Next is Italy, La Prossima è l'Italia

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Gano di Maganza on Martedì 07 Agosto 2018 18:47

Il problemo dell'Euro è che a molti ha fatto venire in odio l'Europa nel suo complesso, mentre l'Unione Europea, Euro a parte, ha molti lati positivi.

 

A parte che dagli ultimi sondaggi gli italiani pro Euro sono tra il 55 e il 59% (sono quindi diminuiti da quando hai letto tu il 70%, quelli sono dati 2017), i politici, i media e gli opinion leader italiani (vedi Cottarelli, Mattarella, il Corriere, la Stampa, il Sole 24Ore...) sbagliano a difendere l'Euro a oltranza e a dispetto di ogni evidenza, perché diventano inattendibili e inaffidabili e gli italiani sempre di più respingono "Leuropa" in blocco. L'Unione Europea, magari con qualche minor correction è un'ottima idea, ma è la permanenza nell'Euro che va ridiscussa. E andrebbe fatto un dibattito politico serio e senza taboo.

 

D'altronde ci possono essere errori. Il PCI e la sinistra italiana si salvarono negli anni di piombo definendo i Brigatisti "compagni che sbagliano".  L'Europa si può salvare solo se si comincia a definire l'Euro un errore e si cerca di trovare il modo di come uscirne (bene). Altrimenti è finita anche l'Europa. L'Euro è un elemento di divisione troppo forte.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Tuco on Martedì 07 Agosto 2018 18:40

Ma se lo sapevano tutti che l’euro era una porcata! Siamo stai venduti,

il PCI con un’epica presa di posizione di Napolitano! Si mise contro l’ingresso nello SME

argomentando con tesi Alla B&B e chiedevano pure qualcosa in cambio, visto che era palese

unione monetaria SME rappresentasse una palla al piede del paese!

https://blog.libero.it/wp/iitaliarialzati/2016/11/24/discorso-giorgio-napolitano-lentrata-dellitalia-nello-sme-1979/


 Last edited by: Tuco on Martedì 07 Agosto 2018 18:43, edited 1 time in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Gano di Maganza on Martedì 07 Agosto 2018 18:34

Antitrader> "I tedeschi non vogliono sfilare nessuna sovranita' all'Italia, e per farci che cosa? Per gestire la mafia, la ndrangheta e la camorra?"

 

Ah, ora assolutamente no. Lo fece capire benissimo la Merkel: con il marco indebolito dall'Euro loro ci stanno bene come ragni, ma non un minimo di unione in più. Khol penso che fosse in buone fede, non si immaginava -penso- gli effetti dell'Euro.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Tuco on Martedì 07 Agosto 2018 18:34

Alcuni errori son stati fatti di proposito e puoi starne certo.

Che poi, a questi manovratori occulti le ciambelle non riescano tutte col buco, sono d’accordo ovviamente.

Ma secondo te, per quale motivo si parla tanto di una moneta unica mondiale, quando l’evidenza dei fatti dimostra 

che anche in piccolo essa sia una scelta scellerata?

Io, ovviamente dopo anni di studio, ho capito perché, tu invece,

continuerai a credere che ciò che ti propagandano avvenga per caso.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: antitrader on Martedì 07 Agosto 2018 18:18

Tuco,

sai qual'e' l'errore fatale dei rettiliani? Quello di credere che quelli che comandano siano dei superuomini che riesdono sempre a centrare i loro propositi.

Tra le altre cose il processo euro duro' decenni e quando ando' in porto i principali artefici erano tutti morti!

La realta' (come sempre) e' piu' terra terra.

Le leggi di Murphy valgono anche (e sopratutto) per chi ha il potere:

"qualsiasi cosa fai e' certo che la sbagli" e, piu' si tratta di questioni importanti, e piu' la legge non ammette eccezioni.

Basti pensare che, dal dopoguerra ad oggi, seppure nel piu' lungo periodo di pace, son stati fatti tali e tanti errori

che stan portando alla scomparsa della razza occidentale. L'han fatto di proposito? Non mi dire!

 

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Tuco on Martedì 07 Agosto 2018 18:05

Anti, a Te e a tutto il forum mancano delle basi, senza le quali non si comprende la faccenda.

La realtà è che con metodi poco ortodossi si voleva unire l’europa e creare gli stati uniti d’europa, in una versione molto meno solidale degli

stati uniti d’america. L’èuro non fu l’errore, ma lo strumento per piegare le sovranità.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: antitrader on Martedì 07 Agosto 2018 18:00

Tuco,

non ti mettere a fare il rettiliano, gli artefici dell'euro furono Kohl, Mitterand e jacques Delors.

I francesi son quelli che lo vollero piu' di tutti (gli italiani al solito contavano un cazzzz) e approfittarono della riunificazione tedesca per dare la spinta decisiva.

I tedeschi non son mai stati entusiasti dell'euro, anzi, i piu' entusiasti erano proprio gli italiani che ancora lo vogliono al 70%.

Adesso la vera unione europea e' diventata un miraggio e rimane la frittata dell'euro che nessuno osa azzardarsi a smontare.

I tedeschi non vogliono sfilare nessuna sovranita' all'Italia, e per farci che cosa? Per gestire la mafia, la ndrangheta e la camorra?

 

 

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Tuco on Martedì 07 Agosto 2018 17:46

Adesso scrivo un po’ io, uno dei primi anti Euro del forum, osteggiato e sputtanato per tali idee dai vecchi del luogo...

 

Guardate che quello che sta facendo l’Euro era previsto, così come era previsto che i paesi, accortisi di essere in trappola,

non avrebbero avuto il coraggio di uscire, visto che non esiste nessuna strada normata aperta...

So che ciò vi possa sembrare lievemente complottista, ma la realtà è che si voleva la cessione di sovranità dei paesi aderenti,

e si sapeva anche che nessuno la avrebbe ceduta spontaneamente, se non essendo in gravi difficoltà finanziarie.

Da qui, l’ideona di usare la moneta unica per demolire gli stati, la quale alla prima crisi utile, avrebbe effettuato tutto il lavoro sporco.

L’Euro funziona benissimo, e fa esattamente quello che si era previsto facesse, deprimere le economie, impoverire nazioni e cittadini.

 

Allego un bell’articolo, che rappresenta in maniera anche comica le basi dell’antieurismo, e forse a qualcuno aprirà gli occhi.

https://www.theguardian.com/commentisfree/2012/jun/26/robert-mundell-evil-genius-euro


 Last edited by: Tuco on Martedì 07 Agosto 2018 18:01, edited 6 times in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Gano di Maganza on Martedì 07 Agosto 2018 17:17

Antitrader> "fino a qualche anno fa ero un acceso sostenitore dell'euro"

 

Anch'io ero a favore. Ma col senno del poi mi accorgo che l'Euro in Europa è materia di divisione e non di unione. Sono sistemi troppo complessi per poterne predire l'andamento. E l'errore è stato di legarsi mani e piedi ad un sistema così complesso e imprevedibile come l'Euro e allo stesso così pervasivo come può essere una moneta.

 

 

Antitrader> "L'unica speranza era la vera integrazione europea, ma prova a farla adesso, ti ritrovi quelli di AFD la 60%!"

 

Anche la Merkel è già diversi anni che aveva fatto capire di non volerla fare. L'ultimo in Germania a volerla era Khol. Ma Khol era un idealista ed una persona per bene. E poi i tedeschi di Khol non erano i tedeschi di oggi. Erano meglio.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: hobi50 on Martedì 07 Agosto 2018 16:22

Quella è il problema vero.

Come del resto il tasso ( adesso è zero !).

Solo attraverso un negoziato potrà essere risolto.

 

Hobi

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: antitrader on Martedì 07 Agosto 2018 16:17

Hobi,

non son cosi' convinto che la Germania non avrebbe difficolta' a incassare i saldi T2 dalla BCE.

Sul fatto che quei soldi siano dovuti non ho il minimo dubbio, ma c'e' un probema, son rapporti debito/credito SENZA SCADENZA.

Tieni presente che se la Germania esce non ha piu' alcun potere sulla BCE (ammesso che sopravvive).

Questo e' il motivo per cui la Germania vorrebbe implementare regole per l'uscita dall'euro, ma non puo' insistere,

se insiste i mercati potrebbero prenderla molto male.

Insomma, sto cazzzz di euro, rischi di innescare disastri anche solo a parlarne.

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: antitrader on Martedì 07 Agosto 2018 15:58

Oscar!

La tragedia si e' gia' compiuta, e' stata solo nascosta sotto il tappeto.

Ti ricordi che fino a qualche anno fa ero un acceso sostenitore dell'euro? Adesso il tempo e' scaduto, e, sperare nei miracoli, non e' mai buona cosa (soprattutto per noi miscredenti).

L'euro e' diventato un mostro che non puoi nemmeno ammazzare, da morto puo' fare piu' disastri che da vivo.

L'unica speranza era la vera integrazione europea, ma prova a farla adesso, ti ritrovi quelli di AFD la 60%!

Quando l'Europa, fra un paio di decenni, si sara' di nuovo normalizzata con le divise nazionali bisognera' istruire

il processo di Norimberga a tutti i palloni gonfiati che vollero l'euro (e poi, messe le chiappe sulla poltrona, se ne son fottuti di fare l'Europa).

P.S. tra le altre cose credo che lo sfaldamento del'euro comportera' la sospensione della democrazia e delle costituzioni in mezza europa.

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: hobi50 on Martedì 07 Agosto 2018 15:47

Anti non ci sono difficoltà di natura tecnica o logica per una uscita della Germania dall'Euro.

Intanto chi ha i conti in Germania in Euro avrà i suoi saldi (rivalutati) nella nuova valuta.

Il fatto di essere residenti o meno non sposta una virgola.

Anche per quanto riguarda i saldi Target2 claim non ci sarebbe alcun problema  di incasso per i tedeschi.

Loro sono creditori di Euro nei confronti della BCE che ,ovviamente ,non avrà il minimo problema a saldarli..

Dal punto di vista dei crucchi non  saranno   certamente felici di essere  pagati con una  moneta svalutata ...

I problemi sono ovviamente quando chi esce ha una target2 liabilities.

Noi facciamo default immediatamente ...il che per me non è certo una cattiva soluzione..

Si ripartirebbe più poveri ma più liberi e se si smettersse di rubare ...anche con qualche chanche di miglioramento futuro.

 

Hobi

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: traderosca on Martedì 07 Agosto 2018 15:18

Anti, è insopportabile la tua voglia di tragedia!!!!

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Gano di Maganza on Martedì 07 Agosto 2018 15:16

Cosa voglio dire: se usciamo dall'Euro non sarà un problema per noi. Sarà un disastro per tutti. 

 

Detto questo bisogna vedere il valore che attribuiamo alla parola disastro. Un reset del sistema finanziario e bancario europeo col ritorno alle valute nazionali è "un disastro"?

 

Dipende...