Next is Italy, La Prossima è l'Italia

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Tuco on Domenica 09 Luglio 2017 15:54

Grazie Bull, ma è semplice ragionevolezza, quella dei nostri dirigenti è propaganda, per far vedere che si preoccupano del cittadino,

ma così facendo ci caricano di ulteriori pesanti adempimenti; e chi la vuole più una casa di proprietà???


 Last edited by: Tuco on Domenica 09 Luglio 2017 15:55, edited 2 times in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Bullfin on Domenica 09 Luglio 2017 13:41

Ottimo commento Tuco...un esempio lampante dove lo Stato è meglio che se ne stia fuori dai coglioni e lasci il mercato agire...che è gia' intelligente di suo...

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Tuco on Domenica 09 Luglio 2017 13:36

Nella situazione attuale, non metterei certamente obblighi ai proprietari.

Vien da se che per le costruzioni recenti e future si possa rendere obbligatorio il libretto dello stabile,

ma per il restante patrimonio lascerei fare al mercato, punendo i proprietari e i locatori con una peggiore valutazione 

di vendita e canone di affitto.

In Italia con un terremoto serio vien giú il 95% del patrimonio edilizio, e allora che famo?

Niente, non possiamo realisticamente fare niente, se non incentivare demolizione e ricostruzione da zero degli edifici

senza rilievo storico ed artistico.


 Last edited by: Tuco on Domenica 09 Luglio 2017 15:10, edited 1 time in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Bullfin on Domenica 09 Luglio 2017 13:10

Anti ti avevo detto che per un posto di impiegato contabile (e non sapevano la paga) la gente ha rifiutato perchè doveva fare 25 km..? e non sono pochi quelli che hanno rifiutato...

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: antitrader on Domenica 09 Luglio 2017 12:57

Cialtrneria al calor bianco Bull,

lo vorrei proprio guardare in faccia l'ingegnere che ti certifica la stabilita' strutturale di un bilocale di 100/200 anni,

e anche l'impresa che accetta di essere pagata con crediti fiscali della durata di 10 anni (presumo).

Certo, se l'impresa e' solida e gli sconti i crediti del 60% puo' anche accettare ma, per le piccole imprese

la regola aurea e': pochi, maledetti e subito.

Questa faccenda e' un'altra prova eclatante di una fauna non piu' compatibile con l'ambiente

Un paese in via di sottosviluppo non si puo' mettere a fare tanto lo schizzinoso.

Aveva ragione la Fornero, son diventati tutti choosy.

 

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Bullfin on Domenica 09 Luglio 2017 12:44

Del Rio è i CCF...!!!!

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: DOTT JOSE on Domenica 09 Luglio 2017 11:21

immagino come saranno redatti i certificati di stabilità, su carta filigranata

 

Corruzione a Venezia, 60mila euro nascosti nel corrimano di una scala: dirigente delle Entrate come Poggiolini

Massimo Esposito, che era finito in carcere per aver preso mazzette da alcuni imprenditori, ha confessato e spiegato agli investigatori dove aveva occultato i soldi. La storia dei nascondigli fantasiosi del resto è lunga: in Puglia un sottufficiale dei carabinieri usava le banconote per infarcire i panettoni. In Toscana viaggiavano dentro forme di parmigiano. A Caltanissetta 10mila euro furono consegnati con un vassoio di cassate

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: antitrader on Domenica 09 Luglio 2017 10:15

Ecco come si fa il PIL.


Un'abitazione su sei è a rischio. Il ministro Delrio: "Sarà obbligatorio il certificato di stabilità"

 

Questi si son bevuti il cervello e il popolo munnezza, quando il salario diventa insufficiente, mica se la prende con l'assessore? Se la piglia col datore di lavoro.

Una legislazione caotica creata sulla scia delle emergenze o di eventi accidentali.

Adesso vogliono fare gli sgravi contributivi per quelli piu' giovani, ma solo in via transitoria. Praticamente se vuoi assumere uno ti viene il mal di testa solo a pensarci.

Altra boiata i nuovi voucher (li chiamano PrestO), praticamente lo stato ci ha messo su la tangente, il 20% finisce come contributi alla gestione separata, praticamente soldi buttati nel ces da parte del lavoratore e spesi dall'inps per tenere in piedi le attuali pensioni vergognose.

Quando i Comunisti scompaiono i topi (di fogna) ne combinano di tutti i colori.

 

 

 

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: XTOL on Domenica 09 Luglio 2017 09:24

Accordo avvocati-Csm per proteggere i rifugiati a spese dello Stato

ahhh! la civiltà giuridica! tre categorie di parassiti (all’incontro ha partecipato anche il ministro dell’Interno Marco Minniti) si trovano d'accordo (chissà dopo quali difficili trattative e tempestose riunioni in commissione...):

«Sono in discussione – ha dichiarato Mascherin – diritti inalienabili e costituzionalmente garantiti. È importante che la procedura si svolga con tutte le garanzie processuali, assicurando al difensore un compenso effettivo e commisurato alla delicatezza di tale procedimento», ha aggiunto il presidente del Cnf, secondo cui è auspicabile che «si possa stabilmente contare su interpreti e mediatori culturali affidabili e equamente retribuiti».

Ma a voi ancora non vengono i conati di vomito ogni volta che sentite la parola "stato"?

Evidentemente no: zibo vuole dare allo stato la possibilità di gestire in toto la moneta,

hobi vuole che lo stato redistribuisca,

anti vuole uno stato forte, meglio se comunista,

i ggiovani sfasciano chiedendo giustizia (a chi? ma allo stato, naturalmente),

dimentico qualcuno? Ah sì, ecco: NOSTALGIA DELLA GRANDE INDUSTRIA DI STATO  Delrio, nel corso dell’assemblea degli industriali a Pordenone: “L’Italia ha bisogno di grande industria di stato, da cui possano gemmare opportunità per il territorio e le imprese, perché a differenza di altri player planetari stiamo perdendo i benefici che erano garantiti dalla sua presenza”.

ma andate tutti a dar via i ciap

ps: buona domenica


 Last edited by: XTOL on Domenica 09 Luglio 2017 09:30, edited 1 time in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: antitrader on Sabato 08 Luglio 2017 12:58

Ai piu' giovani il Pd fa proprio schifo e allora che si fa?

Nei gg scorsi era stata lasciata circolare la voce del riscatto della laurea gratis per in nati dal 1981. Ma anche li', leggendo per bene si scopriva che la regalia valeva solo per chi si fosse lauretato entro i termini restringendo cosi' la platea a un 5% dei potenziali aventi diritto (almeno qualche mese sfori sempre all'universita').

Adesso la proposta e' gia' cambita, varrebbe solo per chi si iscrive nel 2018 (e solo in via sperimentale), praticamente solo un pretesto per mandare le oche (e i somari) e starnazzare (e a ragliare) nel tolk scio'.

Tutta colopa di Draghi che si ostina a tenere in vita artificiale un paese fallito.

Ma quando arriva la Troika? Arriva, arriva, lo spread ha ripreso a salire verso i 200 punti, e stavolta non ci sono motivi contingenti quali elezioni varie, stavolta il sottostante e' l'economia e il debito che si accinge a sfondare il muro dei 2300 miliardi.

Meno male che Weidmann c'e' (anche se dorme).

P.S. Il cav propone Marchionne a capo delle destre (ottima proposta) e cosa succede? Si levano subito alti i ragli e starnazzi del pirla padanaro e della fascistella romana.

 

 

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Gano di Maganza on Sabato 08 Luglio 2017 12:20

Non lo so Morphy, e' una supposizione ma tutta la storia mi suona strana.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Morphy on Sabato 08 Luglio 2017 11:14

In cambio di cosa, significa che l'Ingegnere ha preso la stecca? Perchè non ci sarebbe di che meravigliari, ma meno male che stevolta gli italiani non centrano. No perchè, già sulla faccenda dell'aeroporto di Berlino si era parlato di un finto tecnico italiano che faceva i tramini...

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Gano di Maganza on Sabato 08 Luglio 2017 09:14

Sveglia Morphy quello è per i bocconi come te. L' azienda doveva difendere la sua "germanicita'" di fronte al pubblico ed hanno così sacrificato l' ingegnerie italiano (chissà in cambio di cosa). 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Morphy on Sabato 08 Luglio 2017 00:55

Ma porcaccia la miseriaccia zozza, vuoi vedere che nella faccenda del dieselgate c'è lo zampino di cialtronia (un ingeniere italiano). Ma non è possibile... ma non è possibile... ditemi che non è vero...

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Morphy on Sabato 08 Luglio 2017 00:17

Tuco: " Si dimentica o si perde quello che si vuol perdere".

 

Verità assoluta