I bilanci delle maggiori società italiane

 

  By: lmwillys on Mercoledì 17 Agosto 2011 11:43

E' vero Dottore, ma ci sono anche assett che sono manipolati al rialzo ----------- praticamente l'intero listino yankee da due anni ad oggi :-)

 

  By: DRAGUTIN on Mercoledì 17 Agosto 2011 11:39

E' vero Dottore, ma ci sono anche assett che sono manipolati al rialzo Potremmo anche dire che in precedenza, il sep e' stato manipolato al rialzo, che il dollaro e il remibi sono manipolati, che il bund e il treasury note uguale ecc Se uno comprende gli intendimenti, puo' trarne vantaggio, diverso il compito del regolatore, a sua volta in conflitto d' interesse, fattore che ne limita l' intervento Comodita' non e' sinonimo di efficienza, nell' insieme, e in certo qual modo, anche nel singolo

il downgrade di S&P degli Stati Uniti - GZ  

  By: GZ on Mercoledì 17 Agosto 2011 06:02

E' chiaro che il mercato viene manipolato più al ribasso che al rialzo, anzi è un concetto elementare da sempre per motivi così ovvi che mi stanco a ripeterli. E' chiaro che hanno manipolato in basso le banche e in modo clamoroso, basta pensare quando su Twitter hanno messo i rumors che Societe Generale era nei guai e il suo a.d. era in riunione di emergenza all'Eliseo con Sarkozy e il ministro delle Finanze. Poi tutto smentito, ma il titolo intanto faceva -22% Prendiamo il downgrade di S&P degli Stati Uniti. Lo hanno messo fuori, dopo averne vagamente accennato per mesi e mesi a) DOPO che il Congresso USA aveva finalmente trovato un accordo per evitare un default tecnico ed aveva alzato il tetto al deficit, quindi subito DOPO che la questione del default era stata risolta se vogliamo b) un venerdì dopo che il mercato aveva perso pesantemente per 3 giorni di seguito, causa l'Italia e la Grecia, subito dopo la chiusura quindi in un momento preciso che massimizzava l'impatto perchè il mercato aveva appena preso una sberla per altri motivi c) a differenza di tutti gli altri downgrade di S&P che arrivavano sempre dopo che il mercato aveva ceduto (per la particolare società in oggetto) e sanzionava quello che tutti già pensavano, cioè arrivava dopo che tutti avevano rilevato che Bear Sterns o Lehman o AIG erano nei guai, questo è stato un downgrade PREVENTIVO. Ha colto tutti in contropiede perchè S&P ha giocato d'anticipo e ha messo un downgrade agli USA quando ancora i suoi bonds ad esempio sono comprati alla grande d) non era affatto scontato e accettato dal mercato come downgrade, anzi il contrario perchè gli USA sono un paese chee non andrà mai in default avendo una valuta di riserva mondiale che possono stampare in quantità illimitate. E ra un downgrade tirato per i capelli come concetto, che hanno sparato lo stesso giocando d'anticipo sul mercato E' probabile che lo abbiano messo per aiutare qualche grosso cliente a fare la performance... Una broker madre di tre figli nel Midwest era così incacchiata che ha affittato un aereo perchè girasse intorno all'ufficio di S&P con uno striscione. "Grazie per il Downgrade. Dovreste Essere Tutti Licenziati Voi"

 

  By: ALFABETO on Martedì 16 Agosto 2011 23:11

Anti complimenti ,spettacolare!

 

  By: Gano* on Martedì 16 Agosto 2011 22:54

Non si capisce come mai quando un soggetto compra e' un investitore benefattore mentre quando vende diventa un rivoltante speculatore. ------------------------------------------------------------------------------------------- Angelo ha ragione a dire che e' stato frainteso. Per altro, per come l' ho vista io, prima c'e' la speculazione a vendere le banche, col fine forse di far saltare gli stati, questo non lo so, oggi pero', dopo averle buttate giu' ben bene, c'e' la stessa speculazione a comprarle. Direi piu' o meno dall' 11 agosto. E' inutile fare finta che la speculazione non esista. Se sai che c'e' e se pure riesci ad intuire quello che sta facendo magari qualche liretta ce la tiri fuori. Anche io non credo che nei bancari ci fossero i fondamentali per tutta quel ribasso che c'e' stato. Oggi, nonostante la giornata, i finanziari che avevo in portafoglio hanno chiuso tutti in verde eccetto che unicredit, che perde comunque un miserrimo 0,6%. Il Monte dei Paschi ha fatto addirittura il +4,2%... Sul Monte sono in attivo di quasi del 15%. Quando hanno fatto un 25% le vendo.

 

  By: polipolio on Martedì 16 Agosto 2011 19:32

Anti, non mi toccare Angelo che magari non ha la signorilità e la pazienza di Norton 71 (ma ne condivide la suscettibilità), ma di trading ne sa, ne capisce e ne fa. E di fondamentali ne sa, ne capisce e ne fa(ceva). (btw, Angelo, non era polemica la mia, solo un'ipotesi alternativa all'avviamento negativo, cioé un capitale netto rettificato negativo) La speculazione, nel senso che mi pare intenda Angelo(se posso permettermi un'interpretazione dell'Angelo-pensiero) specie se integra il reato di market abuse (perseguito oppure no) è sia al ribasso sia al rialzo. Vogliamo parlare del Nasdaq a 5000 o delle varie Tiscali, Finmatica (qualcuno ricorda la 'crudele' vicenda ?) o CDBWeb tech. Anch'io credo a un hoard behaviour, ma questo può benissimo convivere con manine (che si credono e spesso sono) più furbe degli altri che fan partire la valanga. Oppure sempre per star sulla metafora è il vento col fuoco che fa bruciare ettari di bosco d'estate, ma molte volte ci sono (stati) piromani. O il comportamento dei banchi di pesci attaccati da gruppi di delfini o quello (citato in Goedel Hescher e Bach...) dei formicai attaccati dai formichieri...

 

  By: defilstrok on Martedì 16 Agosto 2011 16:05

L'attacco speculativo è un attacco speculativo premeditato con il triplice obiettivo di far danni, di disfarsi dell'Italia e di mettere il governo spalle al muro. ZeroHedge segnalava da settimane scambi abnormi di titoli italiani nelle Dark Pool. DB ha iniziato mesi (non settimane) fa a disfarsi (non ridurre) titoli di Stato della Repubblica; il movimento del Franco contro l'euro (riverberatosi poi vs il dollaro) ha iniziato a sfondare all'ingiù sin dai primi di aprile.

 

  By: defilstrok on Martedì 16 Agosto 2011 15:59

Aaahh! I bilanci!! Oggi Goldman ha declassato Seat-PG a sell abbassando il target price da mezzo euro a 6 centesimi! Ahahahah!!!

 

  By: lmwillys on Martedì 16 Agosto 2011 14:46

analisi dei bilanci... mah... vorrei proprio sapere chi la fa ... tanto per dire, secondo me i più leggono (se va bene) 'svalutata la partecipazione' su un articolo di giornale e basta http://www.soldi-web.com/investire/azioni/telco-la-svalutazione-della-quota-in-telecom-affonda-il-bilancio

 

  By: angelo on Martedì 16 Agosto 2011 14:40

Non si capisce come mai quando un soggetto compra e' un investitore benefattore mentre quando vende diventa un rivoltante speculatore. =================================================== Mai detto questo. Il mio punto era completamente diverso..... ma chissà perchè non sono stupito del fraintendimento.... :).

 

  By: pana on Martedì 16 Agosto 2011 14:26

gia nel 1992 l oligarchia finanziaria dollarocentrica aveva colpito il serpente monetario , avevano gia capito che l 'euro poneva un serio pericolo al dominio del dollar standard.. il film inizia da molto piu lontano..

 

  By: Morphy on Martedì 16 Agosto 2011 14:06

"L'attacco speculativo non è partito dopo un vertice UE o su una particolare notizia sui debiti pubblici o altro. E' partito il 24/06 verso mezzogiorno, quando una ondata di vendite fuori proporzioni (per il nostro mercatino) ha fatto sospendere per la prima volta i nostri bancari. Senza motivi apparenti. La cosa si è ripetuta nei giorni successivi. Chi ha agito non voleva "solo" vendere (il reale venditore fa di tutto per non farsi vedere).... voleva provocare una rovinosa rottura delle quotazioni e del sentiment..." Certi tipi di movimenti, come quello dei giorni scorsi, è da ritenersi "irrazionale" (ed uso le virgolette). Dire quello che c'è scritto sopra implica che la cosa più saggia sarebbe quella di spegnere i PC e darsi all'ombrellone. Mentre nell'analisi complottista nulla può essere provato (ma solo immaginato), nel caso in cui si sostiene che i crolli siano movimenti irrazionali, possiamo avere delle conferme sensate. Detta in modo spiccio, siamo nel campo della sincronia. Duncan Watts (ma già prima Granovetter) ha sviluppato un'idea (alcuni modelli) in cui ipotizza che un insieme di persone, possano avere vari livelli di soglia di reazione (a un determinato evento) e che ci sia una distribuzione uniforme della soglia che varia da 0 a n. Tagliando corto: uno parte e quello che ha il livello di soglia più vicino imita e via cosi fino a che tutto il domino cade. Penso che questa idea possa essere applicata anche alla speculazione, cioè i movimenti iniziano e non si sa bene quando finiscono. Questo discorso è relativo solo ai crolli ovvio. Poi le tendenze hanno un'altra interpretazione. Ma nessuna spiegazione deve includere che i mercati siano orticelli di pochi che fanno il mazzo ai tanti. morphy

 

  By: antitrader on Martedì 16 Agosto 2011 13:06

"Ma questa - a casa mia - si chiama speculazione" I concetti un po' strambi hanno sempre un fascino indiscreto. Non si capisce come mai quando un soggetto compra e' un investitore benefattore mentre quando vende diventa un rivoltante speculatore. Quello che invece dovrebbe far inorridire e' la sciagurata difesa da parte delle istituzioni di quelli che hanno avuto l'ardire di ingozzarsi di ciofeghe e adesso se la fanno addosso via via che prendono coscienza del valore di quelle (le ciofeghe). In un capitalismo che appena si rispetti chi ha comprato obbligazioni e azioni delle banche (sopratutto italiane) dovrebbe gia' essere stato azzerato, invece lo si tiene in vita con un accanimento terpeutico degno di un integralista ciellino.

 

  By: alevion on Martedì 16 Agosto 2011 12:57

eccellente analisi solo i bagnanti sotto l'ombrellone potevano credere che ci fosse una logica quando il downgrade del debito usa e' stato seguito dal record storico dei bond americani su molte scadenze. e' una guerra senza spargimenti di sangue ed il dramma e' che molti di quelli chhe sono in trincea non hanno ancora capito che cio che sibila sulle loro teste sono proiettili e non la tramontana

 

  By: defilstrok on Martedì 16 Agosto 2011 12:51

Chi ha agito non voleva "solo" vendere (il reale venditore fa di tutto per non farsi vedere).... voleva provocare una rovinosa rottura delle quotazioni e del sentiment. ... i debiti sovrani... sono stati solo il pretesto per scatenare una ondata di cavallette che hanno una potenza di fuoco spaventosa... decideranno "loro" quando fermarsi..... dunque non ci sono argini logici al ribasso. Questa - a casa mia - si chiama speculazione... ........................ Considerazioni perfette e insindacabili