Sulla "dichiarazione di Meseberg"

Re: Sulla "dichiarazione di Meseberg"  

  By: gianlini on Giovedì 13 Settembre 2018 21:42

Shera, io la licenza ancora non ce l'ho.....

quindi se magari cottarelli ti legge e si sbriga, la pago poco o niente....

 


 Last edited by: gianlini on Giovedì 13 Settembre 2018 22:03, edited 1 time in total.

Re: Sulla "dichiarazione di Meseberg"  

  By: shera on Giovedì 13 Settembre 2018 21:04

Cottarelli, dobbiamo portare via la licenza taxi al Gianlini e scaricare i notai, tabaccai e farmacisti

Berlusconi è al termine politicamente e biologicamente, non so se arriva a questa primavera, problema risolto

Re: Sulla "dichiarazione di Meseberg"  

  By: traderosca on Giovedì 13 Settembre 2018 19:42

Shera,sei fuori di melone,quali elezioni anticipate!!! che governo vuoi? lega-berlusconi? bella roba.....

 

Ministro Di Maio, secondo lei in Italia l’informazione non è libera?

"Il sistema dell'informazione (giornali, radio, tv) è in mano a pochi grandi gruppi editoriali che hanno chiari interessi industriali e che hanno, in alcuni casi, concessioni da parte dello Stato. Questo è sotto gli occhi di tutti. Lo abbiamo scritto in un post sul Blog delle Stelle parlando della mappa del potere dei Benetton: 'Monica Mondardini è nel cda di Atlantia ma anche presidente di Sogefi, amministratore delegato di Cir Spa (la holding di De Benedetti) e, udite udite, vice presidente di Gedi Editoriale (Repubblica, l'Espresso). Non si fa mancare nulla. Livia Salvini, sindaco effettivo di Atlantia (controllore) e, contemporaneamente, nel Consiglio di Amministrazione de Il Sole 24 ore (amministratrice). Massimo Lapucci è nel Consiglio di Amministrazione di Atlantia e, guarda un po', anche della Caltagirone Spa (Il Messaggero, Il Mattino)'. Secondo lei questi giornali possono fare informazione libera? Detto questo c'è chi riesce a farla. Alcuni blogger indipendenti, per esempio".

 

http://www.affaritaliani.it/politica/m5s-l-intervista-del-direttore-perrino-a-di-maio-sul-blogdellestelle-560011.html

Re: Sulla "dichiarazione di Meseberg"  

  By: shera on Giovedì 13 Settembre 2018 18:59

Sceneggiate di facciata e poi equilibri interni. L'europa un problema per l'italia, su questo almeno siamo d'accordo.

Ora servirò l'accrocchio da una parte i vincoli dall'altra il programma, non sarà facile magari una flat tax a scaglioni e un reddito di cittadinanza simile all'inclusione.

Quindi tante parole e pochi fatti, io sono per elezioni anticipate.

Re: Sulla "dichiarazione di Meseberg"  

  By: Gano di Maganza on Giovedì 13 Settembre 2018 15:45

Gianlini> " che a me personalmente tranquillizza molto"

 

Perché "ti ranquillizza"? Se tanto sono tutte sceneggiate di cosa hai paura?

 

Deciditi una volta per tutte.

 

Re: Sulla "dichiarazione di Meseberg"  

  By: gianlini on Giovedì 13 Settembre 2018 14:02

Ottima osservazione.

Che a me personalmente tranquillizza molto, perchè l'equilibrio fra le due forze e le due anime, presente anche dentro il governo, è garanzia di scelte ragionate e non fanaticamente faziose.

In medio stat virtus


 Last edited by: gianlini on Giovedì 13 Settembre 2018 14:03, edited 1 time in total.

Re: Sulla "dichiarazione di Meseberg"  

  By: Gano di Maganza on Giovedì 13 Settembre 2018 13:58

Chiudiamo il discorso e parliamo di cose più intelligenti che altrimenti gli amici di Gianlini ci bombardano per carenza di QI.

 

A cosa è servita la votazione su Orban? È servita a contarsi in Parlamento tra europeisti e sovranisti. Non è servito ad altro e non avrà conseguenza alcuna, Polonia e Rep. Ceca bloccheranno infatti qualsiasi sanzione. 

 

E con chi si schiera il M5S? Con gli europeisti. Con Macron e la Merkel

 

Sappiatelo.


 Last edited by: Gano di Maganza on Giovedì 13 Settembre 2018 14:25, edited 1 time in total.

Re: Sulla "dichiarazione di Meseberg"  

  By: Gano di Maganza on Giovedì 13 Settembre 2018 13:24

Anche secondo me. Da tutta questa manfrina alla fine ci guadagna solo Orban.

 

Comunque notevole come il parlamento Europeo non conti veramente nulla...

 

Comunque in tutte queste sceneggiate sono state bellissime le lacrime di Judith Sargentini. Reali o sceneggiata anche quella?

Re: Sulla "dichiarazione di Meseberg"  

  By: gianlini on Giovedì 13 Settembre 2018 12:33

Anche per Orban vale il concetto che fa una bella sceneggiata all'europarlamento così poi in patria il consenso sale.

Gli uni giustificano lo stipendio, l'altro il potere. Meglio di così, cosa vuoi?


 Last edited by: gianlini on Giovedì 13 Settembre 2018 12:58, edited 1 time in total.

Re: Sulla "dichiarazione di Meseberg"  

  By: pana on Giovedì 13 Settembre 2018 12:30

sanzioni all ungheria?

basterebbe tagliare tutti i fondi che ricevono...loro e i polacchi maggiori beneficiari(curioso poi che ambedue sputino nel piatto in cui mangino

Hungary is one of the largest net beneficiaries of European Union subsidies in the 2014-2020 period, the head of the European Commission's representation in Budapest said.

Hungary will receive 25 billion euros in structural and cohesion funding in the period, 11% of all funds for the whole region, Tamás Szűcs told a conference. Together

Re: Sulla "dichiarazione di Meseberg"  

  By: gianlini on Giovedì 13 Settembre 2018 12:23

ah ecco...a me del meccanismo interessava poco; avevo letto che c'era un secondo grado di giudizio da superare, ma non lo ritenevo un ostacolo.

Dando quindi per scontato che le sanzioni venissero comminate, avevo scritto che sarebbero state "lievi lievi" proprio perchè sono convinto siano sempre buffonate.

Anche perchè l'Ungheria è uno degli ingranaggi della GRANDE INDUSTRIA TEDESCA,quindi sarebbero scemi se si dessero la zappa sui piedi.

 


 Last edited by: gianlini on Giovedì 13 Settembre 2018 12:31, edited 4 times in total.

Re: Sulla "dichiarazione di Meseberg"  

  By: Gano di Maganza on Giovedì 13 Settembre 2018 12:22

Dapprincipio sì, perché non conoscevo il meccanismo. Poi Hobi ha spiegato come funzionano le cose.

Re: Sulla "dichiarazione di Meseberg"  

  By: gianlini on Giovedì 13 Settembre 2018 12:11

Probabilmente il malinteso nasce dal fatto che mi sembrava che avessi preso sul serio, cioè come una cosa seria, le sanzioni verso Orban.

 


 Last edited by: gianlini on Giovedì 13 Settembre 2018 12:11, edited 1 time in total.

Re: Sulla "dichiarazione di Meseberg"  

  By: Gano di Maganza on Giovedì 13 Settembre 2018 11:45

È proprio quello su cui concordavo. Mentre invece le (euro)bombe, quelle sì vere perché ammazzano, le tirano sui poveri (rigorosamente non europei). E poi piangono pure le loro lacrime di coccodrillo.

 

Guarda che stiamo dicendo le stesse identiche cose. Tutto il casino fatto intorno ad Orban è un'(euro)buffonata. Ogni tanto più che darti ragione non so cosa fare.

Re: Sulla "dichiarazione di Meseberg"  

  By: gianlini on Giovedì 13 Settembre 2018 11:38

E' vero che è tutto partito da Orban, ma la mia idea è che la cosa abbracci il mondo della politica di tutto il mondo (forse escluso Venezuela, Cuba e Corea del Nord).

La possibilità di influenzare tramite media tanto efficaci (non più il vecchio giornale, ma ricchissimi contenuti audio-visivi) rende superfluo ricorrere alle azioni hard. Bastano le azioni soft (come appunto ad esempio questo voto anti Orban, che viene fatto passare, sia dai pro che dai contro, come avente un riflesso reale mentre è una bolla di sapone).


 Last edited by: gianlini on Giovedì 13 Settembre 2018 11:41, edited 2 times in total.