Grecia, Portogallo, Ungheria, Irlanda, Spagna...Italia

 

  By: Paolo_B on Mercoledì 02 Novembre 2011 01:15

Santi Numi. Nuova esternazione di Papandreou: il referendum non riguarderà solo la sottomissione al diktat di austerity, ma direttamente l'appartanenza all'Europa: Bllomberg: BREAKING NEWS PAPANDREOU: GREEKS TO VOTE ON EURO MEMBERSHIP IN REFERENDUM

 

  By: antitrader on Mercoledì 02 Novembre 2011 00:36

"a vendere maschere cinesi e gondole di plastica ai turisti" Ma poi finisce che ti fanno ministro del pubblico impiego. Ma non ti preoccupare, per quanto tu possa dedicare il 90% del tuo tempo alla filosofia sarai comunque un gigante in confronto al mezzo ministro.

 

  By: Paolo_B on Mercoledì 02 Novembre 2011 00:31

ok, domani mattina volevo comprare btpi ma Zibordi mi ha convinto, non faccio niente. Aspetto la patrimoniale o il fallimento della banca. Comprero' azioni quando vanno a 4 cifre invitando al ristorante Anti, e magari visto che la prossima settimana vado a Venezia finisce che prenderò un localino commerciale su una via di grande passaggio. Mal che vada finisco a vendere maschere cinesi e gondole di plastica ai turisti. Mi pare un lavoro non troppo stressante. Ma anche il portinaio mi attira come attività. Mi sembra dia tempo alla lettura.

 

  By: MISTAKE74 on Mercoledì 02 Novembre 2011 00:20

E' assurdo adesso tirano fuori la salerno reggio. Questo è l'atteggiamento di chi sa che qualcuno sistemerà i problemi per loro e possoo continuare a mangiare in abbondanza!!!

 

  By: alberta on Mercoledì 02 Novembre 2011 00:16

Si anca mi sto guardando, e sono disperato nel vedere l' assoluta pochezza dell' opposizione. Quasi quasi i due del PDL non ci fanno una pessima figura, pur essendo con le spalle al muro.... anzi direi sono faccia a muro e con il kuletto esposto...... eppure non sono in grado di dargli il colpo di grazia, i giornalisti e lo stesso Vaciago, che dice e non dice, ci stanno facendo un figurone..... Ridicolo che si stia parlando del Ponte sullo Stretto da mezz'ora, quando non ci sono i denari per pagare gli stipendi o le pensioni...... o mi sbaglio ??????

 

  By: MISTAKE74 on Mercoledì 02 Novembre 2011 00:07

Sto vendendo BALLARO' mi sa che il presidente Abete oggi in borsa ha preso una bella contonata sta sparando a zero sul governo, sulla lettera della bce e sull'opposizione. Le obbligazioni BEI ha un flottante bassissimo, minore rispetto ai btp, ma secondo voi in caso di uscita dall'italia dall'euro cosa succederebbe alle obbligazioni della Banca Europea degli Investimenti o BEI??? Per dirla alla Bersani "Ragazzi" stiamo parlando dell'Italia 8° economia del mondo, il 3° debito pubblico del mondo in cui anno sede 2 banche di rilevanza mondiale che fallirebbero a ruota nel caso peggiore. Io penso che o si fà l'italia o si Muore........ Tutti (ovviamenre in termini finanziari)

Gestire il debito pubblico italiano - alberta  

  By: alberta on Martedì 01 Novembre 2011 23:55

Se hai in tasca ad esempio invece anche solo dei titoli di stato della BEI, Banca Europea degli Investimenti, hai un guadagno perchè sono SALITI, dato che sono titoli "europei" con dentro titoli tedeschi, olandesi, austriaci, francesi e non solo spagnoli, italiani, greci e irlandesi. VENDI I BTP _________________________ Attento, Moderatore, il fatto che il debito pubblico sia in mano ai residenti, è il motivo per cui il Giappone non andrà mai in default (i titoli di Stato in JPY che rendono l'1% da due decenni, ce li hanno quasi tutti i residenti). Quindi il ragionamento è ribaltabile: abbiamo un risparmio storico italiano, che è capace di reggere l' intero debito pubblico italiano, visto che già oggi ne sopporta tranquillamnete oltre il 50% (lamentandosi da anni che rendono TROPPO POCO, diamine !!!), forse non sarebbe male ipotizzare un piano di riacquisto sul mercato di titoli (i famigerati BTP), in questo momento a prezzi di saldo (o no?), forse una imposta patrimoniale così posta, metterebbe tanti d'accordo (chi ha 100 Milioni di Titoli di Stato, non avrebbe problemi a comprarne ancora 10 o 20, aventi caratteristiche sì penalizzanti, ma che consentirebbero di non avere prelievi secchi). Cosa succederebbe domani, intendo 02.11.2011, se partisse un massiccio programma di riacquisto di titoli a breve ( azzeriamo cioè i prossimi DUE anni di scadenze, poca roba rispetto allo stock complessivo del debito, per la maggioranza avente una duration media superiore a SETTE ANNI, mi sembra, e mettiamo in mutande chi ha venduto naked, che deve correre a ricoprirsi ), di quanto scenderebbe il Bund, di botta lo spread perderebbe 200 punti base... ed improvvisamente il costo del debito scenderebbe MOLTO di più di qualunque manovra correttiva, patrimoniale secca o a rate, licenziamento vero o solo minacciato...... Questa è fantascienza, o fantafinanza.... oppure una misura tutto sommato digeribile per il cittadino medio risparmiatore... ma forse terribilmente indigesta per molti investitori spregiudicati, quelli che adesso (ipotizzo) vogliono riscuotere i CDS acquistati sulla Grecia, sul Portogallo e sull' Italia, ovviamente, insieme agli altri milioni di derivati multiformi costruiti dai medesimi investitori....... ?????? Ritengo che SOLO l' effetto annuncio, avrebbe già conseguenze più durevoli di qualunque Maxi-Patrimoniale, questa notte sembra inevitabile.

 

  By: MISTAKE74 on Martedì 01 Novembre 2011 23:47

Penso che al g20 di cannes verrà deciso una MEGA QE senza precedenti e si obbligherà l'europa a dare alla BCE poteri simili alla fed, le banche centrali si trasformeranno in bad bank. La giostra non si può fermare se la gente ha il tempo di fermarsi e riflettere e capire il marcio che li circonda e l'illusione si scatenerebbero le forche caudine. Ciao

 

  By: GZ on Martedì 01 Novembre 2011 23:36

yes la matematica del debito pubblico e privato in europa e anche in inghilterra e negli USA dice che ci sarà un crac finanziario e valutario, maggiore di quello del 2008, vedi : ^"Che cosa si deve semplicemente capire"#http://www.cobraf.com/blog/default.php?topic_id=3561&reply_id=318778#318778^ “^L’interesse Composto è la Forza più Potente Dell’universo”#http://www.cobraf.com/blog/default.php?topic_id=3561&reply_id=319189#319189^ ^"Le Sofferenze sui Crediti Ai Costruttori per ora Nascoste Esploderanno l'anno Prossimo"#http://www.cobraf.com/blog/default.php?topic_id=5642&reply_id=318060#318060^ "^Ultima Chance"#http://www.cobraf.com/forum/topic.php?topic_id=4626&reply_id=318622^

 

  By: MISTAKE74 on Martedì 01 Novembre 2011 22:51

Scusate, ma non sono d'accordo. Qui non si parla + di Italia, Spagna ecc. ecc. qui è il sistema finanziaro globale in bilico. Vi faccio notare che negli accordi sul Haircut sulla grecia, il taglio del 50% dei titoli di debito, si è giocato sulla volotarità di aderire alla svalutazione in modo da non far scattare i cds sul default della Grecia. In tempo di crisi i diritti sono traballanti, in questo momento un default o haircut anche minimo del debito pubblico italiano anche solo del 10% innescherebbe un effetto devastante e a catena sul sistema. Stando cosi le cose penso che qualsiasi decisione sia estremamente pericolosa. Cosa ne dite??

 

  By: Moderatore on Martedì 01 Novembre 2011 22:30

...Sfonda la soglia del 5% il rendimento del Btp a due anni. L'interesse sul biennale balza al 5,09%, mentre lo spread con l'analogo bund si è allargato a 461 punti. Balzo immediato, in avvio di seduta, dello spread fra il Btp e il Bund tedesco che schizza a 437 punti rispetto ai 407 punti della chiusura di ieri. Materialmente significa che in base alle dinamiche di domanda e offerta, per trovare acquirenti i Btp devono offrire oltre 4 punti percentuali di rendimento in più, rispetto alle emissioni tedesche, come maggiorazione sul premio di rischio. Raggiunge la soglia del 6% il rendimento del Btp a cinque anni sul mercato secondario, segnando un nuovo massimo storico dall'introduzione dell'euro nel 1999. Lo spread con l'equivalente bund tedesco a cinque anni vola a 497 punti base. ----------------------------------------------- Il problema è che la famiglia italiana tipica magari non ha azioni e fondi azionari e se ne ha sono solo un 20% dei loro soldi (le statistiche della Banca d'italia dicono così), ma è spesso piena di BTP Se le azioni gli perdono il -50%, dato che sono solo il 20% del totale si perde solo un -10% del totale dei risparmi. Molti hanno inoltre azioni estere e non solo italiane per cui in realtà hanno perso (negli ultimi due ann) forse un -20% o -30% e quindi sul totale dei loro risparmi alla fine le perdite di borse sono meno del 10% Capita invece che molti abbiano l'80% o anche il 100% dei loro soldi in titoli di stato italiani. Per cui se i BTP di varie scadenze gli perdono anche solo un -10% questo è il 10% dei loro soldi. In Grecia però i titoli di stato hanno perso dal -50% al -70% e in Irlanda e Portogallo le perdite sono dal 20 al 50%...PER LORO FORTUNA IRLANDESI, PORTOGHESI E GRECI NON HANNO QUASI IN TASCA DEI LORO TITOLI DI STATO. Incredibile ma vero, il 90 o 95% dei titoli di stato lo hanno investitori esteri o banche, le famiglie di questi paesi non ne hanno In Italia un default parziale sui BTP sarebbe una mazzata perchè dai numeri che ho visto invece le famiglie direttamente e indirettamente ne hanno per 4-500 miliardi (se includi le scadenze a 2 anni). E una volta che si parla di default arrivi anche ai BOT.. Se hai in tasca ad esempio invece anche solo dei titoli di stato della BEI, Banca Europea degli Investimenti, hai un guadagno perchè sono SALITI, dato che sono titoli "europei" con dentro titoli tedeschi, olandesi, austriaci, francesi e non solo spagnoli, italiani, greci e irlandesi. VENDI I BTP

 

  By: GZ on Martedì 01 Novembre 2011 22:28

.

 

  By: demo00 on Martedì 01 Novembre 2011 20:17

Ma alla fine caxxo cambia avere BTP in tasca o non averli?? o prelevi tutto e te ne vai all'estero... altrimenti il default in un modo o nella'altro lo paghi lo stesso a pari quota di chi ha BTP....

 

  By: demo00 on Martedì 01 Novembre 2011 20:15

Secondo me i greci avrebbero pure ragione in fondo Dichiarano fallimento (-50% è un fallimento punto e basta) e in più si fanno strozzare da misure riparatorie come se non fossero falliti.... tanto vale mandare a cagare tutti e ricominciare a terra a debito zero o -80%.... tanto sempre a terra stai...

 

  By: Paolo_B on Martedì 01 Novembre 2011 20:13

io non ho btp in tasca. Speriamo non li abbia la mia banca, che magari finisce che il risultato è lo stesso (all'addetto all'area finanza però gli avevo passato il consiglio di non tener più btp, non è detto mi abbia ascoltato). Però se vedo un btpi all'8% di rendimeto reale sarei tentato. Ma aspetto. Alla fine sarà la patrimoniale a farmi pelo e contropelo.