faccenda Sino-Forest ed IPO con la fregatura, tutte cinesi, vedi qui un aggiornamento http://www.bloomberg.com/news/2011-07-07/paulson-s-main-fund-lost-11-on-sino-forest-sale.html da quelle parti non se ne discute... immagino... o no ???? Grazie

 

  By: Andrea on Giovedì 07 Luglio 2011 18:54

Sempre a proposito di Cina, trovo interessante la lettura della sezione "About Us" sul sito cinese di Wal*Mart. La consiglio a tutti.

 

  By: Andrea on Giovedì 07 Luglio 2011 18:52

Giovanni-bg, al resoconto e ai calcoli aggiungerei anche che in Italia a ogni pisciata di cane trovano un coccio etrusco, una tomba romana, un cencio medioevale e quindi arrivano i Beni Culturali, tutto si blocca, ecc. mentre in Cina quando il Governo decide che un'opera ha priorita' mi pare di capire che non vadano per il sottile. Grazie per il resoconto che, per una volta, non ha l'effetto di deprimere.

 

  By: Alexan on Giovedì 07 Luglio 2011 18:43

L'analisi è interessante, anche se così a spanne è difficile dare il giusto peso. Da uno studio del 24 ore di qualche anno fa i costi della nostra TAV erano maggiori (da 60 a 75 mil./km a seconda della tratta, più o meno), e con qualche km in meno. E' un attimo spostare l'ago... Poi io non sono mai stato dove sei te ora, di sicuro sono poco adatto per una analisi approfondita al momento. Mi sa che con le foto mi schiarirò un pochino le idee. Buon viaggio

 

  By: hobi on Giovedì 07 Luglio 2011 18:15

In generale ogni cosa in Cina è sovradimensionata. C'è da dire che loro si attendono grandi migrazioni dalle campagne. Comunque è fuor di dubbio che il loro sviluppo è anormalmente pompato da un surplus di investimenti. Anche la corruzione è altissima. Hobi

 

  By: Giovanni-bg on Giovedì 07 Luglio 2011 17:55

Buongiorno (anche se qui è sera) Oggi ho preso la nuova linea ad alta velocità inaugurata a inizio Luglio e che percorre i 1350 Km tra Beijing e Shanghai, 320 Km/h - costo del biglietto per una tratta di 800 Km circa euro 60 E' un'opera colossale e fa parte delle tante che ha commissionato il tizio della mega-stecca ora in gattabuia. L'opera è costata circa 250 miliardi di RMB ovvero circa 25 miliardi di euro comprensiva delle opere accessorie di collegamento, A parte che sembra un'opera ampiamente sovradimensionata (al ritorno posterò delle impressioni su questa cosa in particolare) facciamo una comparazione con quello che costa qui in italia. Come tracciato non è certo paragonabile alla Torino Lione perchè è tutta in piano con qualche ponte e basta. La possiamo confrontare con la Milano - Torino L'opera cinese è costata quindi circa 18 Milioni di euro al Km L'opera Milano Tornno è costata circa 7750 milioni per un tratto di 150 Km quindi 51 milioni la Km Quindi il triplo. Ora non sono un capocantiere quindi non so com'è la struttura dei costi ma considerando che - la manopera in cina costa 400 euro / mese per 1o ore - 6 giorni la settimana e in Italia costa circa 1600 euro (inclusi i contributi e le tasse tredicesima ecc.) per 8 ore per 5 gg la settimana ovvero rapporto costo oraio 6 a 1 - i materiali (acciaio e calcestruzzo) in cina costano circa la metà che in Italia - il disel costa 0,7 contro 1,35 in Italia (rapporto 1:1,9) - i costi di esproprio non esistono - i costi per la sicurezza e per l'ambinete (studi di impatto ambientale ecc. ecc.) non esistono Concluderei che in Cina sui lavori pubblici rubano non meno che in Italia forse di più. che ve ne pare?

 

  By: Gano* on Mercoledì 06 Luglio 2011 19:09

Giovanni-bg, la situazione sicuramente la conosci meglio te. Ricordo pero' che quando ero in Cina leggevo spesso di fucilazioni in essere per vari reati, corruzione compresa. Anche in Italia le maxitangenti vanno ai gruppi politici, cioe' ai partiti, che poi anche da noi insabbiano tutto. Quello che volevo dire e' che se scoperti la pena e' differente.

 

  By: Giovanni-bg on Mercoledì 06 Luglio 2011 18:11

@Gano mi scusi ma forse non sa com funzionano le cose da queste parti Le pare plausibile che il tizio in totale solitudie si sia papatoi 20 billions senza che nessuno sospettasse o sapesse nulla a livello politico? Il tizio probabilmete è una controfigura di un gruppo di politici Il motivo percui la notizia non è ancora diffusa è probabilmente perchè hanno bisogno di tempo far sprire e prove del coivolgimeto di altri Fatto il lavoro la mela marcia si farà marcire completamente. In piazza e appessa d una corda

 

  By: Giovanni-bg on Mercoledì 06 Luglio 2011 18:10

@Gano mi scusi ma forse non sa com funzionano le cose da queste parti Le pare plausibile che il tizio in totale solitudie si sia papatoi 20 billions senza che nessuno sospettasse o sapesse nulla a livello politico? Il tizio probabilmete è una controfigura di un gruppo di politici Il motivo percui la notizia non è ancora diffusa è probabilmente perchè hanno bisogno di tempo far sprire e prove del coivolgimeto di altri Fatto il lavoro la mela marcia si farà marcire completamente. In piazza e appessa d una corda

 

  By: Gano* on Mercoledì 06 Luglio 2011 13:30

Bene la cosa di cui si parla di più in questi giorni è di certo controvalore che avrebbe percepito come stecche il responsabile generale delle costruzione stradali che ammonterebbe alla cifra di 20 bilioni (si con la b) ma di Euro ------------------------------------------------------------------------------------------ La non trascurabile differenza con noi e' che qui poi diventano senatori o ministri della repubblica, la' li fucilano.