Next is Italy, La Prossima è l'Italia

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: antitrader on Venerdì 25 Novembre 2016 11:38

Renzi il referendum lo perde. La propaganda a suon di palle non fa piu' presa, anzi, ottiene l'effetto contrario perche' ti fa incazzare ancora di piu' E poi, quando vedi i palloni gonfiati di ogni ordine e grado (politici, giornaisti, imprenditori, giudici, filosofi, acculturati spazzatura etc..) schierati per il SI ti vien proprio voglia di appioppargli un potente calcio nel sedere.

Con renzi si son persi altri 3 anni in cui non e' stato fatto NIENTE (salvo sfasciare ancora di piu' i conti dello stato), e la responsabilita' ultima di tale sconceria e' di Draghi (come al solito ha ragione Weidmann) che ha creato una situazione di apparente stabilita' che ha permesso ai grandi ladri di continuare a rubare indisturbati.

La Spagna, che ha fatto il lavoro sporco che doveva fare (taglio dei salari sopratutto statali)  cresce 4 volte l'italia, e, perfino la Grecia, comincia a dare segni di vitalita' (ci ha gia' superato come crescita) mentre noi non ci proviamo nemmeno ad emergere dalla fogna dentro la quale siamo sprofondati. Al di la di stramberie quali monete alternative, spesa pubblica (e altre baggianate) e' tutto un dolce far nulla sul ciglio del baratro.

 

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: shera on Venerdì 25 Novembre 2016 03:08

Il referendum influirà moltissimo su BTP e FIB. Ecco come lo analizzo.

Sarà caratterizzato forte livello di indecisione e affluenza bassa:

Il sì ha dalla sua parte:

  • il quesito fuorviante che se lo leggi puoi solo votare in un modo 3-5%.
  • le mance di renzie 8-13%
  • la pubblicità ingannevole, i mainstream media e la balla dello spread (che salirà comunque) 12%

Il no ha dalla sua parte:

  • immigrazione e antipolitica 8-10%
  • crisi 7-8%
  • crisi, immigrazione e mandare a casa il bomba 20-35%
  • la meschinità della riforma (che hanno capito solo gli addetti ai lavori) 1-2%

Sì: 23-27%

No: 29-34%

Astenuti: 54-48%

Credo che vincerà di poco, forse il no. Ma a vincere sarà l'astensione.

Anche se passa il sì credo che dura poco l'euforia.

 


 Last edited by: shera on Venerdì 25 Novembre 2016 03:28, edited 2 times in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: robom1 on Giovedì 24 Novembre 2016 23:53

Non è vero per un c...o, se si va a vedere l'incremento deriva non da banche ma da banca centrale per circa 100 miliardi e deriva dagli acquisti del qe.

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Acmen on Giovedì 24 Novembre 2016 23:15

Bello il sito nuovo...!

mmmmhhhhhhh...!

 in attesa della tempesta perfetta l'elite comincia a riposizionarsi...?


 Last edited by: Acmen on Giovedì 24 Novembre 2016 23:16, edited 1 time in total.

L'Economist vota NO ! la finanza scarica Renzi.  

  By: G.Zibordi on Giovedì 24 Novembre 2016 22:51

L'Economist vota NO ! (traduzione: i poteri forti (della finanza vogliono sostituire Renzi)...

Come ho scritto prioprio ieri qui di fianco parlando di Target2, i poteri forti scaricano Renzi vogliono un altro tecnico" lacrime e sangue" come Monti.

Non è un caso che pezzi del PD si siano staccati da Renzi e facciamo propaganda per il NO e così molti personaggio dell'establishment (non tutti ovviamente).

In pratica Renzi, se ci fai caso, è abbastanza solo ora con il suo Referendum. Ai piani alti della finanza hanno deciso di sostituirlo

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: hobi50 on Giovedì 24 Novembre 2016 14:32

In attesa di vedere dove il mercato si posizionerà il venerdi prima del referendum ,io immagino che ci possano essere grandi movimenti sul mercato.

Se vincerà il NO il mercato la prenderà male almeno fino a quando l'asse Berlusconi/Renzi  non si rivelerà abbastanza coeso per prendere in mano il paese.

Quindi ribasso del 7% minimo sino ad un 15% in un arco molto breve.

Se invece vincerà il SI il rialzo potrà essere di un minimo del 4% ad un massimo del 8%.

Comunque è problematico gestire simile turbolenze.

Penso che si debba cominciare ora ad acquistare  coperture data la bassa volatilità.

Hobi

 

Hobi

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: (telesma) on Giovedì 24 Novembre 2016 12:01

bentrovati

-)

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: (telesma) on Giovedì 24 Novembre 2016 12:00

Prova ritardat..ario, prova ritardat...ario

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Morphy on Giovedì 24 Novembre 2016 11:15

Anti, considera che questo referendum non ha il quorum per cui la parte degli italiani che non andrà a votare (che sarà la maggioranza) faranno la differenza perchè sono proprio quelli che voterebbero quasi sicuramente NO. Renzi può contare su un parco voti molto collaudato, cioè coloro i quali campano degli assegni erogati dallo stato (quellli che vivono di posizioni di rendita, insomma).

Diciamo che dall'altra parte abbiamo il M5S che raccoglie consensi da un'altro grande bacino fatto per lo più dai "diseredati". Ma questo è un referendum che non interessa a nessuno, tanto meno a coloro che hanno altri problemi per la testa.

Renzi comunque è già defenestrato da mesi. L'incontro con Obama è servito più ad Obama (dato che è dimissionario) che a Renzi, sennò con il piffero che il nostro Renzie sarebbe andato alla WH. Sarà la troika a cacciarlo in malomodo, si perchè ora è finito il tempo delle mele e pure quello delle "pere". Il governo Renzi ha fallito in modo clamoroso. D'altra parte è stato un governo fatto da un quarantenne circondato da quarantenni (con l'aggravante della massicia presenza di donne). Che ci si aspettava?

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: hobi50 on Giovedì 24 Novembre 2016 10:49

Se vince il NO lo scenario è il seguente.

Berlusconi va in soccorso di Renzi ( la sua strategia è proprio quella di rientrare in gioco con Renzi ).

Salvini (dopo tutto quello che ha detto contro Renzi )viene emarginato e forse pure la Meloni.

Per i 5 stelle sarà ideale combattere contro il fronte unito dell'establishment rappresentatato dall'accoppiata Renzi / Berlusconi.

Se vince il Si sarà invece dura combattere contro la monarchia Renzi.

Hobi

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: antitrader on Giovedì 24 Novembre 2016 10:28

Hobi, non passeranno. Come ha dimostrato Trump questa e' un'epoca in cui se hai dalla tua parte i palloni gonfiati allora perdi di sicuro.

Tutti i "grandi" giornalisti sono schierati per il SI (e la poltrona), perfino Santoro e Feltri!!! Insomma, se escludi Travaglio e la sua sporca dozzina del Fatto son tutti a difendere la seggiola e le gente si incazza ancora di piu'. Il direttore del sole 24 ore (noto giornale fallito) prende un salario di 800.000 eur/anno (poi magari paga la manovalanza 5 eur/articolo).

Anche questi sono i danni fatti da Draghi, sta dando tempo ai grandi lestofanti di spolpare il paese fino al midollo prima del tracollo finale. Gli italiani vivono in un paese fallito a loro insaputa.

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: hobi50 on Giovedì 24 Novembre 2016 10:15

Ieri sera ho visto Berlusconi a Matrix.

E' bravo come un tempo,

Se in questi ultimi giorni va in Tv pesantemente da la spallata definitiva ai si.

Non l'avrei mai pensato di dover sperare in Berlusconi per battere Renzi

 

Hobi

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: antitrader on Giovedì 24 Novembre 2016 09:56

Oscar!

Sei diventato tutto panzuto? Adesso capisco perche' ci prendi, Con quella panza li'!

Ma quando arrivano gli altri? Adesso che hanno il miglior forum del mondo fanno i preziosi. Questi ragazzi moderni non reggono le innovazioni.

P.S. Adesso gli sgancio un paio di FIB. I NO son dati tra il 55 e il 60% nei sondaggi clandestini provenienti dal PD. Ancora pochi GG e va a zappare.

 

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: traderosca on Giovedì 24 Novembre 2016 08:10

prova

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Tuco on Giovedì 24 Novembre 2016 00:55

Prova da telefono. Cobraf non è mai stato mobile friendly...


 Last edited by: Tuco on Giovedì 24 Novembre 2016 01:05, edited 2 times in total.