Next is Italy, La Prossima è l'Italia

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: traderosca on Sabato 02 Settembre 2017 17:22

sisi,allora tenetevi quella bella roba qui.........

credo ch'un spirto del mio sangue pianga la colpa che là giù cotanto costa..

chi è causa del suo mal , pianga  se stesso..

 

 


 Last edited by: traderosca on Sabato 02 Settembre 2017 17:27, edited 1 time in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Bullfin on Sabato 02 Settembre 2017 16:06

sisi e se vinceva il Si il debito pubblico crollava e avevamo una legge elettorale moderna....MA ROB DE MAT!!!

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: traderosca on Sabato 02 Settembre 2017 14:03

si e con una bella riforma elettorale.......rob de matt


 Last edited by: traderosca on Sabato 02 Settembre 2017 14:04, edited 1 time in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Tuco on Sabato 02 Settembre 2017 12:45

Oscar infatti!

Ci siamo ritrovati con Gentiloni capo del governo e Alfano agli esteri...

Praticamente con una carota in cul e una mela in bocca.


 Last edited by: Tuco on Sabato 02 Settembre 2017 16:24, edited 1 time in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: traderosca on Sabato 02 Settembre 2017 12:40

bel risultato aver votato NO!!!!

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: antitrader on Sabato 02 Settembre 2017 12:12

L'unico motivo per cui potevo votare SI al referendum era proprio l'abolizione del cnel, ma renzi e la sua banda erano troppo indigesti per poterlo nfare.

Cosa costa e cosa fa il cnel? costa parecchi milioni di euro e produce qualche libercolo che nessuno legge, e' un refugium peccatorum per politici, manager e sindacalisti trombati.

Tra le altre cose, spesso i segretari della triplice hanno avuto consulenze dal cnel, non grosse cifre, ma 20/30.000 eur che comunque gli finivano in tasca e, a pensar male, costituivano merce di scambio per ammorbidire le vertenze a danno della Gloriosa Classe Operaia.

Questo mondo fa sempre piu' schifo, l'unica e' ritirarsi in cima a una montagna dove non arriva nemmeno il segnale radio. (pero' poi no si puo' nemmeno scalpare).

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: traderosca on Sabato 02 Settembre 2017 11:43

Il Cnel è vivo e vegeto. E nomina 48 nuovi consiglieri

Il decreto sul rinnovo dei componenti per il prossimo quinquennio firmato dal sottosegretario Boschi, che lottò per la sua abolizione

 

http://www.huffingtonpost.it/2017/08/31/il-cnel-e-vivo-e-vegeto-e-nomina-48-nuovi-consiglieri_a_23191748/

 

sempre più schifo!!!!!

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: antitrader on Venerdì 01 Settembre 2017 23:27

E te credo che poi li pagano a peso d'oro. Quando poi appare sulla scena politica un MoVimento che costa 0 (ZERO) al contribuente cosa fanno i cretini? (sopratutto quelli acculturati o presunti tali)? Fanno gli schizzinosi, son talmente assuefatti al malaffare e ad individui malavitosi che continuano a sceglierseli.


 

Il Pd si fa finanziare dai manager che nomina
Dal Friuli alla Puglia: la tassa dem è obbligatoria

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: gianlini on Venerdì 01 Settembre 2017 10:25

I dati di Valle d'Aosta e Trentino sono sicuramente falsati dal grandissimo numero di turisti rispetto a residenti.

PEr il resto non ho capito cosa vuoi dire.... Abbiamo servizi ottimi a prezzi del tutto nella norma, anzi un pelino sotto. Cosa vuoi di più, è un mistero....

La stessa cosa che è valsa per Sala. Abbiamo pagato la piattaforma Expo di poco meno del preventivo di costo (fra ribasso in asta e successivi costi addizionali)...di solito i preventivi di costo raddoppiano o triplicano. Quindi Sala è già stato bravo ed efficiente così.


 Last edited by: gianlini on Venerdì 01 Settembre 2017 10:26, edited 1 time in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: hobi50 on Venerdì 01 Settembre 2017 10:22

Detesto grafici e tabelle .

Complicano in maniera drammatica ciò che invece è semplicissimo .

In Lombardia con una spesa pro-capite molto bassa ( poco più di 3000 E. annui per persona )rispetto a tutte le regioni italiane,si ottiene :

-ottimo servizio

-utili favolosi

-grandi ruberie

Quindi c'è spazio per abbassare,che so ,da 3000 a 2000 E. l'anno il costo dei trasferimenti dello stato alle regioni.

Il paragone tra il costo in Valle d'Aosta( più di 10.000 E) rispetto alle Marche( meno di 3.000) è un tema interessantissimo.

Ma nel momento in cui voglio SOLO affermare che un trasferimento di 3000  è alto ,non perdo tempo a fantasticare cosa provochi un costo di oltre 10.000 E.

Mi puo stupire lo sbrano tra i due costi e mi può pungere pure vaghezza di pagare Mc Kinsey per studiare l'argomento.

Ma è altra cosa .

E sicuramente i 10.000 E. pagati dalla Valle d'Aosta non impediscono di fare le affermazioni che ho fatto sulla Lombardia.

 

Hobi

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: gianlini on Venerdì 01 Settembre 2017 09:40

Hobi, certo che la crescita del CDI o di altre strutture è stata fenomenale. Ma i numeri sulla presunta "costosità" di tutto questo non sono confermati dalle statistiche, sia per confronto fra regioni che rispetto ai Paesi Europei.!

 

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: hobi50 on Venerdì 01 Settembre 2017 09:10

Anti,non chiamerei panza quello che in realtà è la capacità di trascurare ,nelle valutazioni,certi fattori per basarsi su  altri.

In generale quanto è sotto gli occhi e sulla bocca di tutti,non vale un emerito cazzo.

Pensa alla sanità in Lombardia .

Sono in pochi quelli che ne parlano male.

Io stesso ,da utente grande utilizzatore perchè purtroppo con serie patologie,sono molto soddisfatto.

Eppure la sanità lomborda è un concentrato di malaffare.

Ma non perchè Formigoni è riuscito a far avere illecitamenti 80 milioni di fondi all'istituto Maugeri.

O perchè le case farmaceutiche hanno l'abitudine di corrompere primari e responbili delle varie ASL.

O perchè tale Rizzi (leghista ) ,corrotto,aveva messo a punto il SISTEMA DEI CONTROLLI della spesa farmaceutica

Questo sono informazioni irrilevanti.

Il motivo è che tutte le sociente operanti nel settore sono prosperate alla grandissima.

Gianlini,ti ricordi cos'era il CDI vent'anni fa ?E cos'è adesso ?

O l'Auxologico che aveva dei modesti laboratori di analisi ed ora ,solo a Milano si è dotato di un ospedale ( il S.Luca ) , ed un Centro immobiliare polifunzionale in Via Mosè Bianchi ?

Per non parlare della vicenda S, Raffaele / Don Verzè .

O dei centri privati tipo Humanitas (famiglia  Rocca mi sembra ),Monzino etc etc ...

La gente non ha capito che pari pari al successo economico di tutti gli attori del settore ,c'è la spesa troppa alta di pantalone.

 

Hobi


 Last edited by: hobi50 on Venerdì 01 Settembre 2017 09:12, edited 1 time in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: gianlini on Venerdì 01 Settembre 2017 08:54

Gano l'aveva presa come una battuta, ma avete visto che con i soldi di Draghi abbiamo pure spedito a Venezia la Boschi (and brother) a fare la diva??

 Ma siamo o non siamo un Paese meraviglioso?

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: antitrader on Giovedì 31 Agosto 2017 17:07

Bravo Hobi. Vedi che anche tu usavi la panza?

Nemmeno a me piace sala, l'impressione e' che sia troppo affarista e trafficone.

Meglio Pisapia, ma anche la Moratti e' una persona a modo, decisamente.

 

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: gianlini on Giovedì 31 Agosto 2017 17:07

Hobi, non dubito che Sala fosse d'accordo, e che la tua ricostruzione sia corretta, ma questo non toglie una virgola al giudizio estremamente positivo che do di Sala..

Faccio l'ipotesi che quel ribasso fosse l'unico modo per far vincere una ditta che Sala reputava valida, e che il successivo riallineamento dei costi fosse non un tentativo di frode, ma la necessaria ricomposizione dei giusti costi.