Next is Italy, La Prossima è l'Italia

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: traderosca on Giovedì 05 Gennaio 2017 17:51

Xtol,

si,si,meglio il far west? oppure plutocrati che governano il mercato? o tecnocrati? o oligarchi?oppure la polarizzazione del governo di una societa?

oppure della portinaia di Anti? ecc.ecc. oppure la tirrannia?......................................................ma tu conosci la democrazia positiva?

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: XTOL on Giovedì 05 Gennaio 2017 16:04

oscar, le regole generali a cui ti riferisci tu sono quelle imposte per legge, quindi, senza dubbio possibile, sono il frutto dell'opinione di alcuni che viene imposta a tutti.

per definizione quindi sono l'opposto delle regole dettate dal mercato e, essendo frutto della mente di pochi, sono certissimamente create da incompetenti, essendo la conoscenza dei desideri dei milioni di abitanti inevitabilmente dispersa, coloro che decidono non possono in nessun caso essere a conoscenza di quei desideri.

quand'anche il legislatore fosse onesto e disinteressato (e sappiamo benissimo tutti che così non è), non potrebbe comunque essere competente


 Last edited by: XTOL on Giovedì 05 Gennaio 2017 16:05, edited 1 time in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: antitrader on Giovedì 05 Gennaio 2017 16:00

Domani esce un dato monstre sui jobs. Secondo la panza faran piu' di 300.000 nuovi posti, ma il dato non piacera' affatto al mercato.

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: traderosca on Giovedì 05 Gennaio 2017 15:16

"oscar, il caos lo crei proprio quando fai "le regole generali". cosa cazz hanno a che fare i metalmeccanici di ragusa con quelli di milano? cosa cazz accomuna la receptionist di cortina con quella di trapani? NULLA, a parte l'idiozia di chi vuole "le regole generali"."

 

Xtol, non fare il furbino,non puoi generalizzare come idiozia" le regole generali" prendendo come esempio le gabbie salariali

che potrei essere anche d'accordo come su altri punti che dovrebbero essere rivisti in quanto emanati negli anni 70 ,altri tempi,

altra società,ecc.

Innanzitutto le regole generali sono indispensabili per la salvaguardia della libertà e dignità del lavoratore.

Mentre per i punti economici in particolare del controverso art.18,l'azienda dovrebbe essere libera di assumere o licenziare secondo

le esigenze aziendali di natura organizzativa o economica senza distinzioni secondo le opinioni politiche,sindacali o religiose.

L'azienda non deve essere un istituto di beneficienza o di walfere,è compito dello stato e della società provvedere con organizzazioni

esterne al ricollocamento o indennizzi che permettono al lavoratore licenziato di poter sopravvivere..............

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: antitrader on Giovedì 05 Gennaio 2017 14:00

Xtol, io sono per la completa liberalizzazione nei rapporti di lavoro per quel che riguarda la parte economica. Per quel che riguarda il rispetto della dignita' invece le regole ci vogliono.

In ogni caso, condizione necessaria per poter liberalizzare e' la concessione generalizzata del salario di cittadinanza, altrmenti quando cammini per strada ti ritrovi a dover scansare i cadaveri, sempre che non debbano essere gli altri a dover scansare il tuo cadavere.

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: antitrader on Giovedì 05 Gennaio 2017 13:53

Niente da fare, il pirla che mi compra il MIB (o il DOW)  20.000 non lo trovo. Ma se non lo trovo entro domani glielo appioppo al meglio il quarto colpo.

Febbraio si avvicina, e sara' molto divertente, a quel tempo si sara' anche preso coscienza che il trumpone altro non e' che un cazzaro a mo'  del cav.

 

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: XTOL on Giovedì 05 Gennaio 2017 13:49

jose. "il solito schiavista" è una creatura mitologica che agita i sonni del socialsindacalista medio. il socialsindacalista medio invece è (purtroppo) una squallida creatura in carne, ossa e mani nelle tasche di chiunque faccia un lavoro produttivo.

 

willy, cazz c'entrano le tue domande? dammi l'unica risposta pertinente: la dipendente doveva essere obbligata a restare?

 

oscar, il caos lo crei proprio quando fai "le regole generali". cosa cazz hanno a che fare i metalmeccanici di ragusa con quelli di milano? cosa cazz accomuna la receptionist di cortina con quella di trapani? NULLA, a parte l'idiozia di chi vuole "le regole generali".


 Last edited by: XTOL on Giovedì 05 Gennaio 2017 13:51, edited 1 time in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: antitrader on Giovedì 05 Gennaio 2017 13:33

Morphy, Mentana, a parte il passato, e' l'unico che tratta il M5S in modo non ostile, tutti gli altri sono di una sconceria unica, prendi formigli, dopo 150 anni ha scoperto che "per salvare l'Italia bisogna prima salvare Roma" e giu' servizi sui quartieri degradati romani. Almeno se ne poteva accorgere 15 miliardi di debiti fa.

Quei servizi sono una vera sconceria, gli ho consiglato (via mail) di fare un giro anche a Rogoredo, al Giambellino, a Quarto Oggiaro per non parlare di quei paesi dell'hinterland dove domina incontrastata la 'ndrangheta.

Per fortuna, in questo momento, la propaganda fa sempre meno presa, anzi, spesso ottiene l'effetto cotrario come dimostra la mitica batosta che han preso al referendum.

La Raggi, seppur nella sua ingenuita', ha sgominato due centri di sterminate ruberie: le olimpiadi e la metrpolitana. Chiunque al suo posto avrebbe approfittato dei soldi delle olimpiadi per sollevare una cortina fumogena per poi girare il pacco al successore (e a pantalone).

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Morphy on Giovedì 05 Gennaio 2017 11:39

Avevo pensato che Grillo stesse sferrando il colpo finale (come aveva promesso anni fa) all'informazione di regime con a capo Mentana, quello dell'era Craxi. Io per Craxi ho grande rispetto ma non certo per Mentana che dopo essere stato sponsorizzato dal cinghialone ora lo ripudia. Comunque Grillo difronte alle minacce di Mentana sembra porgere delle strane scuse. Strane perchè completamente fuori dalla logica di Grillo. Che i due abbiano stretto un patto diabolico?

 

Questo è Mentana che NON CI STA nell'essere considerato un burattino della politica

 

 

Qui invece viene smentito perchè è chiaro che Mentana sta dando spazio all'ennesima balla del premier. Questa a casa mia si chiama collusione. Per cui è vero quello che sostiene Grillo e cioè che il giornalismo mainstream diffonde notizie false

 

 

 

Il nuovo mondo avanza e le vecchie strutture stanno per essere spazzate via completamente. Godiamoci un tipo di informazione più fresca...

 

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Morphy on Giovedì 05 Gennaio 2017 10:28

Credo che non esista un imprenditore UNO al mondo che abbia mai letto lo statuto dei lavoratori. Quella è roba per sindacalisti e avvocati.

 

Avete una strana idea delle aziende. L'imprenditore è uno che deve prosperare per cui la sua azienda deve crescere al meglio. E di fatto le aziende sono fatte esclusivamente di uomini. Ipotiziamo che possano esistere aziende completamente automatiche senza uomini, quelle non sono aziende ma macchine. L'azienda è quando c'è dentro l'uomo che lavora, che ricava reddito, e che da un contributo alla società. Per quello che so io gli impenditori si vantano sempre dei propri dipendenti. L'imprenditore licenzia perchè deve selezionare e tenere i migliori. Ma quelli stabili in azienda sono collaboratori, non operai.

 

Poi ci sono state e ci saranno delle distorsioni ma quello che ho detto è la teoria base. Non molti anni fa mi ha telefonato un imprenditore molto noto dicendomi, nel discorso, che molte sue aziende avevano solo uno scopo sociale. Queste distorsioni esistono ma non hanno nulla di impenditoriale, cioè c'è dell'altro sotto.

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: traderosca on Giovedì 05 Gennaio 2017 10:11

"se credete che ci debba essere un terzo, siete socialisti.

se credete che tra due persone consenzienti si debba poter sottoscrivere qualsiasi contratto, siete libertari"

 

XTOL, il solito anarchico!!! in materia di lavoro devono esistere regole generali,non è possibile anche fisicamente e per

problemi oggettivi stipulare queste regole singolarmente,sarebbe il caos,tieni presente che è pure condiviso dalle associazioni

degli industriali,di cui facevo parte..................vuoi tornare alla schiavitù?


 Last edited by: traderosca on Giovedì 05 Gennaio 2017 10:12, edited 1 time in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: DOTT JOSE on Giovedì 05 Gennaio 2017 09:52

a quanto ammontava lo stipendio del tuo amico ???

nn sara' il solito schiavista?

XTOL  

  By: Lmwillysuccio on Giovedì 05 Gennaio 2017 09:47

dai XTOL, essi onesto, uno che si dimette perché altrove gli offrono di più è una mosca bianca ... ma chi è sta fenomena, cosa faceva, quale esperienza unica introvabile vantava ?

i preavvisi ... https://news.biancolavoro.it/preavviso-dimissioni-tempi-contratti-nazionali/

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: XTOL on Giovedì 05 Gennaio 2017 09:41

jose, se nel contratto ci mettiamo che a giudicare vogliamo entrambi che sia ... mio cugino, perché caz dobbiamo essere costretti con la forza ad accettare le regole statali?

willy, un amico piccolo imprenditore mi raccontava: a inizio luglio una sua dipendente se ne va da un giorno all'altro perchè aveva trovato un lavoro meglio pagato. Lui ha passato 2 mesi in fabbrica lavorando 18 ore al giorno sabati e domeniche compresi perchè doveva onorare degli ordini

come mai i sindacati non hanno costretto la dipendente a restare?

iperuranio  

  By: Lmwillysuccio on Giovedì 05 Gennaio 2017 09:31

XTOL, se ritieni che un imprenditore e uno che offre le braccia oggi abbiano lo stesso potere contrattuale vivi nel platonico iperuranio

tralasciando la 'domanda-offerta lavoro' le regole esistono, tra le regole ci sono anche i cambi valutari sui quali le 'braccia' incidono ZERO