Genesi di un crash

Re: Genesi di un crash  

  By: Gano di Maganza on Sabato 07 Dicembre 2019 17:01

Antitrader, sono d'accordissimo con te, Quando lo proposi, 1.100 euro di pensione per tutti e fiscalità generale, Gianlini mi saltò addosso. Forse te lo ricordi.

 

Purtroppo il software di questo forum è fatto con i piedi. Quando voglio cercare un post passato, sul mio profilo arrivo fino a 15 post indietro. Non c'è  modo di scorrere la pagina per andare ai seguenti 15 post. Quindi se ne voglio cercare uno vecchio, devo cancellare tutti gli altri fino che non lo trovo. Però a quel punto ho perso tutti i post più recenti. E certo non ho voglia di cercare thread by thread.

 

 


 Last edited by: Gano di Maganza on Sabato 07 Dicembre 2019 17:10, edited 2 times in total.

Re: Genesi di un crash  

  By: Gano di Maganza on Sabato 07 Dicembre 2019 16:59

Non mi ricordavo che fosse saltato il governo. Effettivamente Juppé ritirò il piano di riforma pensionistica.

 

Vediamo cosa succede ora.

Re: Genesi di un crash  

  By: antitrader on Sabato 07 Dicembre 2019 16:57

Il bug che c'e' in tutti i sistemi pensionistici e' la separazione tra contributi e tasse, deve essere

tutto assimiliato a fiscalita' generale e la pensione deve dinventare un supporto assistenziale.

Se sei un tizio che ha versato milioni di contributi durante la tua vita lavorativa avevi anche i soldi

per farti un fondo pensione, ergo, anche con le pensioni statali flat, saresti in una condizione

molto migliore di quelli che han passato la vita con le pezze al cul.

Tra le altre cose, siccome i contributi si deducono dall'imponibile irpef, hai che i palloni gonfiati

deducono il 42% mentre i pezzaculisti solo il 23.

Insomma, tutto fatto a vantaggio dei ricchi, ci vuole una potente dose di Comunismo da

somministrare preferibilmente con le buone ma, piu' probabilmente, con le cattive (le risaie

vietnamite).

 

 

Re: Genesi di un crash  

  By: traderosca on Sabato 07 Dicembre 2019 16:44

Gano, ti ricordo che Macron è presidente della repubblica,io ho scritto "governo" e proprio nel 1995 e saltato il governo Juppè dopo giorni

di protesta per il tentativo di riformare il sistema pensionistico.

Re: Genesi di un crash  

  By: Gano di Maganza on Sabato 07 Dicembre 2019 16:26

Tradeosca> "ma Macron ce l'ha dura perchè altri governi sono saltati nel tentativo di mettere ordine."

 

Quali governi?

 

Macron se vuole le riforme può farle, il Presidente francese ha infatti il potere di un monarca assoluto. Non può essere sfiduciato, quindi non vedo chi possa farlo saltare.

 

Il problema è un altro. Macron vuole davvero scontentare mezza Francia? Se vedi bene infatti lo sciopero è generale. Non è di categoria. Non sono i ferrovieri solo a scendere in piazza, ma tutti i sindacati.

 

Vi rammento che al quesito "Approuvez-vous le projet de loi qui autorise la ratification du traité établissant une Constitution pour l'Europe?" il 55% dei votanti francesi ha risposto "Non"


 Last edited by: Gano di Maganza on Sabato 07 Dicembre 2019 16:31, edited 2 times in total.

Re: Genesi di un crash  

  By: traderosca on Sabato 07 Dicembre 2019 16:21

" Solo che loro non sono infestati da ladri, corrotti e corruttori

come noi e quindi rimangono ancora in piedi, pero' Macron sa che e' arrivato il momento di metterci

mano, ma, siccome non e' un cialtrone come i nostri sa anche che per diminuire la tassazione

devi diminuire anche la spesa pubblica, e, se hai i ferrovieri che vanno in pensione a 50 anni, mi

sembra proprio il caso di iniziare da li'."

 

Anti, non sono infestati da ladri,corrotti e corruttori come noi,ma come noi per avere consenso i governi precedenti hanno esagerato

coi privilegi a numerose categorie. Non solo i ferrovieri vanno in pensione a 50 anni,gli statali ad esempio vanno in pensione co la media

dello stipendio degli ultimi sei mesi e così hanno creato 42 categorie di pensioni,facendo a gara  chi ha più privilegi. Penso che un po'

d'ordine sia necessario,ma Macron ce l'ha dura perchè altri governi sono saltati nel tentativo di mettere ordine.

 

Re: Genesi di un crash  

  By: Gano di Maganza on Sabato 07 Dicembre 2019 16:06

Per me il problema si pone in termini diversi. La Francia oggi con il suo deficit commerciale e finanziario non ha altra materia su cui crescere che non sia creando debito. Mi spiego, per crescere hai bisogno di liquidità e in qualche modo devi procurartela.

 

Per crescere nell'area euro gli esempi da seguire sono invece la Germania, l'Olanda e il Belgio che crescono grazie ai proventi dell'export e agli attivi finanziari. La Francia deve sì diminuire la sua spesa pubblica, ma non per diminuire le tasse, ma per creare deflazione. Per diminuire il potere d'acquisto dei francesi e invertire il flusso del denaro. Diminuire la spesa per la previdenza è corretto in questo senso, perché sono tutti soldi in meno che non verranno spesi da quella che è la piccola borghesia, che in proporzione spende più di tutti. Macron può anche diminuire le tasse? Può farlo solo là dove queste hanno un effetto sul costo del lavoro, e non per aumentare i salari, ma per rendere le merci francesi meno costose e più competitive.

 

D'altronde questo è il prezzo da pagare per restare nell'eurozona. Sono però curioso di vedere se i francesi saranno d'accordo a pagare questo prezzo...


 Last edited by: Gano di Maganza on Sabato 07 Dicembre 2019 16:20, edited 8 times in total.

Re: Genesi di un crash  

  By: antitrader on Sabato 07 Dicembre 2019 15:49

Il 3% di Maastricht non fu un numero scelto a caso come credono gli "economisti" senza arte

ne' parte che credono di aver "imparato" l'economia sui blog di B&B.

Il 3% e' un numero ragionevole perche' rappresenta un crescita dei pil nominale facile da raggiungere,

(basta un po' di inflazione e il gioco e' fatto) e questo e' sufficiente a non far crescere il debito.

In tal senso il 53% di spesa pubblica rimane strettamente correlato alla pressione fiscale che in

Francia e' addirittura superiore alla nostra. Solo che loro non sono infestati da ladri, corrotti e corruttori

come noi e quindi rimangono ancora in piedi, pero' Macron sa che e' arrivato il momento di metterci

mano, ma, siccome non e' un cialtrone come i nostri sa anche che per diminuire la tassazione

devi diminuire anche la spesa pubblica, e, se hai i ferrovieri che vanno in pensione a 50 anni, mi

sembra proprio il caso di iniziare da li'.

 

Re: Genesi di un crash  

  By: antitrader on Sabato 07 Dicembre 2019 15:44

Ecco, bravo!

Vedo che inizi a imparare a evitare figure di merda, la strada e' lunga e dura ma anche un

fascista (che per definizione puo' essere solo nun cretino) puo' farcela.

 

Re: Genesi di un crash  

  By: muschio on Sabato 07 Dicembre 2019 14:57

"Il fatto che Macron sia di destra (e tra le altre cose non lo sopporto come individuo) non

mi impedisce di affermare che la riforma dele pensioni proposta e' sacrosanta.

La Francia ha la piu' alta spesa pubblica del mondo (53% del pil) e il sistema pensionistico

e' una giungla di privilegi peggio di quello italiano."

Oggi è Sant'Ambrogio, quindi mi ero ripromesso di graziare i milanesi.....e, haime!, sono uomo di parola! 

Re: Genesi di un crash  

  By: Bullfin on Sabato 07 Dicembre 2019 14:49

Potrebbe essere!

FULTRA 10 MARZO 2020: Qui sotto la fotocopia dal vero "cialtrone medio italico" : Antitrader. Fatene una copia del pensiero per i posteri e quando tra 50 anni vorranno capire perchè l' talia sia finita miseramente

Re: Genesi di un crash  

  By: Morphy on Sabato 07 Dicembre 2019 14:17

Scusate la mia ignoranza sul tema per cui chiedo un chiarimento. Ma se il patto di stabilità pone un tetto al defict del 3% sul PIL, significa che più o meno lo stato spende quello che incassa. E cioè che la spesa dello stato è circa uguale alla sua pressione fiscale. Dire che la Francia ha una spesa pubblica esagerata (53%) mi sembra un po' una cretinata. Forse sarebbe meglio dire che La Francia ha una pressione fiscale esagerta, o che è esagerata la presenza dello stato nell'economia. Potrebbe essere?

 

Re: Genesi di un crash  

  By: Gano di Maganza on Sabato 07 Dicembre 2019 13:03

"Forse perchè li 53 % di spesa pubblica è troppo, a prescindere dal poter o no collocare nuovo debito?"

 

Perchè troppo? Spiega.

Re: Genesi di un crash  

  By: gianlini on Sabato 07 Dicembre 2019 13:01

Forse perchè li 53 % di spesa pubblica è troppo, a prescindere dal poter o no collocare nuovo debito?

D'altronde i francesi fanno fuoco e fiamme per quello che è normalità per un paese ricco come la Germania. Non è che sono semplicemente troppo viziati?

 

In Germania, l’età pensionabile si sta alzando sempre più in alto. Per i nati entro il 31 dicembre 1946 è fissata a 65 anni di età, per chi invece è nato dopo quella data è fissata a 65 anni e 4 mesi che salirà progressivamente a 67 anni nel 2027.

https://quifinanza.it/pensioni/fotonotizia/eta-pensionabile-mondo/206570/attachment/eta-pensionabile-nel-mondo-la-germania/

Re: Genesi di un crash  

  By: Gano di Maganza on Sabato 07 Dicembre 2019 12:57

In Giappone manca chi lavora, non è questione solo di debito, e in pensione ora ci vanno intorno ai 62 anni pur essendo la popolazione più longeva del mondo.

 

Circa la riforma delle pensioni francesi, scriverne sarebbe casting perls to swine. Ho scritto qui mille volte, anche su argomenti piuttosto complessi, per sentirmi poi fare domande *soprattutto da te* che indicavano chiaramente che non avevi letto o non avevi capito *niente* di quello che avevo scritto. Certe volte mi è toccato rispiegarti la stessa cosa 4 o 5 volte. Lo sai benissimo, e ora non fare il finto tonto.

 

In ogni caso non esiste ancora un testo ufficiale della riforma delle pensioni. Secondo le indiscrezioni che girano verrebbe aumentata l'età pensionabile per tutti a 67 anni.

 

In ogni caso Macron vorrebbe ridurre i costi della spesa previdenziale, e questo sta facendo incazzare tutti. Non si capisce perché voglia ridurli facendo così incazzare praticamente tutti i lavoratori, se la Francia va così bene e se può fare tutto il debito che vuole.

 

 

 

 


 Last edited by: Gano di Maganza on Sabato 07 Dicembre 2019 13:01, edited 3 times in total.