Next is Italy, La Prossima è l'Italia

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Peavey on Martedì 23 Febbraio 2021 17:09

no, ma scusa..   per scovare il riccone che va a Montecarlo hai bisogno di Fb?..

 

 

 

 

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: shera on Martedì 23 Febbraio 2021 10:15

Peavey sono certo che alcuni stati nazionali hanno richiesto sotto banco, e anche sopra, utenze di profilazione marketing con finalità di sicurezza

ora usarle anche per scovare il riccone che va a montecarlo? il passo è breve, ovvio, inevitabile, logico, prima o dopo

 

no io parlavo di altro: l'italia soprattutto ha un sistema molto capillare, nato già sul finire della seconda guerra mondiale e poi evolutosi nel contesto bananifero, molto simile alla Stasi per capillarità e per l'uso di civili, personale insospettabile

un amico mi diceva che per ogni stabile delle grandi città ci sono in media 3 informatori/segnalatori chiamiamoli pure spie, persone che collaborano regolarmente e traggono vantaggio dal lavoro svolto sottotraccia

insomma la portinaia è l'ultima ruota del carro e l'unica che si fa scovare facilmente

 

se ne andranno solo dopo aver cagato in mezzo alla stanza...

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: lmwillys1 on Martedì 23 Febbraio 2021 09:54

Gli unici che han provato a porre un argine a queste sconcerie son stati i 5S, ma poi e'

stato proprio il popolo pezzaculista a ribellarsi e a fare da scudo umano ai palloni gonfiati.

W l'Italia !

----------

Anti, nessun disfattismo, noi M5S siamo ancora sul trono e la nostra RIVOLUZIONE TOTALE non è terminata, siamo sul trono da meno di 3 anni e in così poco tempo era impossibile sistemare tutto senza avere la maggioranza assoluta ... ora tocca alle MERDE LECCACULI dell'informazione asservita, a quei pezzi di merda che lobotomizzano e rincoglioniscono a suon di cazzate le menti debolissime come Morphy, lutrom, Muschio, ecc. ecc. si insomma quei poverini che inneggiano ai ladroni tipo craxi o scrivono 'honestà' .... gli AZZERIAMO i soldini :-)

Anti, AVANTI , senza indugio , senza pietà

 

 

-----------

Non ci sarà una vera democrazia senza una riforma sostanziale dell’informazione

 

di Beppe Grillo

 E’ dal 2013 che parliamo di queste cose. L’informazione è uno dei fondamenti della democrazia e della sopravvivenza individuale. Se il controllo dell’informazione è concentrato in pochi attori, inevitabilmente si manifestano derive antidemocratiche. Se l’informazione ha come riferimenti i soggetti economici e non il cittadino, gli interessi delle multinazionali e dei gruppi di potere economico prevalgono sugli interessi del singolo. L’informazione quindi è alla base di qualunque altra area di interesse sociale. Il cittadino non informato o disinformato non può decidere, non può scegliere. Assume un ruolo di consumatore e di elettore passivo, escluso dalle scelte che lo riguardano.

E’ arrivato il momento di mettere in atto queste proposte:

– Rete pubblica e neutrale di accesso in fibra per aumentare impatto e accelerare i lavori a controllo Cassa Depositi e Prestiti;

– 8 miliardi per infrastrutture digitali per completare aree bianche, aree grigie con passaggio dal rame alla fibra, coprire con la fibra le infrastrutture strategiche (ospedali, caserme, scuole, musei etc) propedeutica per 5G;

– Capitalizzare attraverso CDP o Invitalia le aziende di rete favorendo le aggregazioni;

– Programma piazza WI-FI ITALIA: rete wifi pubblica e gratuita negli spazi aperti al pubblico;

– Programma per copertura 5G nelle maggiori città italiane entro il 2025;

– Sviluppo tecnologie emergenti (blockchain, intelligenza artificiale e IoT);

– Cittadinanza digitale e identità digitale per accedere ai servizi della pubblica amministrazione;

– Cloud PA pubblico;

– Eliminazione dei contributi pubblici per le testate giornalistiche nazionali, aiuti proporzionali per testate locali televisive che fanno vera informazione pubblica sul territorio;

– Riscrittura legge Gasparri in base alla nuova direttiva europea SMAV (modifica affollamento pubblicitario, ridefinizione quote di mercato, regole anche per i giganti del web);

– Passaggio al nuovo digitale terrestre di seconda generazione secondo i tempi previsti (entro giugno 2022);

– Riforma della radiofonia in ottica radio digitale (DAB+);

– Riforma della RAI sul modello BBC, con un canale senza pubblicità, riforma governance Rai con consiglieri indipendenti dalla politica, soppressione Commissione Vigilanza RAI;

– Servizio civile digitale;

– Rafforzare percorsi di studio STEM (discipline scientifico-tecnologiche).

 

-----------

https://www.beppegrillo.it/non-ci-sara-una-vera-democrazia-senza-una-riforma-informazione/

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Peavey on Martedì 23 Febbraio 2021 09:48

mah..  a me sembra una bestialita'.  

Fammi capire...Volendo hai tutto a disposizione..senza dover ricorrere a Fb..  dal cellulare alle telecamere per strada. e dovresti metterti a stalkerare uno su fb?

Mi sembrano tanto quei proclami di efficienza, gridati ad alta voce ma solo per coprire l'inattivita' sottostante.

 

Non riesci a raccogliere e  distinguere i tuoi parametri da un database solido e organizzato come quello di una compagnia telefonica o da sistemi di controllo distribuiti sul territorio.  Come puoi pensare di riuscire a filtrare ed operare su un database cosi' variegato ed inaffidabile come quello di FB?.

 

Lo scopo principe di FB e' quello di presentare i dati in MODO CHE NON SIANO UTILIZZABILI DA UN UTENTE ESTERNO.

Un utente FB ha un VALORE e genera PROFITTO. Possiamo definire il valore di un utente Fb con una somma: almeno 1800 EURO medi all'anno. Denaro che proviene dalla vendita dei dati di profilazione.

Ovviamente se Fb presentasse i dati come gli arrivano (cioe' ti permettesse di osservare tutto cio che passa con metriche e tutto il resto) avrebbe regalato a chiunque la sua fonte di reddito.

Invece FB NASCONDE ACCURATAMENTE i parametri che permettono la profilazione di una persona. Li frammenta e li spezzetta. Costringendo chi e' esterno ad un lavoro MANUALE improbo ed inutile di ricerca e aggregazione.  Vengono a mancare i METADATI.

 

Io leggo questa dichiarazione di voler utilizzare i dati di Fb  in due soli modi possibili:

A) e' la solita sparata senza costrutto...di qualcuno che ha bisogno di visibilita' e promozioni.

B) si e' deciso di FINANZIARE con soldi pubblici Fb, ACQUISTANDO i dati aggregati ed i database con i profili degli utenti.

 

Propendo per il primo caso..

 

 

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: shera on Lunedì 22 Febbraio 2021 18:28

Gano vai sui social perchè ormai con le prepagate e le illimitate aziendali non vedi nulla o quasi

hai l'azienda a malta, con un prestanome che ti gira la sua carta aziendale, che si appoggia sul suo conto personale... se non ti fai il selfie in discoteca chi ti becca?

la finalità dei social non è solo la dittatura fiscale, ma una pervasività dello stato nella vita del cittadino

se ne andranno solo dopo aver cagato in mezzo alla stanza...

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: antitrader on Lunedì 22 Febbraio 2021 17:39

In qualsiasi convegno di palloni gonfiati quali l'ecofin, l'eurogruppo, il G7, il G20, il Gxx, la Nato,

gli ambasciatori etc.... i palloni italiani sono sempre i piu' pagati di tutti, e spesso anche per

il doppio o triplo.

Son gli stessi che poi vanno col cappello in mano a chiedere i ristori per il loro popolo pezzaculista.

Ovvio che poi a Rutte gli girano le balle. Tra l'altro quello (Rutte) si e' dimesso a causa di un

banale errore della sua burocrazia che aveva chiesto, erroneamente, la restituzione di

aiuti per i figli ad acune migliaia di famiglie.

Gli unici che han provato a porre un argine a queste sconcerie son stati i 5S, ma poi e'

stato proprio il popolo pezzaculista a ribellarsi e a fare da scudo umano ai palloni gonfiati.

W l'Italia !

 

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Morphy on Lunedì 22 Febbraio 2021 16:05

Gianlini: "Peraltro, sei sicuro che la pubblica amministrazione abbia ancora numeri così cospicui da dover licenziare ancora qualcuno?"

 

No, mi riferivo soltanto a quanto sostenuto da Anti, e cioè che siamo arrivati al punto in cui si dovrebbe giocoforza mettere mano ai privilegi nel settore pubblico e a tutte quelle pensioni che sono scandalosamente sopra i 1500 euro (visti come sono messi gli stipendi oggi). Che tra l'altro sono questi i costi che l'Europa si aspetta di vedere tagliati. Ma noi sempre giriamo la frittata e limiamo nelle fasce meno abbienti, al grido di "Ce lo chiede l'Europa"

 

Non ce la vedo la Meloni che si prende la briga di scatenare l'inferno. Ci furono molto molto tempo fa alcuni soggetti della Lega che facevano ben sperare, ma poi abbiamo visto com'è finita...

 

- TEMPI MODERNI. Nei Tempi Moderni, la casa automobilistica più capitalizzata del pianeta, produrrà auto che non si vedono in giro...

 


 Last edited by: Morphy on Lunedì 22 Febbraio 2021 16:09, edited 1 time in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: antitrader on Lunedì 22 Febbraio 2021 13:50

Hobi, che Draghi sia quello piu' indicato a mettere mano a questo bordello nemmeno io ho dubbi.

Pero', quando sento parlare di "investimenti produttivi", sopratutto nella sanita', metto mano alla

fondina, Gli investimenti produttivi li fanno i privati, quelli pubblici servono solo da supporto,

e, il privato italiano sa solo sedersi alla tavola della spesa pubblica.

L'investimento in sanita' non ha proprio nulla di produttivo, anzi, produce solo costi che poi ti

porti dietro nel secoli dei secoli ,Amen. Inoltre, la sanita' italiana, come abbiamo visto col covid

e' andata del tutto fuori contesto, es, eclatante proprio la Lombardia, ospedali tra i migliori del

mondo e poi muori perche' magari non c'e' piu' quello che sa fare le iniezioni.

Il problema del debito (ormai vicino al 160%) riemergera' da sotto il tappeto. Appena archiviato

il covid (o quasi), finira' il buonismo dei paesi che contano a Bruxelles.

Quando Sassoli ha chiesto il giubileo e' stato respinto con perdite e una sonora pernacchia.

Secondo me, complice anche il fatto che il ciovid sara' una faccenda di lungha durata che

compromettera' interi settori molto importanti per noi quali il turismo, la cucina etc.. etc..

Non abbiamo alcuna possibilita' di rialzare la testa, siamo l'unico paese a non avere recuperato

la crisi del 2008.

Quel che invece vedo molto bene sono iniziative quali la fabbrica di batterie in Emilia da 4

miliardi, ma, anche li', se poi trovano solo negri da metterci a lavorare dentro bruciamo anche

quella strada li'.

A quel punto rimane solo riappropriarsi della liberta' di cialtrneria uscendo dall'euro e trvando

un nuovo punto di equilibrio a mo' del paese di Pulcinella. Purtrppo anche slavini B&B e compagnia

son diventati tutti feroci euristi.

Sic transit gloria mundi,

 

 

 

 

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Gano di Maganza on Lunedì 22 Febbraio 2021 13:41

Shera, non ne capirei però molto il senso. Basta che ti controllino le carte di credito che hanno tutte le informazioni che vogliono.

 

Certo che nel baraccone statale quando fanno le cose con i soldi dei contribuenti, tutto è possibile...

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: hobi50 on Lunedì 22 Febbraio 2021 11:52

Anti,è ovvio che qualcosa in Europa è cambiato e qualcosa cambierà ancora.

Ma non è detto che tutti i "desiderata " accadranno.

Quindi è probabile che sarà più facile ,almeno per qualche tempo, farà ancora deficit.

E potrà anche accadere che si cambietà il patto di stabilità scorporando dal deficit gli investimenti pubblici ,ora esclusi.

Ma non è detto che questo accadrà in tempi brevi.

Per quanto riguarda le banche ,le regole invece cambieranno più difficilmente.

Innanzitutto perchè l'Europa ha già preso la strada della garanzia europea sui depositi bancari.

E questa novità ,vista male dall'Europa del nord ,difficilmente potrà procedere di pari passo con un aumento della rischiosità sistemica dovuta a garanzie statali sugli attivi bancari.

Last ,but not least ,non si può dimenticare che l'Europa non è la Cina dove le banche sono pubbliche -

In Europa le banche sono private ed i profitti pure.

Le garanzie statali sono tollerate SOLO nel caso di risoluzioni bancarie per banche in difficoltà.

In tutti gli altri casi il problema della concorrenza sale in primo piano .

Niente garanzie pubbliche a banche private.

Quindi le banche operano con i vincoli del LORO capitale relativamente a Basel 2 e 3 ,e con la LORO valutazione dei rischi di mercato.

Non le puoi spingere a fare impieghi perchè c'è la garanzia statale : solo in tempi eccezionali come quelli dell'attuale pandemia , si è consentito il contrario.

In questo ambiente Draghi è la persona più adatta a navigare.

Ma il suo percorso a capo del governo puo,ovviamente ,deragliare perchè dipende da personaggi modesti come Salvini e la Meloni.

Uno con i " negher " e l'altra che parla di "governo patriottico " sono variabili indipendenti cui anche Draghi potrebbe dover fare i conti.

 

Viva HK


 Last edited by: hobi50 on Lunedì 22 Febbraio 2021 11:54, edited 2 times in total.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: shera on Lunedì 22 Febbraio 2021 11:11

Già lo fanno in Italia, ci sono cose che non immagini... la stasi della ddr è nulla in confronto ai sornioni informatori italiani, per questo so che spampina è eterodiretta

se ne andranno solo dopo aver cagato in mezzo alla stanza...

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: Gano di Maganza on Lunedì 22 Febbraio 2021 10:52

Eheh... ;-)

 

Lo vogliono fare anche in Italia. Io non sono su FaceBook.

 

Tanto meno su Instagram. Leggo ogni tanto twitter senza nemmeno loggarmi.

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: antitrader on Lunedì 22 Febbraio 2021 09:18

Ma rob de matt !

Social: il fisco lancia un algoritmo antievasione (IO)

MILANO (MF-DJ)--Un algoritmo intelligente elaborerà indizi di frode fiscale analizzando i post dei contribuenti sui social network. Lo strumento dell'amministrazione finanziaria francese sarà un mezzo per profilare gli individui e verificare l'idoneità delle dichiarazioni dei redditi.

Lo scrive Italia Oggi.

-------

P.S. Tra l'altro, il solo fatto che non ti iscrivi al cash back e' considerato un indizio di evasione.

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: antitrader on Lunedì 22 Febbraio 2021 09:01

Il settore pubblico e' pesantemente sotto organico dopo alcuni lustri di blocco del turnover,

per cui assumera' centianai di migliaia di persone tra scuola e tutto il resto.

il problema sono i salari: o abbassi queli pubblici, o, preferibilmwnte alzi quelli privati, ma

cosi' rischi di mandare fuori mercato una bella quota di aziende.

Quelle che invece son da tagliare senza pieta' (e senza controindicazioni)  son le pensioni.

 

 

Re: Next is Italy, La Prossima è l'Italia  

  By: gianlini on Lunedì 22 Febbraio 2021 08:16

Morphy, non mi risulta che la Meloni sia la rappresentante del ceto impiegatizio statale.

Va di gran moda invece fra i piccoli liberi professionisti, imbianchini, tassisti, idraulici, tecnici manutentori, autisti di furgoni ecc.ecc. e fra i disoccupati o pauco-occupati.

 

Peraltro, sei sicuro che la pubblica amministrazione abbia ancora numeri così cospicui da dover licenziare ancora qualcuno?


 Last edited by: gianlini on Lunedì 22 Febbraio 2021 08:26, edited 2 times in total.