DOLLARO e YEN

 

  By: farenheit on Giovedì 30 Maggio 2013 18:06

Sta salendo l'euro contro tutto. Che grande moneta abbiamo...!!!

 

  By: bearthatad on Giovedì 30 Maggio 2013 15:59

---------------Ora invece dipingono scenari infernali in caso di uscita... secondo me a fare il contrario di quello che dicono quei capoccioni politici di sta minkia, ignoranti come somari incrociati con capre, ci si prende quasi sempre!!! --------------- Magari fossero ignoranti raga, questi sono in malafede che è molto peggio. Chiaro che dipingere scenari infernali fa parte della strategia per blindare la situazione attuale che è stata costruita nell'interesse di chi lo sappiamo. E serve a fare terra bruciata intorno a Grillo che ha annunciato per il prossimo anno un referendum sull'euro. Non ne usciamo facilmente da questa palude. Non con i nostri mezzi. Io confido molto nelle elezioni inglesi e in un exploit degli antieuropeisti di Farage. Chissà, allora come 70 anni fa speriamo che ci riescano loro a tirarci fuori dalla M.

 

  By: Bullfin on Giovedì 30 Maggio 2013 12:57

Demo, un volta parlo' dei tassi di interesse...naturalmente mostro' a tutto il mondo (di chi conosce l'economia) quanto era somaro.

 

  By: demo00 on Giovedì 30 Maggio 2013 12:35

Si fanno tanti conti ed ipotesi su quanto ci costerà uscire dall'euro... perché ad entrarci quanto ci è costato? in 12 mesi da un buon stipendio medio di 2 milioni di lire si è passati ad uno stipendio medio da fame di 1100 euro!!! ed il bello è che ti dipingevano l'entrata in euro come l'entrata in paradiso! Ora invece dipingono scenari infernali in caso di uscita... secondo me a fare il contrario di quello che dicono quei capoccioni politici di sta minkia, ignoranti come somari incrociati con capre, ci si prende quasi sempre!!! l'altro giorno vedevo un'intervista del somaro ministro Franceschini, ora si è fatto pure crescere la barba "così sembro pure più saggio ed intelligente" avrà pensato! e così mi tornava alla mente quella puntata di ballarò in cui manco sapeva cosa era il PIL! ed è la che governa... governa lui.... ma che caxxo potrà governare mai uno così?! GOODBYE MALINCONIA...

 

  By: defilstrok on Martedì 28 Maggio 2013 19:26

Il prossimo grande movimento sarà sui cambi. L'eurusd, ad esempio, è ormai dall'estate del 2008 che, a ondate, torna a traccheggiare in area 1,2870. Il Cable oggi è tornato molto vicino all'ultimo supporto statico importante. Anche l'Ausd, che da tre anni è tornato a più riprese su questi livelli che coincidono con i massimi del 2008, ha disegnato un supporto statico evidente anche a un cieco. E il NZD è ormai alla ottava seduta consecutiva acquattato appena sopra 0,80 con una sfilza di massimi calanti. La sensazione, insomma, è di essere alla vigilia di un movimento determinante. Vorsicht!

 

  By: Jim on Sabato 25 Maggio 2013 00:37

Non so voi, ma per me la forza relativa dell'euro è del tutto incomprensibile ----------------------- perche' c'e' qualche altra moneta che sta meglio ? Tutte le valutazioni avvengono per confronto.

 

  By: shabib on Giovedì 23 Maggio 2013 16:32

si , anche per me ...tutto fumo...

 

  By: defilstrok on Giovedì 23 Maggio 2013 16:22

Non so voi, ma per me la forza relativa dell'euro è del tutto incomprensibile

 

  By: shera on Lunedì 20 Maggio 2013 22:24

Il target ufficiale della boj è 110, quindi ci sono ancora alcuni punti, poi che ci arriva dopo correzioni o addirittura vada oltre è da scoprire In questo momento I rendimenti del reddito fisso sono schiacciati verso il basso quindi la borsa può salire ancora, sostanzialmente il mercato è drogato al ribasso sulle obbligazioni e al rialzo sulle borse, fra l'altro il fenomeno si autoalimenta... tra alcuni mesi capiremo come andrà, sono d'accordo che può ancora toccare massimi superiori e può esserci una correzione, e il mercato rialzista potrebbe durare ancora mesi, ma a deciderlo sarà la fed... quindi niente previsioni da parte mia, anche se presume che la fed inizierà da quest'estesta a diminuire il qe (dati macro permettendo)

 

  By: Bof on Lunedì 20 Maggio 2013 18:26

E se lo yen stesse esagerando? (TRATTO DA YAHOO FINANCE...) Che ne dite? Short Euro/Yen O Dollaro/Yen? Dato interessante quello della riunione, programmata per domani, della Banca Centrale giapponese, soprattutto se si pensa che il ministro dell'economia Akira Amari aveva sottolineato nei giorni scorsi che il crollo dello yen ha avuto risvolti positivi e che potrebbe essere arrivato il momento di una pausa. Quindi a questo punto si prospetta lo scenario di una conferma dei tassi per permettere il rally, oppure un blocco per evitare che la situazione degeneri nel caos? Certo è che Tokyo sta scherzando, da tempo, col fuoco ed è un’arte che sebbene porti frutti succulenti, rischiano di diventare indigesti se non ci si sa limitare. SCADE IL 27.05.2013 VIDEO LIVE GRATUITO: COME COSTRUIRE DA ZERO LA MIGLIORE STRATEGIA OPERATIVA. I mercati finanziari sono davvero da comperare ora? Come mai i piccoli traders sono statisticamente perdenti? Te lo spiega Gianvito D'Angelo Iscriviti qui. Tokyo è letteralmente resuscitata. Dopo anni, se non decenni, di stasi totale, ci voleva uno tsunami da 1400 miliardi di dollari in due anni per riuscire a scrollare la polvere di dosso alla borsa giapponese. Con un +75% da novembre, l’indice Nikkei ha continuato a procedere per la sua strada senza nessun apparente ostacolo, cosa che lo ha portato a superare anche i record, forse un po’ più blasonati e pubblicizzati di Wall Street. Ma in proporzione visto che i miracoli dei listini statunitensi sarebbero frutto di una politica messa in atto ormai da oltre 4 anni, appare ancora pi sconcertante l'esplosione dell’indice del Sol Levante che ha visto anche un crollo del valore dello yen sul biglietto verde (-20% da gennaio di cui quasi il 4% solo dall’inizio di maggio), un movimento che ha sconcertato anche gli addetti ai lavori. "Una delle preoccupazioni è la volatilità dello yen e soprattutto la velocità con cui tutto questo sta avvenendo", ha detto Mitul Kotecha, di Credit Agricole a Hong Kong. Una conferma indiretta ma ancor apiù eclatante, della causa principale dei movimenti delle Banche Centrali come dirette responsabili dell’andamento delle borse, tanto da far pensare alle autorità economiche di iniziare a pensare di porre un freno a una caduta che per intensità e velocità, potrebbe facilmente sfuggire di mano. "Un calo di una valuta con una concentrazione così alta verso i principali competitor (-25% sull’euro sempre dall’inizio dell’anno) è un fatto unico per una valuta che risiede ancora e con forza tra le principali del paniere internazionale", ha detto Michael Woolfolk, stratega presso BNY Mellon. Il quadro che si disegna nel contesto generale è quello di due anomalie nate, entrambe, dalla mossa di stimolo economico: ma adesso, nate dalla migliore volontà di guarigione, rischiano e seriamente di diventare malattie ben più gravi: bolle del credito. E considerandone le dimensioni (Wall Street vede prezzi dei titoli che hanno un valore superiore di 15 volte gli utili generati, mentre a Tokyo si rasenta il 28%), potrebbero fare molto male.

 

  By: shabib on Venerdì 17 Maggio 2013 16:52

alla fine il market non ha di meglio............e di piu' sicuro....il maquillage e' perfetto...

 

  By: defilstrok on Venerdì 17 Maggio 2013 16:42

Ciao Shabib. E' quello che mi aspetto anch'io. Non foss'altro perché tutte le altre valute puntano verso Sud mentre l'Euro, che ne avrebbe bisogno più di tutti, è ancora ingabbiato

 

  By: shabib on Venerdì 17 Maggio 2013 15:22

sara'....ma io ci vedo un T/S con obbiettivo area 1,20 ........

 

  By: defilstrok on Giovedì 11 Aprile 2013 20:27

Il problema, ragazzi, è che quel che ci è capitato nel 2011 non è piovuto dal cielo ma era stato preorganizzato in combutta con questi qui:

 

  By: shabib on Giovedì 11 Aprile 2013 18:56

caro ROBERTO , sono d'accordo con te :anche prima del 2011 si doveva uscire , non appena sono stati piu' chiari , almeno agli addetti ai lavori , i sistemi di malfunzionamento della BCE , che come da statuto NON si puo'e non si vuole comportare come la FED o la BOJ. non dovevamo proprio entrare con un debito di 2.000.000 di miliardi di lire nel 2000 , facendolo trasformare da una valuta misera ma della quale eravamo i padroni , in un debito in una valuta forte davvero........ma ormai e' fatta , PERO' ZIBORDI SONO MESI , ANNI CHE DA' LE RAGIONI RAZIONALI E DIMOSTRATE DI COME DVEVE FUNZIONARE UN SISTEMA economico e finanziario macro PER NON PENALIZZARE I CITTADINI....peccato non sia al governo..........