Cina vs. resto del mondo

 

  By: Lelik on Sabato 12 Marzo 2011 16:32

Stock: Aberdeen Asia-Pacific

Zibordi, sicuramente Hugh Young è un bravo gestore e raccoglie investitori nei suoi fondi. Ma se guardiamo il rendimento puro, non vedo nulla di eccezionale. Confrontando - dividendi inclusi - per esempio il suo fondo FAX con il semplice etf asiatico ex-Japan più trattato negli Stati Uniti, ovvero EPP: ebbene negli ultimi 10 anni EPP è andato leggermente meglio, e negli ultimi 3 anni pure, e nel 2008 entrambi hanno perso tanto e in modo simile. Quindi ben venga l'opinione del tizio, tra l'altro condivisibile a livello di panza personale, ma poi i fatti magari son differenti... PS: mi scuso per il doppio post (ma io ho cliccato invia una sola volta!) ma soprattutto per aver confrontato - ora noto - un fondo di bonds (FAX) con uno di azioni (EPP), e tuttavia è straordinario come i rendimenti siano simili... PPS: Ecco il link corretto al fondo asiatico di Mr Hugh Young, con i rendimenti in Euro: http://www.sjp.co.uk/gear/library/documents/factsheets/fact_intl_SJPI_fe.pdf ovvero: 12 mesi febbraio 2010-gennaio 2011: +27,9% (+26,3%) 12 mesi febbraio 2009-gennaio 2010: +35,7% 12 mesi febbraio 2008-gennaio 2009: -18,5% 5 anni al 31/01/2011: +52,6% cumulativo (+38,4%) Tra parentesi il rendimento (dividendi inclusi) dell'etf EPP convertito in Euro (non di tutti gli anni perchè non avevo voglia di fare tutti i calcoli, anche se è evidente che l'etf perse parecchio nel crollo del 2008 compromettendo il risultato a 5 anni rispetto a Mr Young)

 

  By: Lelik on Sabato 12 Marzo 2011 16:31

Stock: Aberdeen Asia-Pacific

Zibordi, sicuramente Hugh Young è un bravo gestore e raccoglie investitori nei suoi fondi. Ma se guardiamo il rendimento puro, non vedo nulla di eccezionale. Confrontando - dividendi inclusi - per esempio il suo fondo FAX con il semplice etf asiatico ex-Japan più trattato negli Stati Uniti, ovvero EPP: ebbene negli ultimi 10 anni EPP è andato leggermente meglio, e negli ultimi 3 anni pure, e nel 2008 entrambi hanno perso tanto e in modo simile. Quindi ben venga l'opinione del tizio, tra l'altro condivisibile a livello di panza personale, ma poi i fatti magari son differenti...

cosa dice il miglior gestore di azioni asiatiche - GZ  

  By: GZ on Sabato 12 Marzo 2011 14:39

Un ottima intervista al ^migliore gestore di fondi comuni degli ultimi 20 anni specializzato in azioni asiatiche#http://www.telegraph.co.uk/finance/personalfinance/investing/8375952/Top-Asia-fund-manager-bearish-on-China.html^. Uno che investe a lungo termine e tiene le azioni in portafoglio per anni Uno dei motivi per cui è risultato il migliore gestore asiatico è che non ha investito in Cina e come noto la borsa cinese è sotto del -63% rispetto al massimo del 2007 anche ora (siamo sui 3.000 punti per l'indice di Shangai ed era salito sopra 7.000 punti). Il motivo dice è che le società cinesi importanti come banche, telecom ed energia sono di fatto tutte statali e alla fine fregano gli azionisti perchè quando lo stato da ordini loro obbediscono e le società cinesi piccole che sono private fregano gli azionisti perchè sono corrotte. Ad esempio uno dei concetti più interessanti è il boom del consumo di latticini in Cina, ma quando compri una società cinese che produce latte poi scopri che infilano melanina nel latte ed è adulterato L'altra osservazione importante è che in Corea, Singapore, Hongkong, Malesia hanno ridotto anche loro i tassi vicino all'1% nel 2008-2009 nonostante avessero economie poco indebitate a differenza di americani ed europei e di conseguenza hanno avuto una ripresa incredibile nel 2010, con dei tassi di crescita del +10% superiori anche alla Cina pur essendo paesi ricchi. Ora però hanno l'inflazione perchè se cresci del 8-10% il PIL non puoi tenere i tassi di interesse al 2-3%. In ogni caso indica anche alcune società asiatiche buone da comprare per il lungo periodo Glaxo India, British American Tobacco Malaysia, Guinness Malaysia Rio Tinto and BHP Billiton, which also have London listings. Singapore Airlines Hong Kong property company Hang Lung Taiwan Semiconductor, Samsung Questa è un ottima lista di una decina di blue chip asiatiche da uno che sa quello che dice ------------ Why are you bearish on China? "I think our concerns about the region are a bit different from most people: our prime concern is that we can't find many companies that we're comfortable with. I'd love to say we'd reduced our exposure when China got expensive and we'd done very well, but actually we haven't had a huge amount of money percentage wise in China since day one. The 'big boy' companies in China – the big banks, telecoms and energy companies – are all controlled by the state one way or another and while it's not necessarily bad for China, it's not a good thing for minority shareholders. The smaller companies could be very interesting, but we're a bit too cautious to invest at the moment. There has been a raft of disasters and falsified accounts. The milk companies, for example, are conceptually interesting: as China gets richer, people should drink more milk – but then you get one company popping melamine into the milk and doctoring the product. It's a typical concern when anything explodes upwards, as China has. It is ultimately good for the global economy, but it's a bit of a wild west. It's like investing in the United States in the early times, when a lot of people lost money. A lot of people have just closed their eyes and said, "Well China is growing at 10pc, therefore I will buy Chinese equities", but frequently they have ended up with the money being gleefully taken off their hands and not returned. What do you do to protect investors against inflation? "Not much is the honest answer! Inflation is not a primary concern of ours. Inflation can be very healthy. Markets were going up in a straight line and everyone was saying "put all your money in emerging markets and you'll be fine" and life, as we all know, never really works out like that. Last year, Singapore was arguably a richer place than the UK, but growing at a faster rate than China, so it's inevitable inflation is going to happen if you've got interest rates at 1pc or 2pc. Inflation is one of the broader macro issues that the region faces. They pulled down interest rates in line with the United States and Europe to rock bottom and then were surprised when the economy rebounded strongly. It's what the US and Europe were hoping would happen but, given their fundamentals are up the spout, hasn't. In Singapore, people are not geared to the hilt with mortgages, they're sitting on piles of cash. By having low interest rates, the economies bounced back and then inflation came in." What is your attitude to frontier markets? "Very good marketing! You've got to be careful. Vietnam was getting a lot of attention a couple of years ago; billions were raised to invest in it but we've only found one company that passes our tests. Our biggest exposure to frontier markets is Sri Lanka, which we've been investing in for over 10 years. It's got some really good companies. What do you look for in a company? Some of the investments are easy, buy the subsidiaries of companies you know and love from the UK: Glaxo India, British American Tobacco Malaysia, even Guinness Malaysia. We own Standard Chartered, and Australian companies Rio Tinto and BHP Billiton, which also have London listings. There's also some excellent home-grown companies to choose from, anything from Singapore Airlines to leading Hong Kong property company Hang Lung. We also like the technology companies such as Taiwan Semiconductor and Samsung, which are leaders in their field globally. Thematically, we think Asia over time should prosper, wages should go up and economies grow. Then what will people do – they'll open a bank account, get a mortgage, a credit card and, heaven forbid, start buying unit trusts and insurance policies. They will shop in a supermarket, rather than off a street stall. Sadly, Tesco doesn't qualify as an Asian stock, although it does have big operations here, but if we can find that equivalent we'll buy it. If we can't get the stocks – because they don't exist, or because the ones that do exist in a sector are run by crooks – it doesn't bother us." If you had to back China or India, which would you pick? "We've had more money in India for 10 years or more – there are many financials and pharmaceuticals that have been professionally run for a long time, despite the incompetence of the government. China is almost the reverse, ultimately the government is doing a great job of developing China, but there are not as many companies we're comfortable investing in. What's extremely sad is the corruption you have in these parts of the world. It could be so much better."

 

  By: pana on Venerdì 25 Febbraio 2011 19:18

PROFITTI SETTUPLICATI ! grazie alla domanda cinese Volkswagen fa sfracelli e prevedono di raddoppiare la produzione ! http://www.bloomberg.com/news/2011-02-25/volkswagen-2010-net-income-surges-sevenfold-on-demand-from-chinese-buyers.html

Russian conscripts allegedly killed for their organs - YouTube

 

  By: Sergix on Lunedì 24 Gennaio 2011 00:23

Il tassi in Cina stanno esplodendo.... the 7 day SHIBOR (and repo rate) has just surged to new multi-year highs and has literally exploded from 2.5% to 7.3% in a few short days. Two weeks ago we said: "In a nutshell: there is no marginal liquidity left in the world's fastest growing economy. Eventually this will dawn on the world. Until then, BTFD." Looking at the SHCOMP's performance over the past two weeks, this has in fact dawned on the world. And when the headline scanning algos running our own stock markets realize that the world's biggest marginal economy has absolutely no short-term liquidity left, the aftermath will be very ugly.

 

  By: hobi on Venerdì 21 Gennaio 2011 22:07

In generale è il denaro che si muove ( nella fattispecie rientra ) per ragioni speculative. Ma in Cina questo è molto limitato perchè lo stato controlla il mercato dei cambi. Però c'è Honk Kong che è una porta mezza aperta tra il mondo esterno e la madre patria. Ovviamente non ne so molto se non che lessi un articolo di M.Pettis ( economista americano che vive ed insegna a Pechino ) su queste partite finanziarie di "hot money " che hanno un peso notevole nella bilancia dei pagamenti. Hobi

 

  By: Giovanni-bg on Venerdì 21 Gennaio 2011 19:45

@Hobi cosa intendi per "hot Money?

 

  By: hobi on Mercoledì 19 Gennaio 2011 20:47

"Quando i cinesi aumentano le riserve valutarie non lo fanno mai per scelta ma per togliere valuta dal mercato ed evitare che dollaro ed euro sprofondino rispetto al RMB." Vero ,ma questo succede da anni. Se lasciassero fare al mercato lo yuan varrebbe molto di più. "Come ha detto non mi ricordo più chi in un articolo qua publicato ad ogni US$ che la federal stampa loro DEVONO stampare l'equivalente in RMB." Assolutamente sbagliato : loro stampano solo il Delta tra entrate ( più grandi ) ed uscite ( più piccole ). "Quindi loro stanno subendo il QE delle FED. per questo sono "un po'" incavolati". No,loro sono incavvolati perchè il QE deprezza le loro enormi riserve e ,per di più,rende meno competitivo il loro export nell'area $. "Non è un scelta DEVONO se no collassa l'export." Vero ma l'abbiamo già detto. "La conseguenza è che l'inflazione interna sta andando fuori controllo." Verissimo ma prima o poi doveva accadere ( lo aveva previsto molto tempo fa Greenspan secondo il quale il canale estero avrebbe fatto sballare gli aggregati monetari ). "Se non raccolgono abbastanza valuta per sostenere USD e EUR con gli scambi commerciali la devono repeire PER FORZA in altri modi. Sulla base dei tuoi dato sarebbe interssante capire in quali modi lo stanno facendo. " Francamente non capisco cosa vuol dire. Hobi

 

  By: Giovanni-bg on Mercoledì 19 Gennaio 2011 18:54

Attendo quando avrai voglia di spiegarlo

 

  By: hobi on Mercoledì 19 Gennaio 2011 18:25

Non ho voglia di spiegarvelo ( per lo meno ora ) ma il QE Usa c'entra con la politica monetaria e valutaria cinese ....come i cavoli a merenda . Hobi

 

  By: Giovanni-bg on Mercoledì 19 Gennaio 2011 18:20

Quando i cinesi aumentano le riserve valutarie non lo fanno mai per scelta ma per togliere valuta dal mercato ed evitare che dollaro ed euro sprofondino rispetto al RMB. Come ha detto non mi ricordo più chi in un articolo qua publicato ad ogni US$ che la federal stampa loro DEVONO stampare l'equivalente in RMB. Quindi loro stanno subendo il QE delle FED. per questo sono "un po'" incavolati. Non è un scelta DEVONO se no collassa l'export. La conseguenza è che l'inflazione interna sta andando fuori controllo. Se non raccolgono abbastanza valuta per sostenere USD e EUR con gli scambi commerciali la devono repeire PER FORZA in altri modi. Sulla base dei tuoi dato sarebbe interssante capire in quali modi lo stanno facendo

 

  By: hobi on Mercoledì 19 Gennaio 2011 18:07

"La Cina negli ultimi 4 mesi del 2010 ha aumentato le riserve valutarie della cifra record di 194 miliardi $ !!! ma come cavolo hanno fatto se il baltic dry index sta sprofondando ?" Di questi 194 miliardi solo un'ottantina sono di derivazione commerciale. Per il resto ci pensa la bilancia dei pagamenti ed il cosiddetto " hot money". Hobi

 

  By: gianlini on Mercoledì 19 Gennaio 2011 16:41

però qui da me stanno un po' rallentando proprio ieri la titolare della trattoria-pizzeria cinese dove vado ogni tanto a pranzo mi diceva che han deciso d'ora in poi di osservare un turno di riposo settimanale, il lunedì sera.....

 

  By: pana on Mercoledì 19 Gennaio 2011 16:06

la Cina negli ultimi 4 mesi del 2010 ha aumentato le riserve valutarie della cifra record di 194 miliardi $ !!! ma come cavolo hanno fatto se il baltic dry index sta sprofondando ?

Russian conscripts allegedly killed for their organs - YouTube

 

  By: alberta on Mercoledì 19 Gennaio 2011 15:00

Intanto continua l' espansione cinese nel settore manifatturiero estero. Ieri una persona che si trova in Venezuela da tempo per conto di una media azienda italiana del Nord-est, mi ha anticipato che la committente locale non rinnoverà il loro contratto di asssitenza nel settore dei servizi ad infrastrutture, perchè un'azienda cinese ha avuto il gradimento del governo (comunista), e quindi nel 2011 loro lasceranno il paese.... Ciao ciao e peccato per l' Italia.. http://www.ilsole24ore.com/art/economia/2011-01-18/cina-investimenti-mondo-171154.shtml?uuid=Aasxat0C&cmpid=nl_7%2Boggi_sole24ore_com