DEFLAZIONE E DEBITO

 

  By: DOTT JOSE on Venerdì 04 Aprile 2014 18:07

prova a scrivergli sulla mail privata, se non risponde inizia a pensare male

 

  By: gianlini on Giovedì 03 Aprile 2014 18:30

il caro non c'entra niente con l'essere d'accordo con qualcuno..... a proposito, ma Gano che fine ha fatto???? Gano! batti un colpo se ci leggi ancora!

 

  By: shabib on Giovedì 03 Aprile 2014 17:31

GIANLINI caro , ti posso dire caro anche se spesso sei in disaccordo con me ? ti diro' che OGGI non sto comprando perche' non reputo la tempesta italiana passata , purtroppo non solo per me ma per tutti gli italiani che amo. ergo vedo i prezzi d'acquisti suscettibili di ulteriori limature, oltre lo 0,5% ....

 

  By: gianlini on Giovedì 03 Aprile 2014 17:12

Shabib e ora ti sembrano prezzi abbordabili o ancora out-of-mind?

 

  By: shabib on Giovedì 03 Aprile 2014 16:19

2 anni fa volevo comprare un appartamento a Milano e uno a Roma , zona centrale ... quello a Milano stesso palazzo e metratura e anche quello a Roma , sono passati in 2 anni da 600.000 MI e 750.000 RM , rispettivamente a 480.000 e 650.000 .....mi sembra molto piu' dell' 0,50% annuo ..... idem per la terra agricola e costruibile , una debacle e idem per le autovetture di grossa cilindrata , PERCENTUALI piu' basse ma non certo l'1% .... : che dire.. GRAZIE DEFLAZIONE ! (ovviamente per i ricchi .... ) altro episodio vissuto ... a parte le decine di figli giovani dei miei amici in cassa integrazione da 2 anni , ai piu' fortunati e' stato proposto un alvoro socialmente utile a 600 E/mese , c'e' a Milano una grande cooperativa che per non licenziare i suoi dipendenti ha stretto un patto con loro : tutti rinunciano a 2 giorni su 5 di pagamento del lavoro effettuato per non fare licenziare i compagni e non fare collassare la cooperativa ... GRAZIE MONTI, FORNERO E DEFLAZIONE ... MI DIRAI CHE C'ENTRA LA DEFLAZIONE CON ACCORDI INTERNI ALL'AZIENDA , ti diro' che quando si arriva a certi livelli , e non solo quelli che ho citato , quando lavoratori ,impresari si devono inventare come vivere e andare avanti a prezzi e costi decrescenti , sempre piu' tutti , siamo a effetti deflattivi sul reddito e anche sugli investimenti ... per quanto riguarda le c.d regole di funzionamento dell'apparato bancario , non posso che ripetere che e' la societa' che deve dettare quelle regole alle strutture bancarie non viceversa . mm1 , mm2 , mm3 sono momenti importanti che pero' sono cresciuti nel tempo , nel medioevo c'era solo mm1 , la riserva bancaria , l'estituto centrale di emissione e tutte le regole che ci pare sono il frutto dell'evoluzione dei tempi. OGGI i tempi richiedono un NUOVO PASSAGGIO , volto al rispetto del vivere della gente e NON ai bei bilanci di ogni banca, giusti o sbagliati che siano. e ricordiamo le parole del povero R.Kennedy : la felicita' non e' nel PIL ....

 

  By: pana on Giovedì 03 Aprile 2014 09:03

mah, in Ucraina il gas triplichera di prezzo in due anni, e i cittadini dovranno asuterizzarsi, ne deduciamo che non solo la Ue, la merke o il Bilderberg impone austerita ma anche cose puzzolenti come metano,carbone e petrolio una volta finiti poi ti impongono di tirare la cinghia.

 

  By: lmwillys on Mercoledì 02 Aprile 2014 13:41

da ieri costano meno per tutti pure gas e elettricità, non so voi ma io sono inondato quotidianamente di offerte di tutti i tipi, ieri uno nordico che conosco si è comprato la golf nuova a metano appena uscita sul mercato col 14% di sconto del concessionario, l'immobiliare è morto, ecc. ecc.

 

  By: hobi50 on Mercoledì 02 Aprile 2014 11:43

Si c'è la deflazione ...la gente compra meno ... Ma chiediamoci chi compra meno . Forse pensate che io rimandi i miei consumi perché fra 1 anno comprerò spendendo lo 0,5% in meno ? Proprio no. Sarà magari il poveretto che lavora giorno si e giorno no che non compra. Oppure quello che da qualche anno non vede un aumento di stipendio o di pensione. Bisogna aumentare l'inflazione ,dicono i somari !!! Saranno contenti i poveretti che avranno miseri stipendi per giunta inflazionati. La realtà è un'altra : stanno,da anni ,cercando di salvare gli ZOMBIES che hanno tanto debito. Si vuol salvare lo stato italiano che, sia quando c'è inflazione che quando non c'è , e quindi SEMPRE, affossa il sistema economico con tonnellate di tasse all'impresa ed al cittadino. Leggete questo articolo http://www.economonitor.com/dolanecon/2014/03/27/first-look-at-q4-domestic-income-shows-labor-share-at-record-low-corporate-profits-at-record-high/?utm_source=contactology&utm_medium=email&utm_campaign=EconoMonitor%20Highlights%3A%20Crimea%20of%20the%20Century Soprattutto guardate il risultato delle politiche monetarie messe in essere dai Master of universe( soprattutto il grafico numero due ). La politica monetaria ( la moneta ) è una brutta bestia. Difficile( anzi difficilissima ) da capire nei suoi basics,ma ,evidentemente,anche nei suoi effetti finali. Hobi

Debito non sostenibile - GZ  

  By: GZ on Mercoledì 02 Aprile 2014 03:32

L'inflazione nell'eurozona è scesa allo 0,5%, con la Spagna che ha già un -0,1% #b# Oggi con un inflazione crollata allo 0,5%#/b# l'Italia paga in media sul 2,5% sui titoli di stato. Nonostante la BCE abbia portato i tassi a cui presta alle banche al 0,5%, l'Italia #F_START# size=3 color=red #F_MID#paga due punti % in più all'anno#F_END#. Nel 2008, con un inflazione al 4% l'Italia pagava in media sul 3% sui titoli di stato, #F_START# size=3 color=red #F_MID#un punto % di meno all'anno#F_END#. Chi lo ricorda che #b# a fine 2008 in Italia l'inflazione era sul 4%#/b# --- #i# ottobre 2008 L'Istat conferma le stime preliminari. Per i beni ad alta frequenza di acquisto rialzo del 5,4% contro il 5,7% del mese precedente; congiunturale +0,1% ^A settembre frena l'inflazione è al 3,8% dal 4,1% di agosto#http://www.repubblica.it/2008/05/sezioni/economia/inflazione/dati-settembre/dati-settembre.html^ #/i# --- (La BCE aveva portato i tassi a cui presta alle banche al 4,25% nel 2009, sbagliando clamorosamente come al solito le previsioni...era preoccupata dell'inflazione...). Persino Repubblica si accorge che al ritmo attuale di PIL e inflazione il debito pubblico al 134% salirà sempre... #i# (Fubini, Repubblica, 1 aprile 2014) La "sindrome giapponese" può costare 15 miliardi all'Italia L'ANALISI. Nonostante il taglio dei tassi bancari il peso reale per chi ha debiti da pagare è aumentato. ^"L'effetto combinato di crollo dei prezzi e fiscal compact rischia di far saltare i conti pubblici"#http://www.repubblica.it/economia/2014/04/01/news/crollo_prezzi_fiscal_compact-82429657/^ #/i# Non è vero che rischiamo la sindrome giapponese. Magari. Il Giappone aveva e ha una disoccupazione minima, tra il 4 e 5% massimo, noi al 12% e il Giappone ha e aveva tutto il suo debito pubblico in mani giapponesi, noi grazie all'euro ne abbiamo venduto 1/3 a stranieri, per cui di 80 miliardi di interessi ne vanno quasi metà all'estero (gli esteri non hanno bot, solo btp). Inoltre il Giappone teneva e tiene il costo del debito allo 0,5% medio. Il BTP è matematicamente avviato al default restando nel'euro e ovviamente è destinato ad un -30% uscendone, ma il mercato nella sua saggezza (orizzonte temporale di un mese massimo) ha ancora fede che Draghi farà un altro miracolo, dopo quello del 2012. #b# E' possibile che Draghi faccia un Alleggerimento Quantitativo e imitando gli inglesi riduca il peso del debito pubblico ? #/b# Se lo fa sparisce la necessità del vincolo del pareggio di bilancio, tanto i deficit li assorbe la BCE gratis ... e allora si possono fare deficit stimolando la domanda, salta tutta l'ideologia del Fiscal Compact e persino il 3% di limite di deficit di Maastricht!.... Se fai allora deficit pubblici e stimoli la domanda, restando nell'euro, i paesi non germanici vanno in deficit estero (perchè l'euro è sopravvalutato per loro, cioè per Spagna, Italia) e senza la morsa dell'austerità non riducono i loro costi.... Se vanno in deficit estero #F_START# size=3 color=red #F_MID#come razzo si finanzia il decicit estero nell'eurosistema, con la moneta unica ? Si accumulano debiti verso la BCE tramite "Target2"#F_END#...cioè tramite la Bundesbank che fa crediti di riserve alla Banca d'Italia i tedeschi devono finanziare i deficit esteri di Italia e Spagna...e perchè cavolo dovrebbero farlo ? I tedeschi sono gente logica, perchè dovrebbero fare qualcosa di illogico ? Prova a pensare... non c'è modo di uscirne...per l'Italia e la Spagna. Per la Germania e Olanda invece è logico, schiacciando l'inflazione a zero in Italia, leggermente inferiore a quella tedesca ora e negativa per la Spagna, se la gente non si ribella, in qualche anno i costi medi alla fine si riducono. La Deflazione e recessione permanente costringono a ridurre costi e spese e alla fine, dopo diversi anni, tutto quello che c'è in Italia costa meno (in euro). #F_START# size=3 color=red #F_MID#Ai tedeschi un inflazione zero in Italia e Spagna per diversi anni va bene, è quello che vogliono!#F_END# Perchè così quello che resta dell'economia spagnola e italiana diventa più competitiva. Quello che resta.

 

  By: Moderatore on Mercoledì 02 Aprile 2014 03:28

.

 

  By: gianlini on Giovedì 21 Novembre 2013 14:53

sinceramente non vedo il problema basta l'1 gennaio comprare il dax e l'SP, hai un guadagno minimo del 20 % in un anno, e del 3,5 % dei Benetton te ne f...i!!

 

  By: hobi50 on Giovedì 21 Novembre 2013 12:35

.... spenderesti di meno con l'auto se non fosse che i ti aumentano i pedaggi de 3,5% all'anno con l'inflazione a 0 (ZERO)... Anti ,quando si sono seduti al tavolo, parecchi anni fa ,gli alfanoidi di turno (nominati dal potere politico ) con i manager di Autostrade spa per stabilire le regole cui ancorare le tariffe autostradali dalle quali sarebbe poi dipesa la redditività dell'azionista, come pensa che sia andata a finire ? Si è aggiunto il solito mattoncino con cui si è alimentata l'ineguaglianza crescente. Da quel momento tutti ,indistintamente ,poco alla volta , hanno cominciato a versare qualcosina nelle tasche dei Sig.ri Benetton. I somari ,nelle loro analisi, dicono che manca moneta(parola grossa assolutamente fuori luogo) ....in realtà mancano semplicemente quei soldi che sono migrati da una tasca all'altra. Un fiume di soldi ,che in ogni settore economico, è uscito dalla tasche dei più per andare nelle tasche di pochi ,causando la crisi di domanda aggregata. E per risolvere la situazione naturalmente c'è il programma di piena occupazione finanziato con i soldi falsi dello stato!!! Ah ,ah che somari ! Hobi

 

  By: ciciola on Giovedì 21 Novembre 2013 11:56

Purtroppo, concordo con il "si salvi chi può": da tempo oramai...

 

  By: antitrader on Giovedì 21 Novembre 2013 10:52

"Nella mia regione le ferrovie (come del resto in tutto il paese) fanno schifo" Aleff, sulle ferrovie si e' consumata l'ennesima vicenda vergognosa a danno della gente comune. I treni locali viaggiano nel degrado piu' indecente mentre un numero sempre maggiore di tratte viene servito dall'alta velocita'. L'alta velocita' (che puo' anche piacere come idea) si e' tradotta nell'ennesima vergogna nazionale, in buona sostanza ha reso estremamente difficoltoso spostarsi per la gente comune. Adesso anche sulla tratta Milano-Torino sei costretto a prendere le famigerate frecce col risultato che anziche' 10 euro ne spendi 35. 70 euro per fare MIlano Torino e ritorno e' una vera indecenza, spenderesti di meno con l'auto se non fosse che i ti aumentano i pedaggi de 3,5% all'anno con l'inflazione a 0 (ZERO). In questo cesso di paese manco il treno puoi piu' prendere. Meno male che la Merkel c'e'!

 

  By: Aleff on Giovedì 21 Novembre 2013 10:13

SIGNORI , se qualcuno, ancora, non se ne è accorto...siamo in guerra ! L'Italia, come alcune altre nazioni è la preda. Preda dei conquistatori esteri ma SOPRATUTTO, (come dice antitrader) preda dei TRADITORI della patria, di quella classe politica e di quella parte del paese che adotta il famoso detto “franza o spagna purchè sé magna” la storia ritorna...SEMPRE ed il DNA di questo paese resta sempre lo stesso. Nella mia regione le ferrovie (come del resto in tutto il paese) fanno schifo, sono gestite da schifo e se non fosse per l'autonomia della regione che si è comprata da sola i treni per i pendolari, si viaggerebbe nelle carrozze del 700 ! Il prezzo del biglietto però si paga sempre. Poi spiegatelo alla sig.ra brambilla (che si è ^battuta# http://www.ilvelino.it/it/article/brambilla-raggiunto-obiettivo-accordo-con-trenitalia/851538a3-9a22-4f2a-ae10-93df607a477e/^ affinchè i cani possano salire sui treni) ma la “signora” gradirei che venisse con me a fare la tratta Verona – Conegliano alle 17:30 di un giorno qualsiasi a Luglio e ad Agosto....qualsiasi cane preferirebbe andare piedi !!!! QUELLI E QUELLE...LI ABBIAMO MESSI NOI AL COMANDO!!!! Cmq, per tornare al discorso delle ferrovie....avevano provato ad indire un bando europeo per la gestione delle ferrovie in Friuli Venezia Giulia..cioè un assessore con le palle aveva detto...” mi sono rotto i cogl_oni “di avere a che fare con questi incompetenti....facciamo un bando europeo.....le ferrovie austriache erano già pronte …. Sapete com'è....c'hanno fatto anche una guerra per prendersi Trieste, il porto e la via baltica..... purtroppo non se ne è fatto nulla ed adesso....adesso il tedeschi NON vogliono rinunciare alle loro strategie e ...^quindi#http://messaggeroveneto.gelocal.it/cronaca/2013/11/21/news/il-corridoio-baltico-nasce-moribondo-1.8153245^ siamo in guerra ragazzi ! Si salvi chi può ! Quello che mi avvilisce è vedere che ancora tanta gente non ha capito...tanta gente vive sui risparmi , vive sulla posizione ereditata.....ci stiamo giocando il futuro nostro e dei nostri figli (o per lo meno chi di figli ne ha ! )