Nuova tassazione e consumi

Re: Nuova tassazione e consumi  

  By: gianlini on Mercoledì 25 Ottobre 2017 16:02

Se io ho un bancomat illimitato,  poco importa se devo andare dal negozio al dettaglio e non dal grossista...

Re: Nuova tassazione e consumi  

  By: defilstrok on Mercoledì 25 Ottobre 2017 15:52

Gianlini: "Sempre capacità illimitata di intervenire sul secondario hanno, dove troveranno i titoli comprati sul primario da qualcuno, che poi glieli rivende"

 

Il famoso "front-running" su cui Draghi sapeva di poter contare per acquistare sul secondario quel che non poteva sul primario


 Last edited by: defilstrok on Mercoledì 25 Ottobre 2017 16:31, edited 1 time in total.

Re: Nuova tassazione e consumi  

  By: hobi50 on Mercoledì 25 Ottobre 2017 15:19

In ogni caso non c'è nessuno che obbliga la BC a fare tapering..

 

Anche per me questa è la domanda delle cento pistole( la risposta + difficile alle domande che mi hai fatto )

Questo mondo in cui il risparmio è poco remunerato,sarebbe meglio cambiarlo ..

Ripeto quello che ho già detto sino alla noia :questi tassi  sono funzionali solo a rendere sostenibile la grande quantità di debito .

Però di fatto si è compiacenti  con tutti  i" ponzi scheme "che questi tassi inducono ( pensa ai buy back )

Inoltre si sta acuendo il divario nella distribuzione di ricchezza perchè i ricchi detengono la gra quota di  assets finanziari .

Vi è il problema pensionistico che sarà dirompente in futuro.

E pensa al rischio di un (ora non molto probabile ) aumento dell'inflazione  : ma chi puo escludere che fra un po non saremo al 4%.

Avremmo un crollo del valore di TUTTI gli assets .

Non ci sono pasti gratis ..oggi guadagnamo  e domani lo restitueremo.

Hobi

Re: Nuova tassazione e consumi  

  By: gianlini on Mercoledì 25 Ottobre 2017 14:46

Non ho capito dove stia il limite.

SEmpre capacità illimitata di intervenire sul secondario hanno, dove troveranno i titoli comprati sul primario da qualcuno, che poi glieli rivende

In ogni caso non c'è nessuno che obbliga la BC a fare tapering..


 Last edited by: gianlini on Mercoledì 25 Ottobre 2017 14:48, edited 1 time in total.

Re: Nuova tassazione e consumi  

  By: hobi50 on Mercoledì 25 Ottobre 2017 14:40

No,Gianlini c'è un grosso limite imposto dalla legislazione che i "tuoi occhi " non vedono( tanto per usare un ' espressione da te usata sul debito giapponese).

Prendi come base che non c'è nessuna BC che finanzia direttamente il debito pubblico.

Nessuna puo intervenire nel mercato primario.

In questo mercato intervengono i primary dealer che USANO SOLDI PROPRI (o DELLA LORO CLIENTELA)

Poi ,sul mercato secondario possono intervenire le BC che comprono ,UTILIZZANDO per lo più SOLDI STAMPATI.

Tiene presente che questo le BC lo hanno sempre fatto ( le cosiddette operazioni di mercato aperto per regolare la liquidità del sistema bancario ).

Con il QE è cambiato solo il fatto che le BC intervengono SEMPRE perchè vogliono tenere bassi i tassi.

Questo si dimentica spesso .

In realtà il QE è uno swap di assets : soldi contro assets finanziari esistenti.

 

Hobi

Re: Nuova tassazione e consumi  

  By: gianlini on Mercoledì 25 Ottobre 2017 14:29

Ecco, allora avevo capito bene.

Nessun limite imposto da legislazioni, capitale di riferimento, capienza,, solo eventualmente il buon senso...

 

Re: Nuova tassazione e consumi  

  By: hobi50 on Mercoledì 25 Ottobre 2017 13:52

La risposta te la do io Gianlini .

Non c'è limite all'espansione dei bilanci delle BC.

Quindi se guardi solo i loro bilanci ...hai ragione.

I limiti stanno nei soldi stampati .

Quelli non sono dentro a dei bilanci ma sono nelle tasche di chi ha venduto assets alla propria BC.

 Quei soldi restano "idle"  fintanto che si  ha la percezione che l'andazzo sia sostenibile.

Nel momento in cui la percezione di insicurezza si sparge ,tutti cercheranno  lidi sicuri.

E qui inizia il disastro.

Fughe di capitali ,crollo del cambio ,crisi della bilancia dei pagamenti.

Esplosione del valore dei beni rifugio.

Stop agli investimenti per l'insicurezza sul futuro.

Inflazione che taglia il potere di acquisto dei salari.

Ma adesso ti dico la cosa più sorprendente.

Un giorno prima che questo inizi ad accadere ,tutto è meraviglioso.

Proprio come adesso.

 

Hobi


 Last edited by: hobi50 on Mercoledì 25 Ottobre 2017 14:17, edited 1 time in total.

Re: Nuova tassazione e consumi  

  By: gianlini on Mercoledì 25 Ottobre 2017 13:33

Non è vero, perchè con quel milione di dollari puoi pur sempre comprarti un milione di hamburger o mezzo milione di hamburger e 250.000 cocacole

Il dollaro non vale più niente se vuoi provare a far rendere i risparmi, ma se invece lo spendi, vale eccome!

Re: Nuova tassazione e consumi  

  By: antitrader on Mercoledì 25 Ottobre 2017 13:27

Gian, allora ti do un'altra dritta:

quando per comprare 1000 azioni AMZN devi mettere un milione dollari allora vuol dire che il dollaro non vale piu' un cazzzzz!

 

Re: Nuova tassazione e consumi  

  By: gianlini on Mercoledì 25 Ottobre 2017 13:21

Siamo ben lontani dalla situazione di infinito....manca ancora infinito meno qualche spicciolo....

Dal punto di vista tecnico, cosa impedisce ad una BCE di continuare a comprare asset ad esempo al ritmo del deficit pubblico annuale? (con 30 miliardi mese secondo me siamo vicini per l'area euro a questo valore)

 


 Last edited by: gianlini on Mercoledì 25 Ottobre 2017 13:25, edited 2 times in total.

Re: Nuova tassazione e consumi  

  By: antitrader on Mercoledì 25 Ottobre 2017 13:15

Ti do una dritta Gian (visto che sei un grande matematico).

Il limite per QE che tende all'infinito tende al baratto.

Ciao ragazzi! (e scalpate il DAX, fino a domani e' di una semplicita' pazzesca).

Re: Nuova tassazione e consumi  

  By: gianlini on Mercoledì 25 Ottobre 2017 13:04

Nessuno che abbia ancora risposto alla mia domanda. Che problema c'è a non sgonfiare i bilanci delle BC? e soprattutto...esiste un limite superiore ai bilanci delle BC? e se sì, da cosa è dato?

 

Re: Nuova tassazione e consumi  

  By: antitrader on Mercoledì 25 Ottobre 2017 12:52

La "genialita'" di draghi e' efficacemente cosi' riassumibile: tirare a campare per non tirare le cuoia.

Vero che, per adesso, ha salvato la baracca, pero' per valutare gli effetti di una perturbazione devi prima aspettare che si esaurisca il transitorio e il sistema torni alle condizioni iniziali.

se riporti il bilancio della BCE a livelli normali (poche centinaia di miliardi) l'economia torna ai livelli di inizio QE? Torna piu' sopra? O finisce sotto?

Per me finisce sotto ( e di molto). Basti considerare che ci sarebbe il sicuro fallimento dell'Italia e relative banche.

L'epoca del QE e' stato tutto un gioco a tirar la palla sugli spalti, prendi le pensioni, vero che l'eta' pensionabile e' 67 anni, ma, di fatto, al momento e ancora per alcuni anni, la gran pare deii lavoratori dipendenti va in pensione a 61/62 anni a danno di quelli piu' giovani. E cosi' si fanno i bilanci coi risconti sugli anni futuri.

Insomma, politici, finanzieri, banchieri centrali, hanno tutti agito in concerto al (quasi) solo scopo di salvar le loro chiappe a danno delle future generazioni.

La vogliamo chiamare genialita'? Ai posteri l'ardua sentenza.

 

 

Re: Nuova tassazione e consumi  

  By: traderosca on Mercoledì 25 Ottobre 2017 12:27

"Bersani avrebbe tutte le caratteristicvhe per essere l'idolo della Gloriosa Classe"

 

Anti,Bersani va bene fare il presidente delle Coop.........

Re: Nuova tassazione e consumi  

  By: hobi50 on Mercoledì 25 Ottobre 2017 11:54

Sabato sera ,un amico è venuto fuori con un'affermazione che prima mi ha irritato ma poi mi ha costretto ad una certa rielaborazione di concetti evidentemente mal digeriti.

Draghi è un genio ed ha salvato l'Europa.

Vero che ha salvato l'Europa , anche se il merito andrebbe dato a Bernanke.

Lasciando perciò perdere il suo genio,voglio tentaredi rispondere a alla cosiddetta  "domanda delle cento pistole" .

Perchè l'abbassamento dei tassi tramite il QE , è stato possibile NON provocando effetti negativi immediati ma solo ( probabilmente ed eventualmente ) futuri ?

Di quelli futuri ne ho ,almeno io ,parlato molte volte ed ora non ci ritorno.

La risposta è semplice ,banale ,dannatamente ovvia.

Quando i deficit pubblici sono sotto controllo ed i salari pure,l'unica pressione inflazionistica potrebbe venire dal credito.

Ma questo ora NON PUO  ACCADERE perchè non c'è sufficiente domanda aggregata di partenza

Quindi i tassi bassi hanno dato  solo maggiore  resilienza alla struttura finanziaria del sistema ( altrimenti oberata da debiti soffocanti come quello dello  stato italiano ) ed un piccolo boost agli investimenti ed ai consumi per l'abbondanza di credito.

Mi sono così ricordato dell'epoca ( fine anni settanta ) in cui iniziai a lavorare .

Allora i deficit pubblici erano alti e finanziati da moneta statale.

Le lotte dei lavoratori avevano appena conseguito importanti miglioramenti salariali con i vari "autunni caldi ".

La domanda aggregata era alta e le aziende ( allora molto sottocapitalizzate )avevano disperato bisogno di credito bancario.

Cosicchè la Banca d'Italia ,per combattere  l'alta inflazione ,poteva SOLO limitare il credito bancario( destinato al 95% alle aziende ).

La conclusione è molto semplice.

Questa politica di tassi a zero è compatibile solo se i deficit statali e i salari sono sottocontrollo.

A quei tempi  il QE non sarebbe stata un'opzione perchè l'inflazione sarebbe andata alle stelle.

La beffa di questa situazione è che i ricchi ,già vincenti,hanno potuto beneficiare pure dei QE.

Olè .

 

Hobi