Next is Italy, La Prossima è l'Italia

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: shera on Domenica 29 Luglio 2018 19:33

Cosa devi rispondere ad uno che abita nella banlieu e ti dice che è come stare in un quartiere residenziale, gente simpatica, senso di sicurezza diffuso, pulizia e ordine: per fortuna i radical chic ed i razzisti se ne stanno in centro o a 70 km dalla periferia

 

ma una cosa l'hai detta giusta i francesi sono colonialisti: razzisti travestiti da filantropi

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: gianlini on Domenica 29 Luglio 2018 17:18

invece sì , perchè quando affermo che dove abitano tanti immigrati come via Padova, in realtà la vita non è così drammatica come la dipingono i populisti, leghisti, razzisti, non mi credete e pensate, come dice Oscar, che io parli come quelli di Capalbio (quelli sì che un immigrato al limite l'hanno visto fare solo il giardiniere).

Io penso che le banleiue francesi siano ANCHE il prodotto del razzismo dei francesi, che non sopportavano l'idea di convivere con africani e marocchini.

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Gano di Maganza on Domenica 29 Luglio 2018 17:03

Gianlini, dove abiti te non frega nulla a nessuno.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: gianlini on Domenica 29 Luglio 2018 16:52

Dato che sono sicuro che qualcuno di voi non crede che io abiti  vicino a via Padova e usi i mezzi posto, rispettivamente, certificato di residenza, tessera ATM e posizione

https://www.google.it/maps/place/Via+Privata+Conegliano,+6,+20131+Milano+MI/@45.491448,9.2238672,18z/data=!4m5!3m4!1s0x4786c6e2f0c5895b:0x5f93f1bde07eaf5a!8m2!3d45.491448!4d9.2249615


 Last edited by: gianlini on Domenica 29 Luglio 2018 16:56, edited 2 times in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: traderosca on Domenica 29 Luglio 2018 16:51

"Oscar, ti ricordo cje abito in via Padova. Ma a me che il 70% di chi prende l'autobus con me non sia italiano, importa molto poco. Non mi da fastidio.."

 

Gianlini,ma tu sei come i piddini di Capalbio,che predicao l'accoglienza,il bonismo,ma a casa degli altri.......

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Gano di Maganza on Domenica 29 Luglio 2018 16:25

Gianlini> "Ma Shera, con tuttti quei magrebini e africani che hanno, i francesi non dovrebbero essere ormai molto più deboli di noi?"

 

Chi fa le politiche sono le élites, che sono avvantaggiate da avere manodopera immigrata a basso prezzo e possono permettersi di abitare in enclavi carissime ma sicure. I magrebini e gli africani sono un problema per il popolo, per la parte meno ricca della popolazione. Per questo il PD (e anche FI) diventati oramai partiti d'élite vogliono non solo l'ingresso libero dei clandestini ma anche lo jus soli.

 

I partiti "populisti", cioè vicini al popolo e non alle élites, come la Lega o il M5S, la vedono invece in modo molto diverso e vorrebbero fermare gli ingressi indiscriminati di cani e porci. 

 

Se hai una classe dirigente "bianca" e come manodopera dei poveri immigrati a poche lire, probabilmente il paese per alcuni decenni macina. Il problema è per quella classe "bianca" che non è classe dirigente. Il popolo, di qui i partiti "populisti". Rigiro il discorso: i partiti populisti non sono nati per caso ma per una reale necessità di una larga parte della popolazione.

 

 

Gianlini> "Ma a me che il 70% di chi prende l'autobus con me non sia italiano, importa molto poco. Non mi da fastidio.."

 

Se per andare a lavorare a Milano tu fossi costretto a stare a più di 100 km di distanza o in un quartiere dove un giorno sì e uno no ti bruciano la macchina, un certo fastidio sono sicuro che lo darebbe anche a te. Ancora non siamo fortunatamente al livello della Francia, ma la Francia è un ottimo esempio di come potremmo diventare e di come non dovremmo diventare.


 Last edited by: Gano di Maganza on Domenica 29 Luglio 2018 16:38, edited 8 times in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: gianlini on Domenica 29 Luglio 2018 16:20

Gano, lo stavo per scrivere anche io perché è una situazione di cui avevo parlato con gente che ha abitato a Parigi e diceva appunto che i comuni della cinta cittadina sono una sorta di barriera che delimita come un fossato gli arrondissement centrali.

Non sono stupido e la geografia la so. Però questo non modifica molto secondo me il concetto che le banlieue sonp un problema locale e non "nazionale  

Oscar, ti ricordo cje abito in via Padova. Ma a me che il 70% di chi prende l'autobus con me non sia italiano, importa molto poco. Non mi da fastidio..e ln stazione a Milano era più pericolosa quando c'erano i drogati rispetto ad adesso che ci sono i negri


 Last edited by: gianlini on Domenica 29 Luglio 2018 16:24, edited 2 times in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: traderosca on Domenica 29 Luglio 2018 16:15

"Ovvio che non incide minimamente sulla mia vita e non me ne preoccupo, come non se ne preoccupa nessun'altro fuorchè forse chi ci vive. .Io per Casoria o per lo Zen non ho nè necessità nè occasione di passarci. Non ci fossero, per me sarebbe uguale. Il problema è di chi ci vive, non di chi non ci vive. Così come per un bianco francese, non c'è alcune necessità di passare per una banlieue."

 

Gianlini, ma che caz. di ragionamento.........ma tu non hai mai preso un metro a Parigi,ma anche un mezzo pubblico in italia,poi

vedi da chi è frequentato,ah tu i mezzi pubblici non li usi!!! allora prova entrare in un pronto soccorso.............oppure nelle stazioni

di milano o roma e oramai in tutte le città d'italia,ti ricordo che il tuo sindaco e non solo pure Pizzarotti ha richiesto l'intervento dell'esercito...

prova fare un giro nei bellissimi parchi che abbiamo........

 

 

 Last edited by: traderosca on Domenica 29 Luglio 2018 16:16, edited 1 time in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Gano di Maganza on Domenica 29 Luglio 2018 16:09

Gianlini> "Il problema è di chi ci vive, non di chi non ci vive."

 

Il problema invece è proprio di chi non ci vive.

 

Cerco di spiegarmi. Le banlieu sono una cintura intorno a Parigi. Il centro di Parigi, cuore commerciale, economico ed amministrativo è carissimo. Chi lavora a Parigi, a meno che non sia un alto dirigente è costretto ad abitare fuori dalla città. Bene, prima abitava nelle periferie di Parigi, ora, cacciato dalle banlieu, abita a più di cento km di distanza. Sono ragionevolmente incazzati neri, anche perché -almeno per i lavori più umili, come pulire i cessi o fare i camerieri- devono competere con gli abitanti delle banlieu, che abitano invece a 10 - 15 km. Quindi la competizione ora non è solo salariale. Chi sta a 100 km -francese da generazioni- è costretto anche ad avere un serio svantaggio oggettivo. E se tu francese vai ad abitare nelle banlieu perché ti è comodo per lavorare a Parigi, è facile che come minimo ti ritrovi l'auto incendiata.


 Last edited by: Gano di Maganza on Domenica 29 Luglio 2018 16:19, edited 5 times in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Bullfin on Domenica 29 Luglio 2018 15:52

Qualcuno sa dove abita Pana che la prox volta lo indichiamo a questo marocchino???

 

Milano, sta via due giorni e trova la casa occupata e la serratura cambiata

L'occupante, uno straniero di 23 anni, è stato arrestato per violazione di domicilio aggravata

 
28 luglio 2018
 
E' stato via solo due giorni e al rientro ha trovato il suo appartamento di via Segneri occupato. Il proprietario dell'appartamento, dopo essere tornato nel palazzo in cui abita al sera del 26 luglio, ha trovato segni di scasso sulla porta d'ingresso del suo appartamento. Ache il lucchetto e le altre chiusure di sicurezza erano state fatte saltare. La porta risultava chiusa dall'interno da cui nessuno ha risposto. L'uomo ha quindi trascorso la notte sulle scale, in attesa che il custode prendesse servizio.

La mattina dopo i poliziotti sono riusciti ad entrare nell'abitazione grazie all'aiuto dei vigili del fuoco e vi hanno trovato un uomo, straniero marocchino di 23 anni. La serratura della porta era stata cambiata per occupare l'appartamento. Il 23enne irregolare sul territorio nazionale e con numerosi alias, è stato arrestato per violazione di domicilio aggravata.

 

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: gianlini on Domenica 29 Luglio 2018 15:00

Ti rigiro la questoine.

Se ci si allea con la Marine, o ci si trova alleati con la Marine, i francesi smettono di essere scrocconi?

 

 


 Last edited by: gianlini on Domenica 29 Luglio 2018 15:06, edited 2 times in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: gianlini on Domenica 29 Luglio 2018 14:14

;Ma allora, queste banlieue sono un problema reale, o si tratta di insignifcanti oasi di africani e magrebini che non intaccano la forza della nazione, essendo al limite utili per vincere un campionato di calcio?

Se i bianchi vivono altrove, come dici tu, allora non è vero che "la Francia è piena di magrebini ed africani" come recita la propaganda di destra; non è la Francia ad essere piena, ma alcune aree ben delimitate e circoscritte-......è come se io dovessi preoccuparmi di cosa succede a Casoria o allo Zen di Palermo. Ovvio che non incide minimamente sulla mia vita e non me ne preoccupo, come non se ne preoccupa nessun'altro fuorchè forse chi ci vive. .Io per Casoria o per lo Zen non ho nè necessità nè occasione di passarci. Non ci fossero, per me sarebbe uguale. Il problema è di chi ci vive, non di chi non ci vive. Così come per un bianco francese, non c'è alcune necessità di passare per una banlieue.


 Last edited by: gianlini on Domenica 29 Luglio 2018 14:27, edited 5 times in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: shera on Domenica 29 Luglio 2018 14:08

Perchè è una domanda cretina, fatti una ricerca su google e scopri quanti bianchi abitano nelle banlieu e a cosa serve il franco centro africano

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: gianlini on Domenica 29 Luglio 2018 12:03

Shera, non mi hai risposto in merito alla mia domanda e hai divagato su tutt'altro.

 

 

 


 Last edited by: gianlini on Domenica 29 Luglio 2018 12:21, edited 3 times in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Bullfin on Domenica 29 Luglio 2018 12:02

bannon come trump vuole il nostro bene , che ci vuoi fare , sono filantropi , non solo con noi italiani , è un sentimento che li contraddistingue dalla nascita col mondo intero

 

E questo puo' farlo (Bannon) solo perchè alla base gli europei non sono coesi...lui sfrutta solo delle nostre lacune. Chi è causa del suo mal pianga se stesso...