Next is Italy, La Prossima è l'Italia

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: shera on Mercoledì 25 Luglio 2018 22:29

Marchionne ha fatto benissimo, ma sapeva che doveva morire e non avrebbe detto nulla al fratello di Lapo....

dai è roba da serial tv in seconda serata: o mentono e sapevano che era malato, o lui ha fatto uno scherzo da prete, e da investitore mi domanderei se ha lasciato una situazione che potrebbe essere opaca, e il mercato dell'auto senza il fuoriclasse è un bagno di sangue, la gente non considerà più il possesso dell'auto uno status symbol

come hanno capito anche i ragazzi del manifesto non ha investito nell'elettrico e deve fare alleanze: un settore che tra dazi, nazionalismi e fame di quote di mercato non promette nulla di buono

ecco perchè scende, non ci saranno scoperte sconvolgenti, niente che non sappiamo da anni

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: lmwillys1 on Mercoledì 25 Luglio 2018 22:28

Bull, hai visto il tuo idolo che si raccontava su la7 ?

 

veramente uno spasso, le convention le trovo esilaranti, un assoluto incapace sul palco che spara fregnacce colossali a raffica ed una miriade di astanti esaltati che si masturbano non capendo una minkia di quello che il divino sta blaterando ... mannaggia, se avessi saputo diquesto 'speciale' lo avrei registrato dall'inizio, lo scaricherò domani per rivederlo e pisciarmi sotto dalle risate nei momenti di tristezza ... altro che la folletto, qui si era ad un livello irraggiungibile


 Last edited by: lmwillys1 on Mercoledì 25 Luglio 2018 22:30, edited 1 time in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Bullfin on Mercoledì 25 Luglio 2018 21:29

STATEMENT FROM UAW PRESIDENT GARY JONES ON THE PASSING OF SERGIO MARCHIONNE

“During the industry’s dark days of the recession, Chrysler, Dodge, Jeep and RAM were at a perilous point. Working with the UAW members, the FCA rebirth was borne when many doubted it would come. As in all labor-management relationships, there were clashes and disagreements.

Our thoughts and prayers are with Sergio’s family. And when history looks back at his legacy, despite bumps and bruises along the way, in the end, the sun wasn’t setting when he left the company, the sun was rising. That will long be remembered.”

 

STATEMENT FROM UAW VP CINDY ESTRADA, HEAD OF THE FCA DEPARTMENT, ON THE PASSING OF SERGIO MARCHIONNE

“UAW FCA members recognize that Sergio Marchionne helped build a growing company that provides job stability and certainty for their families every day.

We may not have always agreed. We may have had some tussles along the way at the bargaining table. But Sergio Marchionne never abandoned his commitment to the collective bargaining process even when he disagreed with membership. For our members the success of his vision changed peoples lives. That is a rich legacy.”

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: lmwillys1 on Mercoledì 25 Luglio 2018 19:56

boh, non sono un appassionato di f1, pensavo il benestare di marchionne dovesse esserci

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: gianlini on Mercoledì 25 Luglio 2018 19:29

Può darsi che il mercato reputi che adesso manchi la figura ponte che rappresenti da una parte l'italianità e dall'altra la internazionalità del marchio.

Marchionne era italiano, era svizzero, era canadese, era americano a seconda delle situazioni.

In italia e nel mondo forse si comprava Fiat perchè era italiana, o Chrisler perchè internazionale.

Adesso con mezzo management inglese, e nessuna figura italiana significativa, può darsi che venga meno per lo meno in Europa l'appeal delle auto FCA. Chi le comprava perchè Marchionne era italiano, adesso può essere tentato di andare su altri marchi.

 

PS è interessante notare che chi non pensa che chi nasce qui da genitori stranieri sia italiano, non aveva dubbi a indicare come italo-canadese MArchionne, pur arrivato là all'età già quasi matura di 14 anni.....MArchionne è italiano al 100 %....


 Last edited by: gianlini on Mercoledì 25 Luglio 2018 19:44, edited 3 times in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: traderosca on Mercoledì 25 Luglio 2018 19:17

"correggo una delle tante stronzate che ho scritto ... marchionne un mondiale f1 in 13 anni lo ha vinto, Raikkonen 2007"

 

Willy, errato, Marchionne entrò come presidente della Ferrari nel 2014.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: lmwillys1 on Mercoledì 25 Luglio 2018 18:57

mi butto ... magari le parole del nuovo ad su una 'fca indipendente' e nessuna modifica al recente piano 2022 (20% elettrificazione, 80% fossili)?

per un gruppo in ritardo su tutti i fronti (elettrificazione, servizi di mobilità, Cina, ecc. ecc.) non è un annuncio esaltante

 

 

correggo una delle tante stronzate che ho scritto ... marchionne un mondiale f1 in 13 anni lo ha vinto, Raikkonen 2007


 Last edited by: lmwillys1 on Mercoledì 25 Luglio 2018 19:02, edited 3 times in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Gano di Maganza on Mercoledì 25 Luglio 2018 18:26

Forse nel ribasso c'è qualche altro motivo che noi non conosciamo legato alla successione di Marchionne...

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: antitrader on Mercoledì 25 Luglio 2018 16:58

Oscar!

E' bastato un impercettibile peggioramento dei conti e stanno schiantando la Fiat del 13% (30% dai max di pochi mesi fa).

I multipli che applica wall street ai produttori di auto e' appena 4/5 e con quelli bisogna fare i conti.

Questi ragazzotti qui sotto credono che fare industria sia un pranzo di gala (e fare finanza pubblica un gioco per deficienti: stampa e magna!).

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: traderosca on Mercoledì 25 Luglio 2018 16:00

"In ogni caso era meglio darla alla Ford, ma non per questioni di prezzo (erano comunque pochi spiccioli),

ma perche' portarsi un concorrente in casa poteva far bene anche alla Fiat, invece han preferito la vita comoda,

ma questo a voialtri dovrebbe piacere, hanno tutelato la famigerata "italianità" a voi tanto cara."

 

Bravo Anti, nemmeno Adam Smith avrebbe fatto questo ragionamento, altro che comunismo!!!

 

il comunismo non lo aveto voluto ed avete fatto bene!!!


 Last edited by: traderosca on Mercoledì 25 Luglio 2018 16:23, edited 1 time in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: lmwillys1 on Mercoledì 25 Luglio 2018 14:04

Anti, ero andato a memoria, vedi tu ... http://d40105.e53.eundici.it/modello_artdos.php?id_artic=185&recordinizio=90

 

metto una fonte di parte (come me) ... ' Calcoli che non peccano per eccesso, parlano di 220 mila miliardi di lire, insomma 100 miliardi di euro (a tutt'oggi), transitati dalle casse pubbliche alla creatura di Agnelli. ' ... http://www.marx21.it/index.php/storia-teoria-e-scienza/storia/445-come-gli-agnelli-hanno-rapinato-litalia-lungo-un-intero-secolo

attualizza, mettici decenni di debito pubblico, gli ammortizzatori sociali, ecc. ecc. ... e vediamo di quanto mi sbaglio ....

 

le probabilità che con tutti i miliardi che gli abbiamo dato in un secolo questi ci lasciano con una scarpa e una ciabatta entro un paio d'anni sono tantine ...


 Last edited by: lmwillys1 on Mercoledì 25 Luglio 2018 14:07, edited 1 time in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: antitrader on Mercoledì 25 Luglio 2018 13:58

In ogni caso era meglio darla alla Ford, ma non per questioni di prezzo (erano comunque pochi spiccioli),

ma perche' portarsi un concorrente in casa poteva far bene anche alla Fiat, invece han preferito la vita comoda,

ma questo a voialtri dovrebbe piacere, hanno tutelato la famigerata "italianità" a voi tanto cara.

 

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: pana on Mercoledì 25 Luglio 2018 13:54

ah, il padre di marchionne e dovuto emigrare in canada...

per colpa dell euro.. AH NO COME DITE? AVEVANO LA LIRA SOVRANA ??

ma allora se si stava cosi bene perche sono dovuti emigrare incanada?

scusate le domande terra terra

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: antitrader on Mercoledì 25 Luglio 2018 13:49

Will,

Ford non offriva na' minghia in piu', le due offerte erano entrambe limitate a qualche centinaio di milioni di euro attuali.

Raga', voi, o non vi ricordate proprio niente, oppure c'avete la crapa bacata.

Altro che aiuti alla Fiat (che pur ci sono stati.


E' così che fra il ' 79 e l' 86 sono stati bruciati 15 mila miliardi per tenere in piedi l' Alfa Romeo

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: lmwillys1 on Mercoledì 25 Luglio 2018 13:33

Anti, a me frega unca di come stava alfa, dico solo che ford offriva più di 10 volte per incamerarla e più o meno la stessa cifra per risistemarla, era l'epoca dei tds oltre il 10 come ben ricordi ... abbiamo emesso e pagato migliaia di miliardi di lire (e miliardi di euro) di titoli pubblici ed interessi in più solo per questa operazione da 25 anni ad oggi ...