Stupidi Uomini Bianchi

 

  By: Gano* on Sabato 01 Giugno 2013 12:08

Gianlini, spesso posti solo per fare il bastian contrario. Ti sei lamentato fino a ieri l' altro degli immigrati a Milano, ora col solo scopo di prendere posizione contraria non vorresti che si mandassero in Germania. Forse non te ne accorgi, ma diventi inutilmente irritante. Provo a rispiegartelo e vediamo se capisci. E' vero che la Svizzera o la Germania hanno tanti immigrati, ma sono quasi tutti LEGALI. Hanno per lo più gli immigrati che chiedono loro o di cui hanno bisogno. Noi abbiamo 3,000 chilometri di coste indifendibili, che loro non hanno, e ci arrivano da Africa e Medio Oriente, CLANDESTINI, in quantità incontrollabili. Arrivano con qualsiasi mezzo che sia in grado di galleggiare. Non è un peso che siamo in grado di sopportare da soli e che va condiviso con tutta l' Europa, se Europa è ancora una parola che ha un senso oltre quello di mettere stupide multe se passi il 3% di deficit pubblico. ^La Germania ha dimostrato ancora una volta la sua ottusità#http://www.ilgiornale.it/news/esteri/i-tedeschi-insistono-riprendetevi-i-clandestini-che-ci-avete-922362.html^ pseudonazista. Se te poi questo non riesci a capirlo o se senti l' urgenza irresistibile di dire il contrario e il contrario di tutto, anche di quello che hai detto tu stesso fino a ieri, io non posso farci niente.

 

  By: gianlini on Sabato 01 Giugno 2013 11:55

Gano, già ora la Svizzera ha molti più stranieri di noi* se vai in centro a città come Basilea o Zurigo te ne rendi conto immediatamente * molti sono slavi, bosniaci, macedoni

 

  By: Gano* on Venerdì 31 Maggio 2013 23:39

> magari la Svizzera Magari. Un po' se ne potrebbero prendere anche loro. Non credi? E tenerseli, invece che ^cercare di rifilarli a noi cha abbiamo 3.000 Km di coste indifendibili#http://www.ilgiornale.it/news/esteri/i-tedeschi-insistono-riprendetevi-i-clandestini-che-ci-avete-922362.html^.

 

  By: gianlini on Venerdì 31 Maggio 2013 11:48

Gano... sai che proprio stamattina, non più di 20 minuti fa, ho incrociato un pullman turismo del tutto anonimo (tipo Garbellini Viaggi), con sopra tutti africani? la cosa mi ha alquanto incuriosito (mi è passato davanti, è stato un attimo, ma di quelli in cui cerchi di mettere a posto elementi che non combaciano fra loro) era diretto da P.le Maciachini (zona nrod di Milano) verso ovest, diciamo magari Malpensa, magari Torino, magari la Svizzera da approfondire....

 

  By: Gano* on Venerdì 31 Maggio 2013 11:11

^I tedeschi insistono: "Riprendetevi i clandestini che ci avete mandato#http://www.ilgiornale.it/news/esteri/i-tedeschi-insistono-riprendetevi-i-clandestini-che-ci-avete-922362.html^ Questi sono nazisti nell' animo.

 

  By: gianlini on Giovedì 30 Maggio 2013 10:27

non lo so ieri sono andato all'incontro di presentazione del corso di inglese in Irlanda cui ho iscritto mia figlia si tratta della stessa scuola, college e tipologia di corso che avevo fatto io ai tempi (30 anni fa....) due cose mi hanno colpito in particolare: il gruppo dall'Italia (ai ns tempi eravamo almeno 150 ragazzi, la maggior parte proveniente da Roma dove la mia scuola (ad indirizzo religioso) aveva un grosso istituto) è complessivamente di 80 ragazzi, mentre, udite udite, ora ci sono 90 ragazzi provenienti da Buenos Aires!!! (dove nel frattempo la confraternita ha aperto due collegi, e uno a Santiago del Cile) la seconda è che mentre noi eravamo liberi di fare quasi tutto (tanto per dire la cittadina dove è il college è a 20 km da Dublino, e noi ci potevamo andare da soli il sabato o la domenica (sempre ovviamente d'accordo con la famiglia ospitante) o magari anche un tardo pomeriggio in settimana) ora praticamente ogni azione, tempo, attività è schedata, programmata, controllata ed eventualmente vietata (non possono cioè andare da soli a Dublino)...

 

  By: Giovanni-bg on Mercoledì 29 Maggio 2013 17:43

Gianlini i muscoli, le mannaie, le mazze e tutto il resto sono solo strumenti L'unica vera arma è il cervello. Se così non fosse non si spiegherebbe perchè l'uomo bianco da secoli nonostante non sia fisicamente dotato come i neri e non sia disciplinato come i cinesi è comunque la più straordinaria macchina da guerra mai vista sul pianeta terra.

 

  By: gianlini on Martedì 28 Maggio 2013 20:13

-14 punti! ecco spiegato tutto! Siamo più ricchi di conoscenze tecnologiche, ma meno intelligenti rispetto a un secolo fa. È ciò che afferma una ricerca scientifica pubblicata questo mese sulla rivista Intelligence da alcuni studiosi dell’Università di Amsterdam, dell’Ateneo di Umea in Svezia e dell’University College di Cork. La ricerca dimostra che in poco più di un secolo il quoziente intellettivo medio degli occidentali è diminuito di circa 14 punti. I NUMERI - Secondo l’analisi degli studiosi il periodo vittoriano è stato indubbiamente uno dei più prolifici della storia dell’umanità: innumerevoli invenzioni e innovazioni hanno migliorato la società del tempo e tutto ciò è merito della genialità e dalle capacità intellettive medie degli abitanti dell’Occidente. Più tardi, è cominciato un lento declino che interessa anche la società contemporanea. Comparando i dati di fine Ottocento con quelli odierni, in media il quoziente intellettivo degli abitanti dell’Europa e del Nordamerica è diminuito ogni decennio di 1,23 punti. Anche la reattività visiva è progressivamente declinata: se nel 1889 un uomo reagiva a uno stimolo dopo 183 millisecondi, nel 2004 il tempo di reazione è salito a 253 millisecondi. RAPPORTO INTELLIGENZA-FERTILITA’ - Lo studio contraddice quello che gli studiosi hanno chiamano «effetto Flynn», secondo cui il quoziente d’intelligenza umano cresce con il passare delle epoche. Gli scienziati hanno dato anche una spiegazione a questo costante declino: la media del quoziente intellettivo occidentale sarebbe diminuito profondamente perché le donne più istruite e intelligenti che vivono in Europa e in Nordamerica fanno sempre meno figli e ciò causa un abbassamento generale della media del livello intellettivo della popolazione. Questa spiegazione - ricorda il sito web francese Slate - ricorda molto la trama del film americano Idiocracy: la pellicola del 2006 racconta la storia di un militare che si sottopone a un esperimento di ibernazione umana e si risveglia nel 2505. Molto presto scopre che nel futuro l’intelligenza umana si trova ad un livello particolarmente basso perché le persone più brillanti hanno da tempo rinunciato a riprodursi e solo quelli meno capaci continuano a fare figli. Francesco Tortora] Il quoziente intellettivo dell'uomo occidentale? Nell'ultimo secolo è crollato Calo di circa 14 punti in poco più di cento anni. Il motivo? Le donne più istruite e intelligenti fanno sempre meno figli La locandina del film IdiocracyLa locandina del film Idiocracy Siamo più ricchi di conoscenze tecnologiche, ma meno intelligenti rispetto a un secolo fa. È ciò che afferma una ricerca scientifica pubblicata questo mese sulla rivista Intelligence da alcuni studiosi dell'Università di Amsterdam, dell'Ateneo di Umea in Svezia e dell'University College di Cork. La ricerca dimostra che in poco più di un secolo il quoziente intellettivo medio degli occidentali è diminuito di circa 14 punti. I NUMERI - Secondo l'analisi degli studiosi il periodo vittoriano è stato indubbiamente uno dei più prolifici della storia dell'umanità: innumerevoli invenzioni e innovazioni hanno migliorato la società del tempo e tutto ciò è merito della genialità e dalle capacità intellettive medie degli abitanti dell'Occidente. Più tardi, è cominciato un lento declino che interessa anche la società contemporanea. Comparando i dati di fine Ottocento con quelli odierni, in media il quoziente intellettivo degli abitanti dell'Europa e del Nordamerica è diminuito ogni decennio di 1,23 punti. Anche la reattività visiva è progressivamente declinata: se nel 1889 un uomo reagiva a uno stimolo dopo 183 millisecondi, nel 2004 il tempo di reazione è salito a 253 millisecondi. RAPPORTO INTELLIGENZA-FERTILITA’ - Lo studio contraddice quello che gli studiosi hanno chiamano «effetto Flynn», secondo cui il quoziente d'intelligenza umano cresce con il passare delle epoche. Gli scienziati hanno dato anche una spiegazione a questo costante declino: la media del quoziente intellettivo occidentale sarebbe diminuito profondamente perché le donne più istruite e intelligenti che vivono in Europa e in Nordamerica fanno sempre meno figli e ciò causa un abbassamento generale della media del livello intellettivo della popolazione. Questa spiegazione - ricorda il sito web francese Slate - ricorda molto la trama del film americano Idiocracy: la pellicola del 2006 racconta la storia di un militare che si sottopone a un esperimento di ibernazione umana e si risveglia nel 2505. Molto presto scopre che nel futuro l'intelligenza umana si trova ad un livello particolarmente basso perché le persone più brillanti hanno da tempo rinunciato a riprodursi e solo quelli meno capaci continuano a fare figli. Francesco Tortora

 

  By: gianlini on Lunedì 27 Maggio 2013 10:58

Dalle foto postate dal Mod, non c'è alcun dubbio su chi sia più forte fisicamente e con più "cattiveria" in corpo non capisco quindi tanta sorpresa nel constatare l'esito di un siffatto divario di forze

 

  By: bertoldo on Lunedì 27 Maggio 2013 09:23

A proposito di Ius soli e Ius sanguinis vorrei fare questa considerazione: Se si facesse presente ad ogni persona (neonati compresi!!!...)che assumendo la cittadinanza italiana, ci si assume immediatamente un Debito Personale di circa 40.000 euro (statistiche che ogni tanto ci vengono snocciolate quando si parla di Debito Pubblico) e si diventa DEBITORI IN SOLIDO, probabilmente ci sarebbero dei ripensamenti. Prego il nuovo ministro NERO di informare tutti gli extracomunitari Aspiranti Italiani di tale Precondizione allo IUS SOLI. Ma forse di certe cose e' meglio sottacere, perche' forse dopo magari anche gli italiani che mettono al mondo figli preferirebbero non registrarli all'anagrafe.... ...Ma chi ce lo fa fa a diventare italiani?!?! Saluti Bertoldo

Stupidi uomini bianchi - Moderatore  

  By: Moderatore on Lunedì 27 Maggio 2013 04:11

In Inghilterra il governo sta ora agendo contro chi incita all'odio contro gli inglesi in riferimento allo sgozzamento da parte di africani immigrati (nella foto) del soldato inglese di nome Rigby (fotto sotto) Negli ultimi due giorni infatti ^undici inglesi sono stati arrestati per aver scritto commenti ostili ai musulmani o agli emigrati#http://www.dailymail.co.uk/news/article-2330809/Lee-Rigby-death-11-people-UK-arrested-making-racist-anti-religious-comments-online-British-soldiers-death.html^ su facebook o su dei forum

 

  By: Gano* on Domenica 26 Maggio 2013 14:30

Sono d' accordo con Lutrom. Invece di favorire l' immigrazione o lo ius sanguinis, andrebbero favorite le adozioni. x Gianlini, ho amici che vogliono adottare bambini. Il collo di bottiglia non è il paese terzo ma l' Italia, che frappone ostacoli molto grossi. E' vero che ci sono paesi che mettono difficoltà, dipende però da paese a paese e ce ne sono alcuni in cui il processo è molto veloce. Anche se uno screening accurato della famiglia adottiva è importantissimo, lo stato italiano sembra fare di tutto per renderlo un processo con tempi molto lunghi e costi molto alti, spesso addirittura un processo impossibile.

 

  By: lutrom on Domenica 26 Maggio 2013 12:32

Gianlini, purtroppo hai ragione e purtroppo le cose che mi dici le so bene: però, in molti paesi arretrati, corrompendo un po' (questa volta a fin di bene, tanto di solito sono paesi dove con la corruzione si ottiene molto...), con accordi politici e magari con un po' di propaganda ad hoc, si potrebbe ottenere più di qualcosa (per quanto riguarda l'adozione di bambini del posto). Un altro problema (non detto) è che però di far venire neonati o bimbi piccoli da paesi arretrati in Italia ed in Occidente non interessa quasi a nessuno, invece a molti conviene far venire qui da noi masse di disperati... L'atteggiamento (arretrato) per cui la gente parte da un paese arretratissimo e povero e viene qui disperata ma poi qui parla bene del suo paese, lo rimpiange e magari va anche mettendo bombe nei paesi di arrivo (della serie riconoscenza zero...), è purtroppo molto diffuso: infatti si capisce subito se una persona è integrata qui da noi o no facendo qualche semplice domanda. Ad esempio io dissi a delle ragazze marocchine (musulmane) che, se in Marocco si fossero comportate come in Italia (infatti qui da noi vestono in maniera sexy, frequentano senza problemi i ragazzi, ecc.), avrebbero fatto (in Marocco) forse una brutta fine: le ragazze mi dissero che loro non erano mica cretine, in Marocco non ci volevano tornare a vivere, al limite solo per qualche settimana in vacanza...: infatti le tizie erano non integrate, ma integratissime, più italiane delle italiane! D'altronde il sottoscritto è stato al Nord ad insegnare ed ha conosciuto molte persone letteralmente fuggite dal Sud Italia causa gravissimi problemi economici e che al Nord si erano sistemati benone: ebbene, passavano i giorni a rimpiangere il Sud ed a lodarlo (assurdo: comprendo l'amore per il posto dove si è nati, ma uno neanche deve dimenticare che nel "bel" posto dove sei nato facevi quasi la fame, ed adesso il posto di arrivo ti ha dato un futuro, tant'è che, nonostante tutti i tentativi che hai fatto per tornare al Sud, sei stato costretto a restare al Nord... Purtroppo non a è un caso che le persone morte di fame che poi vincono milioni al gioco, dopo alcuni anni, nella maggior parte dei casi, sono tornate ad essere povere... Abbastanza spesso -ma non sempre, certo!!- la povertà materiale sta nella testa del povero e non nella società che lo circonda...).

 

  By: Bullfin on Domenica 26 Maggio 2013 12:04

Moderatore, che dici, per l'Inghilterra qualche speranza potrà venire da Nigel Farage e dal suo Partito per l'indipendenza del Regno Unito, partito che è andato molto bene alle ultime elezioni e, oltre ad essere profondamente antieuropeo (ha difeso l'Italia dalle ossessioni eurotedesche più Farage che questi coglionazz. che abbiamo al governo), è anche contrario all'immigrazione incontrollata FARAGE SANTO SUBITO!!!! Vero...Gianlini...

 

  By: gianlini on Domenica 26 Maggio 2013 12:00

Lutrom, tu vedi la vicedna dalla parte nostra, e ti sembra plausibile che ci sia una spinta verso le adozioni (anche a me è sempre sembrato così facile e banale,....non ho di che tirar su dei bimbi, perchè non darli a chi ha mezzi e voglia di crescerli???) ma in genere gli stati ostacolano in tutti i modi le adozioni perchè si tratta per loro di una sconfitta e quasi mai la accettano volentieri** soprattutto perchè la maggior parte degli stati poveri ha conduzione semi-dittatoriale e ovviamente non è bello per un dittatore far sapere che i figli della propria gente vengono venduti all'estero tipico esempio è la bielorussia, mi ero interessato per ospitare bimbi della zona di Chernobyl, lo si fa, ma non puoi immaginare quante resistenze fanno i bielorussi.... tra l'altro, quelli degli orfanotrofi ormai non li fanno proprio più venire... ** per quanto povero e disastrato sia un paese, non troverai mai nessun immigrato che lo ammette...per tutti il paese di origine è sempre il più bello del mondo....(infatti la maggior parte dice di essere in fuga dal regime e non dal paese in sè)