Genesi di un crash

Re: Genesi di un crash  

  By: XTOL on Giovedì 07 Maggio 2020 18:32

impossibile fare peggio, anche volendo

 

Tema mascherine, un disastro all’Italiana.
FASE 1 - Mascherine introvabili
1) La Stato si affida, tramite la Protezione Civile, a Pivetti & Co per approvvigionarsi di mascherine e stabilisce regole in deroga, che consentono l’importazione senza marchio CE, con test fatti dai produttori ed autocertificazioni degli importatori, incaricando INAIL e ISS dei controlli.
2) Pivetti & Co, forti del contratto con Protezione Civile, importano milioni di mascherine in deroga e non ci pagano sopra l’IVA, il 22%, perché destinate alla Protezione Civile.
3) Milioni di pezzi, importati senza iva, invece di andare alla Protezione Civile, vengono venduti sul libero mercato e finiscono nei canali distributivi, farmacie comprese, che li pagano con IVA ed a prezzi esorbitanti.
4) INAIL concede solo il 3% delle certificazioni di idoneità ma non perché analizzi i prodotti e li consideri non conformi ma perché i test sono in lingua cinese e loro non li capiscono e non intendono tradurli.
5) Iniziano i sequestri su tutto il territorio delle mascherine perché non risultano essere state autorizzate in deroga. ATTENZIONE PERÒ, quando le mascherine sono arrivate ai punti vendita erano regolari, perché munite di test e certificati rilasciati dal produttore e di autocertificazione dell’importatore, come prevede la legge. Diventano irregolari solo settimane dopo quando l’INAIL si pronuncia negativamente (senza fare alcuna valutazione di merito) ed ormai le mascherine sono state vendute ai rivenditori che le vendono ai consumatori.
In sostanza lo Stato acquista delle mascherine tramite importatori, quelle che tiene per se è vanno a medici, operatori sanitari, ecc. hanno zero controlli e vanno bene, le stesse mascherine finiscono nelle farmacie e non sono buone.
6) Il Presidente dell’INAIL in una dichiarazione di pochi giorni fa afferma di non avere gli strumenti per verificare la conformità dei prodotti.
FASE 2 - Mascherine a € 0,50
Arriva il super commissario Arcuri e decide di sistemare la questione una volta per tutte.
1) Fa un accordo di riconversione con molte fabbriche (tutte al nord) per la produzione di mascherine.
2) Spiega a Conte trionfante che entro tre giorni ci saranno 100 milioni di pezzi al mese di mascherine Italiane sul mercato.
3) Conte trionfante a sua volta racconta agli Italiani che è il momento di dire basta a quella speculazione ed assenza delle regole, che è partita proprio dai comportamenti dello Stato e che dall’indomani le mascherine 3 veli di tipo “chirurgico” avrebbero avuto il prezzo imposto di € 0,50.
Poco importa che in Europa il prezzo medio è di € 1,10 ma noi siamo Italiani, siamo più furbi e le troveremo a meno della metà, tanto entro un paio di giorni e milioni di italiche mascherine saranno sul mercato grazie alla riconversione degli impianti finanziata sempre con i soldi degli italiani.
4) Per preparare il terreno parte una poderosa macchina dell’informazione che spaccia come tarocche tutte le mascherine visto che l’INAIL non rilascia le certificazioni.
FASE 3 - I risultati finali
1) Farmacisti sono criminalizzati perché venderebbero prodotti non conformi, gli steessi che la Protezione Civile fornisce ai medici, peraltro dotati al momento dell’acquisto di documentazione regolare fino a prova contraria.
2) Impossibilità di trovare anche un solo pezzo di mascherina sul mercato ad un prezzo tale da poterla venderla a € 0,50 oltre IVA. D’altronde perché fornirle all’Italia quando in Europa il prezzo medio è di € 1,10.
3) Molti farmacisti e molte catene di GDO, stanno scegliendo di non trattare più mascherine per non vedere infangati anni di reputazione, stanno vendendo le scorte esistenti, acquistare a prezzi ben superiori di € 0,50, poi si fermeranno.
4) Nessuno riuscirà ad ottenere il rimborso sulla differenza del prezzo di acquisto promesso da Conte perché il presupposto per il rimborso è che le mascherine abbiano il Certificato CE o l’autorizzazione in deroga che è stata concessa solo al 3% delle richieste.
CONCLUSIONI
1) I consumatori non trovano più le mascherine proprio adesso che sono obbligatorie e tutti iniziamo ad uscire.
2) I commercianti stanno vendendo le scorte esistenti sotto costo, sapendo che non recupereranno un centesimo dallo stato e con il rischio di sequestro o di essere infangati da pseudo inchieste giornalistiche (PS l’unica che ha raccontato la verità è stata Report ieri sera).
3) I soliti amici hanno guadagnato milioni di euro grazie a chi ci governa.
E le italiche mascherine di Arcuri prodotte con i soldi dei contribuenti a € 0,30??
Al momento nessuno le ha viste.
Sembrerebbe (fonte Il Giornale) non abbiano superato i test del Politecnico di Torino che le avrebbe giudicate totalmente inutili per la protezione. Devono costare pochissimo e quindi proteggono anche pochissimo.
Mia nonna diceva: “figghiceddu, i caru cattaci ed u picca pensaci”.
Io per la mia protezione e quella della mia famiglia continuerò ad utilizzare le mascherine KN95 e non quelle a € 0,30.
Evviva l’Italia, siamo Italiani e sopravvivremo anche a questi governanti, coraggio!!!

le magliedilana sono teste di cazzo che sacrificano le vite altrui nella speranza di guadagnare spiccioli di sopravvivenza

Re: Genesi di un crash  

  By: shera on Giovedì 07 Maggio 2020 17:24

Scritto mille volte, l'economia è un volano, gli stimoli finiscono sui mercati finanziari che non sono comunicanti con l'economica reale

Questa banda di sudici boiardi e scappati di casa non se ne accorge finchè non fallisce qualche banca o gli sale lo spread. Già pensano a dividersi i posti nei cda delle società che vogliono comprare in borsa... non gli è bastata MPS e UNIPOL

ABBIAMO UNA BANCA,  ABBIAMO UNA BANCA!!!!

 

Nelle fabbriche pare che si vada a regime ridotto perché gli ordini sono calati e i magazzini pieni. Dalle mie parti non siamo tornati alla normalità, perchè bar e ristoranti sono chiusi, ma in questa settimana la gente si è mossa molto. Vedo comunque che c'è ancora molta paura e la mia idea è che se dovessero riaprire bar e ristoranti anche senza vincoli, nessuno ci andrebbe. Qui a Cremona abbiamo fatto mesi ad ascoltare ambulanze e il terrore c'è. Ti basta uno starnuto per fartela sotto.

 

Ascoltavo l'intervista di un'esperta in pertilenze varie e il loro ragionamento è molto semplice, vorrebbero arrivare a "zero contagi", altrimenti il pericolo è che da quell'uno rimasto riparta tutto. E fino a quel punto loro starebbero in lockdown. Non occorra una laurea per capire che zero contagi è una cosa un pò strana. Anche perchè nei fare i conteggi non credo abbiano brillato molto...

 Petrolio oltre i 300$ al barile appena finisce l'emergenza covid

se ne andranno solo dopo aver cagato in mezzo alla stanza...

Re: Genesi di un crash  

  By: Gano di Maganza on Giovedì 07 Maggio 2020 16:41

Anche le isole di fronte a Göteborg sono belle. Ma meno suggestive.

 

A Riccione con le mascherine andateci voi.

Re: Genesi di un crash  

  By: Gano di Maganza on Giovedì 07 Maggio 2020 16:38

L'Italia è finita. Quest'estate andrò in vacanza a Trysunda. Probabilmente affitto anche una barchetta a vela. 

 

 

Pana> "speriamo le rendano obbligatorie"

 

Non mi faccio certo le vacanze con le mascherine...

Re: Genesi di un crash  

  By: Morphy on Giovedì 07 Maggio 2020 16:16

Nelle fabbriche pare che si vada a regime ridotto perché gli ordini sono calati e i magazzini pieni. Dalle mie parti non siamo tornati alla normalità, perchè bar e ristoranti sono chiusi, ma in questa settimana la gente si è mossa molto. Vedo comunque che c'è ancora molta paura e la mia idea è che se dovessero riaprire bar e ristoranti anche senza vincoli, nessuno ci andrebbe. Qui a Cremona abbiamo fatto mesi ad ascoltare ambulanze e il terrore c'è. Ti basta uno starnuto per fartela sotto.

 

Ascoltavo l'intervista di un'esperta in pertilenze varie e il loro ragionamento è molto semplice, vorrebbero arrivare a "zero contagi", altrimenti il pericolo è che da quell'uno rimasto riparta tutto. E fino a quel punto loro starebbero in lockdown. Non occorra una laurea per capire che zero contagi è una cosa un pò strana. Anche perchè nei fare i conteggi non credo abbiano brillato molto...

 

- LA SCIENZA SOSTIENE che l'universo è sia infinito, sia in espansione...

 

Re: Genesi di un crash  

  By: muschio on Giovedì 07 Maggio 2020 14:13

Ovuque ti giri trovi mascherine! e siamo al  maggio.

governo di incapaci!!!!!!!!!!

Re: Genesi di un crash  

  By: pana on Giovedì 07 Maggio 2020 12:01

ottimo

speriamo le rendano obbligatorie

Re: Genesi di un crash  

  By: muschio on Giovedì 07 Maggio 2020 11:46

in italia ovunque ti giri trovi le mascherine, pure al prezzo calmierato!!

Li mortacci Vostri!!!!

 

Re: Genesi di un crash  

  By: hobi50 on Giovedì 07 Maggio 2020 09:33

Per il momento a Milano il problema trasporti ,che mi sembrava il più ostico,è stato ben risolto.

Non so nelle fabbriche ...ma sicuramente qualche cautela è stata presa.

Il distanziamento sociale mi pare che funzioni ancora dappertutto.

Un po di fiducia mi sembra possa aversi.

 

Hobi


 Last edited by: hobi50 on Giovedì 07 Maggio 2020 09:34, edited 1 time in total.

Re: Genesi di un crash  

  By: Morphy on Giovedì 07 Maggio 2020 02:21

Anti rilassati, è tutto sotto controllo. Un po' di fiducia...

- LA SCIENZA SOSTIENE che l'universo è sia infinito, sia in espansione...

 

Re: Genesi di un crash  

  By: antitrader on Giovedì 07 Maggio 2020 01:13

Il bollettino delle disgrazie non promette nulla di buono (a quanto pare). A parte l'UK in pieno macello anche la

Germania e' in risalita, mi sa che o si richiude tutta l'Europa oppure son cazzz !

Ciao ragazzi !

Re: Genesi di un crash  

  By: antitrader on Giovedì 07 Maggio 2020 00:19

Ho sentito il video e non ho rilevato nulla di scandaloso, son sperimentazioni che si stan facendo

anche in altri ospedali tra l'altro e se ne parla di continuo. Che poi ricevi la telefonata del NAS ci

puo' stare, non e' che chiunque puo' fare quel cazzz che vuole negli ospedali, e, in ogni caso,

non lo han mica fermato. Che poi burioni dice che non va bene non me ne puo' fregar di meno,

si e' dimostrato il piu' asino di tutti, ma questo gia' lo sapevo semplicemente guardandolo in faccia.

Abbiamo gia' visto come finiscono tutte quelle stronzate quali Di Bella, Stamina, la panzare di

Ponzironi, la cura del tumore togliendo lo zucchero etc... etc... etc..non funziona mai un cazzzz e

.finiscono sempre con la solita panzana rettilianica: la cura funziona ma le case farmaceutiche

cattivone bloccano "la grande scoperta".

Insomma, se la cosa funziona, il tizio non ha nulla da temere.

 

Re: Genesi di un crash  

  By: Morphy on Mercoledì 06 Maggio 2020 23:34

Ascoltate l'intervista del dott. De Donno che è molto importante. Lui ha già ricevuto 18 proposte di lavoro importanti in tutto il mondo ma che ha rifiutato. Perchè dice lui che sebbene molti qui in Italia lo vorrebbero fuori dai coglioni (e qui sul forum sappiamo bene com'è la mentalità grillina (ti invitano senza mezzi termini ad espatriare)), lui invece rimane per il bene del paese. Pensate un pò che paese disgraziato è il nostro, specialmente ora che sul ponte di comando abbiamo una classe politica che addirittura manda le ispezioni dei NAS al Poma di Mantova.

 

Chiediamo le dimissioni immediate del capo (si fa per dire) del governo...

 

 

- LA SCIENZA SOSTIENE che l'universo è sia infinito, sia in espansione...

 

Re: Genesi di un crash  

  By: Morphy on Mercoledì 06 Maggio 2020 22:35

Allora qui a Mantova tutti sanno che i pazienti covid del Dott. De Donno non muoiono più. Li sta salvando tutti...

 

 

- LA SCIENZA SOSTIENE che l'universo è sia infinito, sia in espansione...

 

Re: Genesi di un crash  

  By: XTOL on Mercoledì 06 Maggio 2020 22:33

i grillini sono quelli che "si fanno guidare dagli scienziati" ma poco tempo fa davano della vecchia puttana alla Montalcini e chiamavano Veronesi cancronesi...

sono un modello di coerenza (nel senso che nessuno prima di loro è stato così coerentemente appiccicato al potere)

del resto, si sa, i parvenus sono sempre il peggio del peggio..

le magliedilana sono teste di cazzo che sacrificano le vite altrui nella speranza di guadagnare spiccioli di sopravvivenza


 Last edited by: XTOL on Mercoledì 06 Maggio 2020 22:34, edited 2 times in total.