Next is Italy, La Prossima è l'Italia

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: XTOL on Lunedì 08 Gennaio 2018 19:45

se dopo questo:

LO SCANDALO DELLE CASETTE AI TERREMOTATI -E LA “SPECIFICITA’” DEL PD

e questo:

FED, BCE e Banche Centrali

qualcuno si avvicina a un seggio, che possa cadere stecchito!

come si fa a lanciare l'iniziativa "tutti a casa il 4 marzo"?

 


 Last edited by: XTOL on Lunedì 08 Gennaio 2018 19:46, edited 1 time in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Tuco on Lunedì 08 Gennaio 2018 19:07

LA STAMPA: FICO, “SIAMO IN MANO AD UNA AZIENDA“

Beppe Grillo e Davide Casaleggio hanno di fatto “ufficializzato” una più forte distanza - alcuni parlano addirittura di “separazione” - per il prossimo futuro della prima lista nel Paese che si appresta ad affrontare le decisive elezioni il prossimo 4 marzo 2018. La svolta finale era stata anticipata con il “nuovo” codice etico che di fatto fonda una nuova associazione M5s che nei fatti porta ad una diversa gestione del Blog storico Beppegrillo.it il Blog delle Stelle che passa in esclusiva alla Casaleggio Associati del figlio di Gianroberto, storico fondatore assieme a Grillo della creatura a Cinque Stelle. Proprio alla vigilia della campagna elettorale, il comico genovese fa un nuovo pass...

———————————————————

Siete sempre stati in mano ad una azienda...

Sempre, i post a Grillo secondo voi chi li scriveva?

Bisognerebbe che poi qualcuno si ponesse un’altra domanda, ma non voglio mandare in surriscaldamento i vs. neuroni...

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: lmwillys1 on Lunedì 08 Gennaio 2018 18:49

Morphy, guarda che è un periodo che mi diverto un sacco ovunque ... oggi pomeriggio in palestra vari commenti sui programmi elettorali imbarazzanti per non dire tragicomici, tanto per dire c'era uno che faceva 'mò me butto in politica pure io, faccio un partito, ho già il programma elettorale, 2.000 euro al mese a tutti (inizialmente proponeva tutti meno i laziali), se nun bastano arrivo pure a 5.000 e ce metto pure la macchina ... pijo la maggioranza assoluta de sicuro' ... e questo era il commento più moderato sui nostri politici

 

questi sforzi mostruosi risibili e totalmente inutili per tenere su la baracca 'sistema' non solo dai nostri politici ma da tutti i politici del mondo sono molto divertenti


 Last edited by: lmwillys1 on Lunedì 08 Gennaio 2018 18:50, edited 1 time in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Gano di Maganza on Lunedì 08 Gennaio 2018 11:54

Tuco> "mse fossi un multimilionario in cerca di una nuova città, in Europa sceglierei Londra, Roma ( che è fantastica, senza campanilismi ), o Parigi, pure Firenze, ma proprio in extremis. Nel resto del mondo, New York a mani basse."

 

Sostanzialmente concordo, ma non dimenticate Lisbona: bellissima, con un clima ottimo, popolazione gentile, discrete ragazze (cui piacciono gli italiani, non chiedetemi come faccio a saperlo ;-) e ristoranti eccezionali. Si mangia bene e si beve meglio, anche nelle bettole. Per me è un paradiso.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Morphy on Lunedì 08 Gennaio 2018 11:22

Willy non confonderti, questi mica scherzano. I comunisti fin dagli anni 60 cercavano la creatività al potere (e infatti sono finiti con Renzi (che in fatto di balle è un vero artista)), quelli che vanno su ora, come dicevo, mica scherzano. Ti fai il tuo corso di formazione (assolutamente online) sulle energie alternative per esempio, dal quale ESSI capiranno quali sono le tue caratteristiche (per cui nulla a che fare con i piddini). In base alle tue caratteristiche (che saranno inesorabilmente memorizzate su una blockchain), emerse appunto dal tirocinio a cui sei stato sottoposto, verrai inviato o su Alpha Centauri a minare il criptocarbone, o su Arrakis a raccogliere la spezia. E questo sarà possibile perchè connetti oggi e connetti domani saranno riusciti a far dialogare i nostri sistemi con quelli della Morte Nera che l'ultima volta è stata vista nella Cintura di Orione. Per cui a quel punto, se ti vuoi prendere i mille euro, devi alzare il sedere e lavorare...

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Tuco on Lunedì 08 Gennaio 2018 11:07

Gano, Milanesi con le pezze al Cul...

Francamente, son daccordo con il Gian che la popolazione si dislochi nelle città metrolpolitane di Roma, Firenze, Bologna, Torino, Milano,

ma se fossi un multimilionario in cerca di una nuova città, in Europa sceglierei Londra, Roma ( che è fantastica, senza campanilismi ), o Parigi, pure Firenze, ma proprio in extremis.

Nel resto del mondo, New York a mani basse.


 Last edited by: Tuco on Lunedì 08 Gennaio 2018 11:10, edited 2 times in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: lmwillys1 on Lunedì 08 Gennaio 2018 10:16

'Una volta trovato, anche su scala nazionale, un lavoro confacente alle caratteristiche del cittadino'

 

quindi, praticamente, chi non ha lavoro oggi ed i milioni di italiani che lo perderanno nella prossima legislatura, faranno SEMPRE le loro 8 ore settimanali di pulizia culi vecchi o manutenzione fogne ecc. ecc. se vogliono mangiare ....

'lavoro confacente alle caratteristiche' devo dire che è un concetto qusi piddino ... :-))

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Morphy on Lunedì 08 Gennaio 2018 09:06

Ho avuto sempre dei dubbi sul concetto, tanto amato dai 5S, di reddito di cittadinanza. In un paese dove i vecchi decrepiti sono lasciati a sé stessi con pensioni da fame e servizi nulli, per quale motivo ci potevamo permettere un reddito di cittadinanza di mille euro a persona per ogni disoccupato? Ma chi più avrebbe lavorato ancora (mi chiedevo)? E non sarebbe forse finita, come sempre succede da noi, a tarallucci e vino, cioè che tutti questi RAS (redditi a sbaffo) si sarebbero concentrati, per motivi elettorali, al sud, dove è notorio a tutti che esistono ciechi che guidano le porsche o zoppi che si allenano al salto in alto?

 

Mi sembrava tanto strana questa cosa al punto che mi si insinuava il dubbio che il RAS poteva essere distribuito a determinate condizioni, del tipo: “ti do l’assegno ma poi fai quello che dico io”. Del tipo pulisci il sedere ai vecchi, vai nelle fogne a togliere le bottiglie di plastica e nelle periferie a pulire le discariche abusive. Fai cioè quello che i nostri dipendenti non faranno mai e fallo in barba alle norme sindacali. Insomma, mi dicevo, una sorta di schiavismo mascherato.

 

Poi, Gigi Di Maio ci dipana alcuni dubbi dicendo:

«Fino ad oggi domanda ed offerta si incontrano esclusivamente su base provinciale, o al massimo regionale. Non ci sono, se si escludono i Neet, banche dati uniche. Per fare un esempio i centri per l’impiego di Trento non dialogano con quelli di Napoli. Li metteremo tutti in rete. Chi otterrà il sostegno dovrà poi partecipare obbligatoriamente a corsi di formazione e per otto ore settimanali dovrà impegnarsi in lavori socialmente utili nei Comuni di residenza. Una volta trovato, anche su scala nazionale, un lavoro confacente alle caratteristiche del cittadino non si potrà rifiutare la proposta, pena la perdita immediata del sussidio»

 

A questo punto il progetto 5S comincia a diventare meno fumoso e meno strampalato. Lo Stato entrerà a gamba tesa nel mercato inefficiente con progetti nuovi che però hanno il sapore di vecchio: Centri per l’impiego, corsi di formazione, lavori socialmente utili. Tutta roba buona per chi andrà a dirigerli questi cosi ma non certo per gli sfigati che diventeranno più o meno degli schiavi. O forse è solamente il mercato che presenta il conto?

 

Caro cittadino (si dovrebbe dire), siamo alla canna del gas, abbiamo finito la pila e non sappiamo più cosa fare. Vi stiamo pelando con le tasse ma i soldi non bastano mai, nemmeno per coprire le buche nelle strade, per il semplice motivo che la politica, in Italia, costa un botto. C’è la casta fatta da qualche milione di persone; privilegiati che vivono alle spalle di voi cialtroni puzzolenti cittadini. Buttatevi in politica (coglioni) fin che c’è posto (noi, fiiiiuu… ce l’abbiamo fatto per fortuna) che è l’unico settore dove avete ancora speranze di riuscire fottere il prossimo in modo legale. Per gli altri che Dio gliela mandi buona…


 Last edited by: Morphy on Lunedì 08 Gennaio 2018 09:15, edited 1 time in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Gano di Maganza on Domenica 07 Gennaio 2018 12:47

Sì, sta discretamente sul culo anche a me.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: lutrom on Sabato 06 Gennaio 2018 19:40

Questo personaggio -una vuota nullità- mi è stato sempre molto antipatico (non certo per invidia): naturalmente viene ultrapompato dai mezzi di rincoglionimento di massa, per evidenti motivi...  

------------------------------------------------

 

Lapo, emblema dell’élite finanziaria

https://www.fanpage.it/lapo-emblema-dell-elite-finanziaria/


 Last edited by: lutrom on Sabato 06 Gennaio 2018 19:46, edited 3 times in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Bullfin on Sabato 06 Gennaio 2018 12:23

Forse Gianlini ha capito che frequantando il forum si rovinava.....anche se penso piuttosto ad un viaggio di Natale in Africa a trombarsi le negher...almeno speriamo che ritorni con un morale un po' piu' alto....

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Gano di Maganza on Sabato 06 Gennaio 2018 12:16

Gianlini, dov'è Milano?

 

Visualizing The Global Millionaire Population

 

Visualizing the Global Millionaire Population

 

 

 

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Bullfin on Martedì 02 Gennaio 2018 22:44

sembra proprio che i tassi vogliano salire e bene quest anno...e non ci vuole nemmeno tanto...siam lì...tutti sulle trend...vediamo se le rompono...

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Bullfin on Martedì 02 Gennaio 2018 22:16

ma va in mona.....è proprio il caso di dirlo!!!....Gian ritornera' super in forma e tradera' il bund!!.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: traderosca on Martedì 02 Gennaio 2018 12:26

Tuco,Gianlini in senegal con l'avvocatessa!! sta trombando a canna!!!