Next is Italy, La Prossima è l'Italia

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: gianlini on Venerdì 22 Settembre 2017 14:35

Quello che sembra evidente è che i mercati si sono ormai convinti che le notizie non contano più niente. 

Ti ricordi quando 3 anni fa sembrava che la Germania dovesse fallire per 4 marmitte in croce?  

Vendevano il dax come non ci fosse un domani.

Adesso la potenzialità di una guerra civile in Spagna, fatto ben più grave, ha rilevanza zero

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: antitrader on Venerdì 22 Settembre 2017 14:30

Eccellente definizione di quelli delle frasi senza soggetto:


Un nuovo interessante studio effettuato dalla rivista Political Research Quarterly ha individuato il profilo tipico entro cui rientrano la maggior parte di coloro che credono alle teorie complottiste.

In linea di massima, da precedenti studi effettuati dagli psicologi, sapevamo già che il complottista medio è convinto di essere un po’ speciale e superiore alla media delle persone razionali in quanto capace di estrapolare la realtà nascosta sotto i fatti apparenti. il dato nuovo che sembra emergere è che il complottista medio è, probabilmente, un “perdente”

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: gianlini on Venerdì 22 Settembre 2017 13:59

2 giorni fa era, Gano, non oggi

E poi cosa c'entrano i giornali?? Io sto parlando della inesistente reazione dei mercati, non che si preoccupi la zia Lina..

 


 Last edited by: gianlini on Venerdì 22 Settembre 2017 14:02, edited 2 times in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Gano di Maganza on Venerdì 22 Settembre 2017 13:56

Gianlini> "nonostante da Barcellona non giungano proprio notizie di tutta tranquillità!"

 

Ma come, sono notizie allarmanti e ho aperto il sito del Corriere della Sera e della Stampa e non ne ho trovato traccia! Non sarà mica che i nostri giornali hanno ricevuto l'ordine di minimizzare? No, non è possibile queste sono cose che accadono nella Russia di Putin.

 

Ma com'è possibile?


 Last edited by: Gano di Maganza on Venerdì 22 Settembre 2017 13:58, edited 3 times in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: pana on Venerdì 22 Settembre 2017 11:26

ma come? ma come?? possibile? ho letto bene?

forse ho capito male ? hanno downgradato il rating della Cina

DAL NOSTRO CORRISPONDENTE
PECHINO - Dopo Moody's arriva la pagella di Standard & Poor che taglia il rating del debito sovrano cinese a lungo termine da AA- ad A+, con outlook stabile, e ad essere messo sul banco delle accuse c'è il crescente ammontare del debito cinese.

 

MA NON LO SANNO che hanno sovranita monetaria e valutaria, che hanno la propria banca centrale

non lo sanno che possono stampare a gogo e monetizzare il debito?

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: gianlini on Mercoledì 20 Settembre 2017 14:57

Tra l'altro i mercati sono completamente immobili nonostante da Barcellona non giungano proprio notizie di tutta tranquillità!

Ma ormai tutto è solo legato all'acronimo magico QE...

 


 Last edited by: gianlini on Mercoledì 20 Settembre 2017 15:15, edited 2 times in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: pana on Mercoledì 20 Settembre 2017 13:26

ti portano sempre l'esempio del giappone come nemico della globalizzazione perche non fa entrare immigratie

e poi...invece e poi che scopri? che si salvano grazie all'EXPORT !!!!

ahahahahah, dobbiamo copiare il giappone..


 Last edited by: pana on Mercoledì 20 Settembre 2017 13:29, edited 1 time in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: alberta on Mercoledì 20 Settembre 2017 12:32

Era una cosa scontata che il Giappone, con il debito che ha sempre avuto, finanzia il suo sistema economico con un avanzo commerciale estero sitematicamente importante, per oltre 40 anni non aveva rivali, poi ci si è messa la Cina e poi l' India, in parte le altre Tigri asiatiche.... ma l'avanzo commerciale è comunque enorme.

Mettetici il risparmio privato record, i tassi di interesse sempre vicini allo zero...... e smetto qui, Il tasso di cambio potrà essere l'unico problema.... ma con l'arrivo dell'Euro forte germanocentrico, anche questo  è diventato un non problema, guardare grafici:

Morale della favola: se hai un avanzo commerciale estero importante, è il resto del mondo che finanzia il debito che accumuli.

Se, per motivi attualmente inesistenti, l'avanzo commerciale si azzerasse, il Giappone farebbe la fine delle Tigri Asiatiche a fine anni 90, poi la svalutazione dello Yen metterebbe tutto in ordine.

Un ultima cosa: la produttività giapponese batte quella tedesca con parecchi punti di scarto.... quindi .....

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Gano di Maganza on Mercoledì 20 Settembre 2017 12:24

Scusa, ma è ovvio. Quando hai un boom demografico in Africa e la popolazione mondiale che raddoppia ogni 20 anni che te ne frega di importare immigrati? L'esempio che hai fatto tu del Giappone che si basa sull'export è calzantissimo. E sei hai i robot sopperisci in parte al calo demografico, e con con una disoccupazione giovanile al 30% in Italia si direbbe che non sia quello demografico il problema.

 

Non farmi dire sempre l'ovvio. Non è ammissibile che io speghi a te le tue stesse risposte ;-)


 Last edited by: Gano di Maganza on Mercoledì 20 Settembre 2017 12:27, edited 3 times in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: gianlini on Mercoledì 20 Settembre 2017 12:10

I giapponesi devono ringraziare cinesi e americani, per il momento. forse anche i robot (ma i titoli di stato giapponesi, a quel punto, li intesti ai robot?), chissà

 

Secondo i dati doganali nipponici, in agosto le esportazioni sono salite del 18,1%, il ritmo più deciso da quasi 4 anni, trainate da un +22,9% verso il Nord America e da un +19,9% verso il resto dell'Asia (+25,8% verso la Cina).

 

"Ma il caso del Giappone ti dimostra che questo funziona benissimo con una demografia in calo, senza immigrati,..."

quindi perchè preoccuparsi del calo delle nascite?


 Last edited by: gianlini on Mercoledì 20 Settembre 2017 12:18, edited 2 times in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Gano di Maganza on Mercoledì 20 Settembre 2017 12:06

L’export giapponese balza del 18%: miglior risultato da quasi 4 anni

 

Ma non doveva fallire per il debito troppo alto, la mancanza di immigrazione, la valuta sovrana, il calo demografico... 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Gano di Maganza on Mercoledì 20 Settembre 2017 12:06

Coi robot sì.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: gianlini on Mercoledì 20 Settembre 2017 12:05

Il Giappone funzoina ancora benino perchè ha Cina e USA verso cui esportare cose che i giapponesi hanno voglia e sanno fare. Il confronto con la Grecia è piuttosto insensato, i greci non sono i giapponesi.

Io ho fatto 100 volte la domanda ma nessuno ha mai avuto il coraggio o la competenza di rispondere.

 

Il capitalismo può funzionare in un sistema a popolazione costante?

Il capitalismo può funzionare in un sistema che non sia uno schema Ponzi?

Il Giappone, preso singolarmente è in queste due situazioni; teoricamente potrebbe comunque prosperare anche in vista di un calo demografico?

 


 Last edited by: gianlini on Mercoledì 20 Settembre 2017 12:07, edited 1 time in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Gano di Maganza on Mercoledì 20 Settembre 2017 12:05

Ma non la Grecia, e nemmeno la Francia che è in condizioni economiche disastrose. L'export è importante per l'economia, è quello che tiene su Germania, Giappone e -dici tu- l'Italia.

 

Ma il caso del Giappone ti dimostra che questo funziona benissimo con una demografia in calo, senza immigrati, con una moneta sovrana, una banca centrale in grado di stampare ed un debito altissimo, mentre il caso della Grecia dimostra che pur in presenza dell'Euro e di immigrati e nell'impossibilità di stampare, con un debito inferiore a quello del Giappone questo non funziona.

 

'azzo, ma tutte queste cose mi sembravano ovvie fin dal principio. percé quando si discute con Gianlini bisogna sempre ripetere l'ovvio?

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: gianlini on Mercoledì 20 Settembre 2017 11:57

scarichiamoli allora anche noi i nostri problemi all'estero ;-) 

------

scusa Gano, ma non è esattamente quello che ha tenuto in piedi l'Italia negli ultimi anni?? Export che tira e che compensa un mercato interno estremamente fiacco;

L’Italia batte la Germania nell’export

http://www.ilsole24ore.com/art/impresa-e-territori/2017-08-17/l-italia-batte-germania-nell-export-145141.shtml?uuid=AEkGV4DC

Export motore dell'Italia spa: +4% in quattro anni, varrà un terzo del Pil

 

PS se vuoi scaricare non è il verbo più corretto...diciamo compensare, alleviare, lenire

 


 Last edited by: gianlini on Mercoledì 20 Settembre 2017 12:02, edited 3 times in total.