Next is Italy, La Prossima è l'Italia

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: lmwillys1 on Domenica 11 Marzo 2018 11:08

'Libertà è poter ( se lo si desidera ) stare vicino alla propria famiglia, amici, luoghi di nascita ...'

 

già, conosco una di Roma che è libera di mantenere il proprio posto di lavoro trasferendosi a Vado Ligure forse il mese prossimo ...

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Tuco on Domenica 11 Marzo 2018 10:47

Oscar, conosco benissimo la novella "La Roba" di Verga, ovviamente concordo col Verga,

anche se Mazzarò comunque rimane personaggio simpatico e che crea benessere e prosperità anche per gli altri*.

Io con la mia affermazione volevo biforcare e portare l'accento della discussione sul fatto che in certi limiti, La Roba ( intesa come soldi e Casa )

sono essenziali per riaffermare la libertà dell'essere umano.

Libertà è poter ( se lo si desidera ) stare vicino alla propria famiglia, amici, luoghi di nascita, senza oppressioni, senza tasse esorbitanti.

Anche Anti, ne sono quasi certo, in vecchiaia deciderà di tornarsene al Sud, a contatto coi propri campi, trattori, amici d'infanzia, e magari con nuguli di galline da pasturare.

Piuttosto che crepare solo in un cesso d'appartamento della distopica Milan.

 

*https://www.liberliber.it/mediateca/libri/v/verga/tutte_le_novelle/html/roba.htm


 Last edited by: Tuco on Domenica 11 Marzo 2018 11:06, edited 3 times in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: XTOL on Domenica 11 Marzo 2018 10:30

ennesimo esempio di strabismo: chi ti dice che Mazzarò abbia vissuto da infelice?

da dove vi arriva (a te, a Verga e a tutti i trinciatori di giudizi) la presunzione di sapere cosa è bene per gli altri?

magari Mazzarò ha vissuto felice proprio perchè faceva il bagno nella sua "roba", mentre sarebbe vissuto infelice sia donando che andando a mignotte.

ma quand'è che diventate adulti e capite che gli umani non sono fatti con la macchinetta?


 Last edited by: XTOL on Domenica 11 Marzo 2018 10:31, edited 1 time in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: traderosca on Domenica 11 Marzo 2018 10:23

Tuco,perchè i rettiliani tendono a stravolgere il senso di un discorso o dibattito per poi volgerlo a suo favore?

Bullfin sotto,si è definito,attaccato alla roba,verghiano e tirchio.

Io mi sono permesso alcuni chiarimenti:verghiano non direi,perchè Verga non sopportava i ricchi tirchi,ma semmai (Bullfin) assomigliava

ad un personaggio della novella del Verga,La Roba.Certo Mazzarò che ha lavorato tutta la vita per accumulare "robe" mangiando pane

e cipolla,senza concedersi nulla e dare nulla agli altri.Tutto questo non gli è servito a niente perchè alla fine si muore soli ed infelici,peggio di uno schiavo..............

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: lmwillys1 on Domenica 11 Marzo 2018 09:48

parlare di libertà data dai soldi e dalla proprietà fa ride ... 

sei libero di fare il travet trascinandoti le palle ogni mattina anche se vorresti spiaggiarti (almeno la metà dei lavori sono non solo completmente inutili ma anche dannosi ed eliminabili domani mattina), sei libero di lasciare casa tua qualche giorno non prima di aver inferriato ogni apertura e installato un impianto al gas nervino per accogliere eventuali visitatori, oppure tra le tue quattro mura sei libero di guardare la de filippi col mitra in braccio, sei libero di salire su un trolley a Rio per poi un km dopo scendere completamente nudo, sei libero di chiedere il permesso per vedere le meraviglie del mondo, ecc. ecc.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Tuco on Domenica 11 Marzo 2018 09:36

Si, infatti, meglio abitare a Potenza, senza soldi, lavoro ed avere il reddito di sopravvivenza, col quale non ti puoi pagare nemmeno il biglietto del treno per Roma.

p.s. 

Ma qualcuno qui, abita a Potenza, Isernia, lecce, Catanzaro?


 Last edited by: Tuco on Domenica 11 Marzo 2018 09:38, edited 1 time in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: lmwillys1 on Domenica 11 Marzo 2018 08:45

'I soldi e la roba, garantiscono la tua libertà, presente e futura.

Senza quelli, dipendi continuamente dagli altri per campare, diventi ricattabile,

insomma, uno schiavo.'

 

fantastico

impossibile leggere stupidaggini maggiori

è esattamente il contrario

:-)

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Tuco on Domenica 11 Marzo 2018 05:03

I soldi e la roba sono molto importanti invece, bisogna finirla con i luoghi comuni intellettuali.

I soldi e la roba, garantiscono la tua libertà, presente e futura.

Senza quelli, dipendi continuamente dagli altri per campare, diventi ricattabile,

insomma, uno schiavo.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: traderosca on Sabato 10 Marzo 2018 22:40

"che erano tutti attaccati alla Roba, etc.....comunque il senso è quello.."

Si,attaccato alla roba,ma il senso è che accumulare beni e ricchezza non serve a nulla perchè alla fine si muore soli ed infelici..........

 

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Bullfin on Sabato 10 Marzo 2018 21:52

Oscar sono passati 30 anni da quando l'ho studiato a scuola...capirai se qualcosa non me lo ricordo...so solo che mi ricordo che vi era... Padron N'toni, che erano tutti attaccati alla Roba, etc.....comunque il senso è quello..

Ad ogni buon conto ringrazio Anti, ho letto nelle sue righe un fare proprio da amico.

Grazie...

 

 

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: traderosca on Sabato 10 Marzo 2018 21:11

"Oscar sono attaccato alla ROBA...sono verghiano, nessun sotterfugio, nulla da nasconde a nessuno. Sono fondamentalmente tirchio..."

 

Bullfin,non penso tu sia un verghiano,semmai il personaggio del Verga nel La Roba cioè Mazzarò.....

ti voglio lasciare ignorante non ti dico la conclusione del Verga..........


 Last edited by: traderosca on Sabato 10 Marzo 2018 21:15, edited 1 time in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: antitrader on Sabato 10 Marzo 2018 20:36

Bull,

te sei tutto da riformare (le riforme strutturali), io ci provo ma tu periodicamente ti resetti e devo ricominciare da 0 (ZERO).

Manda affancul Verga (e i verghiani), prendi una mezza troia e spassatela, quelli sono i soldi spesi meglio (finche' dura).

 

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Bullfin on Sabato 10 Marzo 2018 19:30

Oscar sono attaccato alla ROBA...sono verghiano, nessun sotterfugio, nulla da nasconde a nessuno. Sono fondamentalmente tirchio...

Non so cosa vi faccia pensare agli immobili, il mio discorso era legato a Gano......

 

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: traderosca on Sabato 10 Marzo 2018 18:11

"Il Pil italiano e' ancora sotto quello del 2007,ergo, manca un 30% vale a dire mancano 4/500 miliardi."

 

Anti,la gravità consiste nell'avere aumentato lievemente il pil ed altri indicatori,non per virtuosismo o interventi del governo(anzi ne ha

limitato la ripresa ) ma perchè trainati dalla congiuntura favorevole degli altri paesi,se fosse stata negativa saremmo sicuramente falliti.

Pensa te che dementi,tutti i giorni:Renzi,Gentiloni,TV,media ecc. dicevano che avevano risollevato l'italia con la loro opera.

Forse gli italiani sono un po' meno stupidi di un tempo ed hanno capito che erano tutte menzogne,purtroppo di stupidi ve ne sono

ancora tanti..........


 Last edited by: traderosca on Sabato 10 Marzo 2018 18:15, edited 1 time in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: antitrader on Sabato 10 Marzo 2018 17:41

Nel capitalismo, un  paese, per mantenere il proprio tenore di vita (e magari migliorarlo), ha bisogno di una crescita di almeno l'1,5% che sommata  a un'inflazione del 1,5/2% fa una crescita nominale del 3%.

Il Pil italiano e' ancora sotto quello del 2007,ergo, manca un 30% vale a dire mancano 4/500 miliardi.

Quando cadi dentro una voragine del genere, sperare di riemergere in maniera spontanea  e' una pia illusione, l'economia italiana e il bilancio dello stato andrebbero completamente ridisegnati per adattarli alle nuove condizioni (fauna non piu' compatibile con l'ambiente).

Quei pochi interventi che son stati fatti son solo serviti a lanciare la palla in tribuna per prendere tempo. Prendi i superammortamenti che sono la principale causa dell'aumento del pil del 2017, in sostanza con ammortamenti al 150%, un'azienda che fa utili ha potuto cambiare i macchinari aggratis (glieli ha pagati pantalone con le sue tasse).

In questo modo lo stato (cialtrone) ha visto, nell'immediato, aumentare il pil e il gettito (IVA incassata subito sui macchinati acquistati), ma si e' trattato del solito gioco delle 3 carte a danno dei giovani. Nei prox 5/10 anni il conto dei superammortamenti si scarichera' sul minor gettito fiscale e quindo ulteriore aumento di tasse.

In buona sostanza siamo finiti in un cul de sac.Come se ne esce? Prendendo a modello i paesi in via di sviluppo quali l'Ungheria, la Romania, la Polonia etc... e ridisegnando i parametri economico-fiscali-sociali su quel tenore li'.

Chi crede di risalire la china tramite giochetti finanziario-monetari (in sostanza i B&B boys) farebbe bene a svegliarsi dal torpore.

In pratica cosa bisogna fare? Tagliare ferocemente la spesa pubblica falcidiando in misura decisiva privilegi, ruberie, pensioni e salari. Tagliare le tasse, ma non dello zero virgola, bensi' di almeno 10/15 punti, eliminare tutti i servizi inutili e tagliare anche quelli utili. In questo modo la fauna torna ad essere compatibile con l'ambiente che popola, nel capitalismo non esiste il magnamagna aggratis. Prerequisito essenziale per una rivoluzione del genere e' istituire il salario di cittadinanza altrmenti fai una carneficina.

Io non sono un moderato.