Medio Oriente, Russia e intrighi

Re: Medio Oriente, Russia e intrighi  

  By: Melchior on Sabato 28 Gennaio 2017 19:42

Manlio Di Stefano:

LA LIBERAZIONE DI ALEPPO
#ObiettivoEsteri - 16.12.16 
Prima del 2011 la Siria era un mirabile mosaico di religioni ed etnie che hanno convissuto per secoli in armonia. 
Nel 2011 l'Unione Europea, varò le sanzioni contro la Siria, presentandole come "sanzioni a personaggi del regime", che imponevano al Paese l'embargo del petrolio, il blocco di ogni transazione finanziaria e il divieto di commerciare moltissimi beni e prodotti. Una misura che dura ancora oggi, anche se, con decisione alquanto inspiegabile, nel 2013 veniva rimosso l'embargo del petrolio dalle aree controllate dall'opposizione armata e jihadista, allo scopo di fornire risorse economiche alle cosiddette "forze rivoluzionarie e dell'opposizione".
In questi cinque anni le sanzioni alla Siria hanno contribuito a distruggere la società siriana condannandola alla fame, alle epidemie, alla miseria, favorendo l'attivismo delle milizie combattenti integraliste e terroriste che oggi colpiscono anche in Europa. 
Da oltre cinque anni, quindi, il paese è sotto attacco da bande di terroristi in una guerra per procura, foraggiata prevalentemente da Arabia Saudita, Qatar e Turchia. 
I paesi occidentali, con l'Italia tristemente in prima fila grazie al nostro attuale Presidente Gentiloni in veste di Ministro degli Esteri, hanno riproposto la strategia fallimentare usata per la Libia, appoggiando presunti "ribelli moderati", alimentando una guerra che ha già provocato più di 400.000 morti, 6 milioni di sfollati e 4 milioni di profughi (molti dei quali approdati sulle nostre coste).
In una situazione comparabile a quella dell'esercito iracheno, che avanza per la presa di Mosul grazie al sostegno dei bombardamenti della coalizione internazionale a guida USA, ad Aleppo è andata in scena l'operazione di liberazione da parte dell'esercito arabo siriano sostenuto dall'aviazione russa e dagli alleati regionali. 
Questa settimana Aleppo è stata liberata dall'assedio che subiva da anni da Al Nusra (Al Qaeda in Siria). Assedio denunciato da tutte le maggiori autorità religiose della città mai ascoltate dagli organi di stampa occidentale. Nemmeno quando noi del Movimento 5 Stelle abbiamo invitato Joseph Tobji, arcivescovo cattolico maronita di Aleppo, direttamente alla Camera.

"Tutto, nel racconto occidentale su Aleppo, sa di truffa e inganno. Dalla pubblicazione senza filtri né verifiche dei dati forniti dall'Osservatorio siriano per i diritti umani, fondato e animato da un oppositore di Bashar al-Assad e mantenuto dal governo inglese, alla parola "assedio", usata senza risparmio per Aleppo ma solo negli ultimi mesi, e mai nei più di tre anni in cui la città era attaccata su tre lati da ribelli e jihadisti, arrivati anche a occupare il 60 per cento del territorio urbano", scrive correttamente Fulvio Scaglione.

Si perché i veri grandi sconfitti di Aleppo, oltre ai terroristi e ai "ribelli" che tenevano in ostaggio la città, sono chiaramente i mezzi d'informazione occidentali.
È possibile dar credito alla versione secondo cui i bombardamenti russi su Aleppo causino sempre vittime tra i civili mentre quelli statunitensi su Mosul o Raqqa si limitino a eliminare, "chirurgicamente", i capi di Daesh senza colpire coloro di cui i jihadisti si sono circondati per ritardare l'avanzata dei nemici? È possibile continuare a ritenere attendibili le parole di chi ha sbagliato tutto, l'ipocrisia dei radical chic che non si scompongono davanti ai peggiori colpi di stato ma si lanciano in pubbliche condanne quando qualcuno deve porre rimedio alle loro colpe? No. No che non è possibile! 
Ma sulle fake news (bufale) che divulgano ad arte le corporazioni mediatiche e i loro ganci nei parlamenti di tutto il mondo, non dobbiamo aggiungere altro. Pesano sulle loro coscienze le centinaia di migliaia di morti in Iraq, barbaricamente invaso dopo la menzogna delle armi di distruzione di massa, le centinaia di migliaia di morti in Afghanistan, colpevole di NON ospitare Osama Bin Laden, e quelli nel paese fallito ai nostri confini, la Libia.
Quello che mi fa rabbia è che la disinformazione, che ha accompagnato fin dall’inizio questa sporca guerra, vive oggi una nuova fase: non ha più interesse a criminalizzare il Presidente Assad ma anche, e soprattutto, a "coprire" e a "distogliere" l'attenzione da quanto sta veramente accadendo.

Non vi è stata solo una liberazione ad Aleppo: c'è stata la svolta fatale della guerra siriana, in cui a perdere sono stati i costruttori di guerra e i pianificatori del Terrore. 
Io sono orgoglioso di aver chiesto da anni, grazie all'unica forza politica libera di farlo, alcune semplici cose per la pace in Siria: 
- ripristino delle relazioni diplomatiche con la Repubblica araba siriana; 
 - ritiro dei rappresentanti del Governo italiano dal cosiddetto "Small Group della Coalizione Globale anti-Daesh" che vede, tra gli altri, la presenza di rappresentanti di Paesi quali l'Arabia Saudita e il Qatar, sponsor dell'Isis/Daesh, e altre organizzazioni terroriste operanti in Siria; 
- interruzione immediata di qualsiasi sostegno economico e militare ai cosiddetti "ribelli" siriani;
- ELIMINAZIONE IMMEDIATA DELLE CRIMINALI SANZIONI CHE COLPISCONO LA POPOLAZIONE SIRIANA uccidendola da ben prima che si accendessero i riflettori dei mass media.

Questo è ciò che, noi del MoVimento 5 Stelle, chiediamo da due anni. 
La liberazione di Aleppo ci dimostra che eravamo dalla parte giusta della storia che non è la stessa di Gentiloni, come sempre, per intenderci.

Re: Medio Oriente, Russia e intrighi  

  By: foibar on Mercoledì 11 Gennaio 2017 09:22

la prossima fiammata: http://macedoniaonline.eu/content/view/30915/2/

Re: Medio Oriente, Russia e intrighi  

  By: shera on Martedì 27 Dicembre 2016 17:45

https://aurorasito.wordpress.com/2016/12/24/lattentato-di-berlino-e-la-strana-morte-di-anis-amri/

 

Re: Medio Oriente, Russia e intrighi  

  By: shera on Lunedì 26 Dicembre 2016 14:03

1) Il terrorista era uno sfigato, che aveva fatto innamorare una baldracca che insegna integrazione al carcere, ma era uno sfigato, un incapace!

2) controllato dalla polizia poteva farsi portare in un albergo per profughi se non era un mentecatto e dava un nome falso

3) non si sa chi sono i capi dell'isis, se esistono veramente o sono agenti di servizi occidentali che si fanno il video dopo aver messo il burka

4) hanno trovato il modo di farsi finanziare con i petrodollari? (purtroppo l'oppio non rende più come in passato)

5) si passano i video al bar di fronte all'ufficio della cia, non ci sono basi da cui parlano

6) i comandanti dell'isis sono un'invenzione che esiste su internet e sui media televisivi

ma dove cazzo sono nella realtà?

7) abbiamo visto solo sfigati esaltati e pazzi che  hanno letto il corano e guardano youtube dal loro iphone

mi sembra tutto chiaro: dopo la strage di bologna la storia si ripete 

 

Re: Medio Oriente, Russia e intrighi  

  By: gianlini on Lunedì 26 Dicembre 2016 12:03

Gano, grazie ad un libro che sto leggendo, ho capito cosa intendi tu dire per "aver letto" e che finora mi sembrava inutile.

Tu pensi che esista una Weltanschauung e un sentimento della vita completamente diverso che tu sia russo, francese, italiano o americano. E che quindi sia utile andare a leggere i classici dei rispettivi scrittori per capire anche oggi quei popoli e il perchè di certe loro azioni. Mentre, io, forse anche perchè sono cresciuto in un ambiente che non era quello che geneticamente mi ha messo al mondo e non ho sviluppato un senso di appartenenza particolare, ragiono sempre solo in termini di individuo singolo e indifferente alla propria storia.

Tu invece dici "quel tizio lì ragiona così perchè 200 anni fa...."

Re: Medio Oriente, Russia e intrighi  

  By: neofita on Lunedì 26 Dicembre 2016 10:24

Stragi islamiche. Per "marketing" israeliano - Blondet & Friends
Mentre i media sollevano il polverone  utile ai mandanti, e sviluppano la “narrativa”  conseguente , mi limito a sottolineare solo tre o quattro dati  su Amri. Il calibro ridicolo, un …

e' ufficiale sono rettilianissimo

Re: Medio Oriente, Russia e intrighi  

  By: Gano di Maganza on Lunedì 26 Dicembre 2016 00:59

Gianlini> Gano, tu sottovaluti sempre il mio intuito.

 

Meno male. Sennò ora sarei in mutande.


 Last edited by: Gano di Maganza on Lunedì 26 Dicembre 2016 01:19, edited 2 times in total.

Re: Medio Oriente, Russia e intrighi  

  By: gianlini on Lunedì 26 Dicembre 2016 00:43

Gano, tu sottovaluti sempre il mio intuito. Lascia stare gli americani, quelli hanno ormai deciso di defilarsi dallo scenario mediorientale.

Chechen's strongman to president Putin: if Saudi Arabia tries to destabilize Russia, I shall bring you the skull of the Saudi pagan monarch in a golden tray so you can use it as drinking cup

http://awdnews.com/top-news/chechen-s-strongman-to-president-putin-if-saudi-arabia-tries-to-destabilize-russia,-i-shall-bring-you-the-skull-of-the-saudi-pagan-monarch-in-a-golden-tray-so-you-can-use-it-as-drinking-cup

 

visto che di me non ti fidi, te lo dice Kadyrov in persona:(gli US sono ormai fermi, sono i sauditi a cercare l'escalation)

Moscow – the head of Russian Federation's Chechen Autonomous Republic , Ramzan Kadyrov, in a meeting with the President Vladimir Putin, vehemently condemned the Saudi heinous crimes against civilians in the war-scarred Syria, saying the Saudi regime is exploiting Washington's political paralysis in the dying months of Obama's administration.

"We have information indicating that Saudi regime seeks to destabilize our beloved Chechnya and plunge it in yet another bloody ethnic civil war.


 Last edited by: gianlini on Lunedì 26 Dicembre 2016 00:45, edited 1 time in total.

Re: Medio Oriente, Russia e intrighi  

  By: Gano di Maganza on Lunedì 26 Dicembre 2016 00:36

Ognuno ha le sue strategie, i suoi punti di forza e le sue debolezze. I russi gli hanno fatto un regime change... 

 

Obama Says U.S. Will Retaliate for Russia's Election Meddling 


 Last edited by: Gano di Maganza on Lunedì 26 Dicembre 2016 00:40, edited 5 times in total.

Re: Medio Oriente, Russia e intrighi  

  By: gianlini on Lunedì 26 Dicembre 2016 00:29

Se fosse vero che sono stati gli americani, è segno che la Russia è davvero molto più debole di quanto non voglia dare l'idea di essere.

Dopo che gli hanno abbattuto il jet in Turchia, dopo che gli hanno ammazzato l'ambasciatore ad Ankare, che riescano anche ad abbattergli un aereo militare in territorio russo non è certo segno di una grande capacità difensiva ed offensiva.

In ogni caso i sauditi su Assad sono stati molto eloquenti:

Saudi Arabia, according to Al-Jubeir, Kingdom’s Foreign Minister , can offer Russia a foothold in the Middle East if a compromise can be found on the Syria conflict.

.....

“Assad’s days are numbered," he said, “so make a deal while you can.”

https://themoscowtimes.com/news/saudi-arabia-to-make-russia-more-powerful-than-ussr-to-end-assad-support-54705

Moscow and Riyadh have incompatible goals, from energy to extremism.

http://nationalinterest.org/feature/russia-saudi-arabia-are-headed-showdown-16362


 Last edited by: gianlini on Lunedì 26 Dicembre 2016 00:38, edited 5 times in total.

Re: Medio Oriente, Russia e intrighi  

  By: Gano di Maganza on Lunedì 26 Dicembre 2016 00:22

Perché un concerto del coro dell' Armata Rossa ad Aleppo liberata brucerebbe molto di più agli americani che ai sauditi, caro Gianlini. Poi è Obama che ha promesso di far pagare un prezzo ai russi, mica gli arabi. Comunque si ragiona per ipotesi.


 Last edited by: Gano di Maganza on Lunedì 26 Dicembre 2016 01:11, edited 2 times in total.

Re: Medio Oriente, Russia e intrighi  

  By: gianlini on Lunedì 26 Dicembre 2016 00:20

io non capisco perchè pensi che i sauditi debbano essere istigati dagli americani e non possano agire di loro volontà

Cmq immagino che sia impossibile farti cambiare idea.

Avvisa in ogni caso Trump che non è ancora presidente e che la smetta di far telefonate intercontinentali e mandare tweet! ;)

 

Guarda caso (giuro che non l'avevo guardato prima), a fine agosto, Cina e Arabia SAudita si erano portate avanti coi lavori....

http://www.arabnews.com/node/977551/saudi-arabia

tant'è che qualcun altro sembra accorgersi che

http://thediplomat.com/2016/09/china-and-saudi-arabia-a-new-alliance/

 


 Last edited by: gianlini on Lunedì 26 Dicembre 2016 00:25, edited 2 times in total.

Re: Medio Oriente, Russia e intrighi  

  By: Gano di Maganza on Lunedì 26 Dicembre 2016 00:14

Potrebbe essere un regalino del Premio Nobel per la Pace. In fondo lo aveva promesso mille volte che "avrebbe fatto pagare un prezzo" alla Russia.

 

Nessun americano lo farebbe direttamente, ovvio. Ci sono tanti modi per "istigare". Comunque di base hai avuto una buona idea. Io te l' ho solo completata.

 

Trump ovviamente non c' entra niente, visto che fino al 20 gennaio non si insedia e che mi sembra in rotta con Obama..


 Last edited by: Gano di Maganza on Lunedì 26 Dicembre 2016 00:21, edited 6 times in total.

Re: Medio Oriente, Russia e intrighi  

  By: gianlini on Lunedì 26 Dicembre 2016 00:07

i ceceni finanziati dai sauditi, punto!

quale americano (generale, agente segreto, politico) oserebbe fare una cosa così ora, che ai vertici arriva Trump che almeno a parole professa non belligeranza verso la Russia? NESSUNO.

Tra l'altro Trump lo dice chiaro e tondo che vuole eliminare l'ISIS! quindi come potrebbero ora cooperare per un attentato congiunto anti-russia (e direttamente o meno pro-ISIS) sauditi ed americani?

 

Ti ho già fatto la previsione: la nuova linea di alleanza sarà UK-Saudi Arabia-Cina...inizia a ragionarci sopra....

 

 


 Last edited by: gianlini on Lunedì 26 Dicembre 2016 00:09, edited 1 time in total.

Re: Medio Oriente, Russia e intrighi  

  By: Gano di Maganza on Lunedì 26 Dicembre 2016 00:00

I ceceni finanziati dai sauditi su istigazione degli americani? Possibile. Ti immagini che smacco sarebbe stato per loro avere il coro dell' Armata Rossa che suonava in mondovisione da  Aleppo liberata?


 Last edited by: Gano di Maganza on Lunedì 26 Dicembre 2016 00:02, edited 2 times in total.