Medio Oriente e intrighi

 

  By: prg80t on Martedì 22 Marzo 2011 22:13

Duca, mi meravigli..! basta guardare cosa c'è stampato sul retro del $ e poi vai a Londra in Drury Lane e vedi un Palazzo Maestoso ..ti fai qualche domanda e qualche ricerca e arrivi a capire non è tanto difficile dai...! non ci può andare, è impegnato nella coltivazione delle cipolle.................

 

  By: alberta on Martedì 22 Marzo 2011 22:03

Duca, mi meravigli..! basta guardare cosa c'è stampato sul retro del $ e poi vai a Londra in Drury Lane e vedi un Palazzo Maestoso ..ti fai qualche domanda e qualche ricerca e arrivi a capire non è tanto difficile dai...! _________________________ Meno male che c'è gente sveglia come Spider, che si è tolto da bambino il prosciutto dagli occhi..... dai, non sei da solo, ma lo avevi capito......

 

  By: duca on Martedì 22 Marzo 2011 19:33

GZ Capisco benissimo cosa dici e cosa fai riferimento. io stesso sul mio piccolo Blog da anni cerco di smascherare le "verità" che ci propinano i media (che oggi sono spesso l'arma più potente delle elite per manovrare il popolo bue o come lo chiami tu il cittadino medio. Rimane il fatto che parti di quelle elite ogni tanto si sbagliano e la storia con la S maiuscola le spazza via. E' capitato a una parte della grande finanza a cui accennava Wilson. La crisi del 29 ha spazzato via anche molti di quei finanzieri. Le grandi rivoluzioni spesso hanno sorpreso le elite di allora distruggendole. Concordo con te che la storia è fatta di accordi segreti con cui i potenti del mondo disegnano gli equilibri, ma anche tu converrai che nessuna elite è in grado di prevedere tutto e non si sbaglia mai. Inoltre non c'è una sola grande elite, ma ci sono tanti soggetti che avolte entrano in conflitto...... sono battaglie sotterranee non palesi..... sono come certi fiumi carsici, ogni tanto il mondo ne vede qualche manifestazione ma le battaglie esistono. Ad esempio io sono convinto (ne ho anche avuto una testimonianza diretta) che l'elite finanziaria tema moltissimo l'elite al potere oggi in Cina che usa categorie mentali molto diverse. Un'esempio su scala minore lo abbiamo di fronte ai nostri occhi tutti i giorni. La battaglia tra una parte dell'elite finanziaria italiana e Beerlusconi è uno di quei tanti fiumi carsici che emerge. Il popolo bue crede che il problema sia Ruby o il caso Mills invece dietro c'è il conflitto tra due elite finanziarie (una è il vecchio establisment che ha governato l'Italia per un secolo e l'altro è quello dei parvenou che si è coalizzato attorno al Berlusconi. Le elite si combattono in modo sottile mandando altri a far le battaglie campali al posto loro. Ma non c'è una sola grande elite mondiale..... talvolta c'è uno stato di equilibrio. E quimdi non c'è un governo mondiale e ci sono continuamente errori e la storia poi mette tutto a posto con tempi che vanno al di là della vita dei singoli. P.S. In ogni caso è sempre apprezzabile e stimolante leggerti.

 

  By: SpiderMars on Martedì 22 Marzo 2011 19:30

Chi Governa il modo in realtà non è facile capirlo ___________________________________________ Duca, mi meravigli..! basta guardare cosa c'è stampato sul retro del $ e poi vai a Londra in Drury Lane e vedi un Palazzo Maestoso ..ti fai qualche domanda e qualche ricerca e arrivi a capire non è tanto difficile dai...! P.S. Chi controlla le banche Centrali Occidentali controlla il Mondo e sono tre o quattro famiglie , tutto il resto sono camerieri a loro servizio quello che stà succedendo ora in Nord Africa è perchè loro lo hanno deciso, la Cina non gli fà un baffo perchè la stanno usando come pattumiera dal momento se vogliono ridimensionarla ci mettono due minuti con qualche regoletta al WTO tutto è controllato avendo le Intelligenze che stanno tutte saldamente in mano USA JApan e Eu avendo la superiorità Intellettuale Economica Militare e tecnologica.

 

  By: duca on Martedì 22 Marzo 2011 19:06

Duilio Chi Governa il modo in realtà non è facile capirlo, invece si comprende benissimo "chi riesce a far dei danni a tutti senza ricavare nessun vantaggio per se stesso". è uno dei "principi della stupidità del Cipolla". Vai sul mio blog e trovi le leggi della stupidità del Cipolla oppure fai un cerca su Google (Cipolla leggi della stupidità). http://www.giovis.com/cipolla.htm Dubito che riuscirai a trarne una lezione di saggezza, ma tentar non nuoce.

istinto della persona media - GZ  

  By: GZ on Martedì 22 Marzo 2011 18:57

le "teorie del complotto" cosiddette sono squalificate agli occhi della persona istruita dal fatto che l'uomo della strade tende a credere a quelle che gli vengono presentate senza chiedere prove. L'istinto della persona media non molto informata ed istruita è in genere di credere a qualche complotto ed intrigo che spiega tutto, della serie "....sono sempre i soliti che controllano tutto da secoli...". Periodicamente ci sono stati ciarlatani o arruffapopolo che hanno sfruttato questo istinto della persona media per i propri fini o anche semplicemente per vendere qualche libro. Se però chiedi chi siano di preciso questi "soliti pochi che comandano tutto" noti che per la persona media sono un concetto vago che in pratica corrisponde a chiunque sembri ricco o potente....L'uomo della strada tende a dare credito a teorie del complotto, ma di tutti i generi e di segno opposto e se gliene vengono presentate tre diverse non è in grado o non ha tempo di verificarle, per cui alla fine poi rimane confuso. Se non verifichi i dettagli e i fatti allora si si possono avanzare quattro diverse "teorie del complotto" anche di segno opposto per spiegare lo stesso fatto. E quindi è tutto e il contrario di tutto e non si capisce niente. Il caso classico è l'11 settembre dove la maggioranza degli italiani, degli europei e di praticamente tutti ritiene che sia sotto un qualche complotto diverso da Bin Ladin. Ma se richiesti di qualcosa di preciso trovi che rispondono CIA, governo, società petrolifere, forse altre multinazionali, forse altri servizi segreti, forse altri governi.. arabi o russi o israele o la cina... cioè in pratica tutti e quindi poi nessuno Ma questo istinto della persona media è in realtà corretto nella maggior parte dei casi, solo che non è documentato e quindi viene facilmente sviato e confuso. Esiste però ora grazie ad internet la possibilità di verificare praticamente quasi tutto quello che sia successo nel passato non troppo lontano. Non puoi verificare bene perchè siano morti Alessandro Magno o Gesù Cristo dato sono passati duemila anni e il 90% dei documenti sono andati persi perchè su pergamena. E non puoi verificare bene cosa succede in questo momento in Libia perchè le cose ancora sono in movimento Ma se vai indietro di 20 o 100 o anche 200 anni c'è abbondanza di documentazione scritta che è stata tutta preservata e studiata poi da qualcuno e i fatti sono ormai abbastanza lontani che trovi gente che prima di morire ha per qualche motivo raccontato quello che sapeva. E si è perso l'interesse da parte dei responsabili (perchè sono morti o molto vecchi) a tenere ancora nascosto tutto. Tre volte su quattro trovi chiari indizi e a volte anche prove certe che ci sono stati intrighi, piani segreti e complotti ed accordi dietro le quinte che ai contemporanei non erano visibili o non potevano dimostrare anche se li intuivano Per qualche motivo però oggi a livello accademico non si studia quasi mai questo aspetto della storia che invece fino agli anni '30 circa era molto popolare. Si trova oggi disdicevole ricostruire gli intrighi, le manovre dietro le quinte e i piani segreti di pochi e si preferisce parlare di fatti sociali ed economici o culturali di massa. I quali però sono influenzati spesso dai primi...

 

  By: SpiderMars on Martedì 22 Marzo 2011 18:55

Se è vero che c'è una elite che cerca di dominare il mondo, sono anche convinto che sia molto meno potente di quanto si creda e molto ma molto soggetta ad errori. _______________________________________________________ L' Elite che domina il Mondo è molto potente poi dipende come usa il suo potere ci sono periodi in cui l' Elite è in mano al Male in altri periodi in cui l' Elite è in mano al Bene , non è questione di Potenza ma di scelte di chi detiene il Potere ora indiscutibilmente è in mano agli Usa e GB i quali appaiono logorati corrotti in mano al male, è inevitabile un periodo buio prima di una rinascita e un Nuovo Ordine Mondiale. p.s. prendi una foto di Blair Clinton Bush li guardi negli occhi e capisci la loro anima da chi è controllata..!

 

  By: prg80t on Martedì 22 Marzo 2011 18:42

prima è arrivato tUCo, poi è venuto maUCo, ora abbiamo dUCa, secondo me sei il solito o uno dei soliti, il mondo è governato dai soliti personaggi da almeno 400 anni, quando lo capirai? http://novoordo.blogspot.com/2007/01/i-rothschild-come-ti-controllo-il.html

 

  By: duca on Martedì 22 Marzo 2011 18:28

Per GZ Concordo con te su tutto....... ma rimane un fatto: chi ha voluto la guerra (e cioè gli imperi centrali) non avrebbero mai pensato che la conseguenza sarebbe stata la loro scomparsa. E' questo il concetto fondamentale. L'elite dominante di allora aveva sottostimato tutta una serie di fatti che in breve tempo li ha portati alla distruzione. Quello che voglio dire e lo ripeto per non essere frainteso..... non è che non ci sono complotti, ma che le variabili in gioco sono talmente tante e complesse che non credo che nessuna elite sia in grado di dominarle e di prevederne gli sviluppi. Un'altro esempio è stato la caduta dello Scià filo USA e il consiglio dato dagli USA ai generali delloo Scià di non intervenire ma di gestire la transizione. Ricordi..... Komeini era in francia in esilio e nessuno pensava che avrebbe fondato un nuovo sistema. L'errore di valutazione degli USA fu tremendo e tutti i capi militari filo USA furono poi passati per le armi. Se è vero che c'è una elite che cerca di dominare il mondo, sono anche convinto che sia molto meno potente di quanto si creda e molto ma molto soggetta ad errori.

Coincidenze casuali o azioni orchestrate - GZ  

  By: GZ on Martedì 22 Marzo 2011 18:07

i fatti casuali e le coincidenze ci sono sempre, ma anche gli intrighi, i piani segreti e gli accordi sottobanco Nel caso della prima guerra mondiale l'incidente e la catena di eventi che ha portato allo scoppio della guerra era abbastanza casuale. Ma che sia durata quattro anni invece di concludersi dopo uno o due anni nonostante ci fossero offerte di tregua o di pace (ad esempio all'inizio del 1916) e che si sia risolta con la sconfitta della Germania grazie all'intervento bizzarro degli Stati Uniti nell'aprile 1917 dopo che la Russia era crollata esattamente nello stesso momento (per cui gli imperi centrali stavano vincendo) è stato frutto di intrighi, piani segreti e accordi sottobanco. Prova a pensare un attimo: nel marzo del 1917 la Russia ha la rivoluzione di Kerensky che abbatte lo zar e il suo esercito comincia a sfasciarsi. Nel aprile 1917 gli Stati Uniti .. dichiarano guerra alla Germania e Austria-Ungheria!... e gli imperi centrali che stavano vincendo vengono sconfitti... Gli Stati Uniti fino ad allora avevano avuto una politica di non ingerenza negli affari europei, non avevano nessuna alleanza, avevano un opinione pubblica più pro-tedesca che pro-inglese, non avevano nessun interesse in gioco in europa, il Presidente Wilson era stato eletto promettendo di tenere gli americani fuori dalla guerra solo un anno prima. E però miracolosamente un mese dopo che la Russia ha la rivoluzione e comincia a cedere zac!... miracolosamente dichiarano guerra Se c'è un esempio documentato ora ampiamente di intrigo, piani segreti e accordi sottobanco che portano gli Stati Uniti a combattere delle guerre è proprio questo, che è anzi il modello classico di come portare un paese in guerra senza un motivo vero per la maggioranza dei suoi cittadini. Ed è stato ripetuto per gli USA molte volte... E il ^presidente Woodrow Wilson lasciò detto questo#http://en.wikiquote.org/wiki/Woodrow_Wilson^ "..da quando sono entrato in politica alcune delle persone più influenti negli Stati Uniti nel campo dell'industria e finanza mi hanno confidato che hanno paura di qualcosa. Sanno che esiste un potere così organizzato, così sottile, così attento, così interconnesso, così completo, così pervasivo che stanno attenti a non parlarne ad alta voce quando lo criticano. Io sono una delle persone più infelici. Senza rendermene conto ho rovinato il mio paese. Una grande nazione industriale è ora controllata dalla finanza. Il nostro sistema del credito è concentrato. La crescita della nazione e delle sue attività è di conseguenza nelle mani di poche persone. Siamo diventati uno dei paesi peggio governati del mondo, uno dei paesi più controllati e dominati del mondo civile. Non siamo più un governo dell'opinione pubblica, del voto della maggioranza dei cittadini, ma un governo dell'opinione e degli interessi di poche persone dominanti..." ---------------------- "I am a most unhappy man. I have unwittingly ruined my country. A great industrial nation is controlled by its system of credit. Our system of credit is concentrated. The growth of the nation, therefore, and all our activities are in the hands of a few men. We have come to be one of the worst ruled, one of the most completely controlled and dominated governments in the civilized world. No longer a government by free opinion, no longer a government by conviction and the vote of the majority, but a government by the opinion and duress of a small group of dominant men." "Since I entered politics, I have chiefly had men's views confided to me privately. Some of the biggest men in the United States, in the Field of commerce and manufacture, are afraid of something. They know that there is a power somewhere so organized, so subtle, so watchful, so interlocked, so complete, so pervasive, that they better not speak above their breath when they speak in condemnation of it." (per la precisione "I am a most unhappy man. I have unwittingly ruined my country"...non è di attribuzione certa e ne viene discussa la fonte, ma il resto ^è autentico#http://en.wikiquote.org/wiki/Woodrow_Wilson^)

 

  By: duca on Martedì 22 Marzo 2011 18:03

bah!? io ti ho solo chiesto di riflettere...........poi fai tu...... Sull'ignoranza poi..........valuteranno altri....... Sicuramente mi sembri uno un po focosetto.......poco portato alla riflessione.

 

  By: prg80t on Martedì 22 Marzo 2011 17:51

sei un ignorante ed un presuntuoso, prima di fare affermazioni senza senso, leggi un pò ed acculturati e poi puoi parlare con cognizione di causa.

 

  By: duca on Martedì 22 Marzo 2011 17:48

Ti ho fatto un esempio tremendamente reale....... nel 1914 le dinastie europee avevano un potere immenso, addirittura di vita o di morte su milioni persone. Erano il potere, un potere politico, militare ed economico immenso. eppure in 5 anni sono state travolte, alcuni uccisi (gli Zar). Io non ho certezze, però ti consiglio di ragionarci un po' invece di fare battutine. Cosa vuoi che sia il bildemberg in confronto del Kaiser o dello Zar o Di CeccoBeppe? Vuoi un'altro esempio.... più vicino a noi: Debenedetti (citato anche più volte da GZ) finanziere ebreo inserito in tutti i tavoli...... ebbene ha liquidato le sue ultime azioni della Olivetti proprio mentre Colaninno aveva impostato il più grande turnaround. Se avesse capito, o saputo tutto, avrebbe partecipato allo spezzettamento di Olivetti in tre e avrebbe tenuto la parte della telefonia. Invece non ha capito che i cellulari sarebbero stati il futuro. Un errore di valutazione enorme. Se queste sono le elite dominanti che sanno tutto?

 

  By: prg80t on Martedì 22 Marzo 2011 17:36

nulla succede a caso.............. http://coriintempesta.altervista.org/blog/la-politica-economica-del-governo-mondiale/

 

  By: prg80t on Martedì 22 Marzo 2011 17:32

come no duca sono solo quisquillie, bazzecole, e quelli che governano il mondo sono solo dei caproni............... http://www.mentereale.com/articoli/svizzera-ultimo-ostacolo-da-superare-per-i-bilderberg