Next is Italy, La Prossima è l'Italia

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Tuco on Domenica 04 Marzo 2018 13:25

sentiamo

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: shera on Domenica 04 Marzo 2018 13:13

So già come finiranno le elezioni e ci sarà una grossa sorpresa...

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: antitrader on Domenica 04 Marzo 2018 11:11

Il DAX e' alcuni mesi che soffre non tanto per i dazi del trumpanaro quanto per il casino che si sta creando sul settore auto.

I politici (cretini) stan dando i numeri con annunci da peracottari sull'auto elettrica. "dal 2024" non immatricoleremo piu' auto a combustione interna" tuona il somaro di turno, "noi invece lo faremo dal 2022" tuona un altro ancora piu' somaro.

L'auto elettrica sarebbe il mezzo di trasporto ideale, peccato che non ci son le batterie, e, in ogni caso, per far fronte alle necessita' di ricarica devi moltiplicare le centrali elettriche (preferibilmente solari) per cui ci vorranno ancora parecchi decenni prima di avere per davvero l'auto elettrica di massa.

Come se non bastasse, la si vuol fare autoguidata, e qui siamo al trionfo dei peracottari (come buttarla in caciara).

Il caos che ne deriva si ripercuote inevitabilmente sull'economia tedesca che produce le migliori auto del mondo, col motore elettrico e' molto piu' facile ottenere prestazioni elevate per cui tutto il settore sara' soggetto a una rimescolamento.

Per il MIB invece e' suonata la campana che lo portera' almeno a 12.000 punti, sull'Italia incombe un futuro da incubo, draghi ci ha evitato di affrontare il percorso naturale che era quello della Grecia, ma ha solo comprato tempo, alla minima recessione mondiale crolleremo sotto una montagna di debiti e di disoccupati.

Da questo punto di vista mi auguro che il M5S non vada al governo, e' molto probabile che il prossimo consiglio de ministri dovra' scappare appeso a un elecottero.

 

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: DOTT JOSE on Domenica 04 Marzo 2018 10:10

Solo una questione di tempo, quando le masse popolari si fidano delle bische dei padroni e dei loro croupier incravattati e cravattari

solo  una questione di tempo prima che perdano tutto, non SE, ma solo quando,

il buco totale è di circa 4000 miliardi di dollari

US faces crisis as pension funding hole hits $3.85tn

Collective funding deficit for retirement schemes jumps by $434bn in one year

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: XTOL on Domenica 04 Marzo 2018 08:57

sì sì, questa è la fotocopia dello stato liberale e solidale: la california in bancarotta

CalPERS on the Brink of Insolvency

the system no longer has more than two-thirds of future claims. CalPERS itself expects an annual return of 7 percent on its financial investments.

Most pension funds run by the States are insolvent or on the brink. This is what I have been warning about that the Quantitative Easing set the stage for the next crisis – the Pension Crisis.

There is NO WAY out of this crisis... Jerry Brown will do everything in his power to raise taxes and fees to try to hold CalPERS together.

 

andate pure a delegare, mamma stato penserà a tutto


 Last edited by: XTOL on Domenica 04 Marzo 2018 09:30, edited 3 times in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: traderosca on Domenica 04 Marzo 2018 08:07

Willys, te possino..........

Uno Stato solidale, ma LIBERALE !!!

 


 Last edited by: traderosca on Domenica 04 Marzo 2018 08:25, edited 1 time in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: lmwillys1 on Domenica 04 Marzo 2018 06:28

Ma quale aliquota,  abolizione 'patrimonio'

:-))

 

Non commento le fesserie di Shera e Bull, andate a votare per voi,  andate a votare M5S

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Bullfin on Domenica 04 Marzo 2018 01:17

non è facile capire...vedo i titoli brembo, ferrari, etc. short,....idem Dax, Cac, Mib......a me non sembrano proprio intenzionati a salire...

Gli Usa non capisco...te dici che è finito lo short...puo' essere ma non ne sono sicuro...

Vi sono dei momenti in cui non riesco a capire cosa vogliono fare...questo è uno di quelli.....il bottom di due venerdì fa l'avevo percepito, come anche il top...ora invece non ho un chiaro segnale rialzista...anzi...vedremo...

 

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: traderosca on Domenica 04 Marzo 2018 01:05

"che aliquota metteresti?...differenzierei tra 1000000 e poi da 5000000 in su...in piu' metterei solo la parte eccedente il 1000000 di euro"

 

Bullfin,si,aliquote progressive,ma anche in base ai redditi denunciati..........

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: traderosca on Domenica 04 Marzo 2018 01:02

Bullfin, venerdì ero pronto ad entrare proprio su quei livelli,ma hanno rimbalzato prima,penso sia finita la discesa,pero con ste

storia dei dazi,vedremo lunedì......


 Last edited by: traderosca on Domenica 04 Marzo 2018 01:03, edited 1 time in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Bullfin on Domenica 04 Marzo 2018 00:13

che ne dici delle borse?...credo che sep vada ancora un po' giu' ...fino a 2600...che ti pare?...

 

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Bullfin on Domenica 04 Marzo 2018 00:06

che aliquota metteresti?...differenzierei tra 1000000 e poi da 5000000 in su...in piu' metterei solo la parte eccedente il 1000000 di euro

 

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: traderosca on Sabato 03 Marzo 2018 20:36

Caro Bullfin,rispondo io

a) non mettere patrimoniali su chi ha lavorato e si è fatto il kul (al massimo ti consento lievi patrimoniali, leggerissime per poi trovare una soglia di x milioni di euro dove poi puoi andare in maniera progressiva...ma sia ben chiaro sono contrario a qualsiasi patrimoniale perchè è superdisincentivante all'azione...l'unica soluzione è tagliare sprechi privilegi etc...non vi è altra soluzione per i nostri conti pubblici...anzi le tasse vanno tutte diminuite,... mi consenta .:))....

 

consideriamo la  patrimoniale una tassa antiliberale.Però applicabile in circostanze eccezionali dove si è verificata in tutti i paesi,per danni

di guerre,crisi profonde,ecc.ecc. è chiaro che la sua applicazione è un fatto politico e secondo le problematiche del paese non ultimo

l'applicazione ed il modo in cui i tributi vengono riscossi e da chi.

In italia molto più della metà delle entrate in base alla tassa sui redditi è pagata da chi ha redditi sino a 35 mila euro,mentre in altre

nazioni tipo  Germania,Francia,sono  pagate chi supera i 70 mila euro,negli usa ad esempio il livello è ancora più alto.

E soprattutto,dal lato dei meno abbienti che vi sono ancora grandi differenze,in italia chi dichiara meno di 15000 mila euro paga tasse

negli altri paesi quasi zero ma con scaglioni più elevati,negli stati uniti ad esempio con tutte le loro detrazioni sino a 50.000 dollari

pagano nulla.

Eppure abbiamo gli scaglioni progressivi più o meno come gli altri paesi,allora vi sono meno ricchi? oppure le tasse in italia le pagano

i poveri e il ceto medio e i ricchi la fanno franca?

Se noi applicassimo una tassa sulla patrimoniale a secondo delle aliquote per i patrimoni superiori agli 800-1000 mila euro,lo stato

potrebbe incassare 10-18 miliardi di euro,cosa che in Francia col medesimo sistema ad esempio ne incassano solo 4 miliardi.Quindi in

questo caso i ricchi saltano fuori ancora più che in francia,ecc.ecc.,allora c'è qualcosa che non funziona!!!

L'evasione e affari illeciti,certamente,sono tra le cause principali del fenomeno per cui risultiamo così poveri.

Quindi una patrimoniale oltretutto per necessità servirebbe a ristabilire più giustizia ed equità tra cittadini

Sicuramente vi saranno soggetti che hanno accumulato patrimoni in modo onesto e col sudore e non sarebbero recalcitranti

per una ulteriore piccola tassa ovviamente non gestita da chi ha sempre gestito le entrate tributarie.Personalmente o in mente

qualcosa di interessante..........

Il capitolo spese è altrettanto importante,non voglio dilungarmi altro capitolo,ma chi più del M5S può limitare lo sperpero ed i privilegi?

 

b) il M5S deve aprirsi verso gli altri (perchè hanno ben che vada il 35% e quindi non possono governare...da soli!.

 

qui concordo e se otteremo il 35% lo dimostreremo,a patto che vi siano forze che accettino il programma.

 

Corri e vai votare M5S!!!

 

 

 

 

 

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: shera on Sabato 03 Marzo 2018 19:42

il grosso problema sono i millennials, sono tutti uguali nel mondo, viziati e arroganti... senza voglia di sgobbare e lavorare

i giovani sono il futuro purtroppo, e la maggior parte dei ragazzi non andrebbe a vendere panini allo stadio per pochi euro o fare il cameriere per più di due mesi

ho letto cv di ragazzi: a 19 anni hanno già cambiato 4 lavori, perchè non c'è più il posto fisso, ma anche perchè non sono costanti, non sono seri, non hanno capito che lavorare è sudare... anzi gli è stato insegnato il contrario, la vita è un sogno... per colpa dei loro genitori sono la peggio gioventù

e poi abbiamo dall'altra parte l'elite globale e gli abbronzati: capisci che se metti il reddito di cittadinanza è la fine anche perchè nel libricino delle ong spiegano come farsi il pacchetto ius soli + reddito fisso a non fare un cazzo, e saremo invasi dagli abbronzati che nel tempo libero si dedicheranno alle attività che conosciamo fin troppo bene

a kobobo&friends la decrescita felice non interessa, il profugo che sbarca vuole soldi facili a vendere droga o spaccare i crani...