Next is Italy, La Prossima è l'Italia

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Bullfin on Domenica 25 Giugno 2017 17:19

Bah non mi pare così la storia anche recente dica...non è servito a niente...se non erro sia ARgentina che Russia...

 

 

 

http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2014-12-15/russia-bilico-recessione-213302.shtml?uuid=ABchHDRC&nmll=2707#navigation


 Last edited by: Bullfin on Domenica 25 Giugno 2017 17:24, edited 2 times in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: XTOL on Domenica 25 Giugno 2017 17:19

una serie di motivi ed aggiustamenti che vanno aldilà di questi ragionamenti semplicistici con le quattro operazioni fondamentali

 

giusto; le variabili che dovremmo prendere in esame contemporaneamente sono più delle stelle nell'universo...

il problema è il meccanismo che scatta automaticamente in ciascuno di noi appena ci pare di aver capito qualcosa: "lo so io come risolvere tutto!"

è lo stesso identico meccanismo che fa di ciascun tifoso un infallibile commissario tecnico..

ma non è una sindrome che colpisce solo le zucche vuote antitraderiane: colpisce ancor più malignamente coloro che, per intelligenza, studi ed esperienza afferrano davvero la materia.

essi infatti non resistono alla tentazione di ritenersi depositari della ricetta sommamente benefica.

faccio un parallelo, un po' irriguardoso: keynes - zibordi!

entrambi intelligenti, entrambi competenti, entrambi convinti di aver individuato la pozione magica...

con keynes finì così, zibo ancora insiste...

Over lunch at the Bank of England, Keynes tells Henry Clay of his hopes that Adam Smith's 'invisible hand' can help Britain out of the economic hole it is in:
"I find myself more and more relying for a solution of our problems on the invisible hand which I tried to eject from economic thinking twenty years ago."


 Last edited by: XTOL on Domenica 25 Giugno 2017 17:20, edited 1 time in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Tuco on Domenica 25 Giugno 2017 17:18

Un debito in valuta sovrana se è pubblico, me lo ricompro in disavanzo Bull.

Prima di far Default meglio inflazionare.

Ma scherziamo??? Il sistema deve rimanere in piedi.


 Last edited by: Tuco on Domenica 25 Giugno 2017 17:20, edited 2 times in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Bullfin on Domenica 25 Giugno 2017 17:14

con una moneta proprietaria sarebbe finita un ( bel ) po' meglio..

 

 

Non penso. I debiti o sono gestibili o non lo sono. impattano vari fattori. Quando un debito in moneta sovran non è piu' gestibile cosa fai? lo emetti in valuta estera (pagando un tasso basso). Oppure entri nell'euro (e infatti i tassi sono crollati...si lo so in tutto il mondo ma di certo avere una valuta etc credibile ha aiutato al loro abbassamento).

Ora la parabola finale è quella che non riesci a gestire nemmeno questa situazione e fai default. In pratica allunghi la minestra ma è sempre quella...

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Tuco on Domenica 25 Giugno 2017 16:55

Premesso che l'aggiustamento non è automatico, perché se una controparte estera è informata, così non lo è il panettiere

o il macellaio, quindi esiste un certo delay rispetto all'aggiustamento dei prezzi, dobbiamo anche dire che la moneta credito si è espansa enormemente

ai tempi della crescita economica, ben oltre i beni reali disponibili, e questo incremento mostruoso dei prezzi non si è visto, dobbiamo dire...

Questo è avvenuto per una serie di motivi ed aggiustamenti che vanno aldilà di questi ragionamenti semplicistici con le quattro operazioni fondamentali.

Le guerre vengon tutte finanziate in disavanzo, ben più che a credito, ma l'inflazione galoppante non si è mai verificata, come mai?

Te lo dico io il perché, perché il finanziamento in disavanzo va fatto all'occulta, senza che il popolo se ne accorga, ed in più bisogna aggiungere controllo dei prezzi e tassazione feroce sui consumi.

In caso contrario, si, può saltare tutto il banco.


 Last edited by: Tuco on Domenica 25 Giugno 2017 17:10, edited 5 times in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Bullfin on Domenica 25 Giugno 2017 16:38

scusa ho tolto il post non avevo letto con attenzione il tuo...

 


 Last edited by: Bullfin on Domenica 25 Giugno 2017 16:51, edited 1 time in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Tuco on Domenica 25 Giugno 2017 16:19

Bull, c'è qualcuno che afferma che il finanziamento in disavanzo non si riperquota sul cambio?

Personalmente non son mai stato un fan nemmeno della tesi del "divorzio", visto che il Divorzio è praticamente impossibile,

dato che la BC è un dipartimento dello stato... Vedasi comportamento di FED e BCE.

Qui ci si oppone al metodo di governo imposto dall'Euro.

Ovviamente se si mantiene l'Euro siamo costretti a deflazionare, e deflazione prolungata equivale a miseria, fallimenti, Bailin o Bailout.

L'Italia a condividere la solita moneta della Germania, non è possibile, e le conseguenze che vediamo non son dovute a cialtroneria

quanto alla deflazione imposta.

Poi, abbiamo una condizione demografica molto allarmante, finirà in miseria nera,

con una moneta proprietaria sarebbe finita un ( bel ) po' meglio...

Ti par normale tutta questa disoccupazione? Con una botta d'Inflazione e di svalutazione avremmo rimesso i conti in ordine senza le sofferenze prolungate che stiamo vivendo. 

Gli italiani son italiani, gli svizzeri svizzeri, i tedeschi tedeschi.

Ognuno ha una sua forza e peculiarità, dovute all'ambiente, storia, etc, una moneta non veste uguale tutti.

E se proprio si vuol fare, bisogna fare i trasferimenti dal centro alla periferia, con un bel chi ha avuto ha avuto, chi ha dato ha dato.

Non esiste alternativa cari miei.


 Last edited by: Tuco on Domenica 25 Giugno 2017 16:25, edited 2 times in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Bullfin on Domenica 25 Giugno 2017 15:57

Un suggerimento da un pentito come me...prendetevi i dati che vi ho messo qui...meditateci....e capirete che la favola del divorzio è tale.

Capirete che vi hanno preso e vi stanno prendendo per il culo

Bene andate in pace :).


 Last edited by: Bullfin on Domenica 25 Giugno 2017 15:57, edited 1 time in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Bullfin on Domenica 25 Giugno 2017 15:55

Sbagliato Bullfin; il sistema finanziario di uno Stato non funziona e non PUO' (anche se si volesse) funzionare come il bilanzio di una famiglia o di un'azienda.

 

 

 

 

come no caro....mi sono preso la briga di guardare il cambio quando facevamo le voraggini di bilancio pubblico......oltre ai tassi alle stelle....

Guarda un po' se il bilancio pubblico non è una entita' separata dagli altri bilanci...una cosa divina che si moltiplica come i pani e pesci di Gesu'...

 

IL CAMBIO LIRA CONTRO PESETA E DRACMA ERA CROLLATO!!!!!!!!!!!! LA D R A C M A !!!!!!!!!! ZIO BEL......LA DRACMA!!!!!!!!!!!!!

e poi devo credere a stamparoli, ccf, e compagnia bella???? ma sei fuori??? ho gia' fatto figure di merda vorrei chiudere lì francamente :).

 

e per una migliore comprensione allego il grafo sotto..notare quando i tassi delta reali erano alti...

Lo so ragazzi...e' dura ammettere di aver buttato via anni in lotte in cui si credeva, ma quando i numeri dicono il contrario bisogna serenamente ammetterlo, anzi ho il compito di far capire a chi segue il certi soggetti che sono solo peracottari...


 Last edited by: Bullfin on Domenica 25 Giugno 2017 16:01, edited 2 times in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: antitrader on Domenica 25 Giugno 2017 15:48

Cmpagno, facciamo il gioco della panza. Son sicuro (o quasi) che tu lavori in qualche ente pubblico (niente di male per carita'), solo cosi' si spiega il totale distacco dalla realta' economica e il la tua indifesa propensione ad abboccare alle fesserie piu' sconclusionate.

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: muschio on Domenica 25 Giugno 2017 15:37

"Compagno Muschio, siamo al livello della finanza tipo novella 2000."

Anti, premesso che la verità è sempre più semplice di quello che si pensa, semplificavo per rendere il discorso comprensibile anche a un piddino. :)

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: antitrader on Domenica 25 Giugno 2017 15:34

Bravo Oscar!

Intanto il cav sta facendo pressioni su renzi per ammorbidire il codice antimafia.

Quei due, che faranno il prossimo governo insieme, si magneranno pure le sedie.

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: muschio on Domenica 25 Giugno 2017 15:32

"Quando hai i Ricavi maggiori dei costi? quando produci BENE, DI QUALITA', E TI FAI IL MAZZO.

Ora con la Nazione è abbastanza simile."

 

Sbagliato Bullfin; il sistema finanziario di uno Stato non funziona e non PUO' (anche se si volesse) funzionare come il bilanzio di una famiglia o di un'azienda.

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: traderosca on Domenica 25 Giugno 2017 15:20

"In realta' oramai è un pullulare di dajie alla Merkel, all'Europa....le banche venete tutta colpa dell'Europa, Zonin? un emissario della Merkel....

Se la pensiamo così finiremo come l'Argentina....

Non meritiamo un minimo di pieta' da parte degli europei...."

 

Bullfin,strana gente il popolo italiano.

Qui si fanno lunghi dibattiti pure in parlamento,se è giusto sparare ad un ladro che entra in casa per rubare qualche gioiello oppure se è giusto

che lo stato e quindi i contribuenti rifondano i creditori delle banche fallite....oppure i diversi modi e interventi per superare le crisi economiche

o l'eccesso di debito(improduttivo). Raramente il dibattito verte sulle cause ed eventaulmente come risolvere i problemi che ci affliggono.

Sono stati scritti libri da pseudo-economisti su come uno stato deve intervenire con interventi monetari più o meno corretti,ma non una riga

sulle cause che a volte sono di natura delinquenziale!!!! Sempre pronti a sparare al ladruncolo di mele,ecc.ma al ladro più blasonato:politico,

banchiere,amministratore,industriale,evasore,ecc. tutto passa in secondo piano,anzi quasi vengono giustificati perchè anche in altri paesi lo fanno,

e comunque non è il danno prioritario nei confronti del paese. Invece lo è!!!!!! L'onestà di un amministratore pubblico è la caratterisca principale,

senza onestà il posto giusto è la galera,altrochè........poi si può discutere si è giusto stampare,in che modo e con quale entità.

L'esempio delle banche venete è vergognoso!!! Sono arrivati al punto di rubare le scrivanie!!!!

Erano già in grosse difficoltà per precedenti malefatte,concedevano mutui agevolati in cambio dovevano acquistare azioni,si erano dati all'arte..

Oltre 14 milioni di euro per circa 500 opere d'arte pagate 80% in più rispetto al loro valore di mercato,oltre alla truffa anche la beffa,diverse

opere sono sparite e avanti con atre cosucce del genere forse più gravi.

Ma i responsabili di tutto questo dove sono?:amministratori,sindaci,società di revisione,banca d'italia.Sicuramente nelle loro lussuese ville

contornati da abili avvocati per smaltire le eventuali noie con la magistratura.In galera devrebbero essere tutti e con pene esemplari ed

a furor di popolo,ma il popolo dov'è?Il popolo sta discutendo se è giusto o meno risarcire i derubati............prima bisogna mandare in galera

i responsabili e subito!!!!!! poi viene tutto il resto.

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: antitrader on Domenica 25 Giugno 2017 14:53

Abbiamo un sistema dove sono in circolazione 100 euro; a un certo punto ne spariscono 25 e si resta con 75: a me interessa ristorare quei 25 euro attravero la creazione di moneta (spesa in deficit) dello Stato, e non mi interessa nè debito, né titoli, né ccf.


Compagno Muschio, siamo al livello della finanza tipo novella 2000.

Non ti posso nemmeno dare consigli del tipo: leggi questo o leggi quello, certe conoscenze si acquisiscono solo sul campo.

Le zucche (quelle vuote) gioiscono quando credono di aver afferrato in forma sempliciotta delle questioni un po' piu' complesse, ecco perche' le boiate internettiane hanno tanto successo, ahan dato a tutti l'illusione di essere diventati esperti di finanza.

Quanto a certi politici, ne hanno approfittato e si son messi alla testa del carro (quello degli idioti) salvo poi abbandonarli al loro destino quando hanno visto che le boiate non tirano piu' come prima. Lo spartiacque e' stata la sconfitta della Marine e adesso gli antieuro/europa son tutti spariti, perfino salvini dice che si pui' dare una chance ulteriore all'Europa.

Come vedi, le cose o le impari da solo (cosa possibile solo se operi in certi contesti), oppure ti riempiono di cazzate.