Le cause del collasso dell’economia USA

 

  By: VincenzoS on Martedì 14 Maggio 2013 08:42

x Trucco .... e' giusto che i più produttivi della società paghino addirittura meno tasse? ------------------------------------------------- Guarda che anche che se percentualmente pagano di meno in termini assoluti pagano di più. E pagano di più per finanziare servizi di cui loro non usufruiscono, ma ne usufruiscono altri. Insomma hanno inventiva, genialità, faticano, per pagare cose di cui noi (mi ci metto anche io, perché non faccio parte della categoria dei Paperoni) usufruiamo. E' questo che tu intendi per giustizia? Che qualcuno lavori al posto mio e tuo?

 

  By: robom1 on Martedì 14 Maggio 2013 01:49

se ogni 500 anni succede questo, ogni 50 succede quello, quando l'indicatore x è = 10 allora succede quest'altro mi sembra una spiegazione meccanicistica molto improbabile. Piuttosto con tutte le notizie negative che qui leggo in merito all'economia usa, vorrei capire perche prima si elogia la politica monetaria USA a supporto del pil, che spingendo sul pil loro alla fine ridurranno il rapporto debito/pil ecc.ecc. e adesso invece si sta facendo retromarcia e si dice il contrario. Quindi?

 

  By: Trucco on Martedì 14 Maggio 2013 00:17

E allora se anche sia giusto che le tasse ai Paperoni siano al 17%, non si capisce perché i lavoratori del ceto medio debbano pagare una % doppia. Oppure secondo Vincenzo e' giusto che i più produttivi della società paghino addirittura meno tasse?

 

  By: VincenzoS on Venerdì 10 Maggio 2013 17:34

x Pana Dal 1955 le 400 famiglie americane piu ricche hanno visto ridursi le tasse dal 51% al 17%... --------------------------------------------- E allora? In genere chi è ricco lo è perché investe, visto che i soldi non nascono sugli alberi (a parte che nel mondo di Zibordi), ovvero mette su attività di varia natura che, a meno di non chiamarsi Mandrake, non può portare avanti da solo ma solo circondandosi di collaboratori che riceveranno un regolare stipendio. Se noi crediamo che lo Stato sia un investitore più capace, allora tassiamoli, altrimenti no. Quand'anche destini una grossa fetta ai consumi e non agli investimenti (fanno entrambi PIL, sia i consumi che gli investimenti), lo farà per comprarsi magari una macchina di lusso che qualcuno avrà pur costruito ricevendo uno stipendio. Oppure deve essere lo Stato che preleva in taase ciò che decide lui per pagare uno stipendio a qualcun altro per fare cose che nessuno ha riciesto come timbri e bolli?

 

  By: pana on Venerdì 10 Maggio 2013 17:20

dal 1955 le 400 famiglie americane piu ricche hanno visto ridursi le tasse dal 51% al 17%... Since 1955, the tax rate that the richest 400 families in America actually pay has dropped from 51% to less than 17%. Wealth for the Common Good. April 2010. “Shifting Responsibility: How 50 Years of Tax Cuts Benefited the Most Wealthy.” http://wearethe99percent.us/main/page_facts_tax_inequality.html

 

  By: guidone on Mercoledì 08 Maggio 2013 21:53

Il PE Ratio di Shiller, ci dice che pur lontano dal picco del 2000 e poco inferiore al 2007, e' ad un livello da cui e' poi sceso. Nulla vieta che possa salire ma tutti i bull market secolari sono partiti quando la quotazione era intorno a 10

 

  By: guidone on Mercoledì 08 Maggio 2013 14:05

Nel frattempo una bolla da eccesso di costruzione si sta indicendo in Cina e sarà la bolla più grande della storia universale. Ma ricordatevi del perché io sono qui a dirvi queste cose … Non solo ci si può proteggere da quello che c’è davanti …ma si possono fare fantastici profitti. Alcuni delle più grandi fortune della storia sono state fatte non in tempi di boom, ma in tempi di crisi economiche … da parte di persone che hanno capito esattamente che cosa stava succedendo. La fortuna dei Kennedy è stato fatto in questo modo … acquistando aziende a buon mercato e beni durante l’era della grande depressione Americana. Anche Warren Buffet ha lanciato la sua carriera in quel modo … acquistando azioni a buon mercato nel 1970, quando nessun altro aveva lo stomaco per fare questo. Il punto è che, quando si può essere sicuri su dove sta andando il futuro – quando sappiamo con certezza che i mercati e gli investimenti saranno influenzati-non ci sono limiti a quanti soldi si può fare. Warren qui parla di te', cioe' del Warren vero di quello che se hai letto il suo libro, compra quando il sangue scorre per le strade. Poi magari mi sbaglio io.

 

  By: guidone on Mercoledì 08 Maggio 2013 13:57

Harry Dent: • “La disoccupazione si sposterà ancora una volta verso il 15% a livello nazionale che diventa un 25% se si considerano anche i disoccupati di lunga durata che orami il lavoro non lo cercano nemmeno più. • I prezzi delle case dovranno cadere di un ulteriore 30%, nonostante gli sforzi più grandi mai compiuti nella storia a livello di stimoli economici e nonostante i tassi di interesse sui mutui ipotecari siano i più bassi degli ultimi 40 anni. • Gravati da un debito privato record di 42 trilioni di dollari (42.000 miliardi), corrispondenti ad una cifra stimata di 140.000 $ a testa per ogni uomo, donna e bambino dell’America, con redditi in calo e nessun patrimonio nelle loro case, i fallimenti personali e i pignoramenti immobiliari saliranno di almeno un 30% • Senza più soldi federali di ritorno (ndr chiaramente per minor gettito fiscale) e coi loro bilanci in crisi, stati e governi municipali, saranno costretti al default, specialmente a livello di città e contee. Molti stanno già camminando con passo malfermo sull’orlo del baratro. • Di fronte ad enormi carenze di entrate, il deficit federale si gonfierà da 1,3 trilioni di dollari a 2,5 trilioni di dollari (2.500 miliardi di dollari). • Con una capacità di spesa di governo, imprese e privati cittadini prosciugata, il Dow e tutti gli altri indici crolleranno almeno del 60%… raggiungendo un minimo di 6.000 punti entro la fine del 2014 e un minimo finale in area 3.300-3.800 punti entro il 2020. L’oro a sua volta precipiterà fino a 750 dollari l’oncia e probabilmente più giù nel prossimo decennio. So che si tratta di previsioni audaci e cupe, chiosa Mr. Dent, ma questo scenario è stato praticamente preordinato per accadere fin dalla metà degli anni ’90 quando le bolle delle azioni e dei beni immobiliari sono iniziate e i “Baby Boomers” si dirigevano verso i loro anni di picco di spesa che si sono conclusi nel 2007.” L’elenco di previsioni azzeccate da Dent è veramente impressionante ma come lui stesso tiene a precisare : “non si tratta né di fortuna né di magia voodoo… non abbiamo sfere di cristallo né poteri speciali… il nostro studio di ricerche ha solamente una solida conoscenza e comprensione delle tendenze economiche e demografiche che hanno reso questi eventi quasi preordinati… quando sai certe cose … quando per esempio sappiamo che: • ogni 500 anni c’è una “innovazione mega” – come la stampa o il computer – che cambia per sempre il nostro modo di vivere e porta a decenni e secoli di prosperità … • ogni 250 anni circa vediamo sconvolgimenti delle nazioni e delle istituzioni , come la rivoluzione americana e la rivoluzione industriale o quello che sta succedendo oggi in Medio Oriente e nel mondo emergente , che portano a una espansione della libertà e dei diritti umani… • Ogni generazione ha un ciclo di spese note che possono influenzare i mercati in modo prevedibile: da quando nascono … a quando comprano tutto, dai microcircuiti per musica , alle patatine , dalle auto alle case … a quando smettono di spendere e cominciano a risparmiare per la pensione … • Che la nostra economia ha raggiunto il picco ogni 40 anni sui cicli generazionali, quasi come un orologio … • Che i prezzi delle materie prime fanno un picco ogni 30 anni … • Che le parti iniziali della maggior parte dei decenni iniziano deboli, anche in tempi di boom … • Che ogni quattro anni, c’è una significativa correzione del mercato azionario, e ogni quattro mesi ne avviene su una scala minore … Quando si sanno e si conoscono in modo approfondito queste cose a cui applichi della buona scienza, è davvero sorprendente come il futuro diventa chiaro, e come si possa diventare ricchi sapendolo… una volta che vi avrò mostrato alcune delle cose che accadono riguardo a queste tendenze demografiche e socio-economiche e come i loro effetti sull’economia si siano rivelati inarrestabili per centinaia di anni, penso che non vi avrò solo convinto, ma anche stupito. Ora mentre gli esperti si chiedono dove si dirigerà la prossima fase dell’economia … seduti sopra qualcosa come mille miliardi di dollari di deficit … maggiori imposte … o quello che sarà il prossimo passo dei cinesi … noi vi diciamo che quello che la maggior parte delle persone non capiscono, e cioè che nulla di tutto questo è importante … Perché? Perché, come la nostra ricerca suggerisce, quello che sta per accadere nei mercati e nell’economia del 2013/2014, e al di là del decennio, era praticamente preordinato già negli anni 1970 e 1980 … Quando la “Baby Boomers” – il più grande tsunami generazionale della nostra storia – discese sulla forza lavoro in massa tra il 1968 e il 1978, hanno messo in moto una serie di eventi economici, come una massiccia inflazione, così prevedibile che chi li ha seguiti avrebbe potuto diventare milionario molte e molte volte. Perché? Perché i giovani sono costosi… prima per crescerli… e dopo per integrarli nel mondo del lavoro. Ora queste stesse persone, i cui guadagni e le cui spesa unite all’innovazione tecnologica hanno alimentato il più grande boom economico della storia, sono in procinto di scatenare una delle più grandi crisi economiche viste nel paese … un rallentamento lungo…, con la deflazione…, poiché ora risparmiano e vanno in pensione. E ’praticamente inevitabile per un semplice motivo … L’ultimo dei big spender Senza tante fanfare intorno al 2008 gli ultimi “Boomers” detti anche “Big Spender” gli ultimi grandi spendaccioni sono usciti dal ciclo dei loro anni di massima spesa; non rincorrono più le automobili elaborate, le case grandi, le proprietà per le vacanze o tutti gli elettrodomestici, i mobili gli apparecchi e le cose che le riempiono. Queste persone stanno entrando in una fase nuova di zecca agli sgoccioli della loro vita. Cominceranno ad allontanarsi dagli affari e dal consumismo e questo farà nascere meno aziende nuove e meno posti di lavoro e questo (e qua arriva il carico da undici) provocherà una riduzione consistente di entrate fiscali nei prossimi anni. Per farla breve siamo nella situazione in cui un’intera generazione più numerosa delle attuali, che aveva innescato il boom dei passati decenni, sta smettendo di spendere tutta insieme sulle cose che tipicamente hanno guidato e guidano la crescita economica: gli alloggi, le automobili, i mobili e gli altri articoli di largo uso e consumo. L’ultimo dei “grandi spendaccioni” è andato in pensione o sta risparmiando negli ultimi anni prima di andarvi. L’impatto economico che avrà nei prossimi anni sarà devastante, ma … era risaputo e prevedibile. Mi raccomando Warren compra a piu' non posso.

 

  By: warren1979 on Mercoledì 08 Maggio 2013 13:38

P a z z e s co ! la meta dei soldi pagati dai taxpayers usa se li magna l esercito ?? Opponents of war often use tax season to inform their friends and neighbors that roughly half of income tax dollars go to war preparation. We could have the educations and health and happiness that other nations have if we didn't waste our money on the mil ------------------------------------------------------------------------- titoli del settore che per me sono strong buy nel lungo periodo : http://bae-systems-investor-relations-v2.production.investis.com/ http://investorrelations.gd.com/phoenix.zhtml?c=85778&p=irol-irhome http://www.boeing.com/boeing/companyoffices/financial/

 

  By: warren1979 on Mercoledì 08 Maggio 2013 13:33

http://www.dailyfinance.com/2013/05/07/the-coca-cola-company-commits-2-billion-to-support/ qui sotto la traduzione : Cutrale succhi di agrumi e di Peace River Citrus Prodotti per piantare 12.500 ettari ciascuno AUBURNDALE, Florida, 7 maggio 2013 - Il futuro della Florida succo d'arancia è più roseo oggi. Coca-Cola sta sostenendo più grande piantagione di agrumi dello Stato in 25 anni con un impegno per l'acquisto di circa 2 miliardi di dollari di arance prodotte dalle nuove piantagioni. La partnership con Cutrale succhi di agrumi e di Peace River Citrus Products, gli investimenti di Coca-Cola consentirà ai coltivatori di piantare 25.000 ettari di alberi di arancio. Grazie a questa collaborazione Coca-Cola procurerà tutta la frutta prodotta da questi alberi nei prossimi 20 anni. Secondo uno studio di 25 anni condotto dal Dipartimento della Florida di agrumi, questa iniziativa si aggiungono più di 4.100 posti di lavoro diretti e indiretti per l'economia dello stato. "Citrus è sinonimo di Florida, ma l'industria ha dovuto affrontare molte sfide nel corso degli ultimi anni, in particolare la crescente minaccia di citrus greening", ha detto Florida Commissario dell'Agricoltura Adam Putnam. "Con generoso investimento di Coca-Cola in direzione di 25.000 ettari di nuovi aranceti della Florida centrale, il settore degli agrumi e l'intera economia del nostro Stato potranno beneficiare." Coca-Cola ha svolto un ruolo attivo nel settore degli agrumi in Florida da acquisto Minute Maid ® nel 1960. Oggi, la Società gestisce 26 strutture in Florida, che impiega 6.100 collaboratori. Nel corso degli ultimi cinque anni, The Coca-Cola Company ha investito più di 400 milioni di dollari le sue operazioni in tutto lo stato. Più di recente, la struttura Auburndale, che produce succhi di Simply ®, ha subito una notevole espansione. Aggiunta di una nuova linea di produzione e maggiore spazio di magazzino, questo progetto di svariati milioni di dollari creato 129 nuovi posti di lavoro, portando il numero totale dei dipendenti degli impianti a più di 500. "The Coca-Cola Company è orgogliosa di essere parte di questo investimento in Florida e la sua industria degli agrumi. Una fiorente industria degli agrumi in Florida, è fondamentale per aiutare a costruire le nostre poche e minute marche succo domestico," ha affermato Steve Cahillane, Presidente, Coca-Cola Americhe. "Attraverso partnership sostenibili e investimenti significativi con Cutrale e Peace River, noi insieme favoriranno sostenibile, crescita responsabile in Florida. Questa è una buona notizia per l'industria degli agrumi dello Stato, il nostro business e le comunità in cui operiamo." The Coca-Cola Company è l'operatore leader nel mercato dei succhi di frutta e bevande negli Stati Uniti e nel mondo. Negli Stati Uniti, il Minute Maid e semplicemente marche offrono più di 100 varietà diverse, incluse le opzioni a basso contenuto calorico. In collaborazione con Cutrale succhi di agrumi, Coca-Cola acquista quasi un terzo di tutte le arance della Florida coltivate da più di 400 produttori locali. La Società continua ad espandere la propria offerta di succo, sia nel Minute Maid e semplicemente portafogli di marca, per fornire alle persone con ottimo sapore, succhi di frutta di alta qualità e bevande alla frutta. "L'impegno di Coca-Cola per l'acquisto di tutti i frutti dei nuovi boschetti ci permette di svolgere un ruolo nell'aiutare l'industria degli agrumi di ripristino in Florida con la più grande piantagione di alberi di arancio in 25 anni", ha detto Jose Luis Cutrale, Amministratore Delegato di Cutrale Citrus succhi di frutta. Agricoltura sostenibile The Coca-Cola Company incoraggia i propri partner ad utilizzare, pratiche di gestione agricola sostenibile e responsabile. Iniziative che riducono la quantità di pesticidi e fertilizzanti e il volume di acqua utilizzato per la coltivazione di limitare l'impatto sulle comunità locali. Per questo progetto di impianto di agrumi, Cutrale e Peace River attueranno pratiche agricole che riducono l'uso delle risorse idriche locali. Ad esempio, essi catturare e riutilizzare l'acqua piovana per l'irrigazione. Peace River utilizzerà inoltre una ad alta efficienza, sistema di irrigazione a micro-jet che richiede il 50 per cento in meno sotterranee. Cutrale impiegherà metodi di efficienza idrica e aiutare l'uso dell'acqua di controllo attraverso un processo di monitoraggio dell'umidità del suolo. "L'acqua è una delle nostre più preziose risorse naturali e ci siamo impegnati a sfruttare la tecnologia per aiutarci ad attuare pratiche agricole sostenibili in tutto il nostro boschetti", ha dichiarato Bill Becker, presidente di Peace River Citrus Products. Nel 2010, la Coca-Cola e succhi di agrumi Cutrale promesso 1,5 milioni ciascuno per l'Università della Florida Citrus Research e Development Foundation. Questa concessione promuove la ricerca fondamentale per contribuire ad affrontare la malattia Huanglongbing, comunemente nota come citrus greening. Informazioni su The Coca-Cola Company La Coca-Cola Company (NYSE: KO) è la più grande azienda di bevande del mondo, i consumatori rinfrescanti con più di 500 marche di spumanti e ancora. Guidati da Coca-Cola, il marchio più prezioso del mondo, il portafoglio della nostra Società dispone di 16 marche di miliardi di dollari tra cui Diet Coke, Fanta, Sprite, Coca-Cola Zero, VitaminWater, Powerade, Minute Maid, Simply, Georgia e Del Valle. A livello globale, siamo il fornitore n ° 1 di bevande gassate, caffè ready-to-drink, succhi e bevande alla frutta. Attraverso il più grande sistema di distribuzione di bevande al mondo, i consumatori in più di 200 paesi godono le nostre bevande a una velocità di più di 1,8 miliardi di porzioni al giorno. Con un costante impegno per la costruzione di comunità sostenibili, la nostra azienda si concentra su iniziative che riducano il nostro impatto ambientale, sostegno attivo, vita sana, creano un ambiente di lavoro sicuro, compreso per i nostri associati, e favorire lo sviluppo economico delle comunità in cui operiamo. Insieme ai nostri partner di imbottigliamento, siamo tra i 10 datori di lavoro privati al mondo con più di 700.000 collaboratori di sistema. Per ulteriori informazioni, visitare il Coca-Cola Journey a www.coca-colacompany.com, seguici su Twitter all'indirizzo twitter.com / CocaColaCo o visitare il nostro blog, Coca-Cola Unbottled, a www.coca-colablog.com.

 

  By: VincenzoS on Mercoledì 08 Maggio 2013 12:02

x Pana P a z z e s co ! la meta dei soldi pagati dai taxpayers usa se li magna l esercito ?? ---------------------------- Già, peccato che grazie a marines, missili, portaerei, sottomarini, scudi spaziali e quant'altro, il dollaro sia moneta di riserva mondiale per cui gli americani possono fare shopping in tutte le parti del mondo in cambio di un pochino di carta straccia. E sennò col cavolo che potevano permettersi una bilancia commerciale in perenne passivo stratosferico!

 

  By: pana on Mercoledì 08 Maggio 2013 11:45

p a z z e s co ! la meta dei soldi pagati dai taxpayers usa se li magna l esercito ?? Opponents of war often use tax season to inform their friends and neighbors that roughly half of income tax dollars go to war preparation. We could have the educations and health and happiness that other nations have if we didn't waste our money on the mil http://www.michaelmoore.com/words/mike-friends-blog/some-dont-pay-their-war-taxes

 

  By: pana on Martedì 07 Maggio 2013 15:48

anche il superpesssimista JARED DIAMOND vede un barlume di speranza per la razza umana.. Oltre 20 anni fa, nel 1991, nel mio libro “Il terzo scimpanzè”, mi preoccupavo dell’“imminente declino del genere umano”, pensando alla sua capacità sistematica di autodistruzione che perdura da 50mila anni. Scrivevo anche che “ci sono molte ragioni per essere pessimisti”. Tuttavia già allora intravedevo una speranza e mi dichiaravo “cautamente ottimista http://www.dongiorgio.it/03/05/2013/si-la-sostenibilita-e-ancora-possibile/

 

  By: guidone on Domenica 05 Maggio 2013 16:07

Warren, quante c....te che dici. Se hai iniziato ad investire 16 anni fa' con la stessa metodologia hai preso di certo le tua belle asfaltate. Era meglio se dicevi che hai iniziato solo nel 2009 e solo relativamente alle azioni americane, fare vedere ora il tuo portafoglio in verde ora sa' di presa per i fondelli. Voglio vedere se lo posterai quando, sara' colorato di rosso. Detto questo io seguo la borsa da non molto tempo, diciamo dal 1997/1998 e ti assicuro che tutti e ribadisco tutte le persone che pensavano e agivano come te' se sono fortunati hanno a malapena gli stessi soldi. Poi che inizi qua' un bull market e' gia' sbagliato di per se' perche' e' forse meglio dire che' e' iniziato nel marzo del 2009, anche se guardando le azioni italiche non si direbbe.

 

  By: warren1979 on Domenica 05 Maggio 2013 14:08

mi rivolgo al moderatore e a tutti quelli sul forum, negli ultimi giorni con le borse americane su nuovi massimi storici, molti si stanno interrogando se non sia imminente un crollo come in passato, leggo i post di giovanni zibordi e mi vien da pensare !!! penso e non nascondo che qualche perplessita' mi si crea nella testa, ci tengo a precisare che io sono per natura un rialzista sfegatato in quanto credo che scommettere su di un ribasso non crei niente di buono, i miei ideali si basano sul duro lavoro, il tempo e la tenacia, questi tre fattori sono per me una ragione di vita ! ho 34 anni, ho iniziato quando avevo 14 anni a seguire la borsa, a 18 ho fatto le mie prime operazioni, a 25 ho imparato che le tre cose elencate sopra sono come dei comandamenti da seguire x avere dei guadagni ! oggi continuo a seguire la borsa e tutto quello che potro' imparare ne faro' tesoro per il futuro, se ci sara' un fututo !!!!! detto questo, leggo questi articoli del professor zibordi che segue altri articoli e li posta commentandoli qui su cobraf e gli dico : mr. zibordi, lei cita sempre gli articoli di grandi personaggi,economisti,gestori ecc-ecc e li commenta dando convinzione che tali scenari si materializzaranno, ma e' convinto che tali scenari si materializzeranno perche' questi esperti lo dicono e lei si autoconvince che sara' cosi ? oppure lei era gia' convinto di quello che poi questi grandi esperti scrivono e usa l' articoli scritti da questi per supportare la sua tesi ? perche' nel mio piccolo, non condivido per niente questi articoli che vengono scritti e postati da lei,semplicemente perche' io ascolto solo il mio istinto e non credo al rincorrere le tesi degli altri. oggi piu' che mai se prendiamo 100 persone che trattano la borsa se gli si chiede come la vedono sono convintissimo che 80 su 100 direbbero che siamo vicini alla catastrofe !!! be' nella storia quello che e' accaduto non e' mai stato facile da prevedere, e solo in pochi ci hanno visto giusto proprio perche' e' in questi momenti che piu' lo scnario e' difficile da credere, e piu' diventa alta la probabilita' che si materializzi questo scenario. e' facile credere a tutto quello che si legge, e' facile farsi assuefare da tutto quello che le televisioni i media ci sparano tutti i snati giorni nella testa, ed e' facile farsi trarre in inganno dal seguire il gregge di pecore che siamo diventati ormai per mezzo di tutta questa informazione. e' molto difficile invecie credere nel proprio istinto ! si l' istinto e' un dono che nostro signiore ci ha fatto ed e' l' unica cosa che ti puo' portare a vedere lo scenario limpido e' chiaro senza offuscamenti, e' un dono che tutti abbiamo, ma che pochi sanno usare, perche' per usarlo devi smettere di vedere con gli occhi, devi smettere di fare quel che fai per correre nel gregge, e devi usare l' istinto da solo ! in questo modo lui ti guidera' nella giusta direzione. nel mio piccolo, non so' se ci sara' un crollo come in molti scrivono !!! ma so' che il mondo andra' avanti, questo mi dice l' istinto, e so' che tempo,tenacia e duro lavoro mi metteranno in condizione di superare ogni ostacolo qualsiasi scenario si materializzi !!! personalmente vedo nei prossimi anni, parlo di 7-10 anni futuri un nuovo inizio, una nuova era, un nuovo bull market secolare, lo sento dentro ! il mio istinto mi dice questo ! buona giornata a tutti.