9 euro all'ora salario minimo

 

  By: XTOL on Sabato 27 Dicembre 2014 14:41

#i#Prendendo atto che il debito sia privato che statale è necessario#/i# sulla base di quale evidenza, se è lecito chiedere?

 

  By: gianlini on Sabato 27 Dicembre 2014 14:03

MR, quindi secondo te i giapponesi hanno una qualità di spesa pubblica peggiore della nostra?

 

  By: traderosca on Sabato 27 Dicembre 2014 13:13

Senza entrare nel dibattito antico ed ideologico se è meglio una politica economica di tipo keynesiana o liberista basata sul non intervento dello stato in tutte le sue forme. Prendendo atto che il debito sia privato che statale è necessario per lo sviluppo e il progresso di una nazione a condizione che la qualità del debito sia al più alto livello produttivo e la quantità rapportata alle reali condizioni economiche e di credibilità del suo popolo,apparato politico,struttura economica,sociale,etc. E' inutile fare confronti tra il debito italiano e quello giapponese e trarre semplici conclusioni,cioè:elevando il debito italiano a livello giapponese che è notevolmente superiore,l'italia risolverebbe tutti i suoi problemi e sarebbe tra i più virtuosi dei paesi industrializzati.aimè purtroppo non è così........ La maggior parte del debito italiano è formato da spese improduttive orientate ad ottenere il consenso politico elargendo privilegi in diversi strati della popolazione o organizzazioni in diverse forme:opere inutili,enti inutili,sovvenzioni ad apparati politici,editoriali..........ai consigleri di Anti,dipendenti statali,pensionati d'oro, ...................................................... Ha poca rilevanza se da diversi anni il bilancio dello stato è in pareggio o in avanzo, perché non è frutto di diminuzione delle spese,ma da un aumento insopportabile delle tasse e rimangono gli ovvi alti interessi ad incrementare il debito con siffatto stato di credibilità del paese. Il Giappone è una serie di isole montuose, con scarse risorse agricole e niente materie prime Si trova imboscato alla periferia di tutto, dell'Asia e dell'Occidente E' incredibilmente sovrappopolato,il territorio è quasi tutto montuoso Insomma ha tutti gli ingredienti per essere un paese del terzo mondo, invece è una potenza mondiale, con un reddito pro capite che supera la Germania in grande scioltezza. I Giapponesi inventano I Giapponesi lavorano I Giapponesi investono in ricerca e sviluppo I Giapponesi acquistano reddito fisso a tassi zero per sostenere il paese I Giapponesi innovano I Giapponesi hanno un terremoto all'anno di intensità fortissima e: da loro muoiono dieci persone...in altri paesi occidentali morirebbero in migliaia I Giapponesi se esplode una centrale si alzano le mani e vanno a morire per ripulire la zona I Giapponesi se finiscono i proiettili si scagliano contro il nemico gridando Banzai I Giapponesi se falliscono si suicidano Il Giappone è abitato dai Giapponesi che è gente seria Il tasso di assenteismo è tendente a zero I Giapponesi fanno 8 giorni di ferie all'anno I Giapponesi tutti pagano le tasse I Giapponesi sono più organizzati degli Svizzeri!! Il Giappone è il paese dove si pagano meno tasse al mondo ............................................ è per questo ed altri motivi che possono permettersi un debito notevolmente più alto di quello italiano, ovviamente hanno problemi anche loro se esagerano.

 

  By: MR on Sabato 27 Dicembre 2014 13:06

#i#in giappone ne stampano molti e forse li stanno utilizzando bene (perchè cmq hanno un tale senso etico civile che non credo che la Minetti la farebbero consigliere provinciale a 8000 euro al mese)#/i# Quando non si sa di cosa si parla, poi viene fuori che l'unica nazione al mondo che ha un istituto come l'Amakudari, in cui la Yakuza ha le insegne sopra i propri uffici ed in cui il partito al governo per mezzo secolo aveva nei suoi libri contabili la voce "fondi per lenire l'opposizione" è noto per il grande senso civico.

 

  By: MR on Sabato 27 Dicembre 2014 13:01

Certo che ti diverti a scrivere delle cazzate gratuite.

 

  By: XTOL on Sabato 27 Dicembre 2014 10:48

"soldi pubblici spesi bene" è una contraddizione in termini. equivale a dire che una spesa fatta per motivi politici può corrispondere a una fatta per motivi economici. un'assurdo logico: se deve essere decisa politicamente è solo perchè non ha validi presupposti economici. quanto al giappone, pare che non ci sia bisogno di aspettare: ^Game Over Japan: Real Wages Crash Most In 21st Century, Savings Rate Turns Negative#http://www.zerohedge.com/news/2014-12-26/game-over-japan-real-wages-crash-most-21st-century-savings-rate-turns-negative^ #i#after last night's abysmal Japanese eco data, we doubt even the most lobotomized Keynesian voodoo priests have anything favorable left to say about Abenomics: not only did core inflation miss expectations and is now clearly in slowdown mode despite Japan openly monetizing all gross Treasury issuance, not only did industrial production decline 0.6% missing expectations of an increase and record its first decline in 3 months with durable goods shipments crashing, not only did consumer spending plunge for the 8th straight month dropping 2.5% in November (with real spending on housing in 20% freefall), but - the punchline - both nominal and real wages imploded...#/i#

 

  By: Gano di Maganza on Sabato 27 Dicembre 2014 10:31

Certo, i soldi pubblici vanno spesi bene, ça va sans dire. E' la regola numero uno che va incisa nel bronzo etc. etc. E' comunque meglio poterli stampare ed usarli maluccio che non poterli stampare per niente.

 

  By: gianlini on Sabato 27 Dicembre 2014 10:16

la questione è molto semplice....i soldi stampati vanno spesi bene in giappone ne stampano molti e forse li stanno utilizzando bene (perchè cmq hanno un tale senso etico civile che non credo che la Minetti la farebbero consigliere provinciale a 8000 euro al mese) in Italia non c'è alcun segnale che sarebbe così, appena stampi, finiscono subito in qualche circolo vizioso legato alla spesa statale

 

  By: Gano di Maganza on Sabato 27 Dicembre 2014 10:03

Gianlini le mie impressioni sono opposte alle tue, quindi evito di iniziare una discussione senza fine basata su quelle che appunto sono impressioni. Ma il Giappone con il 240% del debito su PIL e la sovranità monetaria ha il 3,5% di disoccupazione e paga zero (0) di tassi di interesse. In ogni caso non voglio fare qui l' apologia del Giappone (non l' ho tirato fuori io l' argomento Giappone). Quello che volevo dire è che mi pare che quelli come Anti con la vulgata della sovranità monetaria e della Gloriosa Classe Operaia è da mo' che stanno facendoli fessi... Prima c'era Pana. Ora le fila stanno ingrossandosi. Sono preoccupato... ;-)

 

  By: gianlini on Sabato 27 Dicembre 2014 09:58

Gano, anche un monaco cistercense ti direbbe che sta meglio dell'impiegato bancario milanese....è questione di attitudine mentale io l'impressione che i giapponesi stiano meglio degli italiani o degli spagnoli proprio non ce l'ho, ma non ci sono stato e potrei sbagliarmi a me da l'impressione di persone che si accontentano di poco e che obbediscono molto, e per cui il lavoro è una componente fondamentale della vita; stampando lì fai lavorare e loro sono contenti.

 

  By: Gano di Maganza on Sabato 27 Dicembre 2014 09:52

Gianlini, coi se e coi ma non si fa la storia. Non so come andrà a finire in Giappone perché non ho la palla di vetro. Per ora, almeno ogni volta che ci vado, mi sembra che stiano molto meglio che in Spagna, Francia, Italia e la maggior parte dei paesi dell' eurozona, che pure hanno una valuta sovrana e spesso debiti molto più bassi. Direi meglio che in Germania, che pure non ha più sovranità monetaria ed è nell' euro. L' ultimo dato giapponese sulla disoccupazione era al 3,5%. #i#Gianlini> "i bilanci in economia meglio farli alla fine;"#/i# Appunto. Per ora limitati a parlare di quello che vedi.

 

  By: gianlini on Sabato 27 Dicembre 2014 09:42

Gano, prima di elogiare il caso del Giappone, aspetterei di vedere come va a finire.... dal punto di vista pratico non può essere indolore far comprare tutto il proprio debito alla propria banca centrale, non ti so dire il perchè, ma ad intuito sarebbe troppo bello se potesse funzionare sempre così; ti ricordo che non più in là di 6 anni fa, su questo forum era comparso un pezzo molto dettagliato e apparentemente ben argomentato sul perchè si dovesse andare corti sui mercati azionari, data l'elezione di un nero democratico come presidente degli USA i bilanci in economia meglio farli alla fine; PS la Spagna non era nei casini per un motivo tutto diverso, e cioè che salvo qualche campo di olivi e di viti non c'aveva nient'altro?

 

  By: Gano di Maganza on Sabato 27 Dicembre 2014 09:28

#i#Anti>"Se non ci credi spremi le meningi e cerca di capire come abbia potuto fare il Giappone ad arrivare al 240% con la BOJ che compra a manetta."#/i# n' hai capito. Il Giappone con la valuta sovrana può tenere gli interessi a zero (0). Avere un debito con gli interessi a zero (0) #i##b#è come non averlo#/i##/b#. Basta che lo rinnovi, e se nessuno lo rinnova lo fa la banca centrale. Questa storia del Giappone poverino col 240% del debito è stata fatta ad uso e consumo della gloriosa classe operaia. #b##i#E' completamente diverso#/i##/b# avere il debito al 240% con una valuta sovrana o avercelo al 135% e non poter stampare. Perchè la Spagna col debito al 90% del PIL è nei casini e il Giappone no? Prova a chiedertelo. Ah raga', ma se non riuscite a capire questo... Eppure sono anni che postiamo sempre le stesse cose.

 

  By: Gano di Maganza on Sabato 27 Dicembre 2014 09:25

#i#Anti> Noi invece siamo gia' oltre, non riusciamo a creare lavoro nemmeno con salari decrescenti#/i# Forse perché dalla fine degli anni '90 non abbiamo più la valuta sovrana?

 

  By: XTOL on Sabato 27 Dicembre 2014 00:56

mah! pare che nel forum solo io veda che il problema è generale di tutte le socialdemocrazie. nasce dalla complicità tra un capitalismo straccione e corruttore, una popolazione parassitaria in devastante aumento, un ceto politico ladro e cialtrone. tutti e tre si sono allegramente rimpinzati della vita di almeno un paio delle successive generazioni, la prima delle quali da pochi anni comincia a rendersene conto. continuate pure a pensare che drogare la crescita sia una ricetta per un eterno bengodi. stampa, stampa, la ricchezza arriverà