Il Problema è l'Europa

Re: Il Problema è l'Europa  

  By: traderosca on Sabato 02 Giugno 2018 16:15

A ste crucchi gli mandiamo Savona....

 

https://tg24.sky.it/mondo/2018/06/01/der-spiegel-copertina-italia-ciao-amore.html

 

 

Re: Il Problema è l'Europa  

  By: shera on Sabato 02 Giugno 2018 15:29

Come i somari che ragliano che i migranti fanno lavori che gli italiani non vogliono fare: sarà pure vero in parte, ma perché non guardiamo i NUMERI che ci dicono che quei lavori i migranti li fanno per 600-700 euro al mese

Ma de che stiamo a parlare??...

Non sono somari sono dei bugiardi, bisogna dare il merito a salvini di aver spiegato anche alla vecchietta (e anche alla lega-antirettiliani) che i migranti servono per abbassare il costo del lavoro, la solita sinistra in modalità sindacalista viscido, che frega i suoi colleghi e si schiera col padrone, nel 2018 il padrone sono i top manager della banche e la finanza globale...

Re: Il Problema è l'Europa  

  By: lutrom on Sabato 02 Giugno 2018 14:41

Bull, non  ti ci mettere pure tu ad appioppare etichette al sottoscritto (la mia era più che altro una battuta)...

Io sono stato "accusato" di essere stato quasi di tutto: fascista, comunista, berlusconiano, di sinistra, di destra, grillino, ecc. ecc. In effetti è anche vero, perché ho votato quasi per tutti (a queste elezioni per esempio ho votato alle regionali per i 5stelle, alle politiche nazionali invece ho votato per gente che non ha raggiunto neanche lo 0,5%).

Il fatto è che la stragrande maggioranza della gente non giudica in base ai FATTI e non ha una mente sgombra da cavolate (nei limiti dell'umano), ma giudica secondo quello che sente in tv, secondo quello che gli hanno insegnato a casa, secondo quello che dicono nel posto di lavoro dove stanno (fai l'imprenditore, allora devi votare per il nano, ecc. ecc.), ecc. La gente ha subito il lavaggio del cervello: ogni età ha i suoi paradigmi che quasi tutti seguno pappagallescamente, anche se gli occhi vedono un'altra volta: nel Medioevo il paradigma era che Dio esistesse (oggi che Dio non esiste), nel Medioevo il paradigma era che comandasse solo il papa ed il re, invece oggi il paradigma è la democrazia che non va discussa.

Per esempio nell'alimentazione abbiamo il paradigma che dobbiamo ingozzarci di farine e di grano, la gente continua imperterrita, i nutrizionisti pure (anche se iniziano ad esserci studi che dicono il contrario): la gente vede i problemi causati dall'eccesso di farine e di zuccheri (epidemie di carie, diabete, obesità dilagante, malattie degenerative, ecc. ecc.), ma non cambia paradigma. Bisogna aspettare anni perché si cambi: come sotto il nazismo in Germania il paradigma era che Hitler era bravo e tutti gli altri sono cattivi, oggi invece siamo nel paradigma opposto, quindi anche se si trova che su una cosa Hitler si era comportato bene, GUAI a parlarne, ti mettono in carcere (alla faccia della democrazia). Una volta c'era il paradigma errato per cui la donna era serva dell'uomo, oggi siamo nel paradigma opposto, ma tutti a ragliare che va bene così. Una volta a scuola i prof. menavano agli studenti, era quello il paradigma errato, ma tutti a ragliare che andava bene, oggi invece sono gli studenti che menano ai prof., ma tutti ragliano che i ragazzi vanno compresi e che la nostra deve essere la scuola dell'accoglienza (io a scuola ormai non vedo più se i ragazzi entrano in orario o in ritardo, se vengono i  classe nudi o vestititi, tanto poi hai torto sempre tu, è oggi questo il paradigma. Se un ragazzo non fa un c... la colpa è del docente che non lo stimola, l ragazzo deve essere incluso, è il prof. che non sa fare il suo mestiere. E i pedagogisti di regime a ragliare sull'inclusione a tutti i costi, è questo il paradigma, pedagogisti appoggiati dalle mamme per le quali i pupi hanno sempre ragione).

Certo, anche i fatti ed i numeri si possono interpretare, però problema per la democrazia, ma vera grande ricchezza per i MARPIONI della politica, sono le frotte di persone che continuano nei secoli a votare sempre per gli stessi qualunque cosa facciano. Basta vedere qui dentro quante persone ci sono con atteggiamento dogmatico, che negano anche l'evidenza, in primis Pana.

Il sottoscritto anni fa era a favore dell'euro, dell'Unione europea, di un partito come quello radicale, della globalizzazione selvaggia, ecc., ma oggi ho cambiato idea perché i FATTI mi hanno fatto cambiare idea: la maggior parte delle persone invece non fa così (escludiamo coloro che votano in un certo modo per grosse convenenze ed interessi personali: costoro non saranno santi, ma almeno non sono dei poveri cretini come i "dogmatici", cioè coloro su cui gente come renzi e come il nano hanno costruito la loro fortuna).

Qui invece dobbiamo ancora stare a discutere del fatto se l'euro sia stato un affare per la Germania o per noi (quando tutti i numeri dicono chiaramente  che ha favorito i crucchi, ed anzi lo dice pure er mortadella e cottarelli), se i migranti (al di là del fatto umanitario) siano o no una ricchezza; già quando uno vede che la percentuale di extracomunitari in galera è MOOOOLTO più alta, in rapporto, della percentuale di italiani in galera, dovresti capire che stiamo importando spesso guai, ecc.: eppure si continua a litigare su questo, e trovi i dementi che mettono link ad articoli dove si dice che un italiano ha fatto a pezzi un extracomunitario, ma senza guardare alle percentuali, senza vedere che di neri che violentano una bianca ce ne sono 1000, di bianchi che violentano una nera ne trovi uno. E questo è logico, noi stiamo importando gente proveniente da culture molto più violente della nostra, e logicamente costoro si comporteranno di conseguenza allo stesso modo qui -lasciando da parte il discorso sulle razze che lascia il tempo che trova-. 

Lo vedo anche a scuola: la maggior parte dei miei colleghi mette i voti ai ragazzi per l'idea che se ne sono fatto, non per come il ragazzo va effettivamente alle singole interrogazioni: è facile giudicare per partito preso, più difficile è rimettere in discussione le proprie idee. Certo,  nessuno di noi è in grado di giudicare in modo totalmente asettico ogni volta, ma almeno bisogna provarci ad essere il più imparziali possibile. 

Se dopo che il nano (o renzi) è stato al potere facendo quasi schifo, la gente gli avesse dato pochissimi voti, vedresti i cambiamenti: invece questi marpioni sanno di avere gli affezionati che continuano a votarli nei secoli dei secoli: logicamente i marpioni si sentono autorizzati a continuare a metterlo nel c... alla gente, tanto poi li rivotano lo stesso; nella politica italiana spesso non c'è l'incentivo al miglioramento. 

Altro esempio di dogmatici sono le torme di somari che, anche su questo forum, dicono che rigor mortis e soci ci hanno salvato dal problema debito pubblico: al di là del ragionamento sulla sovranità monetaria nazionale, ma mi dite da cosa ci hanno salvato se i NUMERI dicono che il debito, rigor o non rigor, continua a salire, sempre?? Probabilmente hanno ritardato l'inevitabile catastrofe, ma non l'hanno certo evitato, a questo punto è preferibile una sciagura subito, ad un lenta agonia con sciagura comunque alla fine (sciagura alla quale arriveremmo tutti ancor più poveri di oggi, e questo è peggio).

Come i somari che ragliano che i migranti fanno lavori che gli italiani non vogliono fare: sarà pure vero in parte, ma perché non guardiamo i NUMERI che ci dicono che quei lavori i migranti li fanno per 600-700 euro al mese, cifra con cui, se non fai il barbone (cosa che fortunatamente la maggior aprte degli italiani nn vuol fare) non puoi sicuramente vivere, soprattutto se hai famiglia e figli.

Ma de che stiamo a parlare??...


 Last edited by: lutrom on Sabato 02 Giugno 2018 14:53, edited 3 times in total.

Re: Il Problema è l'Europa  

  By: Bullfin on Sabato 02 Giugno 2018 12:01

ma figurati Lutrom...si vede che sei grillino....tra gente che beve pipì, la puzza, etc.....maddai....oramai l'odore non si sente piu' tra profumi, deodoranti, etc...abbiamo castrato il senso dell'olfatto naturale...

Comunque rilevante la Boschi...

Re: Il Problema è l'Europa  

  By: lutrom on Sabato 02 Giugno 2018 10:24

La femmina è attratta dalla puzza del maschio alfa... 

Re: Il Problema è l'Europa  

  By: Gano di Maganza on Sabato 02 Giugno 2018 09:20

Eh, tramontato Renzi....

Re: Il Problema è l'Europa  

  By: gianlini on Sabato 02 Giugno 2018 08:18

Io però ce la vedo bene la Boschi che tresca con Conte.....secondo me già lo ha adocchiato.....

 

https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/06/01/lultima-volta-della-boschi-a-palazzo-chigi-e-la-fugace-stretta-di-mano-con-salvini-e-di-maio/4398572/?pl_id=1&pl_type=category

 


 Last edited by: gianlini on Sabato 02 Giugno 2018 08:25, edited 2 times in total.

Re: Il Problema è l'Europa  

  By: Morphy on Venerdì 01 Giugno 2018 23:49

Willys questo governo è speciale. Credo che questi due ragazzotti, nel bene o nel male, ci faranno finalmente respirare aria nuova. Non se ne poteva più dei vecchi bacucconi con i loro ragionamenti ammuffiti, regolari, perfetti ed equilibrati. Faranno disastri e magari ci ridurranno in polpette i conti correnti, ma chissenefrega se però poi questo serve a cambiare le cose.

 

L'italiano medio attaccato alle sue due palanche straccie che preferisce una politica immobile piuttosto di un cambiamento che potrebbe togliergli il suo (purtroppo) già instabile equilibrio. Questo italiano medio che magari vuole coprire la sia viltà usando ragionamenti sottili.

 

A me Di Maio e Salvini piacciono. Sarò uno sprovveduto ma mi piacciono...

 

Re: Il Problema è l'Europa  

  By: muschio on Venerdì 01 Giugno 2018 22:15

Re: Il Problema è l'Europa  

  By: pana on Venerdì 01 Giugno 2018 20:04

e portiamo a bridare pure salvini

ma non al ristorante francesce con lo champagne da 400 euro..

salvini azzanna l UE

Re: Il Problema è l'Europa  

  By: lmwillys1 on Venerdì 01 Giugno 2018 17:04

Traderosca, brindo con te e con tutti quanti

dopo decenni di imbecilli stavolta abbiamo un governo del popolo, non so se è la prima volta in assoluto, sicuramente è la prima da quando sono al mondo

Re: Il Problema è l'Europa  

  By: traderosca on Venerdì 01 Giugno 2018 16:41

GRAZIE BEPPE , GRAZIE GIANROBERTO

Re: Il Problema è l'Europa  

  By: traderosca on Venerdì 01 Giugno 2018 15:44

Stappare le bottiglie!!! altrochè..

Re: Il Problema è l'Europa  

  By: pana on Venerdì 01 Giugno 2018 15:11

emergenza criminalita e insicurezza causa immigrati

Seminudo e armato di pistola, il 47enne Nicola Fiorillo ha prima sparato all'interno della sua abitazione, quindi contro un portone dello stabile vicino a Trentola Ducenta, nel Casertano. L'uomo ha quindi raggiunto la piazza del paese dove, minacciandolo con l'arma, ha fermato un automobilista e si è fatto dare un passaggio. Il 47enne è stato poi arrestato dai carabinieri per sequestro di persona e detenzione illegale di arma da fuoco.

Re: Il Problema è l'Europa  

  By: pana on Martedì 29 Maggio 2018 10:35

grazie per l endorsemente muschio

nel senso che il mio qi e nettamente al di sopra della media?

da fastidio che in questo forum ancora qualcuno parli di economia eh?
ma come ? debito estero in dollari? e nonlo sanno che possono stampre  lire turche e azzerare il rischio del debito estero??

Se calcolata da inizio anno la perdita di valore rispetto al biglietto verde è del 25%. Una dinamica molto pericolosa per un Paese fortemente indebitato con l’estero dove le sole imprese private hanno in essere finanziamenti in dollari per 295 miliardi. Se il valore della moneta americana aumenta diventa più oneroso rimborsare questi prestiti o pagare gli interessi, soprattutto per le aziende che fanno ricavi in prevalenza sul mercato interno e quindi incassano lire. A segnalare la condizione di stress finanziario che scuote il Paese è anche il rendimento dei titoli di Stato. Il decennale è salito al massimo storico del 15,1% ma soprattutto la curva dei rendimenti si è invertita.


 Last edited by: pana on Martedì 29 Maggio 2018 10:50, edited 1 time in total.