Genesi di un crash

Re: Genesi di un crash  

  By: Gano di Maganza on Mercoledì 04 Dicembre 2019 14:46

Qui l'unico che merita una risposta è Zibordi.

Re: Genesi di un crash  

  By: Gano di Maganza on Mercoledì 04 Dicembre 2019 14:37

Appunto. C.V.D.

 

Volevo proprio evitare di parlare dell'Italia per non entrare in meandri indistricabili (*) e soprattutto per non uscire dal tema, che è la sostenibilità dell'Euro per nazioni come la Francia, e quindi la sua stessa sopravvivenza.

 

Quando dico che conosco fin troppo bene  i miei polli :)

 

Limitiamoci all'esempio Francia / Germania che lo descrive molto bene 

 

 

(*) Certo, poi per chi non sa dire altro la colpa è di Salvini, Conte, Berlusconi, Monti, Prodi, Andreotti, Fanfani, Benito Mussolini, Giolitti, Orlando, Cavour, Massimo d'Azeglio, Leopoldo di Lorena, Cangrande della Scala, Federico II, Teodorico, l'Imperatore Claudio... su Antitrader, dai, che ganzo che sei, davvero!,discutiamo di questo per altri dieci anni, visto che fin'ora non si è fatto altro... e mettiamoci dentro anche le Naomi e le feste a Casoria già che ci siamo... :)  


 Last edited by: Gano di Maganza on Mercoledì 04 Dicembre 2019 14:48, edited 9 times in total.

Re: Genesi di un crash  

  By: antitrader on Mercoledì 04 Dicembre 2019 14:20

Quando arrivi sempre ultimo il problema e' dentro di te, non l'arbitro (praticamente sei un brocco).

Che la Germania possa aver beneficiato dell'euro ci puo' stare, e gli altri? Com'e' se sei il piu'

brocco della combricocla?

Ciao ragazzi!


Re: Genesi di un crash  

  By: Gano di Maganza on Mercoledì 04 Dicembre 2019 14:13

Mi spiego. 

 

Quando sei in un'area di moneta unica senza banche centrali nazionali ti trovi di fatto all'interno di un gold standard (grazie Tuco). A questo devi aggiungere che quest'area è anche un'area di libero mercato, cioè un'area dove merci e capitali possono circolare liberamente e senza dazii.

 

A questo punto per procurarti i soldi per la crescita hai due alternative: o li prendi dal saldo commerciale (positivo) (per l'esattezza dalla posizione patrimoniale netta, che per la Francia è negativa e per la Germania è positiva) o li prendi a debito. Di qui non si scappa. Non li puoi stampare, né puoi svalutare, né mettere dazii all'interno dell'area di libero scambio per rovesciare la tua posizione commerciale.

 

Ma mentre non c'è un limite superiore alla dimensione del tuo saldo commerciale (o della tua posizione patrimoniale netta), esiste ovviamente un limite superiore al debito che puoi contrarre, specialmente in mancanza di una banca centrale che funga da prestatore di ultima istanza (Giappone).

 

Quando i paesi come la Francia arriveranno a questo limite superiore l'Euro salterà per aria.

 

PS. Ho usato Francia e Germania e non Italia perché altrimenti non se ne cavano le gambe. Conosco fin troppo bene i miei polli. Si comincia a parlare (recriminare?) di Salvini, Berlusconi, Monti, Andreotti... e indietro, passando per Benito Mussolini e il Re d'Italia, fino a Mario e Silla. :)

 

 


 Last edited by: Gano di Maganza on Mercoledì 04 Dicembre 2019 14:17, edited 1 time in total.

Re: Genesi di un crash  

  By: Morphy on Mercoledì 04 Dicembre 2019 14:02

Gano: "Quanto potranno andare avanti nell'Euro i paesi come la Francia? "

 

Non molto credo. Dal 2008 le economie europee si sono inchiodate. L'unica che si salva è la Germania che ha fatto faville rispetto al resto d'Europa ma non certo rispetto al resto del mondo (tutti i pil europei dal 2008 non crescono o fanno finta di crescere). Tant'è che il centro del mondo ora è il Pacifico. L'Europa rimane un grosso mercato di buoni consumatori, ma c'è davvero da chiedersi, e non solo per la Francia, quanto questo possa durare...

 

https://www.google.it/publicdata/explore?ds=d5bncppjof8f9_&met_y=ny_gdp_mktp_cd&idim=country:ITA:ESP:DEU&hl=it&dl=it#!ctype=l&strail=false&bcs=d&nselm=h&met_y=ny_gdp_mktp_cd&scale_y=lin&ind_y=false&rdim=region&ifdim=region&tstart=597193200000&tend=1512342000000&hl=it&dl=it&ind=false

 

Re: Genesi di un crash  

  By: antitrader on Mercoledì 04 Dicembre 2019 14:00

Camerata Muschio,

te necessiti si un reset totale della crapa, reset hardware (quello che azzera proprio tutto),

Il ministero del tesoro fissava i tassi al 20/21%? Ma te sei fuori come un balcone (e in

balia dei cazzari).

Ti ricordo che fummo costretti a chiedere 20.000 miliardi di prestiti alla Germania, e alcune

centiania anche al FMI, quest'ultimo prestito (seppur piccolo) fu fatto al solo scopo di

far cagare addosso la cialtrneria.

P.S. ti do un consiglio di vita, quando incroci un individuo che, su una materia ne sa 100

volte piu' di te (ed ha ben altri strumenti), non ti mettere a fare il pirla, ma ascolta in religioso

silenzio, magari (forse) impari qualcosa.

 

 

Re: Genesi di un crash  

  By: antitrader on Mercoledì 04 Dicembre 2019 13:52

Camerata Muschio,

andare a ripetizione, non dico di matematica che e' una cosa seria non alla tua portata, ma di

aritmetica elementare no eh?

Le proporzioni sono implicite nel concetto di percentuale, se aumenti il debito di 30 punti percentiali

la proporzione e' rispettata in maniera implicita.

E che cazzzz! Manco l'ABC, solo le stornzate che ti hanno messo nella crapa (bacata) B&B.

 

 

Re: Genesi di un crash  

  By: Gano di Maganza on Mercoledì 04 Dicembre 2019 13:51

'n hai capito. Nell' Eurozona esistono paesi come la Francia  che con una valuta (l'euro) troppo forte  per la loro economia non riescono ad avere un saldo commerciale positivo e crescono a debito, e altri paesi come la Germania che con una valuta (l'euro) troppo debole per la loro economia hanno un saldo commerciale fortemente positivo e crescono a credito.

 

Quanto potranno andare avanti nell'Euro i paesi come la Francia? 


 Last edited by: Gano di Maganza on Mercoledì 04 Dicembre 2019 13:52, edited 2 times in total.

Re: Genesi di un crash  

  By: muschio on Mercoledì 04 Dicembre 2019 13:48

Negli anni '70 i tassi di interesse erano decisi dal Mnistero del Tesoro!

Fatelo tacere per cortesia!!!!

Re: Genesi di un crash  

  By: muschio on Mercoledì 04 Dicembre 2019 13:46

Se il cane di Mustafà fosse veramente un ingegnere, io passo a ritirare il Nobel per la Fisica.

Roba da pazzi!

Re: Genesi di un crash  

  By: antitrader on Mercoledì 04 Dicembre 2019 13:44

Poi bisogna fare una considerazione sulla faccenda degli interessi, anche qui si fa una confusione

pazzesca. Intanto non e' vero che vanno all'estero, il saldo tra interessi su asset finanziari (italiani

ed esteri) incassati  e quelli pagati e' positivo e questo perche' l'italia e' un paese ad alto

risparmio (siamo pieni di dane' a danno dello stato).

E adesso la domanda delle cento pistole: come mai quando,alla fine degli anni 70, il costo degli

interessi che arrivo' al 15% del pil non era un problema mentre adesso pagare il 3 sembra un

disastro epocale?

Negli anni 70/inizi 80 gli interessi venivano tutti instascati dai cittadini, i fondi in Italia manco c'erano,

per cui andavi al banco di Napoli, pagavi i BOT a 80 e, dopo un anno, incassavi 100 puliti. Questo

finanzio' il boom immobilare degli anni 70.

Adesso invece cosa succede? Vanno tutti nei fondi i quali usano gli interessi sui BTP per

compensare perdite sul altre ciofeghe che si comprano (come ben noto in borsa nessuno

sa un cazzzz!) per cui, alla fine, il risparmiatore, quando va bene, piglia 3 cocomeri e un

peperone.

E negli anni in cui va particolarmente bene? In quel caso si fottono tutto i palloni gonfiati

del fondo (le chiamno fee) e al sottoscrittore rimangono 4 dita negli occhi (invece che 2).

Questo e' il vero problema degli interessi, lo stato li paga ma nessuno li piglia, in parte

vanno persi nei mercati e in parte abbubbati dal sistema finanziario mediante le commissioni

piu' bizzarre.

 

 

 

Re: Genesi di un crash  

  By: muschio on Mercoledì 04 Dicembre 2019 13:43

Morphy, ti assicuro che i francesi rubano quanto in italia: la differenza è che i loro amministratori sono veramente capaci ed agguerriti (diciamo: motivati, sostenuti).

PS: ciò detto e ricordato soprattutto per quei cretini che gridano: onestà!

Re: Genesi di un crash  

  By: muschio on Mercoledì 04 Dicembre 2019 13:40

"Basta prendere i numeri per verificare che dal 2007 al 2018 l'aumento del debito e' stato lo stesso in Italia e in Francia, noi siamo passati dal 100 al 135 e la Francia dal 70 al 100."

Ma stai zitto ch nemmeno le proporzioni sai fare!

Re: Genesi di un crash  

  By: Gano di Maganza on Mercoledì 04 Dicembre 2019 13:38

Verissimo che noi nell'ultimo decennio non abbiamo potuto fare lo stesso debito della Francia perché avevamo molto più debito pregresso, e infatti siamo cresciuti di meno quei famosi 500 miliardi. Per altro la Francia continua ad avere un rate di crescita del debito maggiore del nostro. Ma in ogni caso non vedo cosa questo cambi ai fini del discorso.

 

Se tu avessi letto con attenzione, se non il post mio almeno quello di Zibordi, avresti visto che nell'Eurozona, zona di libero mercato a moneta unica, vi sono paesi che crescono facendo debito (la Francia) ed altri invece diminuendo il debito (la Germania). 

 

La domanda era: fino a quando paesi come la Francia potranno andare avanti nell'Euro? Secondo me non per molto. 

 

 


 Last edited by: Gano di Maganza on Mercoledì 04 Dicembre 2019 13:44, edited 3 times in total.

Re: Genesi di un crash  

  By: Morphy on Mercoledì 04 Dicembre 2019 13:32

E' vero. E' il settore pubblico che ha sbragato i nostri conti. A casa mia passa periodicamente un infermiere per le cure domiciliari di mia mamma e un pò alla volta, racconta tu che racconto io, sono venuto a sapere come girano le cose attorno alla sanità. Lui è un dipendente di una cooperativa il cui titolare so chi è (un politico con il pelo sullo stomaco, un trafficone, un'imbroglione). Mi ha spiegato le condizioni di lavoro, le regole, le procedure. Non c'è nulla che sia in funzione dell'ammalato e del personale che lavora in prima linea e che spesso se lavora bene lo fa per spirito di carità verso ammalati gravi (tant'è che io mi sento in obbligo di riconoscergli periodicamente "una mancia", (e qui sento già willys che mi accusa di evasione fiscale e di antipatriottismo)).

 

Il settore pubblico è un covo di imbroglioni, e di traffici fatti ai confini della legalità. E' uno schifo a cui NESSUNO metterà mai mano. E' per quello che io tifo per l'impossibile uscita dal'euro.


 Last edited by: Morphy on Mercoledì 04 Dicembre 2019 13:33, edited 1 time in total.