Uscire dall'Euro

 

  By: gianlini on Lunedì 28 Settembre 2015 18:37

Perché la Lega ha usato toni molto forti verso gli stranieri e gli immigrati, mentre non lo ha fatto con gli operai.... certo, col tempo è riuscita a farsi votare anche da un po' di meridionali, ma nel frattempo come abbiamo sottolineato altre volte , anche il termine "terrone" ha assunto una connotazione più sfumata fino quasi a diventare un appellativo divertente la Lega si è giovata della politica pro-immigrazione nell'accapparrarsi il voto degli operai proprio perché a differenza del biologo o del professore di latino per i quali non costituiscono una minaccia, gli immigrati sono diretti concorrenti per lo stesso motivo, gli immigrati vecchi non vorranno immigrati nuovi

 

  By: Gano di Maganza on Lunedì 28 Settembre 2015 18:23

#i#

 

  By: Ferpa on Lunedì 28 Settembre 2015 18:18

"Ferpa, i primi immigrati sono qui da più di 20 anni ed i loro figli iniziano ad essere cittadini italiani" Gianligi chiediti quanti degli immigrati hanno ottenuto la cittadinanza italiana . Questi effettivamente potrebbero trarre beneficio da una norma che discrimina gli stranieri sul lavoro ma sono una esigua minoranza mentre tutti gli altri che conservano la cittadinanza straniera ne verrebbero penalizzati e ne sono perfettamente consapevoli .

 

  By: gianlini on Lunedì 28 Settembre 2015 17:55

Ferpa, i primi immigrati sono qui da più di 20 anni ed i loro figli iniziano ad essere cittadini italiani questo avverrà via via con i figli di tutti quelli che sono qui, quella norma finisce per favorire proprio loro, quindi perché dovrebbero essere contrari? se votano sono ormai cittadini italiani, se restano "stranieri" nemmeno votano, non pensi?

 

  By: Ferpa on Lunedì 28 Settembre 2015 17:47

Gianligi i motivi per cui quasi tutti gli immigrati anche quelli già sistemati sarebbero contrari alla regola suggerita da Oscar sono molti, tipo : - se un immigrato perdesse il lavoro con quella regola non ne troverebbe più un altro - il meccanismo dei ricongiungimenti famigliari funziona solo se i nuovi arrivati possono inserirsi nel mondo del lavoro - in generale una norma che discriminasse lo straniero non sarebbe dagli stranieri ben vista anche se non li colpisse personalmente perchè aprirebbe una porta che è molto meglio per loro tenere chiusa .

 

  By: gianlini on Lunedì 28 Settembre 2015 16:48

tu pensi che gli immigrati già presenti sul territorio nazionale e che in genere si sono conquistati quel poco che hanno con sudore e sacrificio, guardino con simpatia all'arrivo di nuovi concorrenti? avendo una volta per caso assistito ad una manifestazione CGIL ho l'impressione che ad essere politicizzati a sinistra siano in gran parte solo gli africani, i quali da operai di grandi complessi industriali (fonderie, industrie pesanti) sono inglobati nei sindacati - se un operaio incaxxato in manifestazione fa paura, vi assicuro che un operaio senegalese di 1,90 m ne fa ancora di più!; viceversa la maggior parte degli altri immigrati è atomizzata in mille lavorini e lavoretti, spesso da liberi professionisti e non credo proprio abbiano tutta questa voglia di votare chi gli porta in casa delinquenti e nuovi concorrenti e' ovvio che non voteranno mai lega, ma secondo me ad esempio Berlusconi....piace a molti più di loro di quanto si pensi.... Ieri ero a Venezia, dopo tanti anni, e sono rimasto stupitissimo dal fatto che tutte le bancarelle di vendita di prodotti turistici, alimentari, frutta, acqua, panini sono in mano a bengalesi e cingalesi, così come qualche esercizio commerciale, negozietti o piccoli supermarket! oltre ai soliti cinesi che vengono pellame...

 

  By: Ferpa on Lunedì 28 Settembre 2015 16:37

Perchè il partito di Renzi ha negli immigrati il suo bacino elettorale potenziale .

 

  By: gianlini on Lunedì 28 Settembre 2015 16:24

Ferpa,...e perché non potrebbe proporla REnzi? tra l'altro è già al governo...farebbe anche prima...

 

  By: Ferpa on Lunedì 28 Settembre 2015 16:19

Ineccepibile Oscar . Mi stupisco che Salvini non l'abbia già proposto .

 

  By: traderosca on Lunedì 28 Settembre 2015 16:17

Tagliamo la testa al toro. In materia di lavoro,diritto alla casa,asili,scuole,sussidi,ecc. una legge,ordinanza,ecc. dove la priorità a parità di requisiti deve essere data a un italiano,è chiaro se richiesta la conoscenza di 4 lingue oppure la raccolta dei pomodori e nessun italiano si presenta,va bene l'extra........come in altri paesi esiste questa regola.

 

  By: gianlini on Lunedì 28 Settembre 2015 16:10

dici? non mi sembra di esserlo... il concetto cmq è molto semplice....la globalizzazione, l'immigrazione, ecc.ecc. rende possibile a chi ha la capacità di "scegliere" di ottimizzare le proprie scelte e di ottenere un vantaggio; viceversa, chi è nella posizione di non poter scegliere, o è troppo debole, deve subire e si trova in posizione più svantaggiata rispetto alla situazione senza globabizzazione e immigrazione l'esempio della slovacca è lampante....

 

  By: Gano di Maganza on Lunedì 28 Settembre 2015 14:51

Gianlini, oggi ti vedo acido... ;-)

 

  By: gianlini on Lunedì 28 Settembre 2015 14:49

tu spero gli abbia tolto il saluto, visto che ha preferito un'immigrata ad un'italiana

 

  By: Gano di Maganza on Lunedì 28 Settembre 2015 14:46

Un mio amico che aveva una birreria all' aperto in un villaggio in campagna vicino al mare, ha svoltato sulla concorrenza mettendoci una slovacca, alta, bionda, che non si faceva mancare nulla, mi pare di Bratislava. Non so se parlasse l' inglese... ;-)

 

  By: gianlini on Lunedì 28 Settembre 2015 14:36

forse Gano, non ci capiamo proprio se io scrivo russe, non mi sto riferendo a moldave o bulgare e tanto meno ad ucraine se scrivo russe intendo russe - a Milano lavorano in moltissimi negozi di fascia medio alta, e in molti bar o ristoranti (sempre di fascia medio alta)....abituate a servire una clientela internazionale, sanno perfettamente l'inglese (oltre a russo e italiano) PS le baltiche sanno tutte l'inglese a livelli molto alti...iniziano semmai a non studiare più il russo.... http://nuvola.corriere.it/2015/03/29/aaa-cercasi-commesse-del-lusso/ Articolo 1 seleziona ben 60 risorse da inserire presso nuove aperture di boutique all’interno dell’Outlet The Mall in provincia di Firenze. E’ fondamentale la conoscenza della lingua straniera, dato l’enorme afflusso di clientela internazionale. Vediamo quali sono le figure ricercate, i requisiti e come candidarsi: ◾ 10 Sales Assistant Madrelingua Russa: riportando al boutique manager, le figure si occuperanno di supportare i colleghi nella vendita, con clientela italiana ed internazionale. Si richiedono i seguenti requisiti: madrelingua / ottima conoscenza lingua russa, buona conoscenza lingua italiana, buona conoscenza lingua inglese, predisposizione a contesti di lusso. ◾10 Sales Assistant Madrelingua Cinese: riportando al boutique manager, le figure si occuperanno di supportare i colleghi nella vendita, con clientela italiana ed internazionale. Si richiedono i seguenti requisiti: madrelingua / ottima conoscenza lingua cinese, buona conoscenza lingua italiana, buona conoscenza lingua inglese; predisposizione a contesti di lusso. + ◾10 Sales Assistant Madrelingua Araba: riportando al boutique manager, le figure si occuperanno di supportare i colleghi nella vendita, con clientela italiana ed internazionale. Si richiedono i seguenti requisiti madrelingua / ottima conoscenza lingua araba, buona conoscenza lingua italiana, buona conoscenza lingua inglese, predisposizione a contesti di lusso. ◾10 Sales Assistant Ottimo Inglese: riportando al boutique manager, le figure si occuperanno di supportare i colleghi nella vendita, con clientela italiana ed internazionale. Si richiedono i seguenti requisiti: precedente esperienza nel ruolo di vendita in boutique di lusso, ottima conoscenza lingua inglese, predisposizione a contesti di lusso.