Le cause del collasso dell’economia USA

 

  By: XTOL on Lunedì 17 Ottobre 2016 21:37

segnalo un'iniziativa editoriale interessante: ^Tramedoro#http://tramedoro.eu/^ #i#Nel corso dei secoli sono stati scritti tantissimi libri geniali, importanti, affascinanti, alcuni dei quali molto complessi e voluminosi. Nessuno può riuscire a leggerli tutti. Per questa ragione Trame d’oro mette a disposizione degli interessati il loro contenuto in pillole. Trame d’oro offre le sintesi commentate di centinaia di libri fondamentali. Migliaia sono in preparazione, e ogni settimana ne escono di nuove. Le schede sono estremamente accurate nel contenuto e nella grafica. Indicano le ragioni dell’importanza del libro, i punti chiave da memorizzare, il riassunto, le citazioni più rilevanti, le notizie sull’autore e le informazioni bibliografiche.#/i# ce ne sono una dozzina che possono essere lette gratuitamente. ho letto il pdf di ^"Antifragile" di Nassim Taleb#http://tramedoro.eu/wp-content/uploads/2016/08/ANTIFRAGILE-TALEB.pdf^ (un libro che mi piacque moltissimo) e trovo che sia molto ben fatta ps: inserisco questo post qui perchè Taleb è un autore che straconsiglio a chiunque affronti l'economia politica e/o le borse

 

  By: Bullfin on Domenica 09 Ottobre 2016 19:20

Area di coprosperità euro-asiatica che è proprio quello che gli USA non vogliono, perché metterebe in secondo piano la loro attuale supremazia mondiale. La situazione è insomma più sottile e ci sono molte più cose in gioco di come grossolanamente la metti tu (sei un approssimativo, te lo avevo già scritto in passato) OHHHHHHHHHH lA'!!!!!!!!!!....perfetto!

 

  By: Gano di Maganza on Domenica 09 Ottobre 2016 18:14

#i#Gianlini> "Sono mesi che parlo di una situazione di perenne stabile instabilità tra Russia e USA, e fai finta di aver avuto tu l'idea? Naturalmente anche a Putin fa comodo un nemico esterno attorno al quale consolidare la sua azione... Insomma ..."e vissero per sempre felici e contenti"...#/i# Sono d'accordo a metà. Forse non hai capito la situazione fino in fondo. Manca tutta la seconda parte, che è anche quella più importante. Tu ometti (o dimentichi o molto più probabilmente nemmeno conosci) uno scenario. Non ci sono solo gli USA. Mentre la Russia si stuzzica con gli Stati Uniti, allo stesso tempo ha anche bisogno della collaborazione con l' Europa. Per i capitali e per la tecnologia. Come l' Europa ha bisogno della Russia, per le materie prime e per l' energia. E ha bisogno anche del suo ombrello atomico per difendere questa futura area di coprosperità. Area di coprosperità euro-asiatica che è proprio quello che gli USA non vogliono, perché metterebe in secondo piano la loro attuale supremazia mondiale. La situazione è insomma più sottile e ci sono molte più cose in gioco di come grossolanamente la metti tu (sei un approssimativo, te lo avevo già scritto in passato). La risposta degli Stati Uniti è di fare di tutto per tenere l' Europa separata dalla Russia. Ma non di cercare di rimuovere Putin. E l' Europa da comunità di nazioni vassalle quale è, ubbedisce, contro il suo reale interesse. Non se hai capito. #i#Gianlini> "Gano, guarda che mi devi pagare le royalties"#/i# Non ti gasare troppo. Prima di fare queste affermazioni da ganzetto forse dovresti verificare se hai analizzato fino in fondo quello che ci siamo detti e quello di cui si sta parlando ora.

 

  By: Poli on Domenica 09 Ottobre 2016 17:42

il punto di maggiore scontro è comunque il posizionamento di sistemi anti missili balistici alle frontiere con la Russia. Questi sistemi quando saranno pronti cancellerebbero la parità nucleare strategica fra le due fazioni.

 

  By: gianlini on Domenica 09 Ottobre 2016 17:26

Gano, guarda che mi devi pagare le royalties! Sono mesi che parlo di una situazione di perenne stabile instabilità tra Russia e USA, e fai finta di aver avuto tu l'idea? Naturalmente anche a Putin fa comodo un nemico esterno attorno al quale consolidare la sua azione... Insomma ..."e vissero per sempre felici e contenti"...

 

  By: Gano di Maganza on Domenica 09 Ottobre 2016 16:25

Penso che con la Russia ci sia un altro fattore. Il problema per gli USA in realtà non è Putin. E' la sua ricchezza in materie prime e la sua contiguità geografica con l' Europa. Probabilmente per loro un regime change come in Ucraina è perfino più pericoloso di Putin, perché un governo "amico dell' Occidente" porterebbe immediatamente la Russia ad un riavvicinamento con l' Europa, cosa che gli USA assolutamente non vogliono. E' quello che temono di più. Da un lato Putin fa il possibile per rompere le balle agli americani, dall' altro per gli americani Putin è forse il minore dei mali.

 

  By: Gano di Maganza on Domenica 09 Ottobre 2016 14:02

C'è un fattore importante che potrebbe portare la Russia a vincere in Siria. Mosca, benché militarmente ed economicamente più debole, segue una politica coerente e molto attenta. Gli Stati Uniti seguono invece una politica incoerente, frutto delle diverse forze in gioco nel paese: la politica di Obama, che vorrebbe un cessate il fuoco con la Russia, separare i terroristi dai ribelli moderati e una soluzione quanto più possibile diplomatica, quella del Pentagono che vorrebbe la guerra sul campo, e che ha fatto saltare il cessate il fuoco attaccando l' esercito siriano a Der Ezzor, quella della CIA che vorrebbe armare tutti i tagliagole islamici in funzione anti Assad... Finché la situazione è questa la Russia ha gioco facile. Con la vittoria della Clinton, le cose potrebbero cambiare e pendere verso le soluzioni proposte da Pentagono e CIA, la qual cosa, secondo me, darebbe una svolta molto pericolosa agli eventi. Come al solito l' Europa conta zero. Nell' ultimo voto al Consiglio di Sicurezza dell' ONU la Francia ha votato con USA e UK contro la Russia. Ma si sono già dimenticati delle bombe a Parigi?

 

  By: Poli on Sabato 08 Ottobre 2016 19:44

Assad sta vincendo, adesso c'è da vedere a dove può arrivare la determinazione americana a vincere. Come ho già detto secondo me l'allargamento del conflitto è l'unica soluzione perché entrambi gli schieramenti non vogliono perdere e una qualsiasi soluzione politica è al momento impossibile visto che la possibilità di un passo indietro di Assad è morta perché sta vincendo.

 

  By: Bullfin on Sabato 08 Ottobre 2016 14:44

Ho sempre pensato che chi sostiene la Clinton è un idiota...con lei vi è la continuita' della politica obamiana verso la Russia che ci portera' ad una guerra nucleare. Per questo un persona dotata di un minimo di intelligenza dovrebbe votare Trump che invece ha dimostrato di portare avanti un discorso collaborativo con la Russia. Semplice...purtroppo la massa caprona non ci arriva...e ne paghero' anche io le conseguenza dell'imbecillita' altrui..

 

  By: XTOL on Sabato 08 Ottobre 2016 11:58

7ottobre: Russia WARNS Obama not to attack Syrian forces. It is clear that the Obama Administration is desperate to continue its nation building policy and is determined to overthrow the Syrian government with absolutely no alternative as they did in Iraq and screwed up the entire region. It appears the US military is on a fast track with NATO to start World War III ASAP. The polls are rigged and they fear that if Trump were to win, he would put an end to this type of activity. So it seems the Obama Administration is to be trying to create a direct confrontation with Russia and then should Trump win, Obama will declare the election was hacked by Russia and declare a state of Martial Law to deny even Hillary office. He would then step aside and hand it to Biden to run until, of course, everything is back to “normal” and another election can be held. This is talk behind the curtain. 8ottobre: Everything I have been getting from BEHIND THE CURTAIN seems to be spot on. The overall plan is to deny Trump a victory if there is a record surge of voters. Plan B is to call the election a FRAUD and deny Trump to take office. Now 99% of newspapers endorsed Hillary so the media will portray whatever Obama directs them to these days. Obama administration on Friday officially accused Russia of hacking to interfere with the 2016 elections. Obama has also blamed Russia for hacking the computers of the Democratic National Committee and other political organizations without any proof it was Russia. They are not about to allow Trump to win this election and they will go to real extremes to prevent any outsider from looking at what they have done. ^Et voilà, la Germania chiede nuove sanzioni contro Mosca per la Siria. Il conflitto ora è a un passo#http://www.rischiocalcolato.it/2016/10/et-voila-la-germania-chiede-nuove-sanzioni-mosca-la-siria-conflitto-ora-un-passo.html^

 

  By: Gano di Maganza on Martedì 09 Agosto 2016 21:16

No infatti. Perché poi bisogna vedere se la Clinton sarà veramente votata dagli americani. I sondaggi la danno a 3 punti di vantaggio su Trump ma sono sondaggi appunto che cercano di pompare la Clinton. Come quando davano tutti il Brexit perdente. Solo ZeroHedge.com, che non è allineato all' establishment, dava il Brexit vincente, dimostrando poi di aver ragione, e tu convintissimo che vincesse il Bremain ci facesti pure dell' ironia sopra. ---------------------------------------------------------------- #i#Gianlini> "Partenza a razzo delle borse (DAX + 3%!!) evidentemente sulla scia del Remain per la UK Spero che sito lì che legge sempre Gano (zerohedge) si intenda più di russia e Medioriente che di sondaggi.....(venerdì infatti diceva che il leave era in crescita...)"#/i# ---------------------------------------------------------------- LOL! Fra l' altro ti ricordi che dissi che la vittoria del Brexit sarebbe stato Toro? Non ho voglia di ricercare il post, ma dovresti ricordartelo perché mi rispondesti anche meravigliato.

 

  By: gianlini on Martedì 09 Agosto 2016 14:29

Gano, quello che fatico a capire è che la Clinton venga poi votata dagli americani; l'establishment può spingere chi vuole, ma se poi il candidato è così impresentabile.....* E' l'inverso di quanto capitato con Obama, lì avevi un candidato spinto dall'establishment che avrebbe comunque riscosso un bel po' di consenso anche da sè (se ascolti Obama parlare, è istintivamente accattivante) * anche fisicamente ricorda molto la protagonista di American Beauty, ricordi?? non certo il personaggio più simpatico del film...

 

  By: Gano di Maganza on Martedì 09 Agosto 2016 14:20

Gianlini, se Sanders non è riuscito ad imporsi è perché l'establishment e la Clinton lo hanno fatto fuori, com'è apparso appunto da quelle email. È tanto che lo scrivo che il presidente "eletto" (eheh...) dall' establishment è proprio la Clinton. Figurati se facevano nominare Sanders...

 

  By: gianlini on Martedì 09 Agosto 2016 13:13

Nello, non ne sapevo assolutamente niente.... Non amo Trump (se non per la possibilità di un bel mercato orso), ma sicuramente non riesco a capire chi vota la Clinton! Basta pensare a come è passata sopra le malefatte sessuali del marito.... Peccato che Sanders non sia riuscito ad imporsi

 

  By: gianlini on Martedì 09 Agosto 2016 12:29

Gano, conosco insegnanti logorati da ben 15 anni di insegnamento di educazione artistica o educazione fisica alle medie, che a 42 anni hanno dovuto appendere la nobile arte dell'insegnamento e andare in pensione, perchè non ce la facevano più.....;) postini di paesini di provincia che a 45 anni non avevano più il fisico per lavorare 6 ore al giorno, e anche loro hanno dovuto ricorrere alla pensione, assistenti di volo Alitalia logorati dai turni, che a 47 anni li trovavi a Fregene a ritemprarsi delle immani fatiche (ovviamente a spese dell'INPS) qui abbiamo dei 70enni che guidano la maggiore potenza mondiale.....sarà il clima....