HUMOUR (politico-finanziario)

 

  By: tonaus on Venerdì 09 Marzo 2007 16:54

Divertitevi con il rimbalzo del gatto morto. ^Gioco#http://www.tredz.co.uk/game/^

 

  By: GZ on Giovedì 01 Marzo 2007 01:33

In Cina: mette annunci su internet per un posto da amante disposta a farsi scoprire e picchiare dalla moglie al fine di coprire la vera amante. Offre 400 dollari per 10 minuti di botte e riceve una decina di candidate ----------------------------- Monday, Feb 26, 2007 7:40AM CST BEIJING (Reuters) - A Chinese businessman has advertised on the Internet for a stand-in mistress to be beaten up by his wife to vent her anger and to protect his real mistress, Chinese media reported on Monday. "When the woman found out her husband had a mistress, she insisted on beating her up," the Beijing Youth Daily said, citing the advertisement posted on a popular online jobs forum on sina.com. More than 10 people had applied for the job, the newspaper said. The "successful" candidate would be 35 and originally from northeastern China and would be paid 3,000 yuan ($400) per 10 minutes, it said. Many Chinese businessmen keep mistresses in second homes, a trend banished after the Communists swept to power in 1949 but which has made a comeback with market reforms in recent decades.

 

  By: Mr.Fog on Martedì 15 Novembre 2005 09:35

Tremenda è l'ira del mansueto... il Belpaese si è rotto i coglioni di tutto questo. Nessuno muoverà un dito per difendere i rom..... ----------------------------------------------------------------- Sante parole!!

un dibattito molto sentito - gz  

  By: GZ on Martedì 15 Novembre 2005 02:47

Non so perchè ma sono capitato sul blog di beppe Grillo che menzionava la demolizione di tre campi Rom e ^mi sono messo a leggere le risposte#http://www.beppegrillo.it/2005/11/la_guerra_ai_po.html#comments^ A momenti rotolavo dalla sedia. Grillo quando scrive non fa ridere nè sorridere, ma con la storia dei Rom la reazioni del suo pubblico invece sì. ------------------------------------------------------ .....Il 4 novembre ho assistito alla demolizione di tre campi Rom, situati nel comune di Casoria, nella provincia di Napoli. In questi campi c’erano circa quattrocento persone. Alle 8.00 del mattino sono arrivate, scortate dalla Polizia, scavatrici, ruspe, cingolati per demolire il tutto. Sembrava un esercito in assetto di guerra che spianava tutto. Unica sorpresa: il campo era stato abbandonato dai Rom lungo la notte. Infatti la sera prima, un notevole contingente di Polizia aveva ammonito tutti ad andarsene. E se ne erano andati, scappando da tutte le parti: chi verso la stazione ferroviaria (Piazza Garibaldi), chi verso centri sociali ove poter passare la notte. Non si era mai visto a Napoli un’azione del genere: buttare fuori con la forza persone dal proprio habitat senza offrire loro prima un altro luogo ove andare. Mi ricordava certe scene viste nei regimi militari. Mi ricordava soprattutto le demolizioni che avevo visto delle baraccopoli di Nairobi. Mai mi sarei aspettato che avrei assistito a simili scene nella mia Italia. Era da alcuni mesi che accompagnavo, insieme al professore Marco Nieli, da vicino, l’avventura di questi Rom: gente buona, semplice, attiva, gente che non ha mai partecipato ad una guerra, gente che era scappata dalla Romania per trovare un po’ di dignità. Ero stato, con Marco, ospite dei Rom di Casoria: un’ospitalità calorosa e aperta. Con loro ho potuto vedere la realtà del campo. Devo confessare che non avevo mai visto in Italia, una situazione così degradata. Mi faceva venire in mente certi angoli di Korogocho, la baraccopoli di Nairobi, dove sono vissuto per 12 anni. Questo sia per la sua posizione, sia per le condizioni del campo. Infatti l’accampamento Rom di Casoria è posto sotto un immenso arco con piloni enormi della tangenziale di Napoli. Ma le condizioni igieniche e ambientali del campo non sono meno agghiaccianti. Baracche accatastate una sopra l’altra in piccolissimi spazi. Senza acqua potabile. Stretto tra due ferrovie (un ragazzo è morto qualche mese fa sotto un treno). Enormi topi che passeggiavano tranquillamente. La gente ci ha accolto con tanto calore e tanti caffè. Avevano invitato tutti a venire l’11 aprile davanti al Comune di Casoria per parlare con gli esponenti del Comune. Quel giorno buona parte della comunità venne in piazza a urlare, gridare, battere i tamburi, per chiedere l’acqua potabile nel campo, un bus per portare i bambini a scuola ed infine un luogo alternativo ove i Rom potessero costruire il loro campo. E’ incredibile che in Campania non ci sia ancora una legge quadro per i Rom. Furono solo promesse. Dopo tante insistenze… arrivarono i poliziotti, le ruspe……e via! Via tutti quelli che sporcano le nostre città. Grave, molto grave che si dia effetto immediato ad un’ordinanza di un sindaco “scaduto”! Il prefetto l’ha immediatamente resa effettiva! E’ proprio vero che sono sempre i poveri a pagare. Ma ho visto un gruppo di fuggiaschi fuori dalla stazione Gianturco: donne incinte, bambini che piangevano…Ora vivono nella diaspora della quasi totale indifferenza delle istituzioni e dei cittadini. E’ questa l’Italia democratica? E’ così che trattiamo i Rom? Non è forse così che trattiamo anche gli immigrati chiudendoli nei CPT, veri lager? I poveri a Nord come a Sud, a Napoli come a Nairobi, non contano! Eppure sono volti!" Alex Zanotelli ------------------------ ^le risposte#http://www.beppegrillo.it/2005/11/la_guerra_ai_po.html#comments^ --------------- --------------------------------------------------------- Vorrei tranquillizzare tutto coloro che, commossi dalle parole di padre Zanotelli, si stanno interrogando sul destino dei ROM di Casoria. Beh, ieri sera trasitavo sulla rampa della tangenziale che corre accanto ai tetti della baraccopoli (a rilento, dato il traffico). Bene, le baracche erano ancora in piedi, e brulicavano di vita. Non solo, la rampa della tangenziale era invasa da bambini ROM che elemosinavano sciamando di corsa tra le auto e colpendo a calci e pugni quelli degli automobilisti che rifiutavano loro il denaro. Forse se avessi avuto la pazienza di posteggiare l'auto e inoltrarmi nel campo mi sarebbe stato offerto un caffe' con un sorriso da queste persone tanto laboriose? ---------------------------------------- FINALMENTE UNA BELLA NOTIZIA DA NAPOLI!!! Forza Napoli! Un applauso al prefetto di Napoli che ha fatto sgomberare il campo. Quand'è che vedremo le ruspe anche in tutti gli altri campi? Beppe, a noi italiani degli zingari non ce ne frega niente. Se ne possono andare. Dove vanno non ci interessa, ma devono andarsene fuori dalle balle. Finche vivono di microcriminalità si meritano ruspe e bastonate. Basta con questi parassiti, basta con questi rami secchi e dannosi della società. Basta con questo buonismo vomitevole. Mandiamoli fuori dalle palle a fucilate. Mettiamoli al muro, lanciamogli le molotov, organizziamo roghi in piazza, devastiamogli le mercedes di lusso con cui vanno in giro. Lasciamoci andare ad una ondata in piena di sana violenza che ricordi a questi straccioni pezzenti ladri, stupratori, morti di fame, che la pazienza ha un limite. Colpiamone 100 per educarne 1!!!! Tremenda è l'ira del mansueto... il Belpaese si è rotto i coglioni di tutto questo. Nessuno muoverà un dito per difendere i rom..... ------------------------------------------------------------- Ho visitato di recente la Pinacoteca Capitolina dove è esposto il bellissimo quadro "La Buona Ventura" di Caravaggio (noto razzista e reazionario) che raffigura una zingara mentre ruba l'anello ad un giovane con la scusa di leggergli la mano. Ora mi chiedo, a quei tempi la gran parte delle persone viveva sotto il limite di sussistenza e quindi aveva ottimi motivi per rubare, ma già gli zingari erano considerati al top di questa triste classifica. Con questo voglio dire che il problema non è di adesso ma deriva da una lunga tradizione di rifiuto all'integrazione e alla civile convivenza e non credo potrà essere risolto fornendo loro aiuti materiali, per quanto consistenti possano essere. Occorre accettare il fatto che la loro cultura non costituisce un patrimonio ma un problema e che va combattuta a partire dai bambini che, se necessario, vanno separati dai genitori ed affidati a qualche famiglia o comunità dove possano condurre un'esistenza degna di esseri umani. -------------------------------------------------------------- Per una volta sono contrario che tu difenda questa gentaglia CARO BEPPE perchè quelli te lo fanno credere a TE CHE HANNO BISOGNO DI SOLDI DI QUA E DI LA MA HO VISTO CON I MIEI OCCHI UNA ZINGARA DEL ***** MENDICARE PER TERRA VESTITA DI STRACCI E DOPO UN ORA ARRIVARE SUO MARITO COL MERCEDES A PRENDERLA E ANDARE COME UNA LEPRE!!***** NON ME LA POSSO PERMETTERE IO UNA MERCEDES CHE FACCIO IL MURATORE E MI FACCIO UN CULO COSI E DEVO DARGLI UN EURO A STI ATTORI CHE HANNO SOLO IL CORAGGIO DI BUTTARSI A PIETA DAVANTI A TE PER FREGARTI O MEGLIO VENIRTI IN CASA A "TROVARE" OOH POVERINI COME MI SPIACE QUANDO DEMOLISCONO LE BARACCOPOLI MI SPIACE COSI TANTO CHE MI FAREI VOLONTARIO A VITA PER ESSERE IO L'ESCAVATORISTA CHE VA A DEMOLIRE QUEI POSTI!!VEDIAMO DI SMETTERLA DI DIFENDERE QUESTI ACCATTONI NOI NON LO FACCIAMO PERCHE' ABBIAMO UNA DIGNITA E VOGLIAMO MANTENERLA ALTRIMENTI SE QUELLO FOSSE L'ESEMPIO DA SEGUIRE L'ITALIA DIVERREBBE UN TROIAIO...... ... --------------------------------------------------------- Perchè esiste l'OPERA NOMADI? In quanti ci lavorano? Chi paga i loro stipendi? Quanti soldi pubblici si beccano ogni anno? A che serve l'OPERA NOMADI? Ad integrare gli zingari? Allora perchè non fare una OPERA MAROCCO o OPERA ECUADOR? Se gli zingari sono nomadi, che girino il mondo e si tolgano dalle scatole Se non lo sono più, che si facciano il mazzo per vivere come tutti gli altri (italian e non) saluti ------------------------------------------------------------ C'è qualcosa di magico nel mondo degli zingari. Noi cittadini ormai abituati a comunicare alla questura ogni nostro spostamento abbiamo perso la poesia del non avere una terra nostra. L'uomo non dovrebbe possedere la terra, ma essere posseduto da questa. Io sento che questi popoli nomadi appartengano alla terra oramai più di noi che crediamo invece di esserne i padroni. Casa nostra... Bruttissima espressione. La terra è di tutti. Riuscire a convivere pacificamente, questa è la vera sfida. Alcuni zingari rubano, è vero. Anche alcuni non-zingari rubano. Mi risulta anche da queste pagine di blog che i nostri stessi politici, eletti in questo sistema così perfetto che è la nostra democrazia, nella nostra terra, rubino. E forse con i politici facciano lo stesso errore che con gli zingari. Pensiamo che rubino tutti. In fondo è anche più semplice ragionare così. Ma è giusto? non credo. Ma a noi interessa la giustizia? O ci preme solo il nostro interesse? Alex Zanotelli parla di queste persone e dice di essere stato da loro e di essere stato benaccolto. Qualcuno di noi è mai andato in un campo nomadi? Mi sembra che come sempre si parli, si parli, ma di cose, persone ed esperienze che non conosciamo veramente o se le conosciamo la nostra è una conoscenza parziale, limitata, comoda...... ------------------------------------------------- Opera Nomadi? Beppe perchè non fai un'inchiesta sull'opera Nomadi? rabbrividisco a leggere che questi hanno avuto per le mani 42.000 euro per la mediazione culturale etc etc. come diresti tu: ma che ***** vuol dire mediazione culturale??? serve qualcuno per farmi accettare che questi sanno fare solo le pentole di rame??? e poi "messi in crisi dall'avvento della società industriale"... cacchio ma questi in 100 e passa anni ancora non hanno saputo reagire??? la realtà è che qualcuno su tutto questo ci tira fuori lo stipendio ogni mese... -------------- Preso da: www.bergamoblog.it Una persona insospettabile, sembra non rhom o comunque non riconducibile all'etnia rhom, si presenta dal venditore con la ferma intenzione di acquistare un appartamento finito.Decisa la tipologia dell'immobile, come consuetudine il cliente versa una caparra confirmatoria che, nella zona di Bergamo, si aggira mediamente intorno ai 10.000 €. Il malndrino si dimostra così interessato alla casa e liquido, da offrire di sua spontanea volontà al venditore una caparra più cospicua: diciamo 20 o 30.000 €.Cominciano a presentarsi in visita all'appartamento ed a stazionare con furgoni nei parcheggi liberi a dirimpetto, gruppi e famiglie di rhom, questa volta esplicitamente rhom.scatta prontamente l'allarme fra i neo-inquilini ed i promissari acquirenti, che si rivolgono all'imprenditore: "Ma come avete venduto agli zingari"? Pertanto l'intero immobile è sputtanato tout-court: i clienti protestano duramente, i potenziali clienti fuggono, ed i nuovi acquirenti non possono essere accompagnati a visitare lo stabile.Prima ancora che l'imprenditore cada nella disperazione, riceve la visita del promissario rhom o pseudo-rhom, che pacatamente gli comunica la propria disponibilità a farsi da parte, secondo però i termini di legge.Cosa dice la legge in caso di mancato rispetto dei termini contrattuali?al promissario verrà corrisposto il doppio della caparra versata. All'impresario conviene comunque optare per la soluzione pecuniaria, e così si chiude il cerchio.Lascio ogni deduzione e determinazione, morale ed etica, circa i protagonisti e le comparse di questa vicenda al lettore... ------------------------ ..... per questioni professionali ho avuto a che fare con il progetto europeo Equal, di cui forse avrai sentito parlare. Fra le varie attività finanziate ve ne sono alcune che riguardano aiuti ai nomadi per favorirne l'integrazione all'interno del paese ospite. Nonostante l'impegno e la professionalità delle persone che seguivano il progetto e le consistenti risorse stanziate, i risultati sono stati scarsissimi. Semplicemente non avevano nessuna voglia di fare un lavoro normale, seguire un corso professionale o abitare in una casa vera, pur venendo messi nelle condizioni di poter scegliere tali opportunità. - sono stato a Roma di recente. Ero al tavolo di un ristorante all'aperto e si è avvicinato un nomade con una bambina dell'età apparente di 10 anni vestita e truccata come una donna di 20 che chiedeva insistentemente l'elemosina. Nel tavolo vicino c'era una coppia di stranieri che, osservando il mio rifiuto a fare elemosina si è subito data da fare per porre rimedio tirando fuori qualche moneta. In pochi secondi, mentre la bambina prendeva i soldi, l'uomo ha afferrato il loro cellulare e sono fuggiti. CVD ---------------------------- Qualcuno è così gentile da indicarmi dove il Sig. Alex Zanotelli dice nel suo post: 1)che pensionati, operai, giovani coppie senza casa e tutti gli Italiani con problemi economici, debbano versare anche un solo centesimo per i Rom di Casoria; 2)che sia giusto lo sfruttamento minorile, con tanto di sevizie fisiche e psicologiche; 3)che sia meglio rubare piuttosto che lavorare? Grazie. Giovanni, uno che non sa leggere. ------------------------------------------------ Ho letto con attenzione l'articolo di Beppe sui rom ed una piccola parte dei commenti. Mi vedo costretto, anche se con dispiacere, a dar ragione alla maggioranza dei commentatori, perchè e' del tutto veritiero quanto di negativo si pensa e si scrive su questo "popolo maledetto". E' difatti maledettamente vero che per scelta di vita e cultura essi vivano di espedienti e furti e non desiderano in alcun modo l'integrazione nella nostra società. Forse tutti non sanno che per la maggior parte queste persone sono cittadini italiani (e' impossibile quindi rispedirli da dove sono venuti i loro avi...), e che e' molto difficile perseguirli penalmente (perchè sfruttano i punti deboli delle nostre leggi). E le mie non sono solo parole: per motivi professionali ho assistito a diversi procedimenti penali a carico dei c.d. "zingari", dove ho constatato con meraviglia come la loro sia da considerarsi una associazione a delinquere molto ma molto ben organizzata. Alcuni esempi: i reati vengono sempre commessi dai minori di anni 14 o dalle donne in gravidanza che per una serie di motivi giuridici non vengono mai arrestati potendo poi scomparire trasferendosi a delinquere in altre città; hanno sempre a disposizione un avvocato di fiducia, che a poche ore dal loro fermo arriva in Tribunale per difenderli; quando rubano oggetti d'oro hanno dei complici pronti a fondere il metallo prezioso a distanza di pochi minuti dal furto, rendendo impossibile il ritrovamento della refurtiva.

 

  By: pana on Lunedì 14 Novembre 2005 23:02

Per chi e' appassionato dell argomento complotto in generale segnalo che le analisi del sangue dell 'autista di Lady D. furono sostitute con quelle di un tizio morto suicida, infatti i valori dell' alcool erano cosi alti che neanche poteva stare in piedi, inquietante dato che Lady D. stessa aveva preconizzato un suo incidente in macchina. Il tizio che si e fatto 30 anni di galera per l omicidio Pasolini ha detto di essere stato costretto a confessare altrimenti i familiari finivano male Inoltre in america tale Antony Schaffer (membro di una unita investigativa chiamata "Able Danger" ). afferma che aveva segnalato Atta all FBI come sospetto terrorista e inviato materiale anche sugli altri dirottatori, ma i file vennero eliminati (Clinton era presidente allora , questo almeno non e colpa del solito Bush ) altro che watergate o nigergate, questo e un mega scandalo.

"quello che impariamo dalla storia è che non impariamo nulla dalla storia" Otto Von Bismark

 

  By: pana on Lunedì 14 Novembre 2005 23:01

Per chi e' appassionato dell argomento complotto in generale segnalo che le analisi del sangue dell 'autista di Lady D. furono sostitute con quelle di un tizio morto suicida, infatti i valori dell' alcool erano cosi alti che neanche poteva stare in piedi, inquietante dato che Lady D. stessa aveva preconizzato un suo incidente in macchina. Il tizio che si e fatto 30 anni di galera per l omicidio Pasolini ha detto di essere stato costretto a confessare altrimenti i familiari finivano male Inoltre in america tale Antony Schaffer (membro di una unita investigativa chiamata "Able Danger" ). afferma che aveva segnalato Atta all FBI come sospetto terrorista e inviato materiale anche sugli altri dirottatori, ma i file vennero eliminati (Clinton era presidente allora , questo almeno non e colpa del solito Bush ) altro che watergate o nigergate, questo e un mega scandalo.

"quello che impariamo dalla storia è che non impariamo nulla dalla storia" Otto Von Bismark

 

  By: carlog on Giovedì 03 Novembre 2005 21:50

Humm ... il sito www.edoardo.ws esiste da un sacco di tempo mi ricordo di averlo intravisto gia' 5 anni fa' quando si suicido' (quindi ben prima del 11/09/01), pensavo fosse stato fatto dai libici Allora lessi anche che il suo suicidio era stato agevolato dal fatto che i fratelli Agnelli (Umberto e Gianni), continuavano ad escluderlo da posizioni di potere all'interno della famiglia. In sostanza, mentre egli aveva accettato di mettersi da parte in favore di Giovanni (figlio di Umberto) poi deceduto, non sopportava l'ascesa dei nipotini Elkann preferiti da Gianni a suo svantaggio. C'e' da capirlo: Cosa fareste voi, se vostro padre vi dicesse che siete dei buoni a nulla e vi preferisse i figli di vostra sorella ? Certo poteva ammazzare il padre o aspettare che Lapo si sputtanasse. E c'e da capire pure Lapo: Cosa fareste voi se vostra madre vi mollasse da piccoli per sposarsi con uno svizzero di cioccolata e vi sfornasse 5 fratellastri con pretese sulla eredita' ?? Ed in effetti alla morte di Umberto, la Margherita ha preteso la sua fetta di torta, ma all'ultimo ha acconsentito che il malloppo restasse nella mani di John, l'invisibile fratello di Lapo PS - infine "zio-nista" potrebbe avere a che fare con Zio-bordi ?!?

 

  By: GZ on Giovedì 03 Novembre 2005 20:31

Se ripulisci un attimo la grammatica, togli alcune punte tipo l'uso del termine "zionista" (che sembra una via di mezzo tra azionista e un bolognese che pronuncia "sionista") e vai con questo discorso nei bar o anche in diversi forum trovi tanta gente che ti da retta Dopotutto metà degli inglesi pensa che Lady Diana è stata assassinata in un complotto e un terzo dei francesi e inglesi pensano che l'11 settembre è opera della Cia e da quando c'è stato il film "JFK" di Oliver Stone nessuno pensa che sia stato Oswald -------------------------------------------------- Edoardo Agnelli martire dell Islam February 01, 2005 ^Edoardo Agnelli (figlio del senatore Agnelli) fu un Mussulmano ed è stato assassinato dai Zionisti#www.edoardo.ws ^. Nel 2003 un film documentario chiamato Edoardo fu trasmesso sulla sua morte misteriosa nel 15 novembre 2000, ma in Italia fu una completa censura sul caso. Nessuno ha parlato della sua religione e nessuno ha scritto che in Iran si e fatto un film documentario su di lui, almeno dicendo che iraniani lo considerano un martire dell Islam. Perche e come questa forte censura su questo fatto!! EƒT stato creato sito in internet su di lui: www.edoardo.ws nel sito c'è la manoscritta di edoardo che parla di Allah (Dio). c'è la sua foto e il film nella preghiera di venerdi di Tehran con Ayattollah Khamemeii Attuale leader della rivoluzhone Islamica. Ma perche Zionisti devono uccidere lui? Primo perche Edoardo era un mussulmano. Secondo perche con la morte di Edoardo la ricchezza rimane per sorella che ha 4 figli da un ebbreo ( primo marito della sorella di Edoardo) E tramite lei la ricchezza e la direzione va nelle mani di Jon Elkan e I suoi fratelli ebrei. In Italia è successo un grande golpe e la ricchezza di Agnell e la direzione delle azziende eƒT uscito dalle mani cristiane ed e andato nelle mani ebree e nessuno si e accorto in Italia. CeƒT sospetto che anche il cugino di Edoardo fosse ucciso da loro. Perche se lui rimaneva vivo era a lui la direzione dell fiat ed il resto. I mussulmani fanno differrenza tra gli ebrei dai zionisti come ceƒT differenza tra cristianesimo ed il fascismo. Una delle vie per cui la ricchezza si transforma nelle mani di zionisti eƒT che con programmi previsti preparano il terrreno per matrimonio dei ricchi con gli ebrei. Cosi che eƒT accaduto per padre e sorella di Edoardo! Cosi la ricchezza col il tempo va tramite lereditaƒT nelle mani dei ebrei come e accaduto nella famiglia di Agnelli. Ma ^il complotto non finisce qui....#http://blog.edoardo.ws/italiano.html^

 

  By: DOTT JOSE on Giovedì 03 Novembre 2005 19:48

esiste pure ilsito con le foto,www.edoardo.ws in effetti pare davvero fosse musulmano (nella prima foto lo si vede a destra) ora manca solo si scopra che il travestito barese fosse un agente segreto siriano o iraniano...assoldato per uccidere Lapo ...

 

  By: GZ on Giovedì 03 Novembre 2005 11:41

Come Lady Diana, morta in un falso incidente d'auto sotto il quale c'è un complotto, perchè si accompagnava al figlio di un miliardario arabo....

 

  By: gianlini on Giovedì 03 Novembre 2005 10:49

Pure la memoria di uno che in Italia non se lo ricorda più nessuno da anni sono riusciti a resuscitare 'sti ayatollah ! e poi uno non pensa che arriveranno a breve all'atomica! RITRATTI DI EDOARDO AGNELLI - I dimostranti scandiscono slogan di morte a Israele e inalberano tra l'altro ritratti di Edoardo Agnelli con sopra scritto «Martire e figlio dell'Islam». Infatti secondo una versione fatta circolare da organizzazioni del regime iraniano, il figlio di Gianni Agnelli non si sarebbe suicidato, ma sarebbe stato ucciso in un complotto ebraico-cristiano, dopo essersi convertito all'islam sciita, per impedirgli di ereditare il controllo della Fiat.

 

  By: GZ on Mercoledì 02 Novembre 2005 12:18

Fog e Delta che scrivono spesso cose malefiche sulla borsa (per non parlare di tanti altri orsi che una volta scrivevano qui) rischierebbero il collo in una repubblica islamica. D'altra parte non bisogna esagerare con i pregiudizi verso civiltà diverse dalla nostra perchè ad esempio io o polipolio in quanto ottimisti cronici la passeremmo liscia La soluzione di risolvere i problemi del mercato impiccando alcuni "speculatori" è un classico collaudato nella storia. Una volta accadeva quando c'era scarsità di pane e oggi con il progresso ci sono persino gli ayatollah iraniani invidiosi del fatto che negli altri paesi musulmani le borse sono salite del +300% e i loro stessi cittadini spostano i soldi in Dubai o persino Arabia Saudita (la concorrenza delle piazze finanziarie musulmane tra loro!) Ma ci sono state tante varianti "hard" e "soft", Saddam ad esempio sul lato "hard", faceva proiettare nei cinema video in cui si tagliavano le mani a gente che cambiava in nero la valuta,in Malesia il presidente aveva minacciato di frustrare gli speculatori quando la valuta era crollata nel 1998, a Cuba si è fucilata gente accusata di speculazione al mercato nero, Chavez ha fatto incriminare decine di società accusandole di speculazione e sabotaggio dell'economia venezuelana sul lato "soft" Soros è stato condannato in un tribunale francese con accuse un poco pretestuose di insider trading, in USA ci sono società come ^Overstock#^ che stanno facendo causa ai ribassisti che sono short il titolo....

 

  By: gianlini on Mercoledì 02 Novembre 2005 09:46

chissà se lui o i suoi familiari avevano delle posizioni corte ------------------ nooooo un metalmeccanico come lui, non può avere delle cose in borsa avrà uno zio che ha dilapidato i tre dinari del patrimonio famigliare 10 anni fa e lui ha giurato vendetta cmq mio padre sul punto del gambling e dell'impiccagione sarebbe assolutamente d'accordo, anche se proviene dalla occidentale Venezia

 

  By: polipolio on Mercoledì 02 Novembre 2005 08:38

Non ho capito lo scandalo. Ognuno utilizza i mezzi culturali e pratici che ha. Zio Al (hu hu, presto sarà Uncle Ben !) parla e eventualmente alza o abbassa i tassi di sconto. S'alc@&&ojad parla ed eventualmente impicca qualcuno sulla pubblica piazza. Ma scusa, Mussolini è riuscito a mantenere un cambio insostenibile ('quota 90') per la lira e il Presidente iraniano non è in grado di portare la borsa ai livelli che desidera? Eppoi finiamola di essere malpensanti, magari voleva impiccare quello che ha detto che mettere i soldi in borsa è come scommettere (gambling) [non ha poi così torto] e che quindi va vietato (chissà se lui o i suoi familiari avevano delle posizioni corte, ma non credo, il corano avrà previsto anche il market abuse o l'insider trading). Sai che segnale per il mercato?

solidarietà ai colleghi ribassisti iraniani - gz  

  By: GZ on Mercoledì 02 Novembre 2005 02:29

L'unica borsa al mondo ad aver perso negli ultimi due anni è quella iraniana (a dispetto del prezzo del petrolio) e il governo degli ayatollah ne ha discusso perchè ha appena perso un -20% e i capitali si spostano nel Dubai. Il presidente dell'Iran, (lo stesso tizio che ha annunciato di voler spazzare via israele e colpire l'america per cui ora a Roma fanno una fiaccolata), ha spiegato che la soluzione per i problemi di borsa è semplice: "... ^basta impiccare due o tre operatori#http://www.iranfocus.com/modules/news/article.php?storyid=4208^... gli speculatori smettono di vendere e i problemi della borsa sono risolti per sempre..." Da una parte è un progresso rispetto ai tempi di Khomeini che ci si preoccupi del mercato finanziario, dall'altra questo intervento statale sembra un tentativo di manipolare il libero mercato (come fa anche Greenspan, secondo molti). Chi gioca in borsa ed è di Roma dovrebbe partecipare alla fiaccolata di protesta per solidarietà ai colleghi ribassisti iraniani